• Like
I Colori Delle Stagioni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

I Colori Delle Stagioni

  • 2,661 views
Published

Breve iaggio all'interno della galleria di arte moderna di iMilano dei bambini del plesso A: Vespucci di Cologno M.se progetto Cliccando s'ipara …

Breve iaggio all'interno della galleria di arte moderna di iMilano dei bambini del plesso A: Vespucci di Cologno M.se progetto Cliccando s'ipara
Galleria d'Arte Moderna Milano

Published in Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
2,661
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. I colori delle stagioni Galleria d'Arte moderna di Milano Classe IV D A. Vespucci
  • 2. Il diciannove Novembre ci siamo recati presso la Villa Reale in Via Palestro a Milano per visitare la galleria D’arte Moderna. Il nostro obbiettivo era quello di riconoscere I COLORI DELLE STAGIONI in alcuni dipinti di artisti dell’ 800 e del 900. All'ingresso ci aspettava la guida la signora Antonella: ci siamo presentati e insieme siamo entrati nella Villa
  • 3. Le sale da ballo e da pranzo sono bellissime, ricche di lampadari enormi. Sulle pareti e sulle soffitte ci sono affreschi e scolpiti dei meravigliosi PUTTINI (angeli senza ali) che reggono candelabri e festoni di fiori. Ci ha spiegato che la Villa risale al 1780 ed è un capolavoro di ARCHITETTURA.
  • 4. Alle spalle della villa abbiamo osservato un rigoglioso giardino all’ inglese ed un grande parco con una ricca varietà di piante e di alberi rari.
  • 5.
    • Abbiamo iniziato la nostra visita, osservando ed analizzando, con l’aiuto della guida, dipinti di artisti e sculture del 1800 e del 1900. Da alcuni particolari, soprattutto i colori, abbiamo scoperto le stagioni rappresentate nei quadri. I quadri erano esposti nelle diverse sale, tutte molto grandi.
  • 6. Al primo piano abbiamo osservato il busto di Napoleone Bonaparte, generale e conquistatore francese che diventò anche re. Opera del famoso artista italiano Antonio Canova che lo rappresenta come un giovane baldo, bello e con il viso perfetto, per la sua capigliatura rassomiglia ad un re romano.
  • 7.
    • Autore: Giuseppe Pellizza
    • detto Volpedo
    • (Alessandria, 1868- 1907)
    • Anno: 1901
    • Tecnica: divisionista – olio su tela
    • Stagione: Autunno
    • Sala XXX
    Il quarto stato Per realizzare questa importante opera, l’autore impiegò dieci anni. I colori usati non erano mescolati, ma puri, accostati e stesi sulla tela con pennellate regolari e sottili. In questo modo si otteneva la massima luminosità delle tinte. I colori erano quelli della terra: marrone, giallo, rosso, verde scuro, verde chiaro e bianco. Rappresenta una folla di operai che protesta perché lavorano tanto ed erano mal pagati. E’ UN OPERA TRISTE.
  • 8.
    • Autore: Enrico Butti (Varese 1897- 1932)
    • Opera: scultura
    • Anno: 1888
    • Materiale: bronzo
    • Stagione: autunno/inverno
    • Sala XXX
    Il minatore La scultura rappresenta un minatore dall’espressione stanca, triste, sfinita e infastidita per il duro e pesante lavoro nella miniera.
  • 9. Il girotondo Autore: Giuseppe Pellizza Anno: 1903 Tecnica: divisionista (olio su tela ) Stagione: primavera I bambini sono felici e in un prato fiorito fanno il girotondo. Sullo sfondo ci sono tanti alberi di ciliegio. I fiori non sono ben definiti, ma lo si capisce dalle piccole macchie di colore bianco. E’ UN OPERA FELICE
  • 10.
    • Autore: Giovanni Segantini
    • (Arco di Trento 1858-1899)
    • Anno: 1894
    • Stagione:Primavera
    • Tecnica: Divisionista (olio su tela)
    • Sala XXVIII
    L’opera rappresenta ”L’amore puro e vero”. Come l’albero nutre amore per le sue gemme, così la mamma prova lo stesso sentimento verso il proprio bambino che, con grande dolcezza, tiene tra le braccia. Il suo vestito bianco, trasparente e candido rappresenta, con i colori della primavera, ”L’amore per la vita”. L'Angelo della vita
  • 11. Autore: Giovanni Segantini (Arco di Trento 1858-1899) Anno: 1896 Tecnica:divisionista (olio su tela) Stagione: Primavera Sala: XXVIII Quest’opera rappresenta “L’amore puro tra due giovani”. L’angelo e la fonte d’acqua sono simboli della purezza dell’amore. L’angelo, con le sue grandi ali sfiora i due giovani. L'Amore alla fonte della vita
  • 12. Autore: Giovanni Segantini (Arco di Trento 1858-1899) Anno:1889 Tecnica: divisionista (olio su tela) Stagione: Inverno Sala XXVII Le due madri Per realizzare quest’opera, Giovanni Segantini usa la tecnica divisionista, le pennellate sono un po’ più spesse. I colori sono scuri perché è inverno. L’opera rappresenta due madri (la mamma con il bambino tra le braccia e la mucca con il suo vitellino), che in una fredda notte d’inverno, nella stalla riscaldano i propri figli. La mucca, infatti, emana dal suo corpo sufficiente calore per riscaldare i piccoli.
  • 13. Dea dell'amore Autore: Giovanni Segantini Anno: 1894 Tecnica: Divisionista (olio su tela) Stagione:Estate Sala XXVIII L’opera rappresenta la “Dea dell’amore”; è un dipinto felice. Il colore prevalente è il rosso perché è sinonimo dell’amore.
  • 14. Madonna dei gligli Autore: Gaetano Previati (Ferrara 1852-Lavagna(Genova)1920) Anno: 1893 Tecnica Divisionista (olio su tela) Stagione: Estate Sala XXIII Il dipinto rappresenta una donna con il bambino tra le braccia. In un prato ricoperto di gigli bianchi. E’ la Madonna perché ha l’aureola in testa. E’ un’opera felice perché la sua espressione ci comunica il grande amore per il figlio. I colori prevalenti sono: il bianco, il giallo, il verde, l’oro, l’azzurro, con la loro luminosità rendono il dipinto prezioso.
  • 15. Le coupe de vent Autore: Camille Corot (Parigi 1796-1876) Anno: 1865 Tecnica: Sfumato (olio su tela i colori non sono mischiati) Stagione: Autunno Sala III L’uomo a cavallo che galoppa, gli alberi piegati dal vento, il colore scuro del cielo e i grandi nuvoloni grigi ci fanno capire che in un’aperta campagna sta arrivando una bufera. L’opera è abbastanza triste.
  • 16. Autore: Giacomo Balla (Torino 1871-Roma 1958) Anno: 1920 Tecnica: Futuristica (olio su tela) Stagione: Primavera Sala IX Cipressi: espansione del cielo Il FUTURISMO è un periodo dell’arte in cui gli artisti rappresentano, con la pittura,il MOVIMENTO e la VELOCITA’ che sono i simboli del mondo moderno. Nel dipinto:i cipressi, la strada,i prati e il cielo con i loro colori esprimono: MOVIMENTO,DINAMISMO ed ESPANSIONE.
  • 17. La lezione alla Galleria D’arte Moderna è stata per noi interessante e piacevole: abbiamo capito come dall’attenta analisi dei dipinti possiamo trarre significativi messaggi. Eravamo tutti felicissimi, vorremmo fare più spesso questa esperienza.