• Save
Gis Day Scuole medie
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Gis Day Scuole medie

on

  • 1,676 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,676
Views on SlideShare
1,672
Embed Views
4

Actions

Likes
2
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 4

http://www.montvaldiano.it 2
http://www.slideshare.net 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Gis Day Scuole medie Gis Day Scuole medie Presentation Transcript

    • “ Introduzione ai Sistemi Informativi Territoriali” Comunità Montana Vallo Di Diano Giornata dell’ Informazione Geografica Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 Scuole elementari eMedie GIS day
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Cos’è il GIS DAY?
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 Il GIS Day è un evento a livello mondiale creato per diffondere le tecnologie GIS coinvolgendo Istituzioni, Enti, Aziende, Università, Scuole di tutto il mondo e mostrare a milioni di persone le capacità di applicazione nella vita quotidiana di questi straordinari sistemi. Un GIS, o Sistema Informativo Geografico, non è solo tecnologia software, dati e soluzioni applicative ma anche cultura delle centinaia di migliaia di persone che lavorano nei più diversi settori quali politica, istruzione e imprenditorialità e utilizzano quotidianamente questi sistemi. [email_address]
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Perché la Geografia è importante?
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] La geografia è la scienza che ci consente di trovare risposte alle domande sul mondo che ci circonda, sul dove e perchè sono le cose.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] La cartografia è la rappresentazione di un territorio nei suoi aspetti: naturali e artificiali.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Atlanti e mappamondi carte geografiche: La rappresentazione:
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] .. ma siamo anche aiutati da informazioni geografiche di varia natura, quali:
      • Immagini satellitari
      • Foto aeree
      • Rilievi in campo (GPS)
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Cos’è una Mappa? Le Mappe sono rappresentazioni realistiche del Mondo? No! Mai!
    • Che forma ha la terra? Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] La terra è quasi tonda; ha la forma di una sfera un po’ schiacciata (ma poco!) sui poli.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address]
      • Raggio: 6378 Km
      L’Everest è un minuscolo foruncolo sulla superficie della terra!
      • Lunghezza equatore: 40076 Km
      • Massa: 5.980 miliardi
      • di miliardi di tonnellate
      Un’automobile, andando a 100 Km/h, ci metterebbe 17 giorni a farne il giro
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Casa del guardiano Faro Lago del teschio Albero sradicato 30 passi 10 passi
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] dalla preistoria … all’era contemporanea
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Nell’antichità per conoscere un territorio bisognava esplorarlo di persona. Chi si avventurava in un posto sconosciuto, raccontava ai membri del villaggio, raccolti attorno al fuoco, ciò che aveva visto.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Le prime Mappe Secondo la tradizione, le prime Mappe realizzate furono quelle dei pescatori polinesiani, che intrecciavano delle canne e le usavano come base: sulla superficie mettevano poi delle conchiglie per segnalare gli atolli.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Successivamente, per rendere più efficace la descrizione, l’uomo ha cercato di disegnare il territorio, rappresentando l’itinerario seguito per esplorarlo , dapprima con disegni molto semplici, poi, via via che le conoscenze aumentavano, in modo sempre più dettagliato.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Preistoria 15000 anni fa: Mezin (Ucraina) un antichissimo graffito con incise diverse immagini che rappresenterebbero un accampamento e il fiume che scorre nei pressi.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Preistoria "Pietra di Jebel Amud" Ritrovata nella Giordania Meridionale, risale al periodo neolitico (10000-6000 anni fa). Raffigura percorsi noti ed elementi naturali facilmente identificabili.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Civiltà babilonese (III millennio a.C.) Raffigura un insediamento storico. Su essa sono raffigurati gli elementi più importanti che caratterizzano le attività dell’accampamento: il fiume Eufrate ed il canale (vie di collegamento e fondamentali risorse per la sopravvivenza), il tempio di Enlil (luogo religioso), i magazzini (deposito di prodotti alimentari).
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Civiltà egizia Molte le testimonianze scritte (papiri) e pochi reperti cartografici. Un reperto interessante, per capire la logica di disposizione e di rappresentazione dello spazio, è quello risalente al 1320 a.C. (custodito nel Museo Egizio di Torino). In esso è raffigurata una miniera d’oro (elemento decorativo molto usato dagli egiziani) situata tra il Nilo ed il Mar Rosso.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Civiltà Greca La cartografia greca aveva un carattere scientifico. Gli studi dei filosofi ionici erano rivolti alla risoluzione di problemi teorici e generali della geografia. A partire dalle loro ricerche sono stati compilati i “peripli”, manuali per i naviganti, con la descrizione delle coste. Anassimandro da Mileto (611-547 a.C.), primo successore di Talete, realizza la prima carta del mondo abitato.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Dicearco (300 a.C.) sistema geometrico di riferimento (primo reticolato geografico): la Terra conosciuta è divisa con una linea longitudinale dalle colonne d'Ercole al Caucaso Indiano e con una linea ortogonale da Siene (Assuan) a perpendicolare diaframma Lisimachia (Tracia). Civiltà Greca
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Claudio Tolomeo (100-178 d.C). Autore dell’Almagesto e della Geographia Teorico del sistema geocentrico con terra immobile. Mappa del mondo compilata in base alla Geographia Civiltà Greca Curiosità: Aristarco di Samo fu accusato di empietà per aver posto la terra in movimento.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] L’introduzione della misura delle latitudini e longitudini in gradi d’arco sessagesimale fu attribuita a Marino di Tiro (120 d.C.). Grazie ai suoi studi si eliminò l’incertezza nelle misurazioni legata alle diverse unità di misura. Marino di Tiro definì la prima proiezione cartografica (cilindrica equidistante) Civiltà Greca
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Tabula Peutigeriana in cui è rappresentato l' itinerarium scriptum (375 circa d.C.), equivalente di una carta stradale odierna (cartografia itineraria) Epoca Romana
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Medioevo L’Europa medievale ignorava la carte di Tolomeo, che vennero reintrodotte solo nel quindicesimo secolo (provenivano da Costantinopoli, capitale dell’impero ottomano). Il maggior geografo dell’epoca fu Al-Idrisi (1100-1172 d.C.) il quale studiò su copie delle carte di Tolomeo.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Cartografia nel Rinascimento L’invenzione della stampa nel XV secolo ha permesso la diffusione delle mappe. Inizialmente le mappe furono stampate usando blocchi di legno intagliati. La stampa con piastre di rame incise apparve nel XVI secolo e rimase uno standard finchè non furono inventate le tecniche fotografiche.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] I maggiori sviluppi nel campo della cartografia avvennero nel periodo delle Esplorazioni, tra il XV e il XVI secolo. I cartografi redigevano carte per la navigazione, che descrivevano le linee di costa, le isole, i fiumi, i porti e tutto quanto era di interesse dei naviganti. Queste mappe erano tenute in gran conto per scopi economici, militari, diplomatici e venivano spesso considerate come segreti nazionali o commerciali.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Carta Nautica del Mondo, redatta a Genova nel 1457
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Le prime mappe dell’intero globo terrestre apparvero all’inizio del XVI secolo, a seguito dei viaggi di Cristoforo Colombo e degli altri esploratori verso il Nuovo Mondo. Gerardo Mercatore delle Fiandre (l’attuale Belgio) fu il principale cartografo della metà del XVI secolo. Sviluppò la teoria della proiezione cilindrica che tuttora viene usata per le carte di navigazione e per le carte del globo. Pubblicò nel 1569 una Mappa del Mondo basata su questa proiezione.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] La prima mappa che mostra l’intero globo. E’ raffigurato un mitico continente del Sud e gli Oceani sono troppo piccoli.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Nel 1800 la cartografia acquisisce carattere di scientificità: l’applicazione del metodo scientifico, le misurazioni corrette e lo scambio di informazioni fra i governi permettono di redigere mappe corrispondenti alla realtà. Molte nazioni avviano programmi di cartografia nazionale. Cartografia Moderna
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Il Telerilevamento si può dire che ha inizio nel 1840 quando le mongolfiere acquisirono le prime immagini del territorio con la macchina fotografica appena inventata.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Probabilmente alla fine del 1800 la piattaforma più nuova era la rinomata flotta di piccioni che operava come novità in Europa.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Tuttavia, la maggior parte del mondo era poco noto fino al diffondersi dell’uso della fotografia aerea e satellitare.
    • La fotografia aerea diventò uno strumento riconosciuto durante la Prima Guerra Mondiale e lo fu a pieno durante la Seconda. L'entrata ufficiale dei sensori  nello spazio cominciò con l'inclusione di una macchina fotografica automatica a bordo dei missili tedeschi V-2. Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address]
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Le informazioni telerilevate sono usate per scegliere le vie di comunicazione e le strategie di guerra, ma raccontano anche la storia del territorio, il taglio delle foreste, il cambio delle coltivazioni, l’erosione delle coste, i cambiamenti climatici.
    • COME DISEGNARLA su un foglio piatto ? Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address]
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] COME DISEGNARLA su un foglio piatto ?
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] COME DISEGNARLA su un goglio piatto ?
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Il processo di trasformazione dalle coordinate sferiche a quelle piane si chiama proiezione. Sono stati sviluppati diversi metodi proiettivi, ma errori e distorsioni rimangono nella trasformazione da superficie sferica a piana.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Nell’era contemporanea, quindi, la cartografia è rappresentata su vari tipi di carte:
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address]
      • Proiezioni cartografiche
      • Ci sono molti tipi di proiezioni, ma tutte prevedono il trasferimento delle caratteristiche del terreno su una superficie facilmente appiattibile, detta superficie di sviluppo.
      • Le tre più comuni superfici di sviluppo sono il cilindro, il cono ed il piano e quindi si avranno proiezioni:
      • Cilindriche
      • Coniche
      • Piane o azimutali
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Senza riferimento ad alcun tipo di proiezione è inevitabile che errori e distorsioni rimangano nella trasformazione da superficie sferica a piana, pur mantenendo una o più proprietà di quelle presenti in una trasformazione ideale e cioè: Conformità: in cui si conservano gli angoli. Meridiani e paralleli si intersecano perpendicolarmente, Equivalenza : in cui si preservano le aree degli elementi proiettati. Meridiani e paralleli possono intersecarsi non perpendicolarmente. Equidistanza: si preservano alcune distanze relative.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Fra i tipi di proiezione più utilizzati ci sono: UTM (Universale Trasversa Mercatore): proiezione cilindrica trasversa (con cilindro orizzontale), valida fra 84°N ed 80°S. Divide quella parte del mondo in 60 zone o fusi, ciascuna di 6° di longitudine con un meridiano centrale di riferimento.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Gauss-Boaga: è una proiezione del tutto analoga a quella UTM ed è usata essenzialmente in Italia; il meridiano di riferimento è quello di Roma - Monte Mario (12°27'13" E). L'Italia si trova praticamente a cavallo fra le zone (fusi) 32 e 33; solo l'estremità della Penisola Salentina, in Puglia, si trova nel fuso 34
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] La Cartografia fornisce una rappresentazione, fra tutte quelle possibili, della forma e delle dimensioni della Terra nonché dei suoi aspetti particolari naturali e/o artificiali.
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Caratteristiche generali di una carta • Congruenza (una qualsiasi informazione sulla carta non deve essere in contraddizione con le altre) • Leggibilità (deve garantire l’univocità dell’interpretazione) • Veridicità • planimetria, proiezione nel piano del disegno di particolari naturali ed artificiali del terreno; • altimetria, fornita attraverso punti quotati e isoipse (nelle carte catastali l’altimetria non è sempre presente); • unità di misura • cornice • legenda Requisiti Informazioni
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Legenda Mappa
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Il Rapporto di scala : • Il rapporto di scala determina il grado di dettaglio della carta, la sua precisione, l’equidistanza tra le curve di livello e la tipologia dei segni convenzionali adottati. 20 Km 200 m
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Classificazione delle carte in base alla scala
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Carta geografica
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Carta topografica
    • Comunità Montana Vallo di Diano www.montvaldiano.it Martedì 18 novembre ore 9.00 [email_address] Mappa
    •