Your SlideShare is downloading. ×
730/2013 novità, oneri deducibili e detraibili
730/2013 novità, oneri deducibili e detraibili
730/2013 novità, oneri deducibili e detraibili
730/2013 novità, oneri deducibili e detraibili
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

730/2013 novità, oneri deducibili e detraibili

442

Published on

novità per il modello 730/2013 e il più esaustivo elenco degli oneri deducibili e detraibili.

novità per il modello 730/2013 e il più esaustivo elenco degli oneri deducibili e detraibili.

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
442
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Audit Associaticonsulenza fiscale, societaria e del lavoroVia Baccio da Montelupo 101 • 50143 • Firenzetel.: 055.7327433 • fax: 055.7349020 • mailbox@auditassociati.comDocumentazione per la compilazione del modello 730/2013La presente procedura riporta un promemoria per la raccolta della documentazione utile per la compilazione delmodello 730/2013.Le principali novità per il 2013In via preliminare, si ricorda che il modello 730 di quest’anno presenta alcune novità, per lo più relative allagestione dei dati afferenti a terreni e fabbricati.Effettidell’introduzionedell’IMUL’introduzione dell’IMU, infatti, ha determinato il venir meno – per effetto sostitutivo – del-l’applicazione dell’IRPEF e delle relative addizionali: sul reddito dominicale (e non anche il reddito agrario) dei terreni non affittati (quadro A); sul reddito dei fabbricati non locati, inclusi quelli concessi in comodato d’uso gratuito (quadroB).Di conseguenza, si dovrà esporre nel punto 147 nella sezione “Altri dati” del modello 730-3 (ovveroil prospetto di liquidazione), l’ammontare dei redditi fondiari non imponibili, in quanto giàassoggettati ad IMU. Come precisato nelle istruzioni per la compilazione del modello, tale importopotrà assumere rilievo nell’ambito delle prestazioni previdenziali ed assistenziali.Viceversa, nel caso di immobili esenti dall’IMU, anche se non locati o affittati, continua a trovareapplicazione l’IRPEF, ove dovuta. In questo caso, la causa di esenzione IMU va indicata: nel quadro A, colonna 9, nel caso dei terreni; nel quadro B, colonna 12, nel caso dei fabbricati.L’Agenzia delle Entrate, nella circ. 5/E/2013, ha precisato che i contribuenti sono tenuti a indicare neiquadri A e B del modello 730/2013 i dati relativi a tutti i terreni e fabbricati posseduti (esclusi quelli per iquali l’IRPEF non è dovuta come, ad esempio, le costruzioni rurali), compresi quelli i cui redditi sonosostituiti dall’IMU “sperimentale” e dalla cedolare secca.Integrando le ipotesi di esonero dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, inoltre,nel documento di prassi viene precisato che i contribuenti che possiedono soltanto redditi sostituitidall’IMU non sono tenuti alla presentazione della dichiarazione.Fabbricatidi interessestoricoPer i fabbricati di interesse storico o artistico concessi in locazione, il valore del reddito è costituitodal maggior importo tra la rendita catastale, rivalutata del 5% e ridotta del 50%, e il canone dilocazione ridotto del 35%.Nel quadro B, colonna 1, la rendita catastale andrà quindi indicata nella misura ridotta del 50%.Per completezza, si segnala che nell’ambito del modello 730/2013, i dati relativi agli acconti perl’anno 2012 ricalcolati in presenza di redditi derivanti dagli immobili di interesse storico o artisticovanno indicati nelle colonne da 7 a 10 del rigo F1.Recuperodel patrimonioedilizioPer le spese relative ad interventi di recupero del patrimonio edilizio sostenute dal 26.6.2012 al30.6.2013, la detrazione d’imposta è elevata dal 36 al 50%, nel limite di spesa di 96.000,00 euro.Si sottolinea che da quest’anno non è più consentito ai contribuenti di età non inferiore a 75 e 80anni di ripartire la detrazione, rispettivamente, in 5 o 3 quote annuali; infatti, tutti i contribuentidovranno ripartire l’importo detraibile in 10 quote annuali.RisparmioenergeticoLa detrazione del 55% prevista per gli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici è pro-rogata al 30.6.2013, ed è estesa anche alle spese per interventi di sostituzione di “scaldacqua”tradizionali con quelli a pompa di calore.Deducibilitàcontributi SSNI contributi sanitari obbligatori a favore del SSN versati con il premio assicurativo RC auto sonodeducibili solo per la parte che eccede 40,00 euro.
  • 2. Audit Associaticonsulenza fiscale, societaria e del lavoroVia Baccio da Montelupo 101 • 50143 • Firenzetel.: 055.7327433 • fax: 055.7349020 • mailbox@auditassociati.comPRINCIPALI DOCUMENTI RICHIESTI AI FINI DELLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013CHECK LISTElenco dei documenti più frequenti suddivisi per quadri del modello 730/2013DICHIARAZIONI PRECEDENTI Copia dei modelli 730/2012 o UNICO 2012 PF, redditi 2011CONTRIBUENTE Fotocopia della carta d’identità in corso di validità del dichiarante Codice fiscale del dichiarante Dati anagrafici del dichiarante, con particolare attenzione in casi di variazione della residenzaPRINCIPALI DOCUMENTI RICHIESTI AI FINI DELLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013CHECK LISTFAMILIARI A CARICO Codice fiscale del coniuge e dei familiari a carico Informazioni su coniuge e familiari a carico come ad esempio età, mesi a carico e percentuale a caricoDATI DEL SOSTITUTO D’IMPOSTA CHE EFFETTUERÀ IL CONGUAGLIODocumenti (anche modello CUD 2013 se il datore è lo stesso che effettuerà il conguaglio) dai quali risultino: cognome, nome o denominazione codice fiscale o partita IVA indirizzo numero di telefono/fax indirizzo di posta elettronica codice sede (presente sul CUD 2013)QUADRO A - Redditi dei terreniDocumentazione varia quale atti catastali, dichiarazioni o contratti dai quali si possa ricavare il reddito dominicale e ilreddito agrario, percentuale di possesso, canoni di affitto, eccetera. A titolo di esempio segnaliamo: visura catastale recente dichiarazione IMU (nei casi in cui deve essere presentata) versamento IMU (acconto e saldo) relativi all’anno 2012 dichiarazione di successione atti notarili relativi ad acquisti, vendite o donazioni contratti di affittoQUADRO B - Redditi dei fabbricatiDocumentazione da cui si possa ricavare la rendita catastale attribuita all’immobile (reale o presunta) tipo: visura catastale recente dichiarazione IMU (nei casi in cui deve essere presentata) versamento IMU (acconto e saldo) relativi all’anno 2012 dichiarazione di successione atti notarili relativi ad acquisti, vendite e donazioni contratti di locazione immobili di proprietà, con eventuale opzione per la “cedolare secca” contratti di multiproprietàQUADRO C - Redditi da lavoro dipendente e assimilati Modelli CUD 2013 o CUD 2012 (compresi quelli relativi a cassa integrazione, mobilità, maternità, disoccupazione, indennitàINAIL, borse di studio, pensioni integrative erogate da Fondi Pensioni o Fondi di Previdenza Complementare, ecc.) Certificati relativi ad eventuali pensioni estere Redditi da assegni periodici percepiti dal coniuge in caso di sentenza di separazione o divorzioQUADRO D - Altri redditi Certificati attestanti il percepimento, per l’anno 2012, di redditi di capitale, lavoro autonomo e redditi diversi, come adesempio: Certificati relativi agli utili derivanti dalla partecipazione al capitale di società ed enti soggetti all’IRES Certificati che attestino il percepimento di utili distribuiti da società ed enti esteri di ogni tipo Documentazione relativa al percepimento di altri redditi di capitale in genere Certificazione per il percepimento di redditi da lavoro autonomo non derivanti da attività professionale Documenti attestanti il percepimento di redditi diversi quali ad esempio: corrispettivi percepiti per la vendita, anche parziale,
  • 3. Audit Associaticonsulenza fiscale, societaria e del lavoroVia Baccio da Montelupo 101 • 50143 • Firenzetel.: 055.7327433 • fax: 055.7349020 • mailbox@auditassociati.comdei terreni o degli edifici a seguito della lottizzazione di terreni o dell’esecuzione di opere volte a rendere i terreni stessiedificabili; i corrispettivi percepiti per la cessione a titolo oneroso di beni immobili acquistati (compresi i terreni agricoli) ocostruiti da non più di cinque anni; redditi che derivano dalla concessione in usufrutto e dalla sublocazione di beni immobili,dall’affitto, locazione, noleggio o concessione in uso di veicoli, macchine e altri beni mobili, ecceteraQUADRO E - Oneri e speseDocumenti relativi a spese sostenute nel 2012 tra le quali si evidenziano: Ricevute per spese mediche generiche e per visite specialistiche Scontrini relativi all’acquisto di farmaci Ricevute per spese relative all’acquisto di occhiali, protesi e per l’acquisto o l’affitto di apparecchi o attrezzature sanitarie erelative prescrizioni specialistiche Spese sostenute per portatori di handicap Spese veicoli per soggetti portatori di handicap Spese per l’assistenza personale di soggetti non autosufficienti Spese per l’assistenza personale di soggetti non autosufficienti Ricevute per spese veterinarie Copie dei contratti di mutuo e compravendita immobiliare Certificati attestanti gli interessi per mutui ipotecari per l’acquisto dell’abitazione principale Certificati attestanti gli interessi per mutui ipotecari per l’acquisto di altri immobili Certificati attestanti gli interessi per mutui ipotecari per la costruzione dell’abitazione principale Spese per intermediazioni immobiliari Quietanze versamenti per assicurazioni sulla vita, contro gli infortuni, l’invalidità e la non autosufficienza Ricevute dei versamenti di contributi volontari, riscatti previdenziali, ricongiunzioni, restituzione di quote pensionisticheindebite ed altri contributi previdenziali obbligatori, copia bollettini versamenti per assicurazione INAIL per le casalinghe,ecc. Contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e familiari Contributi versati per la previdenza complementare e/o individuale Contributo SSN evidenziato nel versamento RC AUTO Spese funebri Documenti spese per istruzione quali: versamenti tasse scolastiche, iscrizione, eccetera Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede Spese sostenute per attività sportiva praticata dai ragazzi Spese per la frequenza di asili nido pubblici o privati Ricevute di spese sostenute dai genitori adottivi per l’espletamento di procedure relative all’adozione di minori stranieri Ricevute di erogazioni liberali a favore di ONLUS, Università, società ed associazioni sportive dilettantistiche, enti promotoridi attività culturali ed artistiche, associazioni di promozione sociale, partiti politici, eccetera Documentazione inerente gli assegni erogati per il mantenimento del coniuge come: sentenza di divorzio, quietanzeliberatorie, ecc.Detrazione 36-50% per ristrutturazioni edilizie 2012 Copia dei bonifici bancari o postali effettuati per il pagamento dei lavori di ristrutturazione, fatture e copia ricevuta dellaraccomandata della comunicazione preventiva al Centro Operativo di Pescara (se effettuata prima del 14.5.2011) Dichiarazione dell’amministratore del condominio attestante le spese sostenute da ogni singolo condomino, qualora sitratti di lavori condominiali Spese per gli interventi di manutenzione straordinaria sulle singole unità immobiliari di qualsiasi categoria catastale, ancherurali e sulle loro pertinenze Spese per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle parti comuni di edifici residenziali Spese di restauro e risanamento conservativo Altre spese di ristrutturazione (ad esempio finalizzate al risparmio energetico, alla sicurezza statica e antisismica)Detrazione 55% per riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente Copia dei bonifici effettuati per il pagamento dei lavori di riqualificazione Copia delle fatture e delle ricevute fiscali relative agli oneri sostenuti Copia dell’asseverazione del tecnico abilitato Copia attestato di certificazione energetica rilasciato dal professionista abilitato Copia della scheda informativa trasmessa all’ENEABenefici fiscali per proprietari di alloggi e inquilini Copia del contratto di locazione, ai sensi della L. 431/98 e del DL 240/2004, completo degli estremi di registrazione e copia
  • 4. Audit Associaticonsulenza fiscale, societaria e del lavoroVia Baccio da Montelupo 101 • 50143 • Firenzetel.: 055.7327433 • fax: 055.7349020 • mailbox@auditassociati.comdella dichiarazione IMU (per i proprietari)QUADRO F - Acconti, ritenute, eccedenze e altri dati Versamenti acconti/saldi nel 2012 (rilevabili tramite modelli 730/2012 o UNICO 2012 PF + copia F24)QUADRO G - Crediti d’imposta Copia del modello 730/2012 o UNICO 2012 PF + copia F24 per rilevare eventuali crediti d’imposta compensati Credito d’imposta per il riacquisto della prima casa Credito d’imposta per i redditi prodotti all’estero Credito d’imposta per l’incremento dell’occupazione Credito d’imposta per il reintegro delle anticipazioni sui fondi pensione Credito d’imposta per gli immobili colpiti dal sisma in Abruzzo Credito d’imposta mediazioni per la conciliazione di controversie civili e commerciali

×