Corso Formazione Volontari Avis

2,109 views
1,988 views

Published on

Slides intervento del Corso di Formazione per volontari addetti alla raccolta - Primo Modulo - Rimini 26/09/2009

Published in: Health & Medicine
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,109
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Corso Formazione Volontari Avis

  1. 1. Organizzazione dell’attività associativa e suo ruolo nell’ambito del sistema sangue RER 26 settembre 2009 Corso di formazione per il personale addetto alla raccolta
  2. 2. Volontario vs. professionista <ul><li>Il volontariato è un'attività libera e gratuita svolta per ragioni personali e nel tempo sottratto al lavoro/famiglia. </li></ul><ul><li>Il volontariato Avis avviene all'interno di una organizzazione strutturata che garantisce la formazione dei volontari, il loro coordinamento, la continuità dei servizi. </li></ul>
  3. 3. Organizzazione dell'Associazione Avis è costituita tra tutti i soci persone fisiche che hanno aderito all'Avis e le persone giuridiche rappresentate da ogni Avis Regionale, Provinciale, Comunale. Non si tratta più cioè di una organizzazione gerarchica ma di una organizzazione a rete, dove i livelli sovracomunali svolgono attività di coordinamento.
  4. 4. Le istituzioni credono in noi!!! <ul><li>“ Le associazioni di donatori volontari di sangue e le relative federazioni concorrono ai fini istituzionali del Servizio sanitario nazionale (art. 7 l.219/2005 ) </li></ul><ul><li>“ E’ riconfermato il ruolo fondamentale svolto dal volontariato del sangue […] La Regione valorizza le Associazioni di donatori di sangue coinvolgendole […]” (PSPR 2008-2010) </li></ul>
  5. 5. La normativa <ul><li>Legge 219/2005 </li></ul><ul><li>Piano Sangue Plasma Regionale 2008-2010 </li></ul>L’Avis è una Associazione di Associazioni solidale e partecipe a tutto il processo: è parte integrante del sistema sangue regionale
  6. 6. programmi provinciali Sistema sangue RER Assessorato alle Politiche per la Salute CPTSTR CRS Fonte: rielaborazione diapo corso” Il sistema sangue in Emilia-Romagna” - Castrocaro 1-2 ottobre 2005 PC RE PR MO RA DITI FE BO 1 SIT 1 SIT 1 SIT 1 SIT 1 SIT 2 SIT 1 IRCCS 1 SIT 1 CT 3 SIT
  7. 7. Consulta tecnica permanente per il sistema trasfusionale regionale <ul><li>Spetta alla Consulta predisporre la proposta di Piano sangue pluriennale finalizzato a sviluppare l’assetto organizzativo per garantire la raccolta e controllare l’appropriatezza del consumo. </li></ul>TRE rappresentanti dell’Avis
  8. 8. Centro regionale sangue (CRS) <ul><li>prende il posto del “vecchio” CRCC (Centro Regionale Coordinamento e Compensazione). E’ l’organo finalizzato a garantire l’autosufficienza regionale e a concorrere all’autosufficienza nazionale attraverso l’invio di unità di sangue o plasma alle Regioni carenti. </li></ul>UN rappresentante dell’Avis
  9. 9. A livello locale… <ul><li>I rapporti tra Avis e SSN sono regolati da convenzione, rinnovata il 1° febbraio 2009 e valevole tre anni. In essa vengono ribaditi alcuni concetti già ripresi dalle leggi nazionali ed altri più specifici. </li></ul>
  10. 10. La raccolta nella Provincia di Rimini <ul><li>SIT Ospedale Infermi Rimini (apertura anche pomeridiana) </li></ul><ul><li>Cattolica </li></ul><ul><li>Morciano di Romagna (Avis Morciano e San Giovanni in Marignano); </li></ul><ul><li>Coriano </li></ul><ul><li>Riccione (Avis Misano Adriatico e Riccione); </li></ul><ul><li>Santarcangelo di Romagna (Avis Santarcangelo, Verucchio e Bellaria) </li></ul>
  11. 11. Comitato Locale di Partecipazione (CLP) <ul><li>si riunisce con cadenza almeno semestrale. E’ composto da: </li></ul><ul><li>Direttore Sanitario AUSL o suo delegato (presidente) </li></ul><ul><li>Direttore Amministrativo AUSL o suo delegato (segretario) </li></ul><ul><li>Direttore Sanitario Presidio Osped. Riccione o suo delegato </li></ul><ul><li>Direttore Sanitario Presidio Osped. Rimini o suo delegato </li></ul><ul><li>Direttore U.O. Immunoematologia e Centro Trasfusionale </li></ul><ul><li>n. 4 rappresentanti Avis Provinciale Rimini </li></ul><ul><li>n. 1 rappresentante CRI del Comitato Provinciale di Rimini </li></ul>
  12. 12. Il “buon” volontario della raccolta (1) Il volontario è consapevole del proprio ruolo, che non è subalterno a quello del medico o dell’infermiere, ma diverso e altrettanto importante
  13. 13. Il “buon” volontario della raccolta (2) <ul><li>Il volontario è il “re” della chiamata: induce senza allarmismi il donatore a presentarsi il prima possibile, rallenta le convocazioni senza disaffezionare il donatore, sa come recuperare chi non dona da diverso tempo </li></ul>
  14. 14. Il “buon” volontario della raccolta (3) Il volontario sa gestire la giornata di raccolta per quanto di sua competenza: accoglie il donatore, ne regola l’afflusso, dà informazioni GENERALI (anche di tipo sanitario) che possono far risparmiare tempo al donatore e al medico selezionatore
  15. 15. Il “buon” volontario della raccolta (4) <ul><li>Il volontario è scrupoloso nel salvaguardare la privacy del donatore </li></ul>
  16. 16. Il “buon” volontario della raccolta (5) <ul><li>Il volontario gestisce al meglio la fase post-donazione: sfrutta il ristoro per informare e trasmettere il senso di appartenenza al donatore, controlla (ma non interviene) eventuali reazioni avverse. </li></ul>
  17. 17. Il “buon” volontario della raccolta (6) <ul><li>Il volontario riflette su come è andata la giornata di raccolta, ed è in grado di valutare eventuali miglioramenti da apportare per rendere ancora più efficiente il lavoro di tutti (migliorando spazi, tempi, confrontandosi con altre realtà, ecc.). </li></ul>
  18. 18. I Rischi e le opportunità <ul><li>La fiducia che le istituzioni ci danno deve essere conquistata e mantenuta ogni giorno </li></ul><ul><li>L’innovazione in campo sanitario è velocissima </li></ul><ul><li>Dobbiamo sfruttare al massimo gli organi dove sediamo </li></ul>
  19. 19. Links utili <ul><li>Legge 219/2005 </li></ul><ul><li>http://www.camera.it/parlam/leggi/05219l.htm </li></ul><ul><li>Piano Sangue Plasma Regionale 2008-2010 </li></ul><ul><li>http://www.saluter.it/wcm/saluter/sanitaer/ssr/assistenza_ospedaliera/docu_intro/linkpag/docu/lk_sangue/piano_sangue_2008.pdf </li></ul><ul><li>Statuto AVIS Provinciale di Rimini </li></ul><ul><li>http://www.avis.it/rimini/repository/cont_schedemm/611_documento.doc </li></ul><ul><li>Il sistema sangue in Emilia-Romagna </li></ul><ul><li>http://www.saluter.it/ wcm / saluter / sanitaer / ssr / assistenza_ospedaliera / alte_specialita /sistema_sangue.htm </li></ul>

×