Your SlideShare is downloading. ×
Presentazione pesci
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Presentazione pesci

771
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
771
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. (dominio) Eukaryota (regno) Animalia (phylum) Chordata (subphylum) VertebrataPESCI
  • 2. Con iltermine pesci, dal latino pisces, si intende un gruppoeterogeneo di organismifondamentalmente acquatici. I pesci, con oltre32000 specie coprono quasi il50% del totale delle speciedel subphylum vertebrata.
  • 3. A seconda del luogo in cui si sonosviluppati, i pesci hannosviluppato diverse caratteristiche:• Bioluminescenza• Capacità di adattarsi (eurialine)o non (stenoaline) al cambiamentodi salinità• Livree argentate per nascondersidai predatori
  • 4. Sebbene quasitutti i pescisianoesclusivamenteacquatici, esistono delleeccezioni.I perioftalmi, per esempio,hanno sviluppato degli adattamenti chepermettono loro di vivere e muoversisulla terraferma per diversi giorni.
  • 5. Molto diversi, tutti i pescipresentano caratteristiche comuni:• idrodinamicità• respirazione branchialedell‘ossigeno disciolto• quasi tutti i pesci sono ovipari• riproduzione mediante fecondazione,che può essere interna o esterna• presenza di pinneQueste ultime sono gli organi dilocomozione dei pesci, dellestrutture formate da raggi osseio cartilaginei, collegati dauna membrana di pelle.
  • 6. I lunghi tempi di evoluzione hanno permesso ladivisione in oltre 30 000 speciediverse, divise in sottospecie:AGNATI: Gli Agnati rappresentano un infraphylumdi Vertebrati acquatici privi di mascelle, ipiù antichi secondo le testimonianze fossili. Linfraphylum Agnatha è costituito da una classe di Vertebrati poco evoluti, branchiati, dal corpo fusiforme o serpentiforme ed endoscheletro cartilagineo.Hanno il corpo corazzato da un dermascheletro dipiastre ossee; generalmente sono assenti gli arti opresenti quelli pettorali. Sono circa unasettantina di specie divise tra missinoidi elamprede.
  • 7. CONDROITTI: I Condroitti, o anche pescicartilaginei, sono una classedi pesci che comprende oltre 1100specie diverse e a cui appartengonogli squali, le razze, le chimere e leforme affini. Si distinguono a primavista dai pesci ossei per la scarsasimmetria su un piano orizzontale, inparticolare la bocca si trova più inbasso, e la pinna è asimmetrica. Hannouno scheletro cartilagineo e hanno unacolonna vertebrale che li rende buoninuotatori. Vivono in genere nelle acqueprofonde degli oceani o sui fondalidelle barriere coralline.
  • 8. OSTEITTI: la classe degliosteitti comprende la maggiorparte dei pesci comuni. Hannouno scheletro osseo e sonodotati di mascella. Sono diacqua dolce e salata. Compare unorgano idrostatico: la vescicanatatoria che glipermette, acquistando o perdendogas, di salire o scenderenellacqua.
  • 9. I pesci bevono?Il corpo degli esseri viventi è composto da unacerta percentuale dacqua, così quello dei pesci.Per il fenomeno dell’osmosi , la soluzione piùconcentrata si sposta verso laltra, cercando diequilibrare la concentrazione da entrambe le parti.Così avviene anche nel corpo dei pesci, poiché lapelle altro non è che una membrana semi-permeabile.I pesci dacqua salata vivono immersi in unasoluzione a maggior concentrazione dellacqua nelloro corpo. A causa di ciò sono soggetti a continuaperdita di liquidi, per rimpiazzare i fluidi persidevono bere molto.I pesci dacqua dolce viceversa vivono immersi inuna soluzione meno concentrata dei fluidi corporei:non necessitano di bere poiché essa tende apenetrare nella pelle diluendo i liquidi ecostringendo i pesci a espellere grandi quantità diacqua.
  • 10. SonnoAnche i pesci dormono, ma il loro sonno puòessere di due tipi diversi. Si ha il riposovigile, che corrisponde a una specie di vegliadove il cervello viene fatto riposare ma isensi sono attivi, e il sonno vero eproprio, inteso come sospensione delleattività.Essendo privi di palpebre, non è possibilecapire a prima vista lo stato di un pesce.In alcune specie tuttavia il sonno è benriconoscibile, come per alcune specie di pescidi barriera corallina, che di notte siavvolgono in uno spesso strato di muco(diventando invisibili ai predatori); o comealcuni, che dormono appoggiati su di un fianco.Non bisogna poi associare il buio e la nottecon il sonno, poiché esistono tantissime specie
  • 11. Chiara CalderoniValeria Rusticali

×