Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura Caterina Vaccari (mat. 268898) IUAV – Corso di Informatica e...
Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura. <ul><li>È trasparente, autopulente, riciclabile, ha una res...
Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura <ul><li>Come si utilizza questo materiale?  </li></ul><ul><l...
Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura. <ul><li>
 L’esempio più recente è lo spettacolare Centro Ac...
Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura. <ul><li>Ancor prima della costruzione del centro acquatico ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Iuavcamp presentazione Caterina vaccari 268898.ppt

475 views
450 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
475
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Iuavcamp presentazione Caterina vaccari 268898.ppt

  1. 1. Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura Caterina Vaccari (mat. 268898) IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  2. 2. Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura. <ul><li>È trasparente, autopulente, riciclabile, ha una resistenza elevata ad altissime temperature. E pesa 99% in meno del vetro. Si chiama Etfe, etilene tetrafluoroetilene, ed è il materiale che sta per rivoluzionare il volto dell’architettura moderna. </li></ul><ul><li>

 </li></ul>IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo Da Pechino alla Cornovaglia, passando per Milano. È ormai da circa una quindicina di anni che architetti e ingegneri hanno cominciato a sostituire il vetro e altri materiali tradizionali con questo polimero termoplastico in opere ambiziose e futuristiche in varie parti del mondo.
  3. 3. Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura <ul><li>Come si utilizza questo materiale? </li></ul><ul><li>Si tratta in pratica di rivestire edifici o vaste superfici con pannelli o con un insieme di cuscini pneumatici di Etfe gonfiati con aria a bassa pressione, bloccati da estrusi in alluminio e sostenuti da una struttura leggera. </li></ul><ul><li>Il maggiore punto di forza di questo polimero è certamente il peso, con solo l’1% rispetto al vetro, ma è anche estremamente resistente, trasmette più luce, non si degrada né sotto i raggi ultravioletti né per l'aggressione degli agenti inquinanti presenti in atmosfera, ed essendo autoadesivo, inoltre, fa si che le coperture si auto puliscano in caso di pioggia. </li></ul>IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  4. 4. Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura. <ul><li>
 L’esempio più recente è lo spettacolare Centro Acquatico Nazionale di Pechino realizzato in occasione delle Olimpiadi del 2008 </li></ul>IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo ll Water Cube è stato progettato dalla PTW Architects , insieme alla CSCEC International Design, con il supporto degli ingegneri strutturali della Arup. E’ costruito sulla base di un telaio d’acciao ed è la più grande struttura mai realizzata in EFTE. Consente un maggiore passaggio di luce e calore, consentendo una riduzione del 30% dei costi energetici.
  5. 5. Efte, un cuscino di plastica che rivoluzionerà l’architettura. <ul><li>Ancor prima della costruzione del centro acquatico di Pechino fu realizzato l’Eden Project in Cornovaglia. Progettato dall’architetto Nicholas Grimshaw nel 1996 e ultimato nel 2001. </li></ul>IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo Si tratta di una serra che ricrea il mondo vegetale in tre semisfere immense, appoggiate sul fondo di una vecchia cava di argilla abbandonata. Le cupole geodetiche sono composte da un’armatura metallica che supporta esagoni di Etfe incastrati l’uno nell’altro come un puzzle.



×