Istruzioni per l'Arte di Saby e Mena-2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Istruzioni per l'Arte di Saby e Mena-2009

on

  • 1,336 views

Saby e Mena hanno realizzato una sintesi dello studio propedeutico alla Storia dell'Arte.

Saby e Mena hanno realizzato una sintesi dello studio propedeutico alla Storia dell'Arte.

Statistics

Views

Total Views
1,336
Views on SlideShare
1,079
Embed Views
257

Actions

Likes
1
Downloads
11
Comments
0

1 Embed 257

http://newmediartscuola.blogspot.it 257

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Istruzioni per l'Arte di Saby e Mena-2009 Presentation Transcript

  • 1. E duc ART iamoci
  • 2. PERCORSO DI EDUCAZIONE ALL’ARTE E ALL’IMMAGINE SMS. Merliano-Tansillo Nola (NA) a.S 2009-2010 Classe IG SABINA E FILOMENA Clementina Crocco
  • 3. ISTRUZIONE PER RECLUTE DELL’ARTE cos’è l’arte? a cosa serve l’arte? Gli stili dell’arte l’evoluzione dell’arte L’arte è bella o brutta? riconoscere il significato delle immagini le forme dell’arte Le nostre riflessioni
  • 4. Fin dalla Preistoria l’uomo ha sentito il bisogno di raccontare il suo mondo e di esprimere i propri sentimenti attraverso le immagini. Nel tempo la comunicazione per immagini si è via via affinata nella tecnica ,nella creatività degli autori e nel gusto di chi l’apprezzava, fino a diventare arte . Dunque l’arte e innanzitutto un modo di comunicare in cui si esprimono voci diverse : 1 l’artista (chi la realizza) 2 il committente (chi la vuole o la paga) 3 l’ambiente e il tempo ( in cui essa nasce ) Infatti le immagini artistiche sono anche dei documenti storici, il cui studio ci permette di conoscere molte cose della storia dei grandi eventi sia di quella privata , l’evolversi della società della cultura e delle religioni. Cos’è l’arte?
  • 5. Michelangelo Buonarotti Papa Giulio II Firenze del 1500 l’artista il committente l’ambiente e il tempo
  • 6. A cosa serve l’arte?
  • 7. Il cenacolo di Leonardo da Vinci La Resurrezione di Gesù Per descrivere o raccontare un evento
  • 8. Napoleone Bonaparte Per celebrare o denunciare un personaggio
  • 9. Francesco Hayez- Il bacio Castello medievale Per esprimere un sentimento o la cultura di un’epoca
  • 10. Paesaggio realistico Opera di Simon Benetton Per comunicare un pensiero o imitare la realtà
  • 11. Oggetto indistruttibile Esprime un gioco Per rappresentare un insieme di materiali e tecnica o essere un gioco
  • 12. Gli stili dell’arte
  • 13. L’arte si può dividere in due grandi categorie: l’arte astratta e l’arte figurativa L’arte si manifesta in modi diversi a seconda dei luoghi e dei tempi. Ecco perchè studiando la storia dell’arte conoscerai molte trasformazioni e variazioni nelle forme di comunicazione per immagini :trasformazioni che siamo in grado di riconoscere in quanto la storia dell’arte ne ha definito le caratteristiche formali ed espressive L’insieme delle caratteristiche salienti della produzione di un singolo artista o dell’arte di una certa epoca costituisce lo stile.
  • 14. L’arte figurativa Arte figurativa L’arte figurativa è fondata sulla rappresentazione di elementi del mondo reale (le figure) , più o meno modificati , ma comunque riconoscibili
  • 15. L’arte astratta , invece,nega la rappresentazione realistica del mondo oggettivo e tende a sostituirla con un linguaggio visivo autonomo , fatto di colori, linee, forme geometriche; un’opera astratta non ci vuole ricordare la realtà, piuttosto la vuole ricreare per suscitare emozioni visive L’arte astratta
  • 16. L’arte è in continua evoluzione. Mentre alcuni stili sono durati per secoli (come nel caso dell’arte egizia) , in altri periodi hanno subito continui cambiamenti ( come è accaduto nell’arte del novecento). Ciò avviene in misura proporzionale al mutare delle capacità tecniche L’evoluzione dell’arte
  • 17. ARTE EGIZIA
  • 18. ARTE CONTEMPORANEA
  • 19. Guardando un’opera d’arte,spesso pensiamo “ questa mi piace” o “ non mi piace” oppure “questa e bella” o “quest ’altra è brutta”; ma allora ciò che non piace forse non è arte e viceversa? E’ come mettersi d’accordo se un’opera che piace a noi non piace agli altri? E’ importante distinguere il gusto personale del concetto generale di opera d’arte. Un’ opera di qualsiasi periodo o luogo, è infatti tutto ciò che nasce in modo originale dalla creatività di un singolo o di un gruppo di persone che collaborano per crearla. E’ difficile tracciare un confine tra il bello o il brutto. La storia dell’arte ha il compito di testimoniare l’evoluzione delle forme espressive attraverso le immagini, ma non ci può fornire una graduatoria di valore. Vi sono espressioni diverse per periodi diversi ed è importante capire che tutte sono degne di essere studiate perché possono farci conoscere qualcosa di più sulla storia dell’uomo. L’arte è bella o brutta?
  • 20. Gioconda di Leonardo Da Vinci Monnalisa Di Michel Basquiat
  • 21. Per analizzare e comprendere un’opera d’arte è spesso necessario “decodificarla” cioè riconoscere le immagini che essa raffigura e il loro significato. Nella storia dell’arte alcuni soggetti sono ricorrenti come ad esempio nell’arte cristiana la croce, i martiri rappresentati con gli strumenti del loro martirio o uniti ad animali. Spesso le immagini alludono a qualcos’altro. Sono cioè dei simboli che esprimono concetti astratti rimandando a significati più vasti ( es. il pane e il vino nell’Ultima Cena esprimono il corpo e il sangue di Gesù che si sacrifica per gli uomini). Riconoscere il significato delle immagini
  • 22. LA CROCE CRISTIANA
  • 23. I SANTI MARTIRI
  • 24. SIMBOLO CRISTIANO DEL BUON PASTORE
  • 25. L’arte comunica attraverso diverse forme quali: Il DISEGNO, la PITTURA, la SCULTURA e l’ ARCHITETTURA , che sono quelle tradizionali Le forme dell’arte
  • 26. E le nuove forme di espressione artistica che sono nate nel 1900, spesso in relazione con lo sviluppo delle nuove tecnologie e con la volontà di molti artisti di rompere con il passato. fotografia istallazione performance land art video arte computer art Le forme dell’arte
  • 27. La fotografia è nata nell’800 ma viene riconosciuta come forma artistica autonoma nell’900 La fotografia nell’800 La fotografia nell’900
  • 28. L’istallazione artistica è un genere di arte visuale sviluppatosi nella sua forma attuale a partire dagli anni settanta. L’istallazione è un’opera d’arte in genere tridimensionale ; comprende media , oggetti e forme espressiva di qualsiasi tipo installati in un determinato ambiente Bill Viola the Veiling 1995.
  • 29. Durante la performance art l’artista esibisce se stesso e usa il proprio corpo per comunicare . Può avvenire in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento , o per una durata di tempo qualsiasi,decisa dall’arte stesso
  • 30. Nella land art ( o arte del territorio ) la natura viene manipolata secondo un progetto che coinvolge grandi o piccoli spazi . In alcuni casi le opere sono talmente grandi che occorre vederle da lontano per coglierle nella loro completezza. In altri casi consistono in assemblaggi di diversi materiali destinati spesso a scomparire per l’azione del tempo e degli agenti atmosferici
  • 31. La video arte si serve del linguaggio cinematografico per proporre azioni o situazioni che possono raccontare una storia o proiettare una sola immagine
  • 32. La computer art ( o arte digitale) indica forme d’arte elaborate in forma digitale
  • 33. PER NOI QUESTO PROGETTO E’ STATO MOLTO INTERESSANTE E DIVERTENTE MA SOPRATTUTTO EDUCATIVO PER LA NOSTRA CRESCITA : CI HA INSEGNATO A CONOSCERE MEGLIO I NOSTRI COMPAGNI E LA NOSTRA PROFESSORESSA MA MOLTO DI PIU’ L’ARTE INFATTI GRAZIE AD ESSA ORA CONOSCIAMO GLI ARTISTI DI OGNI EPOCA . NOI ABBIAMO FATTO DEL NOSTRO MEGLIO E SPERIAMO CHE PIACERA’ ALLA NOSTRA PROFESSORESSA Sabina Sorice e Filomena Martucci Ritorna al percorso