Medialibraryonline e prestito di e-book reader: un nuovo servizio nelle biblioteche pubbliche senesi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Medialibraryonline e prestito di e-book reader: un nuovo servizio nelle biblioteche pubbliche senesi

  • 1,963 views
Uploaded on

Presentazione d'uso di Medialibraryonline e di prestito di dispositivi di lettura di e-book per le biblioteche pubbliche senesi

Presentazione d'uso di Medialibraryonline e di prestito di dispositivi di lettura di e-book per le biblioteche pubbliche senesi

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
1,963
On Slideshare
1,963
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
18
Comments
0
Likes
3

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. SECONDA PARTE Medialibraryonline e prestito di e-book reader : un nuovo servizio nelle biblioteche di Redos (Siena)
  • 2.
    • BIBLIOTECA DIGITALE
    • Le sezioni digitali di una biblioteca forniscono le risorse per selezionare, strutturare e offrire accesso, interpretare, distribuire, preservare l’integrità ed assicurare la persistenza nel tempo di collezioni digitali, in modo che esse siano pronte e disponibili per l’uso di una definita comunità o insieme di comunità.
    • Attraverso la biblioteca digitale, l’utente accede direttamente al testo completo ed integrale del documento (testo, ma anche immagine e/o suono).
    • Si possono mettere a disposizione libri non protetti da copyright, scannerizzandoli o digitalizzandoli.
    • Andrebbero preferiti software open e standard, ci si concentra sull’utente.
    • ACCESSO vs POSSESSO (Digital Libraries Federation)
    • Per una definizione esaustiva vedi: http://digitalia.sbn.it/upload/documenti/digit00_tammaro.pdf
  • 3.
    • La riflessione e la pratica sulle digital library in Italia è stata sinora dominata da due ambiti di azione esclusivi:
    • - la digitalizzazione dei beni culturali a scopi conservativi
    • - la costruzione di digital library per il mondo accademico.
    • Il terreno amplissimo delle biblioteche pubbliche è rimasto sostanzialmente inesplorato. Tutto ciò mentre negli USA o in altri paesi europei la consultazione (da casa o in biblioteca) di contenuti digitali si è affermato come un servizio delle biblioteche pubbliche.
  • 4.
    • Nel 2010 in USA il 72% delle biblioteche pubbliche presta e-book
    • Il 61% degli utenti legge e-book sul proprio pc;
    • Il 52% su e-book reader;
    • Il 36% su altri dispositivi;
    • Il 16% sui pc della biblioteca
    • Il 30% delle biblioteche pubbliche presta device precaricati
    • E-book più prestati
    • Fiction bestseller (83%)
    • Mystery (62%)
    • Saggistica (50%)
    • Attualità (35%) (fonte Library Journal)
  • 5.
    • 23.761 al 5/01/2012 e-book in vari formati (1 titolo in più formati epub, pdf, kindle book)
  • 6. New York, 12 novembre 2011
  • 7.
    • In Italia: MERCATO DEGLI E-BOOK
    • Nel 2010 nasce in Italia il mercato degli e-book ( consumer ): a gennaio 2010 risultavano in commercio 1.601 titoli italiani in formato e-book (leggibili cioè su un device dedicato).
    • A dicembre 2010 gli e-book erano 6.950
    • (AIE - aggiornamento al 30 settembre 2011)
    • Nel 2010 TITOLI DI E-BOOK PUBBLICATI
    • In Italia: 6.950 UK: 400.000 DE: 40.000
    • FR: 70.000 ES: 2.500 USA: 594.000
  • 8.
    • Nel 2011: Aumenta il numero di titoli disponibili (18mila a settembre 2011 che diventeranno 20-21mila a dicembre di quest’anno) e la diffusione di dispositivi di lettura, con oltre 390mila e-reader venduti nel Paese (giugno 2011) nonostante i prezzi medi ancora elevati (199-299 euro).
    • Si evidenzia inoltre una sostanziale stabilità del prezzo medio degli e-book italiani (11,18 euro), indice del fatto che gli editori sono alle prese con la costituzione del catalogo, e appare evidente la crescita del formato ePub come standard di produzione . 
    • (blog: EbookreaderItalia.com)
    • “ Le feste natalizie confermano il successo del libro digitale negli Stati Uniti. Secondo la classifica dei libri più venduti stilata da  Usa Today , che combina le vendite di e-book e quelle di volumi cartacei, la versione digitale del libro è più popolare per 42 titoli su 50. A luglio la cifra era ferma a 25 su 50. Gli analisti stimano che un americano su 5 legga e-books, su qualsiasi tipo di device . Forrester Research stima che Amazon abbia venduto 5 milioni di Kindle Fire dall'uscita sul mercato, al prezzo di 199 dollari, mentre per Nook Tablet, la tavoletta di Barnes&Noble in vendita a 249 dollari, la stima è di due milioni. Le vendite di e-book sono raddoppiate nel 2011, conquistando il 20% del mercato, ma i libri cartacei detengono ancora saldamente la maggioranza” (laStampa.it del 10.01.2012)
  • 9.
    • Prime esperienze in Italia
    • Cologno Monzese
    • Empoli
    • Prato
    • Dalle rilevazioni di queste biblioteche risulta che
    • I device dedicati vengono presi in prestito da utenti dai 30 ai 50 anni
    • Vedi di L. Cumino “ L’e-book in biblioteca: l’esperienza della Biblioteca Civica di Cologno Monzese ” disponibile in rete
  • 10.
    • Siena : cosa sta succedendo nelle nostre biblioteche
    • La Regione Toscana con decreto n. 3859 del 14/09/2011 “L.R. 21/2010 . Progetto di iniziativa regionale “Garantire il diritto di tutti all’informazione : Biblioteche e archivi, per l’anno 2011. Cofinanziamento di progetti delle reti documentarie toscane per il potenziamento delle raccolte multimediali delle biblioteche comunali” ha concesso alla Rete Redos un contributo di Euro 15.000,00 per la realizzazione del servizio multimediali delle biblioteche facenti parte della rete a fronte di un progetto totale di Euro 21.000,00.
    • Così distribuiti:
    • Euro 4.620,00 (iva compresa) per acquisto di n. 6 licenze per Press Display . Le 6 biblioteche che avranno questo servizio sono state individuate in base al bacino di utenza servito e in base al numero di prestiti effettuato annualmente, e sono: Colle V. Elsa, Poggibonsi, Abbadia S. Salvatore, Sinalunga, San Gimignano e naturalmente la Biblioteca centro Rete Biblioteca comunale degli Intronati di Siena;
    • Euro 4.066,81 (iva compresa) per abbonamento annuale al servizio download mp3 per tutti gli utenti di tutte le biblioteche della rete (in potenza per tutti i cittadini della provincia di Siena);
    • Euro 3.630,00 credito prepagato per Shop (ebook Dowload) - digital lending
  • 11.
    • Euro 4.990,00 (iva compresa di cui euro 2.306,81 dalla quota di contributo provinciale) per acquisto di n. 33 device così suddivisi:
    • - n. 8 per la Biblioteca Comunale degli Intronati (6 kindle + 1 cybook + 1 kobo)
    • - n. 2 per la Biblioteca di Colle Val D’Elsa; (di cui 1 kindle)
    • - n. 21 per le seguenti biblioteche (uno ciascuna): Abbadia S. Salvatore; Asciano; Casole
    • d'Elsa; Cetona; Chianciano; Chiusi; Gaiole in Chianti; Montalcino; Monteriggioni;
    • Monteroni; Montepulciano; Piancastagnaio; Pienza; Poggibonsi; Rapolano; San Gimignano,
    • San Quirico d'Orcia; Sinalunga; Torrita di Siena; Centro Mara Meoni;
    • - n. 1 in condivisione tra Castellina, Castelnuovo B.ga e Radda;
    • - n. 1 in condivisione tra Castiglione d'Orcia e Radicofani;
    •   COSTO
    • - n. 3 Kindle Keyboard € 199,00 cad. Tot. € 597,00
    • - n. 3 Kindle touch € 125,00 cad. Tot. € 375,00
    • - n. 1 Kindle 4 € 115,00 Tot. € 115,00
    • - n. 20 Cybook Odyssey € 149,99 cad. (sconto 5%) Tot. € 2.849,81
    • - n. 6 Kobo Touch € 139,99 cad. (sconto 5%) Tot. € 797,94
    • - ebook da caricare sugli e-reader € 290,00 (circa 30 e-book a pagamento e molti altri free)
    • Euro 1.000,00 costo del personale della rete dedicato al coordinamento per l’avvio del progetto e all’assistenza informatica (33 ore di formazione a Firenze)
    • Euro 2.693,19 come acquisto DVD da parte della BCI
    • TOT. PROGETTO EURO 21.000,00
  • 12.
    • Siena : cosa sta succedendo nelle nostre biblioteche
    • ADESIONE E ACCESSO A MEDIALIBRAYONLINE
    • a. Digital lending – prestito di e-book a tempo
    • b. Download di mp3
    • c. Consultazione di molti giornali online da tutto il mondo (Press display)
    • PRESTITO DI E-BOOK READER precaricati
    • d. Quali modelli
    • e. Cosa mettere dentro
    • f. Come fare il prestito
    • MONITORAGGIO CONTINUO DEL SERVIZIO
    • TUTORIAL PER NICCHIE DI UTENTI
  • 13.  
  • 14. MEDIALIBRARYONLINE
    • MLOL ( http://www.medialibrary.it) è il primo network italiano di biblioteche pubbliche per la gestione di contenuti digitali. Il progetto - partito nel marzo 2009 - è promosso dalla Horizons Unlimited (Bologna) e raggruppa oggi circa 2.000 biblioteche in 10 regioni, con una popolazione di riferimento di oltre 10 milioni di abitanti;
    • MLO L è la piattaforma italiana, ad oggi l’UNICA, che permette di distribuire via internet, in modalità remota, ogni tipologia di oggetto digitale (audio, video, testi, banche dati a pagamento, testi storici in formato immagine, archivi iconografici, audiolibri, libri digitalizzati, e-learning, live-casting in tempo reale, etc.);
    • MLOL è un network formalizzato da una convenzione nazionale con un sistema capofila nominato dagli altri enti aderenti (il capofila è oggi il Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest di Milano, CSBNO), nel 2011 anche Regione Toscana ha firmato una convenzione della durata di 3 anni, permettendo a tutte le 12 reti regionali di usufruire di questo servizio.
    • MLOL è una piattaforma per:
    • 1. gestire il “prestito digitale” (digital lending) nelle biblioteche pubbliche taliane;
    • 2. gestire tutti i problemi di licensing e copyright nei servizi di “prestito digitale” (Digital Asset Management)
  • 15.
    • Attraverso MLOL l’utente potrà (da casa o in biblioteca):
    • 1. prendere a prestito e-book dei principali editori italiani (gruppo Edigita)
    • 2. consultare banche dati ed enciclopedie;
    • 3. leggere le versioni “edicola” dei quotidiani o di altri periodici (Press display)
    • 4. ascoltare e scaricare audio musicali;
    • 5. visionare video in streaming;
    • 6. ascoltare e scaricare audiolibri;
    • 7. assistere in live-casting ad eventi organizzati dalle biblioteche o rivederne le registrazioni;
    • 8. consultare manoscritti e testi antichi in formato immagine;
    • 9. leggere libri digitalizzati attraverso tipologie diverse di e-book reader
  • 16.
    • DIGITAL LENDING = Prestito di e-book
    • A settembre 2011 erano 170 gli editori italiani distribuiti su MLOL, soprattutto attraverso l’accordo con Edigita che gestisce la distribuzione di e-book per il gruppo Feltrinelli (Feltrinelli, Apogeo, Kowalski, URRA), il Gruppo Editoriale Mauri Spagnol (Bollati Boringhieri Editore, Chiarelettere, Corbaccio, Garzanti Libri, Fazi Editore, Guanda, IO scrittore, Longanesi, NORD, Ponte alle Grazie, Salani Editore, TEA, A. Vallardi), il Gruppo RCS e altri editori italiani.
    • Grazie all’accordo stipulato da MediaLibraryOnLine ed Edigita, da maggio 2011 gli utenti delle biblioteche che hanno aderito al network MediaLibraryOnLine possono prendere in prestito e-book via internet. Si tratta di un passaggio importante perché l'ingresso degli editori italiani della narrativa e della saggistica nel mondo delle biblioteche digitali rappresenta per le biblioteche italiane una vera e propria rivoluzione nelle modalità di distribuzione dei propri contenuti.
    • Le biblioteche possono acquistare delle licenze che permettono il download ( scarico ) gratuito a tempo da parte degli utenti finali. L'utente – dotato di credenziali di accesso fornite dalla biblioteca di riferimento – si connette al portale MediaLibraryOnLine e scarica un e-book che potrà utilizzare liberamente per 14 giorni, leggendolo sul proprio computer o su un device mobile (e-reader, tablet, smartphone). Al termine del periodo di prestito il file risulterà illeggibile dall'utente che lo ha scaricato. La tecnologia impiegata per realizzare questo sistema di prestito è Adobe Content Server 4.0, col relativo sistema di DRM MLOL accessibili oltre che da PC anche da dispositivi mobili come:
    • - smartphone e tablet (iPhone, iPad, dispositivi basati su Android, ecc.)
    • - e-reader device basati su e-ink
  • 17.
    • COSA OFFRIAMO con MLOL? (2)
    • Digital lending – prestito di e-book
    • Nel corso del 2011 la collezione MLOL ha raggiunto gli oltre 200.000 item. Le principali novità sono le seguenti:
    • E-Book
    • - Ca. 30.000 ebook nel pubblico dominio (compresi quelli di Liber Liber-progetto Manuzio e di Gutenberg )
    • - Ca. 7.500 e-book in commercio (streaming)
    • - Ca. 3.000 e-book in commercio (download a tempo)
    • - E-book di testo e tutorial e-learning per le scuole
    • - E-book creati dai bibliotecari e resi disponibili
    Download a tempo: licenze per 20 download a titolo – ricaricabili fino a 60 download. Il file originario rimane in una repository di biblioteca, consultabile soltanto all’interno della biblioteca. Ogni utente ha 2 download mensili
  • 18.  
  • 19.  
  • 20.  
  • 21.  
  • 22.  
  • 23.  
  • 24.  
  • 25.  
  • 26.  
  • 27.  
  • 28.  
  • 29.  
  • 30.  
  • 31.  
  • 32.  
  • 33.
    • COSA OFFRIAMO con MLOL? (1)
    • MP3 Download
    • Un modo rivoluzionario di distribuire la musica in biblioteca
    • MLOL mette a disposizione (da settembre 2011) delle biblioteche aderenti la possibilità di acquisire (attraverso MLOL Shop) un nuovo servizio di download di tracce musicali per gli utenti. Si tratta di un servizio che ha il costo rapportati alla circolazione (ultimo dato disponibile sui prestiti annuali aggregati per tutte le tipologie di materiali) della biblioteca/rete. Le caratteristiche principali del servizio sono le seguenti:
    • accesso all’intero catalogo Sony distribuito in Italia (ca. 50.000 album musicali/500.000 tracce musicali). Il catalogo messo a disposizione spazia su un numero amplissimo di generi musicali;
    • accesso al catalogo IODA (ca. 3.000.000 di tracce musicali, incluse centinaia di etichette italiane);
    • accesso flat: nessun limite relativamente al numero di utenti che può usufruirne;
    • DRM Free: gli MP3 scaricati dagli utenti sono privi di DRM e possono quindi essere conservati dall’utente dopo il download!
    • MA: limitazioni di download settimanali: ogni utente ha un limite massimo di 3 download settimanali (12 al mese, ca. 144 l’anno) Tale servizio è un’esclusiva per l’Italia di Horizons Unlimited srl, la società che gestisce la piattaforma MLOL.
    • Si tratta di un servizio usato dalle più grandi public library americane (ad esempio la New York Public Library) e che - connesso a una adeguata campagna di comunicazione - può avere effetti significativi sull’impatto delle biblioteche e sulla generazione di nuovi iscritti ai sistemi bibliotecari aderenti.
    • Al di là del servizio di accesso remoto per gli utenti, “Free MP3 Download” è un nuovo modo di acquistare musica per le biblioteche, anche per i contenuti che le biblioteche vorranno salvare localmente per accesso on site.
    • Per gli utenti che non dispongono di mezzi propri di accesso a Internet, le biblioteche potranno gestire (attraverso le postazioni informatiche ordinarie) il caricamento delle tracce musicali su supporti USB o di altro genere dell’utente.
  • 34.
    • COSA OFFRIAMO con MLOL? (3)
    • Press Display
    • SOLTANTO PER 6 BIBLIOTECHE:
    • BCI
    • San Gimignano
    • Abbadia S. Salvatore
    • Poggibonsi
    • Colle V. Elsa
    • Sinalunga
  • 35. SI-codicefiscale maiuscolo Selezionare sempre Toscana - Siena
  • 36.  
  • 37.  
  • 38. http://toscana.medialibrary.it
  • 39.  
  • 40.
    • Valori positivi di MEDIALIBRARY
    • Progetto di cooperazione di rete per la condivisione della piattaforma e l’attivazione di servizi di digital library personalizzati;
    • Condivisione di un’infrastruttura tra reti diverse con vantaggi economici ;
    • Gestione personalizzata del servizio;
    • Superamento confini geografici;
    • Possibilità di avere tutta la propria biblioteca digitale su un’unica piattaforma;
    • Suddivisione e catalogazione del digitale già presente
    • Gestione dei DRM
    • Integrazione di contenuti digitali commerciali e gratuiti per l’attivazione del servizio agli utenti
    • Gestione delle politiche di coordinamento degli acquisti comune
    Cosa c’è che non va in MEDIALIBRARY? ????? Scopriamolo…
  • 41.
    • PRESTITO DI E-BOOK READER
    • d. Quali modelli
    • Kindle 3 keyboard €199,00 + Kindle 4 touch €115,00
    • Solo per BCI
    • Kobo touch €139,99
    • Cybook Odyssey € 149,99
    LE RAGIONI DI UNA SCELTA
  • 42.  
  • 43.
    • e. Cosa mettere dentro
    • Scarichiamo e-book pre-forniti dal fornitore in pacchetti uguali per tutti 33 modelli
    • Scarichiamo e-book gratuiti da vari siti online es. Liberliber e Gutenberg, anche su Amazon ci sono e-book gratuiti e su Bookrepublic…
    • f. Come fare il prestito e la restituzione
    • Si presta tutta la scatola, compreso caricabatterie, senza cauzione, facciamo firmare un modulo e diamo un minimo di istruzione all’utente.
    • Alla restituzione si controlla il funzionamento mentre si fa riempire il questionario di soddisfacimento all’utente. Quando l’utente se ne va si svuota il device ripulendolo dalle note e sottolineature
    • Faremo catalogare gli e-book precaricati e anche i device dovranno essere catalogati
  • 44.
    • Prepariamoci :
    • TECNICA Scaricare sui pc di lavoro i seguenti programmi free:
    • CALIBRE http://calibre-ebook.com (soprattutto per noi bibliotecari)
    • Calibre è un programma free che permette di gestire gli e-book sul proprio pc o smartphone o altrodevice.
    • Con Calibre è possibile: visualizzare gli e-book, CONVERTIRE I FORMATI per un e-reader specifico, organizzare i contenuti, sincronizzare i contenuti con i dispositivi di lettura
    • ADOBE DIGITAL EDITIONS (anche per gli utenti, per il digital lending ) www.adobe.com/products/digitaleditions
    • Adobe Digital Editions è un'applicazione della Adobe Systems, basata sulla tecnologia Adobe Flash che permette la lettura e l'acquisto online di e-book, riviste e quotidiani digitali e altre pubblicazioni. Il software supporta file PDF, HTML (attraverso il formato ePub) e contenuti leggibili attraverso  Flash . Attraverso un sistema di Digital rights management, dal maggio 2008, Digital Editions permette la condivisione di documenti eBook in una rete di più computer, attraverso l'autenticazione di un utente Adobe. Si utilizza, quindi, per scaricare e acquistare contenuti digitali, da leggere sia online che offline,  trasferire e-book protetti dal proprio PC ad altri computer o dispositivi, organizzare gli e-book in una biblioteca personalizzata e annotarne le pagine.
  • 45. … Prepariamoci (2) COMUNICAZIONE: Mettere la notizia sulle pagine internet della biblioteca, sulle pagine facebook, twittare, e far fare comunicati stampa sull’avvio del nuovo servizio QUESTIONARIO DI GRADIMENTO DEL NUOVO SERVIZIO PER GLI UTENTI VOLANTINO PER PUBLICIZZARE IL SERVIZIO CREIAMO UNA ZONA DI CONDIVISIONE COMUNE DI LAVORO
  • 46.
    • Per mercoledì 25 gennaio
    • FORMIAMO 3 gruppi di lavoro
    • Creare un tutorial per insegnanti
    • Creiamo un tutorial per “più che adulti”
    • Creiamo un questionario di gradimento per gli utenti
  • 47.
    • TUTORIAL per nicchie di utenti
    • Iniziamo con:
    • “ più che adulti” – relazione con il territorio e le associazioni per anziani presenti
    • insegnanti
    • CREIAMO TUTORIAL da tenere online, condiviso, su Google documents o sul blog, dove ognuno di noi aggiunge delle parti e lascia commenti mano a mano che terrà le presentazioni, scrivendo le domande ricevute, dove la spiegazione non ha funzionato, dove è stata vincente. Consiglio: lavorare per aree (es. Sinalunga, Montepulciano, Chianciano, Torrita, Cetona, Chiusi e Sarteano) in modo da collaborare per fare le presentazioni
  • 48.
    • Perché i “più che adulti”
    • L'umanità sta invecchiando velocemente e gli effetti di questo fenomeno sono destinati ad accentuarsi nel prossimo futuro. Fra meno di 15 anni oltre un miliardo di persone avrà più di 60 anni e nel 2050 in Europa la fetta più consistente della popolazione sarà quella degli over 65. In Italia, dove su questo tema si anticipano le tendenze, un quinto della popolazione ha già felicemente superato tale traguardo. L'aumento dell'attesa di vita pone problemi di ordine economico e sociale e impone il ripensamento dei sistemi di welfare ma si accompagna anche a potenzialità inedite, dovute alla presenza di persone istruite, autosufficienti e in buona salute, con molto tempo a disposizione, che possono rappresentare un bacino a cui attingere per rimpolpare il pubblico delle biblioteche o per avere un supporto di natura volontaria.
    • Includere nelle iniziative programmi per anziani, conoscere i loro bisogni, agevolare il loro accesso alla biblioteca e ai servizi, perché di solito vengono esclusi a priori dalle novità tecnologiche. Stefano Parise, Genova 13.10.2011
    • Intervento completo: http://www.goethe.de/ins/it/gen/wis/it8084979v.htm
  • 49.
    • Non riesco a capire perché le persone siano spaventate dalle nuove idee.
    • A me spaventano quelle vecchie
    • John Cage (musicista statunistense contemporaneo)
  • 50.  
  • 51. http :// www . youtube . com / watch ?v=9ZTsuvWi9QM& feature = player _ embedded
  • 52. http :// www . youtube . com / watch ?v= xYKdvBupEPA & feature = related
  • 53.
    • E per tirarci su il morale …
  • 54.  
  • 55.
    • BIBLIOGRAFIA:
    • Quattro lezioni sul futuro del libro / Roncaglia. – Laterza, 2010 + blog http://www.ebooklearn.com/libro/
    • La biblioteca rende / R. Ventura. - Ed. Bibliografica, 2010
    • http://www.slideshare.net/virna/ebook-le-caratteristiche-il-mercato-lintegrazione-in-biblioteca
    • http://www.mestierediscrivere.com/index.php/articolo/glossarioweb
    • http://www.slideshare.net/giulioblasi/mlol-a-un-anno-dallo-startup-biblioteche-oggi-marzo-2010
    • http://www.slideshare.net/biblio.test/ma-non-ce-gia-tutto-su-google-corso-aib-imperia-27012010?src=related_normal&rel=9595254
    • http://www.istat.it/it/archivio/48388 (dati istat 2011 - cittadini e nuove tecnologie)
  • 56.
    • http://www.aie.it/Topmenu/DOCUMENTI/Cifreenumeri.aspx
    • http://www.youtube.com/watch?v=raiwPIlFQQY
    • http://www.youtube.com/watch?v=5DYxPtr4r4o
    • http://www.unesco.org/new/en/communication-and-information/access-to-knowledge/
    • http://e-bookinbiblioteca.blogspot.com/ BLOG DEL CORSO Aib - Toscana
    • http://digitalia.sbn.it/upload/documenti/digit00_tammaro.pdf BIBLIOTECA DIGITALE
    • Manifesto delle biblioteche digitali (AIB 2005)
    • Alcuni Video-TUTORIAL:
    • http://www.youtube.com/watch?v=L5y4jtFBOFc
    • (UNISI)
    • http://www.youtube.com/watch?v=kAhRgY3zw5I&lr=1&feature=mhum (SDIAF per ragazzi)
    • http://www.youtube.com/watch?v=Me7DlnE1pAU
    • (Sala Borsa – BO)
    • http://catalogo.unipd.it/F/?func=file&file_name=tutorial.html
    • … .