Atmosfera Veronica Bandini
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Atmosfera Veronica Bandini

on

  • 666 views

 

Statistics

Views

Total Views
666
Views on SlideShare
666
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
7
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Atmosfera Veronica Bandini Presentation Transcript

  • 1. L’ atmosfera  terrestre è l'involucro di  gas che riveste il pianeta Terra e al contempo partecipa alla sua rotazione attorno al proprio asse. Ha una struttura piuttosto complessa e divisa in più strati, chiamati sfere, che in ordine di altezza sono: troposfera, stratosfera,mesosfera, termosfera, ionosfera, esosfera. La suddivisione è dovuta all'inversione del gradiente termico . Tra due sfere, dove quindi ha luogo l'inversione del segno del gradiente si trova una superficie di discontinuità, chiamata paura.
  • 2. L'Atmosfera terrestre non è un "involucro" omogeneo e per questo viene suddivisa in vari strati che presentano caratteristiche diverse. Gli strati dell'atmosfera terrestre, partendo dal suolo, sono 5: Troposfera; Stratosfera (contenente l'ozonosfera); Mesosfera; Termosfera; Esosfera .
  • 3. TROPOSFERA ha uno spessore variabile a seconda della latitudine: ai poli è spessa solamente 8 chilometri mentre 20 chilometri all'equatore. In essa sono concentrati i 3/4 dell'intera massa gassosa e quasi tutto il vapore acqueo dell'atmosfera. È lo strato dove avvengono la maggior parte dei fenomeni di carattere meteorologico causati dalla circolazione elle masse d'aria e che danno vita ai venti, alle nuvole ed alle precipitazioni atmosferiche.
  • 4. ..si estende da 10-18 fino a 45 chilometri di altezza. Nella stratosfera il vapore acqueo non è ancora del tutto assente. Fino a 20-30 chilometri di quota è possibile osservare la formazione di nubi iridescenti. Fino a 20 km di altezza l'aria nella stratosfera è costantemente ad una temperatura di circa -55°C. Oltrepassati i 20 km la temperatura inizia a risalire per effetto della presenza dello strato di ozono che cattura i raggi solari provenienti dallo spazio. A 45 chilometri di quota la temperatura torna intorno allo zero. LA STRATOSFERA
  • 5. M E S O S F E R A La presenza di cristalli di ghiaccio contribuisce talvolta a formare sottili nubi nottilucenti di alta quota. è lo strato dell'atmosfera che si estende da 45 a 95 chilometri di altezza. Ed è caratterizzata da temperature comprese tra -70 e -90°C. Nella mesosfera i corpi provenienti dallo spazio(es. meteoriti) prendono fuoco per effetto dell'attrito dando luogo al fenomeno delle " stelle cadenti ", visibili dalla superficie terrestre sotto forma di brevi scie luminose nel cielo notturno. E’caratterizzata dalla presenza di particelle dotate di cariche elettriche ( ioni ) prodotte dalle reazioni tra i gas cosmici provenienti dallo spazio e i gas dell'atmosfera terrestre. La presenza degli ioni dà luogo alla cosiddetta ionosfera che inizia all’incirca da una quota di 80 chilometri.
  • 6. T E R M O S F E A R Quarto strato dell’atmosfera (80-500 Km). La temperatura aumenta rapidamente, i gas sono ionizzati o allo stato atomico, mancano completamente anidride carbonica, vapore acqueo e ozono. Troviamo qui gli strati ionizzati a maggior densità elettronica della ionosfera : questi strati riflettono le onde radio Lo strato di separazione tra termosfera ed esosfera è chiamato termopausa . In esso termina l’aumento di temperatura.
  • 7. ESOSFERA Ha una temperatura cinetica costante (circa 2000°C) ed è a diretto contatto con le particelle provenienti dallo spazio esterno L'esosfera è lo stato più esterno dell'atmosfera. Le particelle gassose che superano la velocità di movimento di 11,2 km/s (detta "velocità di fuga") abbandonano l'atmosfera e si disperdono nello spazio esterno. Si tratta perlopiù di particelle con elementi leggeri, quali l'idrogeno o l'elio Pur non esistendo un limite superiore dell'esosfera, generalmente si tende identificarlo ad un'altezza di 2000-2500 chilometri sopra la superficie terrestre, dove le particelle non sono più attratte dalla forza di gravità e non partecipano alla rotazione terrestre.
  • 8. La pressione atmosferica è la pressione presente in qualsiasi punto dell' atmosfera terrestre . Nella maggior parte dei casi il valore della pressione atmosferica è equivalente alla pressione idrostatica esercitata dal peso dell'aria presente al di sopra del punto di misura. - La pressione atmosferica normale o standard è quella misurata alla latitudine di 45°, al livello del mare e ad una temperatura di 15 °C , che corrisponde ad una colonna di mercurio di 760 mm . Variazione della pressione con l’altitudine Variazione della pressione con la pressione Variazione della pressione con umidità
  • 9. Oltre ai gas citati, nell'atmosfera sono presenti anche numerosi tipi di particelle solide finissime, costituite da ceneri vulcaniche , spore di funghi e batteri, granuli di polline, fuliggine che nel loro insieme costituiscono il  pulviscolo atmosferico . Inoltre, la combustione di rilevanti quantità di combustibili fossili libera nell'aria (monossido di carbonio, diossido di zolfo e ossidi di azoto). Composizione chimica dell’atmosfera terrestre Ossigeno 22% Azoto 77% Altri 2% (argon, biossido di carbonio, acqua)
  • 10. Per umidità atmosferica s'intende la quantità di vapore acqueo contenuto nell'aria  e che proviene dall'evaporazione dell'acqua dalla superficie terrestre per azione della radiazione solare e anche, in piccole quantità, dalla traspirazione delle piante. Il vapore acqueo ha un ruolo importantissimo nell'atmosfera, perché, come vedremo in seguito, dalla sua condensazione si formano le nubi, la nebbia e hanno origine le precipitazioni. Il vapore acqueo contenuto nell'atmosfera può essere espresso come  umidità assoluta  e  umidità relativa . L' umidità assoluta  indica i grammi di vapore acqueo contenuti in 1 metro cubo di aria. L' umidità relativa  (UR) rappresenta il rapporto percentuale tra la quantità effettiva di vapore acqueo presente nell'aria e la massima quantità che, alla medesima temperatura, sarebbe necessaria perché l'aria fosse satura di vapore acqueo .
  • 11. Il vento è uno spostamento di masse d’aria dovuto alle differenze di pressione atmosferica, cioè del peso dell’aria. I monsoni sono venti che per sei mesi soffiano dal mare verso terra, e per il successivo semestre invertono direzione spirando da terra verso il mare. Sono tipici dell’Oceano Indiano. Gli alisei sono dei venti che per tutto l’anno soffiano verso l’equatore. Spirano da nord-est nell’emisfero boreale e da sud-est nell’emisfero australe.