0
(aria) <br />ATMOSFERA<br />L'atmosfera è un involucro di gas che avvolge la Terra<br />Federica Argnani<br />
COMPOSIZIONE<br /><ul><li>Neon
Elio
Metano
Cripto
Idrogeno
 78% azoto
 21% ossigeno
 1% altri gas (argon, diossido di carbonio e tutti gli altri gas)</li></ul>   i gas vengono trattenuti intorno al pianeta ...
STRUTTURA VERTICALE <br />PROFILO TERMICO DELL’ATMOSFERA<br /><ul><li>Strati a profilo termico uniforme:
troposfera
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Atmosfera Federica Argnani

394

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
394
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Atmosfera Federica Argnani"

  1. 1. (aria) <br />ATMOSFERA<br />L'atmosfera è un involucro di gas che avvolge la Terra<br />Federica Argnani<br />
  2. 2. COMPOSIZIONE<br /><ul><li>Neon
  3. 3. Elio
  4. 4. Metano
  5. 5. Cripto
  6. 6. Idrogeno
  7. 7. 78% azoto
  8. 8. 21% ossigeno
  9. 9. 1% altri gas (argon, diossido di carbonio e tutti gli altri gas)</li></ul> i gas vengono trattenuti intorno al pianeta grazie alla <br /> forza di gravità.<br />PROPRIETA’ : <br />- Parzialmente trasparente alla radiazione infrarossa <br /><ul><li>Opaca alle radiazioni ultraviolette</li></ul>In relazione alla composizione chimica, l'atmosfera viene suddivisa in due grandi fasce:<br />l'omosfera, o bassa atmosfera, da 0 a 100 km di quota, in cui la composizione chimica dell'aria è relativamente costante.<br />l'eterosfera, o alta atmosfera, oltre i 100 km di quota, in cui i gas, molto rarefatti.<br />
  10. 10. STRUTTURA VERTICALE <br />PROFILO TERMICO DELL’ATMOSFERA<br /><ul><li>Strati a profilo termico uniforme:
  11. 11. troposfera
  12. 12. temperatura decrescente
  13. 13. stratosfera
  14. 14. temperatura crescente
  15. 15. mesosfera
  16. 16. temperatura decrescente
  17. 17. termosfera e strati esterni
  18. 18. approssimazione gas perfetti
  19. 19. Temperature crescenti (superiori al migliaio di gradi)
  20. 20. Strati di transizione a temperatura costante:
  21. 21. tropopausa
  22. 22. stratopausa
  23. 23. mesopausa</li></li></ul><li><ul><li>TROPOSFERA
  24. 24. altezza variabile per rotazione terrestre</li></ul>- temperatura diminuisce con l’altitudine <br />valore medio s.l.m. : 15°C<br />valore medio a quota massima: <br />-55°C<br /><ul><li>Include l’80% dell’atmosfera
  25. 25. Il limite superiore è la tropopausa</li></ul>E’ la sede di tutti i fenomeni meteorologici<br /><ul><li>TROPOPAUSA
  26. 26. Spessore dell’ordine di una decina di km
  27. 27. temperatura costante a -55°C
  28. 28. presenza delle correnti a getto </li></li></ul><li><ul><li>STRATOSFERA
  29. 29. Altezza massima di circa 50 km
  30. 30. temperatura inizialmente costante poi aumenta con la quota
  31. 31. Massima concentrazione di azoto
  32. 32. Assorbimento radiazione solare UV
  33. 33. La sommità è chiamata stratopausa
  34. 34. STRATOPAUSA
  35. 35. temperatura più alta ( 0 °C) per la decomposizione dell’ozono per mezzo degli UV
  36. 36. Altitudine tra i 50 e 55 km</li></li></ul><li><ul><li>MESOSFERA </li></ul>-E’ la “sfera di mezzo” tra 50 km a 90 km<br /><ul><li>La temperatura diminuisce rapidamente con l’altezza e raggiunge il valore minimo, variabile tra i -70 e</li></ul> -90°C,intorno agli 80 km<br /><ul><li> presenza di elementi gassosi
  37. 37. MESOPAUSA
  38. 38. Temperatura fredda circa -80°C a 90 km</li></ul>- aurore polari <br />
  39. 39. <ul><li>ESOSFERA
  40. 40. Temperatura superiore a 2000 °C
  41. 41. Le particelle gassose non sono più attratte dalla gravità terrestre e non partecipano più alla rotazione del pianeta.
  42. 42. TERMOSFERA
  43. 43. Va da 80 km a 200 km
  44. 44. Aumento della temperatura con l’altitudine
  45. 45. A 100 km c’è la linea di Karman posta come limite tra i voli aeronautici e i voli astronautici </li></li></ul><li>UMIDITA’ ATMOSFERICA<br />L'umidità atmosferica è determinata dalla quantità di vapore acqueo presente nell'aria. Le radiazioni solari riscaldano l'acqua e la superficie terrestre generando l'evaporazione dell'acqua sotto forma di vapore acqueo che dà vita a diversi fenomeni atmosferici (nubi, nebbia, pioggia, ecc.). Il vapore acqueo contribuisce alla formazione delle nubi, tramite il fenomeno della condensazione, e al funzionamento del ciclo dell'acqua dalla fase iniziale di evaporazione alla fase finale delle precipitazioni piovose. <br />L'umidità atmosferica può essere misurata nei seguenti modi:<br /><ul><li>Umidità assoluta che misura la quantità in grammi di vapore acqueo in un metro cubo d'aria.
  46. 46. Umidità relativa(UR) che è il rapporto percentuale tra l'umidità assoluta e la massima quantità possibile di vapore acqueo nell'aria alla stessa temperatura (vapore saturo).</li></ul>L'umidità atmosferica è misurata da un apposito strumento di misurazione detto igrometro<br />
  47. 47. PRESSIONE ATMOSFERICA <br />Lapressione atmosferica è la forza che le molecole dell’aria esercitano sull’unità di superficie. La pressione atmosferica può essere misurata attraverso i barometri. <br />La pressione varia con: <br /><ul><li> Altitudine, più è alta più di riduce la pressione
  48. 48. Temperatura, si riduce con l'aumentare della temperatura poiché l'aria calda tende a dilatarsi diventando meno densa e più leggera.
  49. 49. Umidità, diminuisce con l'aumentare dell'umidità poiché il vapore acqueo ha una densità minore dell'ossigeno e dell'azoto.</li></li></ul><li>I VENTI <br />Il vento si forma nell'atmosfera terrestre per effetto della diversa pressione tra due zone aventi la stessa quota. La differenza di pressione provoca lo spostamento dell'aria dalle zone ad alta pressione verso le zone a bassa pressione.<br />La direzione dei venti dipende:<br /><ul><li> dalla rotazione terrestre, che devia i venti verso destra nell’emisfero settentrionale e verso sinistra nell’emisfero meridionale. Questa deviazione è chiamata effetto Coriolis
  50. 50. Dall’effetto dell’attrito che riducendo la velocità del vento, riduce anche l’effetto di Coriolis: quindi a bassa quota la direzione del vento è determinata principalmente dalle differenze di pressione. </li></li></ul><li>CLASSIFICAZIONE DEI VENTI:<br />- ALISEI, o venti tropicali orientali. Sono venti costanti che spirano tra i tropici dalla zone delle alte pressioni subtropicali, verso la zona delle basse pressioni equatoriali  cella equatoriale. Soffiano nella parte più bassa della troposfera, a contatto con il suolo. <br />- VENTI OCCIDENTALI spirano alle latitudini temperate, fra 40° e 60° di latitudine, provenienti dalle zone delle alte pressioni tropicali, sono diretti verso le zone di basse pressioni subpolari  cella temperata. In entrambi gli emisferi provengono da ovest. <br /><ul><li>VENTI ORIENTALI POLARI spirano alle alte latitudini, dalle zone delle alte pressioni polari.  cella polare. </li></ul>-MONSONI sono venti periodici, che invertono la loro direzione a seconda della stagione:<br />- In inverno, la zona centrale del continente asiatico si raffredda notevolmente e diventa una zona di alta pressione ed un vento freddo e secco spira verso l’oceano pacifico il monsone d’inverno.<br />- In estate, il continente asiatico si scalda più dell’oceano e diventa una zona di bassa pressione ed un vento umido soffia dall’oceano verso il continente il monsone d’estate.<br />
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×