Centocento transumanza
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Centocento transumanza

on

  • 663 views

 

Statistics

Views

Total Views
663
Views on SlideShare
658
Embed Views
5

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

2 Embeds 5

http://www.centocento.net 3
http://centocento.kreations.it 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Centocento transumanza Centocento transumanza Presentation Transcript

  • TRANSUMANZA centocento s.r.l. Integrazione Marketing Comunicazione Tecnologia
  • TRANSUMANZAINDICE 01.- benchmarking 01.1 i valori tradotti in grafica 01.2 esempio 01.3 la linea 01.4 i colori 01.5 il lettering 02.- i valori della transumanza 02.1l’universo transumanza 02.2 naming 02.3 la linea transumanza 02.4 i colori transumanza 02.5 il lettering transumanza 03.- le proposte logo 04.- presenza web 01
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA01.- benchmarking01.2 esempio 02
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA01.- benchmarking01.3 la linea 03
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA01.- benchmarking01.3 i colori 04
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA 01.- benchmarking 01.4 il lettering informale Cuor di Cuor di Toscana Toscana Cuor di Toscana Cuor di Toscana freddocaldo Cuor di Toscana Cuor di Toscana CUOR DI Cuor di TOSCANA Cuor di Toscana Toscana istituzionale 05
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA02.- i valori della transumanza02.1- l’universo transumanza Un grande storico francese ha scritto che se fosse stato possibile guardare dall’alto di un aeroplano l’Europa dell’antico regime si sarebbe potutovedere un paesaggio di campi aperti e grandi greggi di pecore in movimento. Una economia di tipo pastorale si estendeva per larga parte del continentecaratterizzando usi e costumi oggi scomparsi come i paesaggi che gli facevano da sfondo. L’ambiente agro-selvo-pastorale è rimasto per secoli la basedi una civiltà che si è ristretta nel tempo, ma è durata fino al XX secolo. La transumanza si basava sullo spostamento stagionale di grandi greggi attraversoi tratturi. I pastori si spostavano alla ricerca dei pascoli dal monte al piano durante l’inverno e del piano al monte nell’estate. Questo flusso diede un’improntaprecisa alla vita economica e sociale delle macroregioni interessate alla transumanza e favorì interscambi e integrazioni reciproche fra aree di pianura earee di montagna, caratterizzando anche la produzione di latticini e gli stili alimentari. In Italia si formarono diverse macroregioni sia nelle aree alpine settentrionali, sia nelle fasce appenniniche del centro Italia e nel mezzogiorno.Nell’Italia centrale ed in particolare nella lunga fascia tirrenica denominata «Maremma», specialmente nella Maremma grossetana, per le particolaricaratteristiche di queste terre divenute fin dal medioevo malariche e spopolate, il pascolo brado e la transumanza si protrassero per molti secoli finogiungere alle soglie della metà del XX secolo. In questo caso si può veramente parlare di civiltà della transumanza, nel senso che nella pianura maremmanasi stratificarono abitudini e forme di vita e di sfruttamento del terreno legati proprio ai ritmi della transumanza e all’attività di trasformazione dei prodottiderivanti dal latte. La colonizzazione romana e il tipico addensarsi delle popolazioni etrusco-romane negli aggolomerati collinari e nelle terre tufacee evulcaniche della Toscana meridionale e nell’alto Lazio ebbero una decisiva influenza nella stabilizzazione in loco delle comunità agricole, ma convisserocon il sistema pastorizio nella pianura prospicente al mare e nelle valli basse dei fiumi che sfociavano nel terreno. Questo sistema rendeva le popolazioninomadi e le vincolava ai cicli annui della transumanza e ai suoi secolari itinerari che attraversavano montagne e vallate in percorsi lunghi e faticosi diandata e ritorno. Mentre si viaggiava e si guidavano i greggi e gli armenti si produceva latte e formaggio in un ciclo senza soste, dove il riposo dell’uomocoincideva con quello degli animali.Nelle regioni alpine, dove il burro svolgeva un ruolo primario nell’alimentazione, la trasformazione del latte in formaggi, anche a causa delle condizioniclimatiche, si volse principalmente a tipologie di formaggi a pasta morbida, mentre nelle aree centrali e meridionali, dove si usava l’olio d’oliva, latrasformazione del latte diede forma a tipologie di latti acidi e di formaggi consistenti e stagionati. I formaggi pecorini toscani come quelli abruzzesi, molisani,e pugliesi hanno queste origini. Naturalmente accanto ai formaggi di pecora non mancavano formaggi di latte di vacca. Si pensi ai prodotti del Tavolieredelle Puglie, il trionfo delle scamorze, delle mozzarelle, dei caciocavalli o della burrata. Insomma i formaggi italiani, presieduti da quel gran sovrano cheè il parmigiano reggiano, ci parlano del nostro paese, delle sue diversità di paesaggi, della straordinaria creatività delle sue genti e di una tale varietà ericchezza che solo i francesi possono insidiare. Oggi, poi, sappiamo che i formaggi possiedono un notevole valore biologico nutrizionale per il calcio dicui sono ricchi, più le vitamine del gruppo A e del gruppo B, e per le sieroproteine che svolgono una funzione antiossidante. Il pregio maggiore dei formaggista, però, nel fatto che ci parlano di sapori e profumi del passato. 06
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA02.- i valori della transumanza02.1- l’universo transumanza sapori e profumi del passato campi aperti latte e formaggio grandi greggi integrazioni reciproche pianura tratturi creatività delle sue genti pascoli stili alimentari spostamento stagionale diversità di paesaggi monte interscambi popolazioni nomadi giungere alle soglie della metà del XX secolo movimento percorsi lunghi e faticosi cicli annui 07
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA02.- i valori della transumanza02.2 - namingLa comprensione del termine Sulle tracce della TRANSUMANZA"transumanza" non è immediataai più. Aria di TRANSUMANZAMa si tratta di un "prodotto"per il turismo. Le strade della TRANSUMANZAIntegrare, anche a livello dimarchio, con altri termini: I percorsi della TRANSUMANZA I sentieri della TRANSUMANZA Le vie della TRANSUMANZA 08
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA02.- i valori della transumanza02.3 - la linea transumanza 09
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA02.- i valori della transumanza02.4 - i colori transumanzaLa scelta dei colori deve richiamare i tre territori attraversati: il verde delle foreste casentinesi,la terra di Siena e l’azzurro simbolo del mite clima maremmano. 10
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA02.- i valori della transumanza02.5 - il lettering transumanzaLa scelta del lettering deve rivisitare il portato premoderno della cultura della transumanza. 11
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA03.- le proposte 12
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA04.- presenza web Back TRANSUMANZA EVENTI logo Provincia I M M A G I N E logo Il primo viaggio l’ho fatto a tredici anni nel ’46. Ho fatto dieci anni di transumanza dalla Falterona Transumanza ad Orbetello. Io ero un “biscino”, veniva chiamato così il giovane che accompagnava la persona adulta nel viaggio dal Casentino verso la Maremma e ritorno…» E’ una delle tante storie della transumanza : lo spostamento stagionale di grandi greggi attraverso gli antichi tratturi (sentieri) dal Casentino alla Maremma. Un moto periodico secondo cui i pastori, presentazione prima dell’inverno, si spostavano alla ricerca dei pascoli dalla montagna alla pianura maremmana. istituzionale Per poi far ritorno in estate. Un flusso che ha dato un’impronta precisa alla vita economica e culturale delle terre interessate, della iniziativa e che ha favorito interscambi e integrazioni tra genti, caratterizzando anche la produzione di latticini e gli stili alimentari. Oggi, grazie al comune impegno delle Province di Arezzo, Siena e Grosseto, gli antichi tratturi sono stati recuperati grazie al progetto «Vie della Transumanza». Una rete di intinerari trekking, cicloturitici ed equestri che ripercorrono le antiche vie della transumanza. Itinerari che si snodano su di un tessuto costellato di ”emergenze” naturalistiche, storiche ed enogastronomiche. Tutte segnalate per far rivivere all’odierno turista quelle antiche atmosfere. L’evento inaugurativo delle vie della Transumanza è fissato per il 28, 29 e 30 Settembre 2007. Programma (link). 13
  • 01.- benchmarking l 02.- i valori della transumanza l 03.- le proposte l 04.- presenza web TRANSUMANZA04.- presenza web Back TRANSUMANZA EVENTI Venerdì 28 Sabato 29 Domenica 30 logo Provincia I M M A G I N E logo Transumanza Venerdì 28 Settembre orem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Donec pulvinar aliquam magna. In gravida. Vestibulum ante ipsum primis in faucibus orci luctus et ultrices posuere cubilia Curae; Praesent pretium sodales enim. Donec nibh. Nunc vel ipsum at enim ultrices faucibus. Suspendisse erat. presentazione Nulla gravida. Integer leo. Ut nisi quam, viverra non, eleifend non, gravida at, nisi. Duis non mauris. istituzionale Morbi gravida nonummy lorem. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Vestibulum della iniziativa interdum elit eget nibh. Morbi vitae ipsum. Proin sem. Quisque gravida urna ut arcu. Proin ipsum lacus, mattis sed, iaculis quis, gravida et, urna. Vestibulum feugiat ante id orci. Pellentesque felis metus, ultrices eu, pharetra a, ultrices at, ipsum. Nulla gravida. Integer leo. Ut nisi quam, viverra non, eleifend non, gravida at, nisi. Duis non mauris. Morbi gravida nonummy lorem. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Vestibulum interdum elit eget nibh. Morbi vitae ipsum. Proin sem. Quisque gravida urna ut arcu. Proin ipsum lacus, mattis sed, iaculis quis, gravida et, urna. Vestibulum feugiat ante id orci. Pellentesque felis metus, ultrices eu, pharetra a, ultrices at, ipsum. 14