Your SlideShare is downloading. ×
0
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
La Biblioteca Digitale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

La Biblioteca Digitale

1,086

Published on

ppt on digital library

ppt on digital library

Published in: Education, Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,086
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
28
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La biblioteca digitale valentina comba MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO “ Conservazione e gestione delle raccolte e collezioni in archivio e biblioteca e trattamento informatico dei flussi documentali” Ravenna, anno accademico 2002-2003
  • 2. INTRODUZIONE
    • La biblioteca digitale:
    • Storia del concetto di digital library:
    • - library: collezione
    • definizioni comparative:
    • virtual library
    • electronic library
    • hybrid library
    • digital library
  • 3. Definizioni (1)
    • “ A digital library is an assemblage of digital computing, storage and communication machinery together with the content and software needed to reproduce, emulate and extend the services based by conventional libraries based on paper and other material means of collecting, cataloguing, finding and disseminating information”
    • Digital Library Workshop, 1994
    • (Gladney et al.)
  • 4. Definizioni (2)
    • A digital library is much more than just the collection of material in its repositories. It provides a variety of services to all of its users (both humans and machines, and producers, managers, and consumers of information). Thus we start our definition with the notion of the collection of services that the digital library represents.
    • B.Leiner Stanford
  • 5. Definizioni (3)
    • It was noted, however, that the concept of a "digital library" is not merely equivalent to a digitized collection with information management tools. It is rather an environment to bring together collections, services, and people in support of the full life cycle of creation, dissemination, use, and preservation of data,information, and knowledge. The challenges and opportunities that motivate an advanced digital library research initiative are associated with this broad view of digital library environment.
    • Workshop on distributed knowledge work environment, Santa Fe
    • 1997
  • 6. Al di la’ delle definizioni
    • Che cos’è una biblioteca
    • Quali sono gli aspetti costanti e rilevanti che – attraverso il tempo e le applicazioni tecnologiche – caratterizzano
    • il rapporto tra biblioteca e utente
    • Quali sono gli aspetti sociali che caratterizzano il rapporto fra utente e biblioteca digitale
    • Quali sono gli aspetti economici che caratterizzano la produzione intellettuale e il suo uso
    • Quali sono i nuovi aspetti legali di questo ambiente
  • 7. Aree in cui si articola il corso
    • Contesto
    • L’evoluzione delle biblioteche in rete
    • Storia della biblioteca digitale
    • Aspetti tecnologici - Open Archives
    • Aspetti sociali: comunicazione e e apprendimento
    • Aspetti giuridici
    • Progetti in corso
  • 8. Riferimenti 1. lezione
    • Bibliografia della 1. lezione. La numerazione si riferisce alle slides.
    • 2. Cfr. F.Metitieri R.Ridi. Biblioteche in rete.- Bari: Laterza, 2002, p.49
    • 3. Gladney HM et al. Digital Library: Gross Structure and Requirements: Report from a March 1994 Workshop
    • http://www.csdl.tamu.edu/DL94/paper/fox.htm
    • 4. B.Leiner Scope of the Digital Library
    • http://www.dlib.org/metrics/public/papers/dig-lib-scope.html# services
    • 5. Workshop on distributed knowledge work environment: digital libraries, Santa Fe1997 http://www.si.umich.edu/SantaFe/
  • 9. L’evoluzione delle biblioteche in rete
    • L’accesso all’informazione prima di Internet:
    • - la cooperazione (catalogazione partecipata e derivata)
    • repertori e banche dati
    • i primi opac
    • la disseminazione dell’informazione e altre forme di comunicazione
  • 10. cooperazione
    • Catalogazione derivata: i primi consorzi (OCLC,BLCMP, ecc.)
    • Evoluzione dei sistemi di automazione per le biblioteche
    • UNIMARC: versione unificata europea del MAchine Readable Catalogue (MARC)
    • Catalogazione partecipata: SBN
  • 11. repertori e banche dati
    • indici, repertori e servizi di abstracting: strumenti essenziali per la ricerca scientifica
    • modalità di realizzazione del servizio
    • evoluzione tecnologica: dalle schede perforate all’information retrieval
    • I cd-rom
    • i primi collegamenti via rete
  • 12. i primi opac
    • il catalogo a schede
    • le macchine da scrivere con la memoria
    • automazione della catalogazione: sviluppo del software e differenze di hardware
    • i primi opac: funzioni principali
    • riflessi sulle regole catalografiche
  • 13. disseminazione dell’informazione
    • Periodici scientifici: gli albori
    • Tipi di comunicazione scritta
    • Dai repertori ai bollettini di aggiornamento (“current awareness”, “sdi”)
    • Altre forme di comunicazione: l’invisible college
  • 14. Internet
    • Storia di Internet
    • Primi utilizzi: la posta elettronica,
    • liste di discussione, newsgroups,
    • Lo sviluppo delle reti
    • In Italia: GARR
    • L’invenzione del World Wide Web
    • Reti e biblioteche
  • 15. Le biblioteche in rete.1
    • I siti web delle biblioteche
    • Come cambiano gli opac
    • Banche dati: l’integrazione con i periodici elettronici
    • i primi periodici elettronici
    • Il processo editoriale
    • accordi con banche dati
    • DOI: digital object identifier
    •  CrossRef
  • 16. Le biblioteche in rete. 2
    • Come cambiano:
    • i sistemi di catalogazione: FRBR
    • l’accesso ai documenti: document delivery e prestito interbibliotecario (http://www.iccu.sbn.it/sbnonlin.html)
    • i nuovi opac (Z39.50)
    • multiopac e metaopac
  • 17. Le biblioteche in rete.3
    • Gli archivi di eprints: storia dei primi archivi
    • Gli e-books: gestione e problematiche (*)
    • Subject gateways: cosa sono e a quali necessità rispondono
    • … .
    • Nuove esigenze: dalla cooperazione ai consorzi…..
    • (*) Interesting development...I have yet to find someone that was thrilled to
    • be reading an e-book, but I guess some do prefer them. Many of our
    • computer scientists and computer engineers absolutely hate them. I think
    • they simply need a break from their devices and reading good old books is
    • one area they want left alone.
    • Matt Marsteller (DIG_REF list, 20/2/03)
  • 18. Riferimenti 2. lezione
    • 14. Breve storia delle reti (da Itapac in poi) http://www. liberliber . it /biblioteca/c/calvo/internet_96/ html /testo/03_la_te. htm
    • La mappa della rete GARR-B
    • http://www. garr . it / mappagarr / garr -b- mappagarr . shtml
    • Storia di Internet
    • http://www. internetvalley . com /intval1. html
    • Storia del worl wide web
    • http://www.w3. org / History . html
    • 15. Storia di CrossRef
    • http://www.dlib.org/dlib/may01/brand/05brandhtml
  • 19. Riferimenti 2. Lezione (segue)
    • 16. Opac SBN e SBN online: F.Metitieri R.Ridi. Biblioteche in rete.- Bari: Laterza, 2002, p
    • Sito FRBR http://www. ifla . org /VII/s13/ wgfrbr / wgfrbr . html
    • 17. Bachrach, Steven, et al.INTELLECTUAL PROPERTY:Who
    • Should Own Scientific Papers? Science 1998 281: 1459-1460
    • http://www. sciencemag . org /search. dtl
    • Esempi di subject gateways: SOSYG http://www. esrc . bris . ac . uk /
    • ADAM http:// adam . ac . uk / BIOME http:// biome . ac . uk /
  • 20. La biblioteca digitale: aspetti tecnici e descrittivi
    • Concetti chiave sulla biblioteca digitale: le definizioni di William Arms.
    • Oggetto digitale composto da:
    • Contenuto
    • Proprietà
    • “ transactional log”
    • “ handle”
    • Importanti: contesto (framework) e l’uso sociale.
    • http://www.dlib.org/dlib/July95/07arms.html
  • 21.  
  • 22. Tipi di files
    • Files di testo: txt, htm, html, sgml, xml,dtd, rtf
    • Files di immagine: tiff,gif, jpeg, xbm, ecc.
    • Files audio: au,aif, rm, mp3, ecc.
    • Files video: mpeg, mpv2, avi, movie
    • Files application: pdf,doc,xls,ecc.
    • Come avviene la digitalizzazione:
    • analogico-  convertitore  digitale
  • 23. Infrastrutture per la biblioteca digitale
    •          l'infrastruttura comunicativa
    •          l'infrastruttura informativa
    •          l'infrastruttura semantica
    •          l'infrastruttura per la protezione delle informazioni
    •          l'infrastruttura dedicata alla conservazione
    •          l'infrastruttura utente
    • * l'infrastruttura collaborativa
  • 24. Progetti per la biblioteca digitale
    • - Digital Library Initiative (DLI) 1 e 2 negli Stati Uniti
    • www.dli2.nsf.gov
    • - DELOS e ERCIM nella Comunita’ Europea
    • www.iei.pi.cnr.it/DELOS
    • www.ercim.org/activity/index.html
    • - Elib, EduLib, ecc. in Gran Bretagna
    • ukoln.bath.ac.uk/elib ; www.hull.ac.uk/edulib
  • 25. Fonti di studio e aggiornamento
    • 1.       D-Lib Magazine (Digital Library Magazine)
    • http://www. dlib . org
    •  
    • 2.       Le conferenze sulla biblioteca digitale dell’ACM Association for Computing Machinery. “ACM Digital Libraries Conferences” si trovano sul sito Joint Conference on Digital Libraries dell'ACM (accesso riservato agli utenti autorizzati; sono comunque disponibili gli abstract e alcuni interventi a testo pieno ad accesso libero)
    • http://www.acm.org/jcdl/about-jcdl.shtml
    •  
    • 3.       Edward A. Fox, Ohm Sornil “Digital Libraries” Capitolo 15 di “Modern Information Retrieval” di Ricardo Baeza-Yates e Berthier Ribeiro-Neto. ACM Press, 2000. ISBN 020139829X
    •  
    • 4.       S. P. Harter “What is a digital libary? Definitions, content, and issues” In Proc. of KOLISS DL 1996: International Conference on Digital Libraries and Information Services for the 21 st Century, Seoul, Korea, Sept. 1996
    • http:// php .indiana. edu /~ harter / korea - paper . htm
    •  
    • Michael Lesk “Practical Digital Libraries: Books, Bytes and Bucks”. Morgan Kaufmann, 1997
  • 26. Fonti di studio e aggiornamento
    • Sito Web dell'IFLA dedicato alle biblioteche digitali Digital Libraries: Resources and Projects http://www.ifla.org/II/diglib.htm
    •  
    • The Digital Library Federation (DLF) http://www.diglib.org/dlfhomepage.htm
    •  
    • The Digital Library Federation (DLF). Public Access Collections Library of Congress. Digital Library Collections
    • http Database online contenente la descrizione di quasi 300 collezioni digitali di biblioteche digitali statunitensi
    • http://www.hti.umich.edu/cgi/b/bib/bib-idx?c=dlfcoll
    •  
    • National Aeronautics and Space Administration (NASA). Public Use of Remote Sensing Data - Core Technologies for the National Information Infrastructure. http://rsd.gsfc.nasa.gov/rsd/
    • ://lcweb.loc.gov/ American Memory. http://lcweb2.loc.gov/amhome.html
    • American Special Collections. http://lcweb.loc.gov/spcoll/spclhome.html
    •  
    • New York Public Libraries http://digital.nypl.org
    •  
    • University of Illinois. Building the Interspace: Digital Library Infrastructure for a University Engineering Community. NSF/DARPA/NASA Digital Libraries Initiative (DLI) project at the University of Illinois at Urbana-Champaign (UIUC) http://dli.grainger.uiuc.edu/
    •  
    • Carnegie Mellon University Informedia Digital Video Library http://www.informedia.cs.cmu.edu
    •  
    • Stanford University. Digital Libraries Project. http://www-diglib.stanford.edu/diglib/index.html
    •  
    • University of California, Berkeley. Digital Library Project. http://elib.cs.berkeley.edu
  • 27. La crisi dell’editoria accademica e gli Open Archives
    • Il meccanismo delle licenze per l’accesso ai periodici elettronici crea distorsioni e strozzature: l’accesso alla documentazione elettronica diventa difficile
    • Numerosi autori criticano questa situazione informativa e i suoi modelli economici: Odlyzko e Harnad, ad es., propongono alternative e nuovi modelli
    • Le soluzioni che si sono affacciate finora:
    • SPARC
    • Riviste Open Access (es.BioMedCentral)
    • OPEN ARCHIVES
    • Public Library of Science
  • 28. Open Archives Initiative
    • Interoperabilità
    • Il convegno di Santa Fe: l’interoperabilità tra archivi
    • Lo studio del protocollo di harvesting
    • Che cos’e’ OAI-PMH Open Archives Initiative-Protocol for Metadata Harvesting)
    • Quali ricadute ha il protocollo:
    • commerciali: SFX
    • Open Source: OpenURL
  • 29. Eprints
    • Service Provider e Data Provider
    • Progetto consortile: il software eprints
    • Cosa vuol dire avere un software “Open Source” per gli archivi ?
    • Lo sviluppo delle iniziative di istitutional repositories da
    • parte delle università
  • 30. La valutazione delle pubblicazioni scientifiche
    • Importanza della valutazione:
    • - fondi di ricerca e di funzionamento
    • - concorsi
    • - progetti nazionali ed europei
    • La citazione delle pubblicazioni
    • - indicatori quantitativi: Impact Factor e numero delle citazioni
    • Limiti delle valutazioni quantitative
  • 31. Biblioteca digitale – valutazioni
    • Le valutazioni sull’uso delle risorse: “reading factor” ?
    • Importanza delle statistiche sull’uso per le università e per la valutazione
    • Il progetto OpCit
    • CiteBase
    • Chi usa Citebase ?
  • 32. Riferimenti 3. lezione
    • 20. W.Y. Arms. Key concepts in the architecture of the Digital Library http://www.dlib.org/dlib/July95/07arms.html
    • 22. Files: Salarelli cit p.44-59
    • 27. www.biomedcentral.com
    • 28. http://www.openarchives.org/
    • http://www.openarchives.org/OAI/openarchivesprotocol.html
    • Cinzia Bucchioni, SFX e OpenURL: gli esperimenti del team di Van De Sompel , Bibliotime, 5 (2002), 2. http://www. spbo . unibo . it / bibliotime / num -v-2/ bucchion . htm
    • 29. www.eprints.org
  • 33. Riferimenti 3. Lezione (segue)
    • 30. J.Gowrishankar, P. Divakar Sprucing up one's impact factor. Nature.401(23 September 1999) 6751p.321-2
    • http://jcrweb.com/
    • 31. http://www.dlib.org/dlib/october99/rusch-feja/10rusch-feja-summary.html
    • http:// opcit . eprints . org / ;
    • http:// citebase . eprints . org / cgi - bin /search
  • 34. Uso sociale della biblioteca digitale
    • Poniamoci delle domande su come si modificano i comportamenti individuali e sociali con l’uso dell’informazioni in rete
    • Il cambiamento dei comportamenti influenza l’uso dei servizi e ne determina la sopravvivenza
    • Nel pensiero dei principali “progettisti” della biblioteca digitale l’uso sociale e l’integrazione dei contenuti è un aspetto importantissimo.
  • 35. Osservazione sui comportamenti sociali
    • L’uso dei primi periodici elettronici
    • La navigazione
    • L’osservazione sull’uso dei contesti di prova della biblioteca digitale (“testbeds”)
    • Aspetti sociali
    • Social informatics: conseguenze sociali delle tecnologie
  • 36. Uso dei periodici elettronici
    • People don't like reading from screens
    • People like to annotate
    • People know how to manipulate paper
    • People don't read journals at their desk
    • People don't sit still while they read
    • People like to browse
    • People don't necessarily want to search
    • People like to find things by accident
    • People use more than the current issue
    • People like stability
    • da C.McKnight:Electronic Journals : What Do Users Think of Them?
  • 37. Diffusione dei servizi e prime osservazioni
    • Open Archives ed evoluzione dell’editoria scientifica-accademica
    • Digital reference
    • Information literacy
    • Software collaborativi
    • … nuove professionalità
  • 38. Le nuove problematiche dell’e-publishing
    • Copyright e pubblicazioni elettroniche
    • Nuove esperienze:
    • SPARC
    • archivi eprints
    • Il progetto RoMEO
    • Uso delle pubblicazioni in rete
    • Che cosa ne pensano gli Autori
    • Qual è il nuovo ruolo dei bibliotecari
  • 39. Digital Reference
    • Cosa è il digital reference ?
    • 24 ore su 24, 7 giorni alla settimana…
    • - I primi esperimenti: Virtual Reference Desk e Library of Congress
    • Lo studio antropologico del comportamento del bibliotecario di reference: Bonnie Nardi e Vicky O’Day
    • La competizione con google e AskJeeves: i servizi 24/7 e la proposta di knowledge base
    • Telefono, e-mail, chatline, voice IP, webcamera: pro e contro
    • Attuale stato dell’arte negli Stati Uniti e nel Regno Unito
    • Seminario all’IFLA 2002
    • Cosa si sta facendo in Italia (P.Gargiulo): Salaborsa, Regione Toscana, Provincia di Milano….
  • 40. Digital reference (segue)
    • Principali requisiti del servizio (e-mail/chat):
    • Bravi bibliotecari di reference (dedicati ?)
    • Collezione di fonti cartacee e online
    • Attitudine ad usare internet e strumenti informatici e ad insegnarli
    • Chiarezza degli scopi e linee guida per lo sviluppo
    • Software
    • Organizzazione bibliotecaria di sostegno
    • Valutazione e correzioni
  • 41. Insegnamento dell’information literacy
    • Ricercare, trovare, selezionare, localizzare, ottenere l’informazione
    • Valutare la propria ricerca
    • Collocare l’informazione nel proprio ambito di lavoro
    • Essere consapevole delle problematiche giuridiche
    • Come insegnare l’information literacy ?
  • 42. Software collaborativi
    • Aspetti sociali dell’uso di “groupware”
    • I rischi studiati in casi pratici
    • Alcuni esempi di “software collaborativi”:
    • - scelta dei lavori per un congresso
    • - questionari
  • 43. Riferimenti 4.lezione
    • 34. V.Comba. Comunicare nell’era digitale. Milano: Editrice Bibliografica, 2000 (capitoli:9, 6 7, 8 – nell’ordine indicato)
    • 35. R. Kling. What is Social Informatics and why does it matter ? http://www.dlib.org/dlib/january99/kling/01kling. html
    • 39. Comba, Valentina. Il reference dal solipsismo alla collaborazione. "Bibliotime" IV (2001) I Marzo www.spbo.unibo.it/bibliotime/num-iv-1/comba.htm
    • Minetto, Sonia. Il valore aggiunto nel servizio di reference: esperienze a confronto. "Bibliotime" 4 (2001), 1 www.spbo.unibo.it/bibliotime/num-iv-1/minetto.htm
    • 41. I metodi per l’apprendimento (Università di Parma) http://www.biol.unipr.it/biblioteca/Information_literacy.htm
  • 44. Aspetti giuridici Il contesto
    • Con l’avvento dell’informazione elettronica sono cambiati gli assetti giuridici e commerciali
    • Accesso invece che “possesso”
    • Le licenze per i periodici elettronici e le banche dati
    • I principali aspetti trattati da una licenza
    • La contrattazione
    • Forza e debolezze delle biblioteche
    • Problematiche per il futuro
  • 45. Aspetti giuridici il copyright
    • Il “copyright” negli Stati Uniti
    • Il concetto di “fair use”
    • La legislazione italiana:
    • Diritto d’autore e diritto di copia
    • Modificazioni introdotte dalla Direttiva Europea
    • Copyright e biblioteca digitale:
    • la protezione degli Autori
    • cedere o non cedere i propri diritti: quali vie intermedie
    • il copyright di materiali digitali pubblicati
  • 46. Aspetti tecnici: metadati
    • Cosa sono i metadati ? “Dati sui dati”
    • “ Esposizione” dei metadati
    • Tipologie di metadati: metadati reperiti dai motori di ricerca; metadati descrittivi semplici; metadati descrittivi complessi
    • Classi di metadati per funzione
    • amministrativi
    • descrittivi
    • sulla conservazione
    • tecnici
    • di utilizzo
    • Metadati e interoperabilità
  • 47. Aspetti tecnici: preservazione
    • Caratteristica delle biblioteche digitali:
    • garanzia della perennità di accesso nello spazio e nel tempo
    • preservazione su altri supporti
    • emulazione dell’ambiente originario
    • trasporto in altri sistemi, hardware e software (migrazione)
  • 48. Aspetti tecnici: accesso a materiali diversi
    • La problematica centrale della biblioteca ibrida
    • interfacce più amichevoli
    • metamotori
    • “ library portals”
    • Alcuni esempi: SFX e Metalib, EnCompass
    • Critiche e prospettive
  • 49. Riferimenti 5. lezione
    • 45. Antonella De Robbio. Copyright. AIDA Informazioni 3-4, 2000
    • http://www.aidainformazioni.it/pub/derobbio342000.html
    • 46. Antonella De Robbio. Metadati: parola chiave per l’accesso alla biblioteca ibrida (Convegno Stelline 2002) http://eprints.rclis.org/archive/00000003/
    • 47. Tammaro cit. (Archiviazione e preservazione) p.165-180
  • 50. Progetti in corso: ALMA DL
    • Struttura del progetto
    • Obbiettivi
    • Strategia e percorsi
    • Stato di avanzamento dei lavori
    • Principali problemi incontrati finora
    • Scadenze
  • 51.  
  • 52.  
  • 53.  
  • 54. Riferimenti 6. lezione
    • Sito Biblioteca Digitale dell’Università di Bologna:
    • http://almadl.cib.unibo.it/
    • Archivio per i materiali didattici
    • http://amscampus.cib.unibo.it
    • Digitalizzazioni
    • http://almadl.cib.unibo.it/risorse_di_ateneo/diglib.php
  • 55. Il futuro delle biblioteche digitali
    • La parola chiave: collaborazione
    • Valutazione dei nuovi servizi
    • Le comunità
    • Ruolo degli “information professionals”

×