Your SlideShare is downloading. ×
La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane

1,211
views

Published on

Rossella Macinante – Practice Leader - Net Consulting

Rossella Macinante – Practice Leader - Net Consulting

Published in: Technology

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,211
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
35
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante – Practice Leader 15 Aprile 2010
  • 2. La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone Cina India Zona Euro Germania UK Francia Italia 10,0% 9,7% 8,7% 7,8% 7,7% 5,6% 4,3% 3,9% 2,7% 2,7% 2,4% 2,2% 1,6% 1,9% 1,7% 1,5% 1,7% 1,4% 1,3% 1,0% 1,3% 1,0% -0,8% -2,3% -2,5% -3,9% -5,1% * -4,8% -4,8% -5,3% 2009 2010E 2011E Fonte: World Economic Outlook, Gennaio 2010 *valore del PIL corretto al 10 marzo 2010 da Istat
  • 3. Previsioni sull’andamento dell’economia italiana nel 2010 e 2011 Consumi Investimenti Export PIL delle famiglie fissi lordi 4,0% 4,2% 2,7% 1,4% 1,0% 1,3% 0,8% 1,3% -1,8% -5,0% -12,1% -19,1% 2009 2010E 2011E Fonte: C onfindus tria (dicembre 2009)
  • 4. La ripresa possibile secondo le aziende italiane Quando la ripresa economica si manifesterà nel vostro Paese? Germania 12% 30% 40% 13% 5% Francia 19% 40% 33% 6% 2% 39% Regno Unito 7% 39% 13% 2% 25% Spagna 4% 46% 20% 5% ITALIA 12% 48% 32% 5% 3% Belgio 7% 31% 49% 12% 1% Danimarca 11% 29% 39% 17% 4% Irlanda 7% 30% 44% 16% 3% TOTALE 8 Paesi 10% 34% 40% 13% 3% Primi 6 mesi 2010 Seconda metà 2010 2011 2012 2013 e oltre Fonte: KPMG (gennaio 2010)
  • 5. Spesa e investimenti IT in Italia, 2008-2010E Valori in milioni di Euro e variazioni % 20.343 -8.1% 18.686 -3.1% 18.099 -6.5% -3.2% 9.355 8.750 8.471 -3.6% -1.5% 4.470 4.307 -3.3% 4.241 -5.0% 795 755 -4.5% 730 -14.8% 5.723 4.874 4.657 2008 2009 2010E Hardware Assistenza Tecnica Software Servizi Fonte: Assinform / NetConsulting
  • 6. Dinamica di crescita della spesa IT nei principali settori (2009-2010) Fatturato 2010 (prev) Fatturato 2009 0 500 1.000 1.500 2.000 2.500 3.000 3.500 4.000 4.500 0% -2% Ass.ni e ∆ 2009/2008 (prev) ∆ 2010/2009 (prev) -4% Finanziari e PAL Distribuzione -6% TLC PAC -8% Servizi 2009/2008 Industria -10% 2010E/2009 Banche -12% Fonte:Assinform / NetConsulting
  • 7. Principali strategie adottate dalle aziende nel 2009 Razionalizzazione dei 89,7% costi 72,4% Migliore efficacia dei 58,6% processi 72,4% Migliore relazione con i 58,6% clienti 58,6% Internazionalizzazione 20,7% 2009 commerciale 27,6% 2008 Delocalizzazione 10,3% produttiva 10,3% 6,9% Time to market 10,3% 17,2% Ridefinizione offerta 10,3% Fonte: NetConsulting
  • 8. Le priorità delle aziende sui Sistemi Informativi per il 2010 Base: tutte le aziende 61,9% Virtualizzazione server 31,4% Miglioramento della governance dei sistemi 57,1% informativi 27,5% 50,0% Consolidamento hardware 41,2% 42,9% Ottimizzazione dell'architettura di sicurezza 43,1% Introduzione di nuove applicazioni funzionali alle 38,1% 2008 esigenze del business 32,1% 2010 19,0% Revisione del sistema informativo in ottica SOA 19,6% Realizzazione di una maggiore integrazione 19,0% applicativa 27,5% 16,7% Consolidamento applicativo 27,5% 11,9% Migrazione Hw 17,6% Fonte: NetConsulting
  • 9. Le priorità delle aziende sui Sistemi Informativi: differenze tra settori Valori medi da 1 (bassa priorità) a 5 (massima priorità) Settori con variazioni 5 PA significative Industria sulla media PA PA / servizi 4,5 TLC/ Media 4 3,9 Industria / 3,6 PA servizi TLC/ 3,3 3,3 Media 3,5 3,2 PAL 3 TLC/ 2,6 Media 2,5 2,5 2,5 Finance 2,0 2 TLC/ Media 1,5 1 Virtualizzazione Miglioram ento Consolidam ento Ottim izzazione Introduzione di Revisione del Realizzazione di Consolidam ento Migrazione Hw server della hardw are de ll'architettura nuove sistem a una m aggiore applicativo governance dei di sicurezza applicazioni inform ativo in inte grazione sistem i funzionali alle ottica SOA applicativa inform ativi esigenze del Fonte: NetConsulting business
  • 10. Grado di interesse e livello di adozione di tecnologie, architetture e metodologie innovative (2009-2010) Metodologie IT Livello di Governance adozione Virtualizzazione server Green IT/ Sustainability SaaS SOA RFID BPM Virtualizzazione desktop Cloud computing Grado di interesse 2010+ Fonte: NetConsulting 2009
  • 11. Attività necessarie per implementare sul sistema informativo tecnologie di Cloud Computing e SaaS Valori %, risposta multipla Ambito Organizzativo Ambito Tecnologico Virtualizzazione 63,1% server Revisione dei 64,1% processi operativi IT SOA 51,5% Virtualizzazione 50,5% Revisione storage organizzativa della divisione 41,7% sistemi Consolidamento 46,6% informativi storage Consolidamento Revisione della 45,6% server struttura 41,7% organizzativa aziendale Automazione 35,0% Fonte: NetConsulting e ricerca per Zerouno, Novembre 2009
  • 12. Utilizzo di standard o modelli di riferimento per la Governance IT Valori % ITIL è la metodologia maggiormente 83,3% adottata come modello di riferimento 71,4% 71,4% 61,9% 50,0% 50,0% 43,8% 42,9% 42,9% 42,9% 33,3% 33,0% 33,3% 28,6% 28,6% 28,6% 26,2% 25,0% 25,0% 21,4% 16,7% 16,7% 9,5% Totale TLC/ Media Servizi/ Industria PAL Finance PAC ITIL ISO 20000/ISO27001 CMMI Altre metodologie/standard Nessuno Fonte: NetConsulting, indagine campionaria
  • 13. Principali strumenti adottati a supporto dell’IT Governance 53,0% 45,0% 43,0% 27,0% 16,2% Project Management Demand Management Workflow di Change CMDB Repository Management centralizzato per il governo di rischi e Fonte: NetConsulting, Indagine campionaria su 60 aziende compliance
  • 14. Principali progetti in corso e previsti in area IT governance Introduzione CMDB 38,6% Introduzione/ampliamento 27,0% ITIL Introduzione Project Portfolio 18,0% Management Analisi/Revisione dei processi di Change 15,9% Strumenti di workflow su 13,6% Demand Management Strumenti di workflow 11,4% Change Analisi/Revisione dei processi 11,4% di Configuration Introduzione strumenti di Incident and Problem 9,1% management
  • 15. Fattori critici di successo per l’introduzione del CMDB all'interno dell'azienda Base: tutte le aziende, risposte multiple Coinvolgimento del management IT 50,0% Governance e finanziamento del progetto trasversale a più 45,5% dipartimenti/divisioni aziendali Definizione di una chiara strategia di lungo periodo 43,2% Definizione di obiettivi di breve periodo 25,0% Supporto e guida dai fornitori 22,7% Coinvolgimento del management business 18,2% Coinvolgimento degli architetti IT 11,4% Definizione degli obiettivi e dei processi 9,1% Fonte: NetConsulting, indagine campionaria su 60 aziende
  • 16. Driver e fattori di freno ad investimenti in ambito governance Risposte multiple Driver Freni Risposte IT rapide e flessibili alle richieste 59,1% del business Budget limitato o assente 55,0% Supporto all'IT 43,2% governance Esigenza non avvertita come prioritaria dal Top 54,5% Miglioramento della disponibilità 40,9% Management dell'infrastruttura e serivizi IT Riduzione dei costi 34,1% 40,0% interni ed Difficoltà organizzative ottimizzazione Riduzione dei rischi 22,7% operativi Altro (cultura/costi/ritorno 15,9% non dimostrabile) Supporto alla 13,6% compliance normativa CMDBuilDay 15 aprile 2010 Slide 16 Fonte: NetConsulting
  • 17. Business technology e complessità  Torre di Babele  Network  Sistemi  Migliori servizi  Protocolli  Minori costi  Applicazioni  Maggiore efficienza  Always on  Demanding information  Anytime  Anywhere  Anydevice Gestire complessità  Rich  Multiple content formats to manage  Automazione processi  Più / migliore tecnologia  Per aziende  Gestire i servizi (non le multilocalizzate:  Shared  Processes funzioni tecnologiche)  Infos  Competencies  Services Fonte: NetConsulting
  • 18. I pilastri della Gestione dell’ICT • Benchmark • Compliance • Budget • Change Management • Procedure • Formazione e Share • Business Alignment of knowledge utenti • Road Map • Governance utenti e fornitori • Allineamento applicativa • Efficienza (Balanced processi • Efficacia Multisourcing) • TCO Self service • Qualità Processi Organizzazione Daily Run evolutivo Processo Strategie Tecnologie Delivery Risorse Finanziarie Competenze • Vision – Supporto Mappatura • CObit / ITIL / CMM • SLA / KPI  al piano di • Accordi win-win • Conoscenza Operation Level evoluzione verticale Agreement CPM • Project • Proattività Management • Innovazione • Monitoring ICT • Assessment • Bilanciamento • SOA • Performance risorse • Data Center • Business Continuity • Riduzione costi vs • Certificazione e Disaster Creazione valore Recovery • Integrazione (business case) • Reporting Flessibilità – Real Time Infrastructure Fonte: NetConsulting su Deloitte
  • 19. Quale è il vostro posizionamento sul percorso verso la governance? Ottimizzazione della gestione IT risorse IT Grado di maturità in ambito IT Governance Financial Governance Governance Risk & Ottimizzazione Compliance Focus su di demand e Change e su Portfolio sul livello di Service desk Management servizio Performance Ottimizzazione Ottimizzazione Monitoring Costi e gestione Application infrastruttura Investimenti Performance Demand Management Service Management Desk Change CMDB Management Workflow Infrastructure Monitoring Asset Ottimizzazione Inventory Change e development Livello di automazione dei processi IT NetConsulting, 2010
  • 20. Grazie per l’attenzione Rossella Macinante macinante@netconsulting.it CMDBuilDay 15 aprile 2010 Slide 20