Social Media Marketing per il Real Estate
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Social Media Marketing per il Real Estate

on

  • 611 views

Presentata ad EIRE 2013 Milano, per Boraso.com, nell'ambito della conferenza "IL MARKETING E IL WEB MARKETING COME LEVE PER CREARE VALORE NEL REAL ESTATE", di Immobiliare.com.

Presentata ad EIRE 2013 Milano, per Boraso.com, nell'ambito della conferenza "IL MARKETING E IL WEB MARKETING COME LEVE PER CREARE VALORE NEL REAL ESTATE", di Immobiliare.com.

Statistics

Views

Total Views
611
Views on SlideShare
611
Embed Views
0

Actions

Likes
3
Downloads
29
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Social Media Marketing per il Real Estate Social Media Marketing per il Real Estate Presentation Transcript

  • Social Media Marketingper il Real EstateClaudioGagliardini– Social MediaSpecialist Boraso.com
  • Consulente Freelance, formatore erelatore in Web Marketing, SocialMedia e comunicazione online.Sono un esperto di Social MediaMarketing (SMM), Web Copywriting eDigital PR, con competenze epartnership in ambito Search EngineMarketing (SEM) e Search EngineOptimization (SEO), che completano lamia offerta di servizi e consulenze,anche in ambito formativo.
  • Il Social Media Marketing è una branca del WebMarketing che si avvale dei media sociali per crearerelazioni, conversazioni e coinvolgimento(ENGAGEMENT).Può essere utile nel settore immobiliare,oppure è solo una moda e/o una perditadi tempo?• Cosa si può ottenere con i social media?• Quali sono i canali più adatti per il real estate?
  • |…….…..….…....WEB 2.0…............|N.B. BLOGGER nasce il23/08/99 da "Pyra Labs".Nel 2003 viene acquistatoda Google.|…...MOBILE ERA….
  • Spotify.com
  • CREDITS: weevermedia.com
  • Sui Social è difficile vendere, come lo è in metroo in autobus.• Per vendere sui social servono App, ADVe strategie mirate, ma non puntate tuttoe solo sulla vendita.• I social servono per approcciare il target, percomprendere di cosa abbia bisogno e cosa gliinteressi e per portarlo verso il nostro negozio. Inmodo cortese e discreto. Ascoltate, valutate,rispondete. DIALOGATE.• Non tutti i mezzi sono uguali. Ciascuno ha le suecaratteristiche, il suo target, i suoi pregi e i suoilimiti, che non si debbono ignorare.1. Consapevolezza2. Interesse3. Desiderio4. Azione5. Fedeltà6. Appoggio
  • Dialogare e proporre, non pubblicizzare oimporre! Da dove iniziare?• Ascoltare la rete, comprenderne illinguaggio.• Identificare le esigenze degli utenti eintercettarle, senza spammare offerte oproposte commerciali.• Farci conoscere per qualcosa in più, oltre ainostri prodotti e servizi, far capire «comesiamo».Es. Pinterest: sfruttare la capacità dicomunicare in modo istantaneo, emozionale eprofondo, tipica di immagini e video. Delresto… un’immagine vale più di milleparole!
  • Blogger e influencerpossono aiutarci adiffondere i nostri progetti.Anche instagrammer e pinnerpossono adoperarsi per questo.Brand e aziende possonopatrocinarci e offrirci visibilitàsu siti e social.Fare sistema con altreorganizzazioni simili alla vostra.
  • Facebook: è il social mainstream per eccellenza,rafforza la Brand Identity & Awareness, migliora laBrand Experience, coinvolge e diverte utenti ditutte le età e livello culturale. @peopleTwitter: più che un SN è un InformationNetwork, ha cambiato il mondo, può cambiare ilmodo di concepire business e customer care.Aumenta autorevolezza e aiuta a individuaregli influencer. #hashtagLinkedin: uno dei più «anziani», 150 milioni diiscritti, il capostipite del job recruiting ma è unottimo canale e veicolo anche per altre finalità.
  • Google Plus: neonato, acerbo e lontanissimo daglialtri. Estremamente prospettico, Made in Google e inquanto tale da tener d’occhio e iniziare a capire. Ilweb sta cambiando in quella direzione. #hashtag+peoplePinterest: il fenomeno del 2012, in linea con i trenddella rete, ma ci sono molte incognite da valutare,prima su tutte la questione copyright. Crescitavertiginosa!!!Foursquare: ancora di nicchia, ma utilissimo per leattività a carattere locale. Nel panorama del geolocalsi impone in modo netto, ma in Italia lo usiamo poco.Instagram: un altro dei fenomeni del 2011, incontinua espansione di utenti e molto promettente.C’è una grande community con cui interagire.
  • CREDITS: vincos.it DATI: Audiweb / Nielsen
  • I CANALI DEL WEB 2.0 SONO ADATTI PERCHE’:• il prodotto ha un target eterogeneo• È un prodotto legato al territorio• Il suo acquisto è impegnativo, non si acquista d’impulsoLa casa (e tutto il suo «mondo») si presta al desiderio, al «sogno» ealla condivisione, oltre che all’apprezzamento (like) e al commento.L’argomento si presta alla discussione e ai consigli tra utenti, che possonoanimare una pagina, un forum o un account e offrire spunti d’intervento.Sui Social Media è facile monitorare gli argomenti di nostro interesse, individuaree «sfruttare» gli utenti più attivi e i «trend setter», studiare i competitor e capirele tendenze del momento.IN RETE E’ FACILE (E PIU’ CHE OPPORTUNO) COLLABORARE E INTERAGIRE!
  • Nell’Era del Cliente, leaziende vincenti (es.Best Buy, IBM e Apple,sono quelle cheorientano i propribudget verso laconoscenza deiconsumatori e dellerelazioni.Josh Bernoff, ForresterResearchOggi i consumatorihanno più potere diquanto non ne abbianomai avuto e lo usano suiSocial Media, che leaziende debbonoassolutamenteconoscere e presidiare.
  • Comunicare sul web significa essereraggiungibili dagli utenti nel maggior numerodi modi possibili.Così com’è sempre stato, anche oggi occorrecercare i clienti laddove essi sono e non soltanto«nel corso principale della città».Ma dove sono i clienti? Probabilmente NON sulvostro sito internet, purtroppo, dove dovrete cercaredi portarli.I clienti sono ovunque, nella rete. Sui social network,sui motori di ricerca a cercare qualcosa, su milioni disiti web, a leggere o spedire mail, ad ascoltaremusica o guardare video, a giocare online…FARSI TROVARE SIGNIFICA ESSERE OVUNQUE!
  • CREDITS: vincos.it DATI: Audiweb / NielsenOggi un sito può essere declinatoin molte forme diverse, da quellamobile alle App per i Tablet e gliSmartphone, sempre più diffusi eutilizzati.Bisogna fare più siti? Basta crearedelle App per iPhone e Android?Meglio un sito mobile? Ovviamentedipende, da caso a caso.Quando diciamo che per far bene sulweb bisogna fare TUTTO, non ciriferiamo a parametri quantitativi,bensì qualitativi e strategici; ilclassico q.b. delle ricette di cucina.
  • CREDITS: http://weyes.it/weblog
  • • Social Integration, sempre più integrati con i siti aziendali.• Il Social CRM (Customer Relationship Management) si faràstrada tra le grandi aziende.• Il Social Commerce spopolerà sui device mobili.• Aumenteranno budget e investimenti in Social MediaAdvertising. Utenti sempre più profilati – CONTEXT ADS.• La Content Curation rappresenterà una strada maestra,per la comunicazione online (Scoop, Pinterest).• Il Social Gaming continuerà a crescere.• La Geolocalizzazione avrà sempre maggior riscontro.• L’interazione tra Social e TV sarà sempre più perseguita.• Le News e le App saranno sempre più Social.• Il Community Management non sarà più sufficiente,servon Apps & ADS.
  • • La rete ha cambiato il mondo in meno di 30anni, ma i prossimi 5 vedranno icambiamenti più eclatanti!• Il mobile è già realtà, ma nuove sfide sonoalle porte, con utenti sempre connessi.• La AR (Augmented Reality) sta perdare il via a una nuova RIVOLUZIONEinsieme ad altre tecnologie.• Il mondo reale e la c.d. Realtà Virtualesi toccano e si sovrappongono!
  • IoE brings together people, process, data andthings to make networked connections morerelevant and valuable than ever before.#WhyIOE — Dave Evans (@DaveTheFuturist)February 21, 2013• Geolocalizzazione egeoreferenziazione.• Nuovi device e applicazioni (wereablecomputing).• AR (Augmented Reality).• Internet degli oggetti / domotica.• Nuove fonti di energia e nuovimateriali• Smart Cities & Smart Citizens: ilWEB al centro di ogni opportunitàe motore di tutte le tecnologie!
  • AR - Augmented Reality
  • AR - Augmented Reality
  • Il Web sta convergendo verso strumenti e tecnologie che agevolanola condivisione, la collaborazione tra gli utenti e la creazione,organizzazione e fruizione collettiva di informazioni e dati.I Social Network che oggi conosciamo non sono altro che «palestre»in grado di allenare gli utenti a nuove dinamiche sociali:• Società liquida / società in rete• Smart Cities / Smart Citizen• Economia postconsumisticaFrequentare oggi la palestra dei Social Media e iniziare a «vendere» su questicanali è prerequisito fondamentale per le aziende, per garantirsispazio vitale e competenze nel web che sta bussando alle porte,rappresentazione dinamica di un nuovo modello di società e di business.A voi la scelta…
  • claudio.gagliardini@boraso.com - TWITTER: @Cla_GagliardiniClaudio Gagliardiniweb marketing specialist