Delibera Consiglio comunale e parere dell'ufficio tecnico
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Delibera Consiglio comunale e parere dell'ufficio tecnico

on

  • 508 views

Delibera Consiglio comunale e parere dell'ufficio tecnico

Delibera Consiglio comunale e parere dell'ufficio tecnico

Statistics

Views

Total Views
508
Slideshare-icon Views on SlideShare
230
Embed Views
278

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 278

http://lascopa.wordpress.com 240
http://circolotif.tumblr.com 38

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Delibera Consiglio comunale e parere dell'ufficio tecnico Delibera Consiglio comunale e parere dell'ufficio tecnico Document Transcript

    • IL CONSIGLIO COMUNALEPremesso che :- con deliberazione di C.C. n. 119 del 17/12/01 si deliberava l’elenco delle strade comunali interne, extraurbane e delle vicinali di uso pubblico e con la medesima si dava mandato alla G.C. di procedere alla costituzione di alcuni consorzi stradali di strade vicinali ; - con deliberazione di C.C. n. 9 del 19/03/2002 si deliberava un nuovo elenco delle strade comunali interne ,extraurbane e vicinali di uso pubblico, modificato rispetto al precedente al fine di costituire degli ulteriori consorzi stradali ;- con deliberazione di C.C. n. 5 del 27/01/2006 si deliberava un ulteriore nuovo elenco delle strade comunali interne,extraurbane e vicinali di uso pubblico , modificato rispetto al precedente al fine di costituire un ulteriore consorzio stradale ;- con deliberazione di C.C. n. 35 del 15/05/2008 si deliberava un ulteriore nuovo elenco delle strade comunali interne,extraurbane e vicinali di uso pubblico , modificato rispetto al precedente al fine di costituire un ulteriore consorzio stradale ;- con deliberazione di C.C. n. 51 del 27/06/2008 si deliberava un ulteriore nuovo elenco delle strade comunali interne,extraurbane e vicinali di uso pubblico , modificato rispetto al precedente al fine di costituire un ulteriore consorzio stradale ;Richiamata la nota inviata al Comune di Santa Sofia in data 04/04/2012 prot. 2846 in cui gli utenti dellastrada vicinale “ Biserno-Uccellara-Spugna di Sopra-Sp.112” richiedevano il riconoscimento di stradavicinale di uso pubblico ;Dato atto che a seguito delle necessità espresse da parte degli utenti della strada vicinale Spino –Colombina , gli stessi hanno proceduto a convocare un’ assemblea in data 03/04/2012 in cui si è richiestoal Consiglio Comunale di Santa Sofia il ricoscimento di uso pubblico della strada vicinale “ Biserno-Uccellara-Spugna di Sopra-Sp.112” al fine di procedere per la costituzione di un consorzio stradale ;Visto che la strada che s’intende proporre per l’istituzione dell’uso pubblico è la strada vicinale “Biserno-Uccellara-Spugna di Sopra-Sp.112” per una lunghezza di Km. 3+078 ;Dato atto che a seguito dellinserimento della soprarichiamata strada lelenco delle strade vicinali di usopubblico risulta modificato così come riportato nellallegato sub lett. A);Esaminato il predetto elenco e ritenuto che quella delle strade vicinali , purchè compilata con losservanza diun regolare procedimento , costituisce un valido elemento di prova circa lesistenza ed il tracciato dellestrade medesime e che , una volta approvata , ha la medesima efficacia giuridica che , a norma dellart. 20della L.n. 2248/1865 all. F, spetta a tutti gli elenchi delle strade pubbliche ;Visto che lelenco contiene gli estremi necessari per lindividualizzazione delle strade comunali e vicinali diuso pubblico e cioè: n. dordine, denominazione della strada, punto iniziale, luoghi che attraversa elunghezza;Visto lart. 22 della L. 20/03/1865 n. 2248 allegato F;Visto lart. 231 del D.Lgs. 30/04/1992 n. 285 ;Visto lart. 406 del DPR 16 /12/92 n. 495 modificato con il DPR 16/09/96 n. 610 ;Visto il parere contrario dell’Ufficio Tecnico Comunale ai sensi dell’art. 49 comma 1 D.Lgs. 267/2000, inordine alla regolarità tecnica come di seguito riportato:- In materia di strade vicinali ad uso pubblico non esiste una precisa definizione legislativa, la giurisprudenza amministrativa e civile ha più volte affermato che i requisiti necessari e sufficienti a classificare la medesima sono i seguenti:  Un passaggio esercitato, da una collettività indeterminata di individui considerati uti cives e classificati dall’appartenenza ad un gruppo territoriale;  La concreta idoneità della strada a soddisfare, anche per il collegamento con la via pubblica, esigenze di interesse generale;
    •  Un titolo valido a sorreggere l’affermazione del diritto di uso pubblico che può identificarsi nella protrazione dell’uso stesso da tempo immemorabile;Alla luce di quanto sopra e dato atto comunque delle difficoltà ad accertare inequivocabilmente irequisiti necessari si ritiene che la strada in oggetto non possieda i requisiti per classificarla di usopubblico.Vista la planimetria dalle quali emerge il tracciato della strada vicinale “Biserno-Uccellara-Spugna di Sopra-Sp.112”;Atteso che LAmministrazione , vista il parere contrario espresso dallUTC ritiene di controdedurre per comedi seguito riportato:Il tema oggetto della presente delibera risulta essere particolarmente complesso a causa di due aspetti chedi seguito elenchiamo:1. aspetto giuridico. L’elevata complessità di quanto la dottrina legislativa riporta nel settore della classificazione delle strade pubbliche, risulta essere infatti il primo nodo da sciogliere per poter attribuire alla strada riportata di seguito il titolo di strada vicinale di uso pubblico. Tale denominazione può essere riconosciuta solo quando si riscontri nella strada un servizio di pubblica utilità, termine quest’ultimo oggetto di molteplici interpretazioni. Valutando però l’importanza che le normative Comunitarie degli ultimi 20 anni attribuiscono al presidio del territorio e allo sviluppo integrato delle zone montane termina , però, l’esistenza del dubbio e assume una certezza giuridica che si affranca ogni qualvolta si crei una struttura in grado di originare sviluppo, anche se indiretto, nelle zone montane o semplicemente svantaggiate. La strada, infatti, in questo contesto assume una particolare importanza quale fondamentale strumento di mantenimento delle realtà socio economiche territorialmente presenti, se non addirittura strumento di sviluppo per le popolazioni locali, soddisfacendo la funzione di interesse pubblico attraverso il presidio “umano” del territorio a salvaguardia di fenomeni di dissesto idrogeologico e di scompenso socio – economico, principe dei problemi nella gestione dei territori montani.2. aspetto gestionale. Le strade attualmente presenti sul territorio Comunale vengono gestite attraverso costanti operazioni di manutenzione straordinaria dovuta spesso all’urgenza, portando il Comune ad intervenire senza programmazione sulle strade di ogni ordine e grado ogni qual volta se ne determini la necessità. Un metodo questo che porta il Comune ad essere unico responsabile delle strade, rendendo ogni singolo frontista non titolare del tracciato ma semplice fruitore. Riteniamo quindi molto importante invece che ogni frontista, ogni fruitore della strada, diventi attore principale nella gestione del tracciato viario in modo che si instauri un rapporto di rispetto nei confronti del bene tipico della proprietà diretta.Detto ciò siamo tutti consapevoli che è opportuno affrontare questo tema con particolare attenzione e sensodi responsabilità sapendo che le decisioni che andiamo ad assumere oggi vanno collocate all’interno di unapolitica complessiva di razionalizzazione delle risorse pubbliche, di responsabilizzazione progressiva degliutenti delle strade vicinali e conseguentemente tendente alla creazione di un sistema di manutenzioneordinaria, che sgravi l’amministrazione di compiti gestionali e soprattutto del pericolo programmato di dovereintervenire con manutenzione straordinaria, non tanto causate da eventi eccezionali, ma dal protrarsidell’assenza di manutenzione ordinaria.L’attuale sistema dà già risposte quantitativamente e qualitativamente insufficienti per quanto riguarda lemanutenzioni ordinarie della viabilità che di fatto è di uso pubblico e, naturalmente principalmente a serviziodelle aziende agricole ma anche del turismo ambientale e di chi usa tradizionalmente il territorio comeambiente principe per le proprie attività ricreative. Infatti l’elenco delle strade che sono nel programma dimanutenzione del Consorzio di Bonifica, finanziato da Comune, dalla Comunità Montana e dalla Provincia, siva, da una parte sempre più riducendo, dall’altra gli interventi effettuati risultano sempre più sommari e prividi adeguata cura.Particolare attenzione e responsabilità va collegata al sistema delle infrastrutture presenti nel sistema viariocome le briglie, gli attraversamenti a raso, le passerelle, i ponti, che sono presenti nella viabilità rurale evicinale, ma che da sempre non hanno un Ente responsabile che ne curi lo stato conservativo ,opere legateagli interventi nell’agricoltura degli anni 60 realizzati con tutti i crismi ma mai consegnate a nessun Enteperché ne divenisse responsabile e ne curasse la manutenzione e, quando necessario l’ammodernamento,causa questa che lentamente ci ha consegnato ai giorni nostro opere vetuste non più in grado di risponderealle necessità dei nostri tempi. Risulta evidente che l’obbiettivo che l’amministrazione vuole raggiungere con queste azioni è quello diriconoscere l’uso pubblico a sistemi viari che rispondono alle esigenze delle aziende agricole, del sistematuristico, e dei fruitori del territorio a fine ricreativo, perché è soprattutto nelle zone montane che la funzionepubblica si raggiunge con il potenziamento delle infrastrutture in quanto consentono il permanere dellepopolazioni montane e l’aumento di reddito attraverso la possibilità di effettuare attività integrative.
    • Con la presente riclassificazione delle strade vicinali di uso pubblico vogliamo avviare un percorsosperimentale virtuoso per verificare la possibilità di mantenere nel tempo integra la viabilità presente sulterritorio, diminuendo la responsabilità gestionale e, se possibile, l’impegno finanziario del Comune di SantaSofia.In pratica, quindi, con questa riclassificazione delle strade vogliamo: “premiare” i frontisti che con la loro presenza sul territorio attuando quell’azione di presidio fondamentale ad un corretto mantenimento dell’intero complesso territoriale; premiare i frontisti che invece di aspettare solo gli interventi pubblici in diversi modi e con diverse vesti formali dichiarano la disponibilità ad assumersi l’onere gestionale della struttura viaria attraverso anche una maggiore responsabilizzazione; affrontare in modo soddisfacente interventi legati alla manutenzione straordinaria, cercando nel tempo di ridurli al minimo, attraverso una pianificazione degli interventi e una progressiva responsabilizzazione dei frontisti sia da un punto di vista economico che gestionale; consentire, a fronte di una analisi dettagliata dei bisogni, di sottoporre questa specifica tematica all’attenzione della Comunità Montana, della Provincia della Regione e del Consorzio di Bonifica; consentire di evitare che da parte di proprietà, sia pubbliche che private, possa esserci una limitazione dell’uso pubblico dei percorsi in questione.Si ritiene di controdedurre al parere dell’Ufficio Tecnico considerando che la pubblicità di una strada neitermini sopra elencati può essere riconosciuta alla strada in esame in quanto abitata anche da imprenditoriagricoli. Detto riconoscimento garantisce maggiormente la funzione di presidio del territorio anche per lasicurezza antincendio. Si propone di riconoscere l’uso pubblico al percorso complessivo di Km. 3+078;Ritenuto di approvare lelenco aggiornato delle strade vicinali di uso pubblico , per come riportato dall all.A)Con voti ……………………………. DELIBERA1) Di riconoscere l’uso pubblico alla strada vicinale “Biserno-Uccellara-Spugna di Sopra-Sp.112 per Km. 3+078 ;2) Di dare atto che il nuovo elenco delle strade comunali interne , extraurbane e vicinali di uso pubblico èquello risultante dall’allegato all presente sub lett. A) ;3) Di dare atto che liscrizione nellelenco delle strade comunali ha valore meramente ricognitivo edichiarativo , non determina da sola la demanialità delle strade e lascia impregiudicate le situazionegiuridiche attinenti alla proprietà del terreno e connesse con relativo giuridico ;4) Di disporre che copia della presente deliberazione , unitamente allelenco delle strade comunali e vicinalidi uso pubblico ad essa allegato , sia pubblicato per 15 giorni consecutivi , ai sensi e per effetti di cui allart.231 del D.Lgs. 30/04/92 n. 285, avvertendo gli interessati che potranno presentare opposizione entro 15giorni successivi alla scadenza di detto termine ,relativamente alla strada da ultima inserita “Biserno-Uccellara-Spugna di Sopra-Sp.112 ;Altresì, per la necessità di dare seguito al procedimento con la massima tempestivitàA voti …………….. espressi per alzata di mano DELIBERADi dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi e per gli effetti dell’art. 134comma 4 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267.Parere tecnico:contrarioIl Responsabile del Servizio PatrimonioGeom. Doretta Mambrini
    • All. A) alla delibera C.C. n. del … Il Segretario comunale Dott. Marcello PupilloSANTA SOFIA CAPOLUOGO STRADE COMUNALI INTERNEPiazzale Carlo MaxP. azza G. MatteottiP. azza G. GaribaldiPiazzetta N. GentiliP. azza MortaniP. azza CurielCorte C omunaleVia Porzia Nefetti Inizia da P.azza Matteotti e termina dal distributore Esso 0+400Via Nicolo Gentili Inizia da P.azza Gentilii e termina in V.le Verdi 0+220Via Castello I° Inizia da P.azza Gentilii e termina in via Gentili 0+170Via Castello II° Inizia da via Castello I° e termina alla S.S. 310 0+060Via Castello III° Inizia da via Castello II° e termina alla S.S. 310 0+089Via Croce Inizia da P.azza Matteotti e termina in via Gramsci 0+130V.le Martiri della Libertà Inizia da P.azza Matteotti e termina in via S. Martino 0+250V.le Marconi Inizia da P.azza Garibaldi e termina al ponte Pantano 0+410Viale Roma Inizia da P.azza Garibaldi e termina al ponte Pantano 0+385Via Carlo Pisacane Inizia da P.azza Garibaldi e termina in P.azza Mortani 0+180Via Dante Alighieri Inizia da P.azza Garibaldi e termina alla Forcella 0+490Via della Repubblica Unisce via Marconi con via D. Alighieri 0+160Via Risorgimento Unisce via Marconi con viale Roma 0+060Via Mortano Unisce via D.Alighieri con P.azza Curiel 0+075Via Antonio Gramsci Inizia da via Croce e termina al fosso Rio Sasso 0+260Via Doberdo Inizia da via Croce e termina alla Casa Mengozzi 0+100Via Nazario Sauro Interna e parallela a via Gramsci 0+085Via Spinello Inizia da P.azza Curieli e termina con la Prov.le per Spinello 0+275Via Iginio Melloni Inizia da V.le Martiri e termina alla Comunale per Camposonaldo 0+160Viale Salvatore Allende Inizia da via Nefetti e non ha sbocco 0+350Via S.Martino Inizia da V.le Martiri e termina al ponte di Bellavista 0+400Via Don Pio Berni Inizia da via T.Nanni e non ha sbocco 0+131Via Torquato Nanni Inizia da via D.Alighieri e termina in Via Unità dItalia 0+090Via Unità dItalia Inizia da via Spinello e termina nella S.P. 26 del Carnaio 0+430Via Umberto Saba Inizia da via Unità dItalia e non ha sbocco 0+075Via Giuseppe Ungaretti Inizia da via Unità dItalia e non ha sbocco 0+100Via Salvatore Quasimodo Inizia da via Unità dItalia e termina in via Don Pio Berni 0+040Via Pier Paolo Pasolini Inizia da via Unità dItalia e non ha sbocco 0+090Via Giovanni XXIII° Inizia dallincrocio con via Arcangeli e termina con viale Roma 0+610Via Francesco Arcangeli Inizia dallincrocio con via D.Alighieri e termina alla Fornace 0+285Via Giorgio Cavallucci Inizia dallincrocio con via Arcangeli e termina allincrocio con via L.B.Mortani 0+160Via L.Bianchini Mortani Inizia dallincrocio di via Cavallucci e non ha sbocco 0+210Via I° Maggio Inizia dalla S.S.310 vicino al cimitero e non ha sbocco 0+240Via G. di Vittorio Inizia dallincrocio con via I° Maggio e non ha sbocco 0+610Via Filippo Turati Inizia con lincrocio di via Amendola e non ha sbocco 0+070Via Giovanni Amendola Inizia dallincrocio di via S.Martino e termina nel primo tornante 0+240Via Palmiro Togliatti Inizia dallincrocio di via Amendola e termina allincrocio di via Rio Sasso 0+280Via Aldo Moro Inizia da via Togliatti e non ha sbocco 0+090Via Rio Sasso Inizia dalla via S.Martino e termina in prossimità della cabina Enel 0+260Via Pietro Nenni Inizia da via S.Martino e non ha sbocco 0+058Via degli Orti Inizia da via S.Martino e non ha sbocco 0+140Via Innocente Biserni Inizia da via Nefetti e termina allincrocio di via Vivaldi 0+100Via Giacomo Puccini Inizia da via Verdi e termina allincrocio di via Vivaldi 0+160Via Gaetano Donizetti Inizia da via Puccini e non ha sbocco 0+108Via Vincenzo Bellini Inizia da via Puccini e non ha sbocco 0+118Via Antonio Vivaldi Inizia da via Biserni e termina allincrocio di via Mascagni 0+096Via Pietro Mascagni Inizia da via Vivaldi e non ha sbocco 0+060Viale Giuseppe Verdi Inizia da via Nefetti e termina allincrocio di via Puccini 0+130V.le Giovacchino Rossini Inizia da via Nefetti e non ha sbocco 0+064Via Minuccia Inizia da via Pisacane e non ha sbocco 0+140Via Raggiaio Inizia da via Minuccia e non ha sbocco 0+068Via Castellaro Inizia da via Minuccia e termina allincrocio con la Comunale per S.Giacomo 0+130
    • Parco della ResistenzaPiazzetta Mons. Guido MontiniP.co Cav. Di Vittorio VenetoFRAZIONE CAMPIGNAVia Prof. Vero Stoppioni Inizia dalla S.P. 4 e attraversa labitato di Campigna 0+600FRAZIONE SPINELLOCentro Inizia dallincrocio con la S.P. 27 e termina allincrocio con via Maestà 0+150Viale dei Pini Inizia dalla strada vicinale di uso pubblico " Spinello Osteriola" e non ha sbocco 0+ 395Via del Monte Inizia dallincrocio con via dei Pini e non ha sbocco 0+410Via del Lago Inizia dallincrocio con via dei Pini e non ha sbocco 0+280Via della Quercia Inizia dallincrocio con via del Monte e non ha sbocco 0+200Via Maestà Inizia da monumento ai caduti e termina al fosso del Muraglione 0+220FRAZIONE ISOLAVia Molino Inizia dalla S.P.112 "Isola-Biserno-Ridracoli" e non ha sbocco 0+034FRAZIONE CORNIOLOVia della Madonna Inizia dalla P.zza della Chiesa e termina a Chiesa Madonna 0+155Via Borgo Inizia da via Zanetti e termina in via Madonna 0+070P.zzale Papa Pasquale II° Di fronte alla Chiesa Parrocchiale 0+060Via Nuova Inizia dalla fattoria ASFD e termina alle Balze 0+480Via Carlo Zanetti Inizia da via Nuova e toccando via Borgo ritorna a via Nuova 0+155Via della Foresta Inizia da via Nuova e termina in via della Madonna 0+405TOTALE 13+706 STRADE COMUNALI EXTRA URBANEStrada comunale S.Sofia- Inizia dal centro abitato di S.Sofia dal termine di via Melloni, passa per Caprioli,Camposonaldo - Calci - Motta, Camposonaldo, Calci e termina alla passerella di Gorgamaggio sul fosso Rio Sasso 4+360GorgamaggioStrada comunale per San Inizia dallabitato di S.Sofia al termine di P.zza Mortani, passa per il podereGiacomo Casanova e termina al confine di Comune con Galeata 1+150Strada comunale Spinello Inizia dal Rio Muraglione, e termina al Cimitero di Spinello 0+170CimiteroStrada comunale Santa Sofia Inizia dalla S.P.26 per il Carnaio e termina al confine comunale 1+270Pezzuolo-Valbona-Poggio allaLastraStrada comunale per la loc. Inizia dalla S.S.310 e termina a monte dellabitato di S.Martino dopo averloS.Martino attraversato 1+540Strada comunale Betania Inizia in loc. Betania,attraversa labitato di Biserno fino a Montepalestro 0+644MontepalestroStrada comunale Berleta - Inizia dal Km. 40+870 della S.S.310 del Bidente e termina al centro di Biserno 2+984BisernoStrada comunale Cerreto- Inizia dalla Chiesa di S.Giovanni e passando per i poderi Cerretino, Verghereto diCerretino Sopra termina allimbocco con la strada forestale della Braccina 2+280Strada comunale Gorgozzo Inizia in loc. Gorgozzo e termina al bivio con la strada consorziale per Collina di Pondo 0+600 ______TOTALE 15+000 STRADE VICINALI DI USO PUBBLICODella Gualchiera Inizia da via Gentili in loc. Cà di Bico e termina alla centrale elettrica dellENEL 0+250Tre Faggi-Celle-Pian del Inizia dalla S.S.310 a Tre Faggi e passando per i poderi Poderone, Mandriacce,
    • Grado Coloreta, Melo Cavallino, chiesa delle Celle e termina a Pian del Grado 5+000Pastorale Albini Inizia dalla S.S.310 dal podere Pastorale di Sotto, passa per Pastorale di Sopra, Paviere e termina agli Albini 1+190S.Sofia-Bacino Inizia dalla via Rio Sasso passa per Gatto, Tirlo e termina a Bacino 2+250Tre Fonti- Cornieta Inizia dalla S.P.4 e termina in località Aia vecchia 5+200Lago- S.Paolo Inizia dalla S.S.310 in prossimità della loc. Lago, passa per il Moscoso, Fiumari, S. Agostino ,Ronco del Cianco e termina mt.50 prima dellincrocio con la strada Poggio Scalì 8+124Settegalli Inizia dalla S.S.310 fino allabitato di Settegalli 0+150Poggiolo- Spugna Inizia dalla SP 312 e continua fino allinizio della strada forestale 1+530Spinello-Bucchio Inizia dalla S.P.27 per Civorio, attraversa Pian della Bora, Cà di Paganino Bucchioconfine Comunale E termina al confine con il Comune di Sarsina 2+900Complesso stradale Cimitero - Maestà - Cà di Giannotto - Rocca del Castello - Greppa di Sopra - OsteriolaFrazione di Spinello Trebbioli, Trebbioli - Monte della Faggia - Casalino, Paolisio - la Spiaggia - Cà di Mazzi S.P. Civorio - Molino di Castelnuovo - S.Martino - Tracollina - Maestà 14+700Complesso stradale Ponte di Gorgomaggio - Spescia - Poggio Campale -Vallicella - RoncatelloFrazione Camposonaldo confine Premilcuore- confine Comunale - Paretaio - Baldella - Pian dei Toschi Confine Galeata, confinr Comunale - Montellero di sopra - Monterosso - Orsetti Camposonaldo - Bottega - Gamberotti - Poggiolino 10+400Rovereti Inizia in località Dispettosa, attraversa i poderi denominati Rovereti piccoli e Rovereti grandi e termina al bivio con la S.P. 77 1+100Monte di Valle Inizia dallinnesto con la S.P. 112, si divide da un lato verso il fabbricato di Monte di Valle, dallaltro passando per Casina di Monte di Valle termina a Monte di Valle di Sopra 1+250Ginestre Inizia dal fabbricato Chiesa di Sopra, si divide per raggiungere da un lato il parco Giorgi Sopra la Croce e dallaltro, passa per S. Giuseppe, termina alla Colombaia 1+ 200Saviana S.P. 77 Inizia Saviana, Chiesa Vecchia , Corte, Val del Melo, Ciscolina e termina Nella S.P. 77 3+550Sasseto S.P.77 Inizia dalla S.P. 77 oltrepassa Sasseto e termina al confine con il Comune di Bagno di Romagna 1+200Poggio Baldi- Sasso Inizia dalla S.S. 310 ( loc.tà Frana ) attraversa Poggio Baldi, Sasso e termina aBadia di Sasso Badia di Sasso 9+300Trove- Valbona Inizia dalla S.P. 27 oltrepassa loc.tà Trove e termina a Valbona 1+050Berleta – Villaneta Inizia dalla SP 4 attraversa Berleta di Sopra e termina a Villaneta 1+605Spino – Colombina Inizia dalla strada comle di Camposonaldo e termina alla Colombina 1+350Tre Faggi – Castagnoli Inizia dalla SP 4 loc.tà Tre Faggi e scende a Castagnoli di Sotto passando per Casina 1+450Str. Biserno – UccellaraSpugna di Sopra - S.P.112 Inizia dalla strada di Biserno collegaUccellara, Spugna di Sopra arriva nella SP112 3+078 ______ TOTALE 77+827