ALLEGATO “A”                                                                 REP. 129                                     ...
Trapani e della provincia, attraverso iniziative atte a valo-rizzare l’identità culturale, a favorire lo sviluppo sosteni-...
- Istituire, promuovere, realizzare, anche in collaborazione oper conto di altri soggetti, iniziative, ricerche, studi, pu...
programmi di sviluppo locali, regionali, nazionali, europei;- Realizzare interventi in ambito sportivo, culturale, socia-l...
zioni sociali.                 Art. 5 - Organi dell’AssociazioneGli organi dell’Associazione sono- L’Assemblea- Il Consigl...
costitutivo e dello Statuto, sullo scioglimento anticipato esulla proroga della durata dellAssociazione.L’Assemblea è comp...
senza di almeno tre quarti degli associati e con il voto favo-revole della maggioranza dei presenti.Sono ammesse deleghe a...
sull’ammissione e sulla decadenza dei soci, segue le direttivedell’Assemblea, formula le proposte di deliberazione e la re...
rali dell’Associazione, convoca il Consiglio direttivo e, sudecisione di questi, l’Assemblea dei soci; esegue le delibera-...
bili, esprime il suo avviso mediante apposita relazione suiconti consuntivi ed effettua le verifiche di cassa.Il Collegio ...
gazioni assunte.                     Art. 12 - Esercizio finanziarioL’attività dell’Associazione è organizzata sulla base ...
destinazione imposta dalla legge.Nel caso di intervento della liquidazione dell’Associazione,il Consiglio direttivo nomina...
Francesca ScalabrinoRiccardo SalutoTomasino BarbaraSalvatore MascolinoNicola MessinaLeonardo FanaraMassimo PaciAlberto San...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Statuto

239

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
239
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Statuto

  1. 1. ALLEGATO “A” REP. 129 RACC. 113 STATUTO Art. 1 - Denominazione – simbolo - sede – durataSu iniziativa dei componenti e dei sostenitori della “ListaFazio”, che ha partecipato alla competizione elettorale del 6e 7 maggio 2012 per il rinnovo del Consiglio Comunale di Tra-pani e l’elezione diretta del Sindaco, è costituita - ai sensidegli articoli 36 e ss. del codice civile - unAssociazionedenominata “UNITI PER IL FUTURO”Il simbolo dellAssociazione è costituito da un immagine raf-figurante la sagoma del perimetro della provincia di Trapanisu un fusto all’interno di un cerchio, colorati entrambi conil blu ed il rosso granata a degradare su sfondo bianco raffi-gurante un albero.Il simbolo descritto può essere modificato per conformarlo al-le elezioni di riferimento o essere sostituito o associato conaltro simbolo.La sede dell’Associazione è in Trapani, nella Piazza Giangia-como Ciaccio Montalto n. 2.L’Associazione ha durata illimitata. Art. 2 - Scopi dell’AssociazioneL’Associazione non ha fini di lucro.L’Associazione ha lo scopo di:- Promuovere il dibattito civile e politico;- Promuovere la crescita sociale del territorio della Città di
  2. 2. Trapani e della provincia, attraverso iniziative atte a valo-rizzare l’identità culturale, a favorire lo sviluppo sosteni-bile, a sviluppare la cultura della responsabilità e del meri-to, a garantire il rispetto delle pari opportunità;- Definire, con l’apporto di contributi provenienti da ognisettore sociale, culturale, politico, imprenditoriale, un mo-dello di sviluppo del territorio, nel solco della continuitàcon l’attività svolta dal 2002 al 2012 dall’AmministrazioneComunale di Trapani;- Promuovere e svolgere, anche con l’ausilio di esperti e sog-getti di alta professionalità, nonché con la collaborazione diUniversità, Enti, altre associazioni con competenze specifi-che, attività mirate a valorizzare le idee migliori ed i pro-getti innovativi per lo sviluppo del territorio della provin-cia di Trapani e della Sicilia;- Promuovere e svolgere campagne di informazione, mobilitazio-ne pubblica e diffusione di iniziative e temi legati ai pro-grammi di sviluppo sociale, civile e culturale;- Favorire la partecipazione dei cittadini alla vita politica,culturale e sociale, anche con il coinvolgimento di altre As-sociazioni, Enti pubblici e privati, Istituzioni. Art. 3 - AttivitàL’Associazione assumerà tutte le iniziative ritenute idonee aifini di dare concreta attuazione ai suoi scopi.A titolo esemplificativo e non esaustivo l’Associazione può:
  3. 3. - Istituire, promuovere, realizzare, anche in collaborazione oper conto di altri soggetti, iniziative, ricerche, studi, pub-blicazioni, premi, manifestazioni, eventi culturali, giornatedi studio, convegni, dibattiti pubblici e politici, attivitàeditoriale ed attività di formazione professionale;- Organizzare e promuovere attività inerenti lo sviluppo delsettore turistico, anche con la realizzazione e/o gestione distrutture pubbliche e private;- Organizzare e promuovere attività volte alla tuteladell’ambiente;- Realizzare un Osservatorio sulle attività svolte dalle Pub-bliche Amministrazioni, al fine di promuovere studi, ricerche,statistiche, che rappresentano la base fondamentale perl’attività propositiva nell’interesse della collettività;- Stipulare ogni opportuno atto o contratto, anche per il fi-nanziamento delle iniziative deliberate, nonché stipulare con-venzioni, anche trascrivibili nei pubblici registri, con entipubblici e privati, che siano considerate opportune ed utiliper il raggiungimento degli scopi sociali;- Amministrare e gestire i beni mobili ed immobili di cui siaproprietaria, locatrice, comodataria o comunque posseduti;- Realizzare iniziative finalizzate a garantire la parità ditrattamento dei cittadini;- Realizzare attività di consulenza, progettazione, programma-zione, nel quadro degli interventi previsti nell’ambito dei
  4. 4. programmi di sviluppo locali, regionali, nazionali, europei;- Realizzare interventi in ambito sportivo, culturale, socia-le, volti a favorire la coesione sociale e la crescita delterritorio;- Realizzare iniziative mirate per la promozione della culturadella legalità;- Gestire servizi di supporto e consulenza, a favore di ini-ziative imprenditoriali giovanili e femminili;- Realizzare prodotti editoriali, anche sui nuovi media, perla diffusione delle iniziative sociali;- Partecipare attivamente, sia in forma diretta sia in formaindiretta, alla vita amministrativa, politica, sociale ed eco-nomica del territorio. Art. 4 - Patrimonio ed obbligazioni socialiIl patrimonio dell’Associazione è costituito:- Dalle quote di partecipazione degli associati;- Dai conferimenti in denaro o beni mobili e immobili, o altreutilità che potranno essere utilizzate per il perseguimentodegli scopi, effettuati dai soci, dagli enti pubblici e priva-ti, dai lasciti, dalle donazioni, dai proventi delle attività;- Dai beni mobili ed immobili espressamente destinati a patri-monio che pervengano a qualsiasi titolo all’Associazione.La quota annuale di partecipazione deve essere versata entroil 31 (trentuno) gennaio di ogni anno.L’Associazione risponde con il suo patrimonio delle obbliga-
  5. 5. zioni sociali. Art. 5 - Organi dell’AssociazioneGli organi dell’Associazione sono- L’Assemblea- Il Consiglio Direttivo- Il Presidente e il Vice Presidente- Il Segretario Tesoriere- Il Collegio dei RevisoriLe cariche assunte negli organi dell’Associazione sono a tito-lo gratuito. Art. 6 - AssembleaL’Assemblea stabilisce le linee generali ed i programmi di at-tività dell’Associazione.Lassemblea è ordinaria e straordinaria.LAssemblea ordinaria indirizza tutta lattività dellAssocia-zione ed inoltre:a) approva il bilancio di ogni esercizio;b) nomina i componenti il Comitato direttivo;c) nomina i componenti del Collegio dei Revisorid) delibera leventuale regolamento interno e le sue variazio-ni;e) delibera lesclusione dei soci dallAssociazione;f) si esprime sulla reiezione di domande di ammissione di nuo-vi associati.LAssemblea straordinaria delibera sulle modifiche dellatto
  6. 6. costitutivo e dello Statuto, sullo scioglimento anticipato esulla proroga della durata dellAssociazione.L’Assemblea è composta da tutti gli associati. E’ presiedutadal Presidente ed è convocata dal Consiglio direttivo almenouna volta all’anno per l’approvazione del bilancio e comunquequando ne faccia richiesta un decimo degli associati.L’avviso di convocazione potrà essere spedito, anche a mezzodi posta ordinaria, e – mail, fax, almeno cinque giorni primadella data di adunanza, e nel caso d’urgenza 24 (ventiquattro)ore prima con le stesse modalità.LAssemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamentecostituita, in prima convocazione, quando sia presente o rap-presentata almeno la metà più uno dei soci.In seconda convocazione, che può aver luogo anche nello stessogiorno fissato per la prima, lAssemblea é validamente costi-tuita qualunque sia il numero dei partecipanti o dei rappre-sentati.Le deliberazioni dellAssemblea sono valide quando siano ap-provate dalla maggioranza dei presenti.Per la deliberazione riguardante leventuale scioglimento an-ticipato dellAssociazione e relativa devoluzione del patrimo-nio residuo, essa deve essere adottata con la presenza ed ilvoto favorevole di almeno tre quarti degli associati.Per la deliberazione riguardante la modifica dell’atto costi-tutivo e dello statuto essa deve essere adottata con la pre-
  7. 7. senza di almeno tre quarti degli associati e con il voto favo-revole della maggioranza dei presenti.Sono ammesse deleghe ad altri soci, nella misura massima didue per ciascuno.L’Assemblea delibera, ove ritenuto utile per il conseguimentodegli scopi sociali, la creazione di sezioni specifiche rela-tive all’attività dell’Associazione o ipotesi di sedi distac-cate e/o modalità di decentramento territoriale e ratifica ladecisione al Consiglio direttivo, per la successiva nomina, daparte di quest’ultimo, dei responsabili delle sezioni. Art. 7 - Consiglio DirettivoIl Consiglio direttivo è composto da un numero minimo di tread un massimo di sette consiglieri, di cui almeno due socifondatori nel primo triennio e dura in carica tre anni. Fannoparte del Consiglio direttivo il Presidente, un vicepresiden-te, il segretario tesoriere.Il Consiglio direttivo è convocato dal Presidente, almeno unavolta ogni sei mesi, ovvero quando lo stesso Presidente neravvisi l’opportunità o quando la maggioranza dei consiglierine faccia istanza.La convocazione deve essere inviata, con qualsiasi mezzo, al-meno tre giorni prima della riunione, e nel caso d’urgenza al-meno 24 (ventiquattro) ore prima.Il Consiglio direttivo adotta a maggioranza tutte le delibera-zioni di ordinaria e straordinaria amministrazione, decide
  8. 8. sull’ammissione e sulla decadenza dei soci, segue le direttivedell’Assemblea, formula le proposte di deliberazione e la re-lazione programmatica, con l’impegno di spesa da sottoporreall’Assemblea per le attività da effettuare; conferisce inca-richi professionali; assegna premi e borse di studio; deliberasull’assunzione e sul rapporto di lavoro del personale, nominai responsabili delle sezioni deliberate dall’Assemblea, in nu-mero non superiore a tre, e ne dispone il regolamento di at-tuazione.Il Consiglio direttivo è presieduto dal Presidente e le fun-zioni di segreteria e di verbalizzazione sono svolte dal Se-gretario.Nell’ambito delle votazioni, qualora vi sia parità, prevale ilvoto del Presidente.Qualora alcuni componenti vengano meno, per qualsiasi motivo,o rinuncino all’incarico, il Consiglio Direttivo, alla primariunione utile, nominerà il componente mancante, scegliendolotra i soci ordinari, ed il nominato durerà in carica fino allascadenza del Consiglio. Art. 8 - PresidenteIl Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione edè nominato all’atto della costituzione e successivamentedall’Assemblea e dura in carica per un triennio ed è rieleggi-bile.Il Presidente sovrintende all’attuazione degli indirizzi gene-
  9. 9. rali dell’Associazione, convoca il Consiglio direttivo e, sudecisione di questi, l’Assemblea dei soci; esegue le delibera-zioni del Consiglio direttivo e può, in via d’urgenza o perdelega, esercitare in tutto o in parte le funzioni del Consi-glio stesso, assoggettando gli atti compiuti a ratifica. IlPresidente nomina il Segretario.In caso di assenza o impedimento del Presidente, le sue fun-zioni sono esercitate dal Vice presidente. Art. 9 – Segretario tesoriereIl Segretario tesoriere è nominato dal Presidente all’attodella costituzione dell’Associazione, e successivamente dalPresidente eletto.Il Segretario esegue le deliberazioni del Consiglio direttivounitamente al Presidente e cura l’amministrazionedell’Associazione; controfirma gli atti del Presidente checomportino impegni di spesa; svolge le funzioni di segreteriagenerale, di cassiere – economo e di verbalizzazione delle se-dute dell’Assemblea e del Consiglio direttivo. Art. 10 - Collegio dei RevisoriQuando lassemblea dovesse ritenerlo opportuno la stessa prov-vederà a nominare il Collegio dei Revisori, composto da trecomponenti elettivi e da due supplenti, scelti tra persone diprovata competenza, anche appartenenti all’Associazione.Il Collegio dei Revisori provvede al riscontro della gestionefinanziaria, accerta la regolare tenuta delle scritture conta-
  10. 10. bili, esprime il suo avviso mediante apposita relazione suiconti consuntivi ed effettua le verifiche di cassa.Il Collegio dei Revisori rimane in carica tre anni e, quindi,fino all’approvazione del bilancio d’esercizio del terzo annodel loro mandato ed i componenti sono rieleggibili.I Revisori partecipano per diritto a tutte le riunioni delConsiglio direttivo senza diritto di voto e senza rilevare aifini della costituzione della maggioranza.Le relazioni dei revisori devono essere trascrittesull’apposito libro debitamente vidimato inizialmente.Se nel corso del triennio vengono a mancare, per qualsiasi mo-tivo, uno o più revisori, si provvede alla loro sostituzionein modo da garantire la composizione. I revisori così nominatiin sostituzione di quelli venuti meno rimarranno in carica si-no a scadenza del Collegio. Art. 11 - Esclusione e recessoI soci non possono essere esclusi dall’Associazione, trannenel caso in cui agiscano contro gli interessidell’Associazione o compiano atti gravemente lesivi degli in-teressi dell’Associazione o altri casi di grave violazione de-gli scopi che si prefigge l’Associazione. L’esclusione dei so-ci deve essere deliberata con la maggioranza dei 4/5 (quattroquinti) dei membri presenti nel Consiglio direttivo.I soci possono in ogni momento recedere dall’Associazione,fermo restando il dovere di adempimento delle eventuali obbli-
  11. 11. gazioni assunte. Art. 12 - Esercizio finanziarioL’attività dell’Associazione è organizzata sulla base di pro-grammi annuali o pluriennali. L’esercizio finanziario ha ini-zio con il 1 (uno) gennaio e termina il 31 (trentuno) dicembredi ogni anno.Entro il 30 (trenta) aprile di ogni anno il Consiglio diretti-vo approva il budget previsionale ed il bilancio consuntivo,corredato dalla relazione sull’andamento della gestione e dal-la eventuale relazione del Collegio dei revisori.Gli avanzi delle gestioni annuali dovranno essere impiegatiper il ripiano per eventuali perdite di gestione precedentiovvero per il potenziamento delle attività dell’Associazione oper l’acquisto di beni strumentali utili per l’incremento o ilmiglioramento della sua attività.E’ vietata la distribuzione di utili o avanzi di gestione,nonché di fondi e riserve durante la vita dell’Associazione, ameno che la destinazione o la distribuzione non siano imposteper legge. Art. 13 - Estinzione dell’AssociazioneIn caso di esaurimento degli scopi dell’Associazione o di im-possibilità di attuarli nonché in caso di estinzionedell’Associazione determinata da qualsiasi causa, i benidell’Associazione saranno devoluti ad altre associazioni confinalità analoghe o a fini di pubblica utilità, salva diversa
  12. 12. destinazione imposta dalla legge.Nel caso di intervento della liquidazione dell’Associazione,il Consiglio direttivo nomina un liquidatore, determinandone irelativi poteri. Art. 14 - Norme finaliPer quanto non previsto nel presente statuto si applicano ledisposizioni del codice civile e le norme di legge vigenti inmateria di associazioni senza fini di lucro.Firmato:Girolamo FazioMichele MarchettiAntonella Delia GervasiFabio CarnesiSergio MessineoRuggirello GiuseppeElio NasoAnna Maria LivolsiAntonino GiordanoGiuseppe RussoRavazza FrancoPalma Camelia Aurora RannoRandazzo MarioCaterina CulcasiLeonardi SalvatorePietro Spezia
  13. 13. Francesca ScalabrinoRiccardo SalutoTomasino BarbaraSalvatore MascolinoNicola MessinaLeonardo FanaraMassimo PaciAlberto SantoroAlesandra Zampardi Notaio

×