Pei italia (it)

  • 1,202 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,202
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
3
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide















Transcript

  • 1. PROGETTO COMENIUS 2008-2010 Stratégies Educatives Pour une Insertion Adaptée
  • 2. COS’È IL PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO? (PEI) • E’ il documento che raccoglie tutti gli interventi scolastici ed extrascolastici, funzionali allo sviluppo del progetto di vita. • Contiene: • scheda anagrafica dell’alunno • diagnosi clinica sintetica e curriculum sanitario • Storia personale e contesto socio ambientale • Caratterizzazione dei punti di forza e delle criticità (sintesi degli assi del PDF) • Organizzazione degli interventi: strutturazione oraria, frequenza di sedute riabilitative, laboratori, attività di classe… • Programmazione educativa • Programmazione didattica: obiettivi, metodi, contenuti, strategie, verifica e valutazione.
  • 3. I TEMPI DELLA COSTRUZIONE DEL PEI Settembre Elaborazione del PDF in collaborazione con l’ASL Elaborazione del P. E. I. in collaborazione con l’ ASL, Novembre la famiglia, gli enti locali, i terapisti della riabilitazione… Monitoraggio delle attività e degli obiettivi del P. E. I.; Febbraio eventuali modifiche, ristrutturazione, riorientamento del progetto Verifica e bilancio finale degli obiettivi del P. E. I.; Maggio previsione dei traguardi formativi per il successivo anno scolastico
  • 4. ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI SCOLASTICI Curricolare Mista In classe durante le attività In ambienti attrezzati per In classe per tutte le più “integranti” (discipline attività di piccolo gruppo o di attività programmate espressive, sportive, attività di laboratorio in coincidenza ascolto e di orientamento…) delle discipline più complesse In relazione alla tipologia e alla gravità dell’handicap
  • 5. ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI SCOLASTICI Curricolare Mista In classe durante le attività In ambienti attrezzati per In classe per tutte le più “integranti” (discipline attività di piccolo gruppo o di attività programmate espressive, sportive, attività di laboratorio in coincidenza ascolto e di orientamento…) delle discipline più complesse In relazione alla tipologia e alla gravità dell’handicap
  • 6. ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI SCOLASTICI Curricolare Mista In classe durante le attività In ambienti attrezzati per In classe per tutte le più “integranti” (discipline attività di piccolo gruppo o di attività programmate espressive, sportive, attività di laboratorio in coincidenza ascolto e di orientamento…) delle discipline più complesse In relazione alla tipologia e alla gravità dell’handicap
  • 7. OBIETTIVI EDUCATIVI DEL PEI • Sviluppo dell’area del sè • Consolidamento dell’area affettivo-relazionale • Sviluppo della socializzazione • Consolidamento dell’autonomia personale e sociale • Acquisizione di abilità sociali • Sviluppo delle capacità logiche e cognitive • Capacità di operare scelte consapevoli
  • 8. STRATEGIE DI INTERVENTO Attività per fasce di livello Apprendimento cooperativo In raccordo alla Semplificazione dei contenuti; programmazione di classe schematizzazioni; focalizzazione sui nuclei essenziali Utilizzo di software ad hoc In funzione degli obiettivi educativi Laboratori espressivi, sportivi… a classi aperte Tutoraggio tra pari Interventi mirati a bisogni specifici
  • 9. FASI DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Sanitario 1) Accertamento dei Sociale prerequisiti di base Psicologico Situazione didattica di partenza lungo 2)Definizione degli obiettivi medio termine breve
  • 10. FASI DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Equipollenti, cioè curricolari con semplificazione dei contenuti ed obiettivi minimi 3) Contenuti Differenziati, cioè con contenuti ed obiettivi personalizzati 4) Metodologie operative: i mezzi con cui si “opera” didatticamente 5) Verifica e Valutazione: indicazione dei criteri di verifica e delle modalità di valutazione
  • 11. MODALITÀ DI VALUTAZIONE La valutazione degli alunni disabili, quadrimestrale ed annuale, viene effettuata sulla base degli obiettivi del P.E.I, ed afferisce agli ambiti Educativo Formativo Didattico
  • 12. MODALITÀ DI VALUTAZIONE La valutazione degli alunni disabili, quadrimestrale ed annuale, viene effettuata sulla base degli obiettivi del P.E.I, ed afferisce agli ambiti Educativo Formativo Didattico
  • 13. MODALITÀ DI VALUTAZIONE La valutazione degli alunni disabili, quadrimestrale ed annuale, viene effettuata sulla base degli obiettivi del P.E.I, ed afferisce agli ambiti Educativo Formativo Didattico
  • 14. MODALITÀ DI VALUTAZIONE La valutazione degli alunni disabili, quadrimestrale ed annuale, viene effettuata sulla base degli obiettivi del P.E.I, ed afferisce agli ambiti Educativo Formativo Didattico