• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Creatività: metodi strutturati di problem solving
 

Creatività: metodi strutturati di problem solving

on

  • 4,021 views

Il problem solving creativo utilizza metodi strutturati per creare nuove idee

Il problem solving creativo utilizza metodi strutturati per creare nuove idee

Statistics

Views

Total Views
4,021
Views on SlideShare
4,021
Embed Views
0

Actions

Likes
2
Downloads
106
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Creatività: metodi strutturati di problem solving Creatività: metodi strutturati di problem solving Presentation Transcript

    • Metodi strutturati di problem solving creativo Scienze e tecniche de!a comunicazione grafica e multimediale Istituto Universitario Salesiano Venezia prof. Ferruccio Cava!inmercoledì 4 gennaio 12
    • Creatività: Metodo e Problem Solving Metodo (mèthodos = inseguire, andare dietro, cammino verso): insieme delle sequenze messe in atto (Fasi) per ottenere un risultato Tecnica: insieme delle regole e delle procedure che consentono l’ottenimento di un risultato Problem Solving: insieme dei processi atti ad analizzare, affrontare e risolvere positivamente situazioni problematichemercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo & Tecniche Metodo Tecniche Problema Tecniche Fase 1 Fase 2 Tecniche Fase 3 Tecniche Soluzionemercoledì 4 gennaio 12
    • Pablo Picasso artista “Ogni atto di creazione è, prima di tutto, un atto di distruzione”mercoledì 4 gennaio 12
    • Disruption (scompiglio) 1. Convention: individuare le norme, le regole, le convenzioni comunemente accettate 2. Disruption: messa in discussione delle vecchie regole. “Cosa succederebbe se...” 3. Vision: generazione di una nuova idea fantasticamercoledì 4 gennaio 12
    • Elementi comuni ai metodi di Problem solving creativo Percezione e Produzione di Esame critico definizione del idee e delle soluzioni problema soluzionimercoledì 4 gennaio 12
    • Il processo creativo (A. Osborn) 1. Fase di scoperta dei dati: 1. Definizione del problema 2. Preparazione e raccolta dei dati pertinenti 2. Fase di scoperta delle idee: 1. Produzione di linee di ricerca 2. Sviluppo di idee 3. Fase di scoperta della soluzione: 1. Valutazione delle soluzioni 2. Adozione della soluzionemercoledì 4 gennaio 12
    • Le fasi del processo creativo (J. Dewey 1910) 1. Incontro con il problema e la difficoltà 2. Definizione e delimitazione della difficoltà 3. Impostazione di più soluzioni 4. Sviluppo di alcune delle soluzioni e analisi delle conseguenze 5. Accettazione della soluzione sceltamercoledì 4 gennaio 12
    • Le fasi del processo creativo (Rossman 1931) 1. Osservazione della difficoltà, necessità 2. Formulazione del problema 3. Revisione delle informazioni disponibili 4. Formulazione di soluzioni 5. Esame critico delle soluzioni 6. Formulazione di nuove idee 7. Sperimentazione e accettazione della soluzionemercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo CPS (A. Osborn, S. Parnes) Objective Finding (identify the goal, wish or challenge) Explore the Fact Finding (gather the relevant data) Challenge Problem Finding (clarify the problems that need to be solved in order to achieve the goal). Generate Ideas Idea Finding (generate ideas to solve the identified Generate Ideas problem) Solution Finding (move from idea to implementable Prepare for solution) Action Acceptance Finding (plan for action)mercoledì 4 gennaio 12
    • Creative Problem Solving Process (A. Osborn, S. Parnes anni ’50) - e 1 la Fas are r Trovare plo da Es sfi obiettivo Fa Trovare Pr se Trovare fatti l’a epa 3 - problema zi ra on re e Trovare Trovare Trovare approva- soluzione idee zione - Fase 2 ee e id Generarmercoledì 4 gennaio 12
    • Creative Problem Solving Thinking Skills (G. Puccio) Valutare la situazione Valutare i dati rilevanti per definire il processo Esplorare la visione Individuare il risultato desiderato Formulare le sfide Definire l’obiettivo finale da raggiungere Esplorare le idee Produrre le idee di soluzione Valutare le soluzioni attraverso matrici di Formulare le soluzioni valutazione Analizzare le possibili difficoltà, gli ostacoli e i Analizzare l’accettazione possibili alleati all’attivazione della soluzione Formulare un piano Definire i modi di implementazione della soluzionemercoledì 4 gennaio 12
    • C.P.S.T.S. e tecniche Valutare la situazione 5W+H (Who?, What?, Where?, When?, Why? How? Frasi sfida (“sarebbe bello se...”): riformulare e raccogliere in Esplorare la visione cluster Frasi sfida (“in che modo potremmo...”): riformulare e Formulare le sfide raccogliere in cluster Tecniche varie (brainstorming, brainwriting, analogie, matrici, Esplorare le idee associazioni forzate...) Formulare le ALUO (advantages, limitations, unique qualities, overcome soluzioni limitations) Analizzare Matrice dei fattori di assistenza e di resistenza: griglia 5W + H l’accettazione Formulare un piano Tabella della azioni con i passi da compieremercoledì 4 gennaio 12
    • Creative Problem Solving Process (Creative Problem Solving Institute) 1. Mess Finding (definire il disagio) 2. Data Finding (trovare le informazioni) 3. Problem Finding (trovare il problema) 4. Idea Finding (trovare le idee) 5. Solution Finding (trovare la soluzione) 6. Acceptance Finding (trovare supporti)mercoledì 4 gennaio 12
    • Creative Solution Finding (G. Clocchiatti) Desiderio Analizzare Identificare Tecniche Tecniche Classificare Selezionare la i bisogni proiettive associative le idee le idee situazione Identificare Formulare Tecniche Tecniche Definire il Pianificare la sfida la sfida analogiche matriciali progetto l’azione Formulare la sfida Produrre le idee Pianificare l’azione Risultatomercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo P.A.P.S.A. (H. Jaoui) 1. Percezione del problema: vederlo sotto occhi nuovi (del bambino), prendere le distanze 2. Analisi del problema: individuare i diversi elementi del problema (punti di vista, contraddizioni...) 3. Produzione delle idee: trovarne molte senza considerare fattibilità o costo 4. Selezione della soluzione: esaminare tutte le idee attraverso criteri (fattibilità, originalità, efficacia) 5. Applicazione della soluzione: venderla ai decisori, anticipando le critichemercoledì 4 gennaio 12
    • Ruota del problem solving (N. Herrmann) Preparazione)) disagio) valutazione) Ricerca)info) Verifica)) Iden3ficazione) esecuzione) problema) problema) Incubazione))) Definizione) selezione) obie7vi) Idee)di) soluzione) Illuminazione))mercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo 5 fasi (M. Csikszentmihalyi) 1. Preparazione, immersione in domande che suscitano curiosità 2. Incubazione attraverso associazioni inusuali 3. Intuizione e illuminazione 4. Valutazione della soluzione 5. Concretizzazione e applicazionemercoledì 4 gennaio 12
    • Design Thinking 1. Define (Definire il problema) 2. Research (Raccogliere informazioni di contesto) 3. Ideate (Generare possibili soluzioni) 4. Prototype (Prototipare le soluzioni) 5. Select (Selezionare la soluzione) 6. Implement (Articolare la soluzione per la realizzazione) 7. Learn (Imparare dai feedback)mercoledì 4 gennaio 12
    • Design Thinking Questioning Cosa chiede il cliente? Capisce cosa sta chiedendo? C’è accordo sulla definizione dei termini e dei concetti? Define Il brief ha qualche punto oscuro? E’ possibile soddisfare le aspettative del cliente? Esistono info su progetti precedenti? E sui destinatari del progetto? Research Si conosce il target di riferimento? Quale il suo livello di istruzione, il suo stile di vita, le sue aspirazioni? E’ stato capito e condiviso il brief? Ideate Esistono sufficienti info? Quali metodi usare per la generazione di idee? Tutte le soluzioni devono essere prototipate? Prototype Quali elementi testare con la prototipazione? Quale funzionalità ha la prototipazione? Sono soddisfatti i bisogni del brief? Select Il progetto è coerente con il target? Con i tempi ed il budget? Quali potrebbero essere le obiezioni del cliente La soluzione è sufficientemente articolata per la realizzazione? Implement Sono state previste tutte le risorse necessarie? C’è stato un confronto con il cliente? Quali feedback ha fornito? Learn Quali aspetti sono da migliorare?mercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo P.A.S.T.A. (F. Cavallin) 1. Puntualizzazione del disagio e descrizione del problema: comprendere qual è e quale non è il problema; passare dall’insoddisfazione al risultato atteso 2. Analisi ed esplorazione del problema (linee d’azione): coglierlo da diversi punti di vista; individuare possibili piste di lavoro concettuali 3. Sviluppo delle possibili soluzioni: 1. Soluzioni concetto: si tratta del concept, del nucleo significativo, del senso delle idee di soluzione 2. Soluzioni concrete: sono la traduzione operativa e articolata delle idee concetto 4. Test della soluzione più adatta: recuperare la capacità critica per individuare criteri di selezione a cui sottoporre le soluzioni; individuare quella più pertinente 5. Applicazione della soluzione: come “vendere” l’idea al decisore; individuare possibili ostacoli e difficoltà che si potrebbero incontraremercoledì 4 gennaio 12
    • P.A.S.T.A. Questioning Quale risultato concreto vuole il cliente? Come posso capire se l’ho raggiunto? Cosa Puntualizzare il ha già provato e come ha funzionato? Di quali informazioni ho bisogno per capire il problema problema? Cosa so sul target? Analizzare linee Da che punto di vista posso analizzare il problema? Come posso vederlo da altre prospettive, dal punto di vista di chi? Che cosa lo risolverebbe magicamente? d’azione Che cosa colpirebbe, stupirebbe il target? Quali tecniche posso utilizzare? Quale il Soluzione significato simbolico dell’idea? Quali reazioni provoca? Quanto è originale e concetto insolita l’idea? È quello che il cliente si aspetta? La soluzione è sufficientemente articolata? Ho sviluppato tutti gli aspetti (mezzi, Soluzione tecniche, forma, suoni, colori, emozioni, parole...)? Quali mezzi, strumenti per concreta realizzarla? Quali criteri uso per selezionare le soluzioni? Quali sono i criteri che sceglierebbe il Test di scelta cliente? Quali potrebbero essere le obiezioni del cliente? Che cosa posso controbattere? Chi Applicazione o cosa potrebbe ostacolare l’applicazione dell’idea scelta?mercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo P.A.S.T.A. e tecniche Fasi P.A.S.T.A. Tecniche Puntualizzazione Questioning, Descrizione del problema, Mappa Mentale problema Analisi e linee Purga, Mappa Mentale, Riformulazione, Lipogramma, Bacchetta d’azione magica, Scivolamento semantico Analogia, Matrici combinatorie, Associazioni forzate (verbi, Soluzioni concetto parole, immagini), SCAMPER, Pensiero Laterale; Catastrofe strategica, Brainstorming negativo Diagramma Ishikawa, Operazioni di Munari, Figure retoriche, 7 Soluzioni concrete domande Test soluzione Elenco criteri, Yellow Ideas, Mappatura soluzioni Lista sabotaggi e autosabotaggi, Avvocato dell’Angelo, Giudice Applicazione e Avvocatomercoledì 4 gennaio 12
    • Metodo P.A.S.T.A. Descrivere il Analisi, linee Soluzioni Soluzioni Test Applicazi problema d’azione concetto concrete soluzione one Problema Test soluzionemercoledì 4 gennaio 12
    • Processo euristico del P.A.S.T.A. Puntualizzazione del problema Problema Analisi (linee d’azione) Linea 1 Linea 2 Soluzione concetto Soluzione 1.1 Soluzione 1.2 Soluzione 2.1 Soluzione concreta Soluzione 1.1a Soluzione 1.1b Soluzione 1.1c Soluzione 1.2a Applicazione Soluzione sceltamercoledì 4 gennaio 12
    • Dal problema alla soluzione Analisi Idee Soluzioni Problema (linee concetto concrete azione)mercoledì 4 gennaio 12
    • Dal problema alla soluzione Analisi Soluzione Soluzione Problema Linee d’azione concetto concreta Come far fronte alla carenza d’acqua in un quartiere cittadinomercoledì 4 gennaio 12
    • Dal problema alla soluzione Analisi Soluzione Soluzione Problema Linee d’azione concetto concreta Come far fronte alla carenza d’acqua in Ridurre i consumi un quartiere cittadino Aumentare il rifornimento Fare a meno dell’acquamercoledì 4 gennaio 12
    • Dal problema alla soluzione Analisi Soluzione Soluzione Problema Linee d’azione concetto concreta Come far fronte alla •Uso efficiente carenza d’acqua in Ridurre i consumi •Ridurre sprechi un quartiere •Educare all’uso cittadino •Scoraggiare l’uso Aumentare il •Nuove sorgenti rifornimento •Riciclare Fare a meno •Sostituire con altre sostanze dell’acqua •Bloccare l’usomercoledì 4 gennaio 12
    • Dal problema alla soluzione Analisi Soluzione Soluzione Problema Linee d’azione concetto concreta Come far fronte alla •Uso efficiente carenza d’acqua in Ridurre i consumi •Ridurre sprechi un quartiere •Educare all’uso cittadino •Scoraggiare l’uso Aumentare il •Nuove sorgenti rifornimento •Riciclare Fare a meno •Sostituire con altre sostanze dell’acqua •Bloccare l’usomercoledì 4 gennaio 12
    • Dal problema alla soluzione Analisi Soluzione Soluzione Problema Linee d’azione concetto concreta •Misurare i consumi Come far fronte alla •Uso efficiente •Aumentare il carenza d’acqua in Ridurre i consumi •Ridurre sprechi prezzo un quartiere •Educare all’uso •Erogazione oraria cittadino •Scoraggiare l’uso •Cattivo odore all’acqua Aumentare il •Nuove sorgenti rifornimento •Riciclare Fare a meno •Sostituire con altre sostanze dell’acqua •Bloccare l’usomercoledì 4 gennaio 12
    • Valutazione e scelta della soluzione Giudizio Valutazione Impressione Generata da Generata Generata da principi, dall’uso di processi valori, criteri emotivi, norme, etica, obiettivi e affettivi regole convenziona li Scelta della soluzione finalemercoledì 4 gennaio 12
    • Selezione delle idee Idee Valutazione Giudizio Impressionemercoledì 4 gennaio 12
    • Criteri della Valutazione Criteri di base: Efficacia, originalità, fattibilità Criteri opzionalimercoledì 4 gennaio 12
    • Test: Mappatura delle soluzioni Non realizzabili Realizzabili Tradizionali Originalimercoledì 4 gennaio 12
    • Test: Yellow ideas (M. Raison) Cambiamento radicale, Facili da attuare e stupefacenti, da accettare, pochi Sistema di classificazione rischi incredibili, folli, difficili da basato sui colori: blu, verde, realizzare rosso, giallo Creano rottura con Le soluzioni vanno Migliorano l’esistente, l’esistente, classificate per colore presentano cambiamento radicale, continuità, facili richiedono da realizzare coraggiomercoledì 4 gennaio 12
    • Test: matrice P.P.C.O. PLUSSES POTENTIALS Cosa piace di quest’idea? Quali elementi positivi, Quali potenziali presenta? vantaggi? CONCERNS OVERCOMES Quali le difficoltà da superare? Come può essere trasformata? Cosa potrebbe non funzionare?mercoledì 4 gennaio 12
    • Altri criteri di selezione Finanziario Vantaggi economici Adattabilità Ad altre situazioni, contesti, replicabilità Organizzazione Miglioramenti nell’organizzazione Competenze Accrescimento delle competenze Ricerca Vantaggi di nuove conoscenze Clima Miglioramenti clima Commerciali Vantaggi nella rete distributiva Personale Vantaggi per le persone dell’organizzazionemercoledì 4 gennaio 12
    • Modello Marina U.S.A. Può migliorare produzione o qualità Ottimizza impiego delle persone Migliora i processi (costruzione, manutenzione, funzionamento ) È un progresso rispetto a strumenti e macchine impiegati Offre maggiore sicurezza Impedisce sprechi o aumenta durata dei materiali Elimina lavoro superfluo Riduce costi Migliora le condizioni di lavoromercoledì 4 gennaio 12