Your SlideShare is downloading. ×
Istituto I.P.S.A.A. “D. Aicardi” di Sanremo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Istituto I.P.S.A.A. “D. Aicardi” di Sanremo

5,107
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
5,107
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1.
    • Presentazione della Struttura scolastica
    • L’Istituto I.P.S.A.A. “D. Aicardi” di Sanremo comprende due realtà: la sede centrale dell’I.P.S.A.A. e la sede aggregata dell’I.P.S.S.C.T. di Sanremo.
    • La sede centrale dell’I.P.S.A.A. è ubicata sulla collina sovrastante Sanremo, in Strada Maccagnan 37, ed è formata dalle seguenti strutture:
    • Istituto
    • Convitto
    • Azienda Agraria
    • La sede aggregata dell’I.P.S.S.C.T. è formata da due plessi, entrambi situati in Corso Cavallotti, uno dei quali è immerso nei famosi Giardini di Villa Ormond .
    • Per informazioni è possibile contattare:
    • Sito web www.ist-aicardi.it
    • Email [email_address]
    • [email_address]
  • 2. Spazi e laboratori L’I.P.S.S.C.T. dispone delle seguenti aule speciali adibite alla didattica di laboratorio e a particolari attività: 1 laboratorio linguistico; 2 laboratori di informatica; 1 palestra con 2 spogliatoi; 1 aula udienze (adibita anche a biblioteca e contenente 1 postazione multimediale). Oltre alle aule ed alle attrezzature tradizionali, la scuola è dotata di fotocopiatrici, fax, lavagna luminosa, televisori, videoregistratori ed un proiettore per diapositive. L’I.P.S.A.A. dispone delle seguenti aule speciali : 1 laboratorio di informatica; 1 laboratorio di biologia; 1 laboratorio di chimica; 1 laboratorio a carattere tecnico professionale: l’azienda. In ottemperanza alla normativa vigente, è previsto un Responsabile della Sicurezza , che ha il compito di garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori e degli utenti.
  • 3.
    • Il Convitto
    • Il Convitto è una struttura annessa alla sede centrale dell’Istituto ed è nata in risposta alle particolari esigenze dell’utenza scolastica. Esso, infatti, accoglie alunni provenienti da località distanti e/o residenti in località disagiate rispetto all’Istituto.
    • Tale struttura oltre ad offrire:
    • vitto (colazione, pranzo, merenda e cena) presso la mensa interna all’Istituto;
    • alloggio in camere da 3 – 4 posti
    • provvede anche all’organizzazione delle seguenti attività, seguite ed assistite da educatori e personale docente:
    • studio collettivo assistito per singole materie;
    • studio individuale;
    • attività ricreative, culturali e sportive.
    • Il Convitto segue le attività didattiche programmate nel POF ed è direttamente coinvolto in alcuni progetti quali:
      • Scambio culturale con Scuole di Agraria Estere;
      • Orientamento per la Scuola Media
      • Convenzione con l’ Università di Torino .
  • 4.
    • L’azienda agraria
    • L'azienda agraria, con una superficie di circa 10.000 mq. di serre in vetro, strutturata con impianti razionali e moderni, curata da tecnici motivati permette di attuare:
    • prove brevettuali in collaborazione con il Ministero delle Risorse Agricole;
    • collezioni varietali in collaborazione con la Regione Liguria ed alcuni tra i più importanti Vivai Europei;
    • dimostrazioni di tecniche colturali in collaborazione con Associazioni di Categoria e Cooperative di produttori.
    • Importanza prioritaria viene data alle tipiche colture floricole locali:
    • • fiore reciso, piante in vaso fiorite, piante da interno, piante da esterno, piante aromatiche, piante succulente e cacteae.
    • L'azienda, luogo di test, di dimostrazione e di sperimentazione in relazione alla professione, risulta essere un valido supporto pedagogico per gli studenti che frequentano il nostro Istituto.
    • L'Istituto ha attivato proficue collaborazioni con Enti Pubblici della zona per completare, con attività teorico-pratica, una specializzazione in un settore dove sempre crescente è la richiesta di qualificazione.
    • Questi gli Enti:
    • • Giardino Botanico e Palmetum di Villa Ormond - Sanremo.
    • • Giardini Botanici di Villa Hambury - Ventimiglia
    • • UCFlor - Mercato Internazionale dei Fiori di Sanremo
    • • Corpo Forestale dello Stato - Imperia
    • • Istituto Regionale per la floricoltura - Sanremo
    • Per acquisire specifiche competenze professionali in stretto collegamento con il territorio e la realtà produttiva locale, i nostri alunni svolgono stages presso Aziende Floricole della Riviera dei Fiori
  • 5.
    • Scambi culturali
    • L'Istituto collabora con tre Istituti Agrari di Paesi Membri dell' EU, specializzati in Corsi di Formazione Statale sulla Floricoltura, sul Vivaismo, sulla Progettazione degli Spazi Verdi e dei Giardini:
    • Clusius College - Agrarisch Opleidings Centrum Alkmaar (Olanda)
    • Lycèe Tecnologique Agricole et Horticole Antibes (Francia)
    • Ecole Superieure d'Agricolture d'Angers (Francia)
    • Con questi Istituti ogni anno vengono realizzati scambi culturali, visite di istruzione, stages collegati alle esigenze del mondo del lavoro, con l’obiettivo di migliorare:
    • le conoscenze professionali nei settori specifici
    • le capacità di apprendimento delle lingue straniere
    • le capacità di lavorare in team eterogenei per cultura e formazione.
    • Tali cooperazioni europee intraprese prevedono le seguenti attività:
    • scambi di informazioni sullo Stato, regione e cultura degli Istituti partner
    • scambi di informazioni tra studenti via e-mail
    • progettazioni di allestimenti utilizzando materiale proveniente dall’ambiente circostante
    • progettazione per eventuali altri lavori di cooperazione.
  • 6. BIENNIO MONOENNIO BIENNIO POST - QUALIFICA QUALIFICA PROFESSIONALE Profili professionali e articolazioni curricolari Il percorso scolastico previsto dall’Istituto Professionale è articolato nel seguente modo:
  • 7. IPSAA IPSSCT BIENNIO MONOENNIO OPERATORE AGROAMBIENTALE BIENNIO AGRO TECNICO BIENNIO COMUNE MONOENNIO OIT MONOENNIO OGA BIENNIO TGA BIENNIO TST
  • 8.
    • Istruzione e Formazione
    • L’Istituto ha avviato da tre anni la procedura di accreditamento presso la Regione Liguria, inserendosi così circuito regionale della formazione professionale (obbligo formativo, formazione superiore, formazione continua, area dello svantaggio e fasce deboli, ecc).
    • Attività per l’obbligo formativo
    • Al fine di rispondere adeguatamente alle direttive del Piano di Lisbona , inerenti all’abbandono scolastico, l’Istituto ha realizzato un progetto di Istruzione e Formazione, cogestito con l’Ente di Formazione CNOS FAP ( F ormazione A ggiornamento P rofessionale), avviando tre corsi integrati triennali rivolti ad allievi di età compresa tra i 14 ed i 18 anni:
    • Corso Operatore Commerciale - Addetto alle Vendite
    • Corso Operatore Servizi di Impresa
    • Corso Operatore Turistico Alberghiero - Addetto ai Servizi Turistici
  • 9. Integrazione scolastica L’Istituto è particolarmente attivo nell’area dello svantaggio, infatti, i due indirizzi consentono un proficuo inserimento sociale degli alunni diversamente abili . Nelle due sedi, al fine di programmare tempestivamente gli interventi didattici e di monitorare i vari percorsi proposti e approvati, si sono costituite due commissioni, formate da: il Dirigente Scolastico, un referente per ogni sede e gli insegnanti di sostegno, in costante collaborazione con i referenti Usl e le famiglie. Nell’Istituto sono presenti le seguenti tipologie di handicap : Per favorire l’integrazione scolastica anche per gli alunni stranieri , che sono in numero sempre crescente nella realtà demografica imperiese, vengono organizzati corsi di alfabetizzazione, con bisogni educativi speciali monitorati e potenziati all’interno del Progetto AMELIA . Numero totale alunni Fisico 1 Psichico (cognitivo – relazionale) 28 Sensoriale 2
  • 10. Progetti e attività per alunni diversamente abili L’Istituto ha attivato i seguenti progetti operativi per alunni con bisogni educativi speciali (BES): SCHEDA SINOTTICA DEI PROGETTI IPPOTERAPIA PROGETTI DESTINATARI FINALITÀ METODI MEZZI IPPOTERAPIA Alunni diversabili dell’Istituto con PEI differenziato
    • Miglioramento dell’autonomia personale e dell’autostima;
    • miglioramento della sensibilità personale mediante relazione con l’animale;
    • miglioramento delle capacità relativa all’area di coordinazione;
    • potenziamento delle abilità attentive.
    • TRE Fasi
    • “ IPPOTERAPIA” (approccio iniziale al cavallo e conoscenza dei fattori contestuali)
    • “ RIEDUCAZIONE E VOLTEGGIO”(si svolge a cavallo con l’intervento attivo dell’istruttore)
    • “ EQUITAZIONE SPORTIVA PER DIVERSABILI” (svolgimento di attività di scuderia e di equitazione presportiva)
      • Centro Ippico Solaro di Sanremo
      • Istruttori F.I.S.E.
      • Insegnanti accompagnatori
      • Automezzo dell’Istituto
  • 11. LABORATORIO CERAMICA PROGETTI DESTINATARI FINALITÀ METODI MEZZI LAB.CERAMICA Alunni diversabili dell’Istituto (I-V anno) con PEI differenziato
    • Sviluppo della percezione tattile e visiva;
    • Interiorizzazione delle principali nozioni topologiche (dentro-fuori, alto-basso, vicino-lontano, destra-sinistra);
    • Arricchimento della coordinazione oculo-manuale e della coordinazione dinamica delle mani intesa come motricità fine attraverso la manipolazione e lo sviluppo dell’osservazione degli effetti prodotti sui materiali;
    • Sviluppo del senso estetico personale;
    • Socializzazione, confronto, collaborazione.
    • Manipolazione guidata, conoscenza delle impronte e delle tracce;
    • Tecnica del calco in gesso e conseguente sviluppo dei concetti di negativo e positivo;
    • Tecnica del bassorilievo (lucignolo e palline);
    • Tecnica della sfoglia;
    • Visita guidata al laboratorio e al museo della ceramica di Badalucco (uso della trafila e di altre attrezzature).
    • Esperto esterno della Scuola di Ceramica
    • Aula scolastica adeguatamente attrezzata
    • Acquisto materiali
    • Insegnanti di sostegno
    • Automezzo dell’Istituto
  • 12. JUDO PROGETTI DESTINATARI FINALITÀ METODI MEZZI JUDO Alunni diversabili dell’Istituto (I-V anno) con PEI differenziato
    • schema corporeo
    • coordinazione ed equilibrio
    • rilassamento
    • adattamento al tempo (ritmo)
    • strutturazione spaziale
    • esercizi di rilassamento
    • affinamento del gesto sopprimendo tensioni muscolari superflue
    • facilitazioni dell’elaborazione dell’immagine corporea.
    • Istruttore qualificato Federazione Italiana Judo
    • Insegnanti di sostegno
    • Struttura palestra scolastica
    • Acquisto tatami e abbigliamento specifico
  • 13. TENNIS PROGETTI DESTINATARI FINALITÀ METODI MEZZI TENNIS Alunni diversabili dell’Istituto (I-V anno) con PEI differenziato
    • Affinamento e consolidamento degli schemi motori di base, della coordinazione dinamica generale e della strutturazione spazio-temporale;
    • svilupppo della coordinazione oculo-manuale,
    • acquisizione della capacità di controllo motorio ed educazione respiratoria:
    • graduare le attività dal più semplice al più difficile, -
    • fissare ogni passo dell’apprendimento sia ripetendo l’esercizio fino all’automazione sia riuscendo a collocarlo nel comportamento motorio globale degli alunni.
    • Circolo Tennis Foce di Sanremo e maestro federale F.I.T.
    • Insegnanti di sostegno
    • Automezzo dell’Istituto con autista