La comunicazione della Pubblica Amministrazione: l'utilizzo dei nuovi media sociali

5,840 views
5,730 views

Published on

La comunicazione della Pubblica Amministrazione: l'utilizzo dei nuovi media sociali. - Intervento di Caterina Policaro convegno IVG MEDICA E CHIRURGICA IN PUGLIA,
BASILICATA E CALABRIA
“Stato dell’arte e Tutela dei diritti” del 24 settembre 2012 - Canosa di Puglia

Published in: Education
0 Comments
11 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,840
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2,790
Actions
Shares
0
Downloads
73
Comments
0
Likes
11
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La comunicazione della Pubblica Amministrazione: l'utilizzo dei nuovi media sociali

  1. 1. Caterina Policaro – www.catepol.net Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  2. 2. Insegnante, FormatriceMi occupo di didattica, e-learning, nuove tecnologie,comunicazione, social media.Blogger dal 2002 (Catepol.net), scrivo di web 2.0,didattica, social network e molto altro (anche per Wired eCheFuturo!)Co-autrice Vademecum“Pubblica Amministrazione e Social Media” Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  3. 3. Da web 1.0… • da elaboratore a ricevente • appiattimento sul mainstream • approccio redazionale • status di utente • scarso appeal… a web evoluto esociale (2.0?)• fattori determinanti per lo sviluppo:infrastruttura, tecnologia, cultura• paradigmi emergenti:partecipazione, parità, neutralità• produzione collettiva e economiadella conoscenza Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  4. 4. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  5. 5. Internet è oggi il canale di riferimento per comunicare con i cittadini.Con lo sviluppo delle reti sociali il Web è diventato soprattutto un luogo nelquale si svolgono conversazioni, si dialoga, si creano nuove opportunità direlazione tra le persone.Milioni di utenti in tutto il mondo accedono ogni giorno ai diversi siti sociali,attraverso i quali le informazioni nascono, circolano e si diffondono conuna velocità e seguendo percorsi del tutto nuovi. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  6. 6. Resistenza? Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  7. 7. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  8. 8. Quali le modalità con le quali isocial media possono essereutilizzati dalla PA per migliorare lacomunicazione e il contattodiretto con i cittadini?La PA è chiamata a confrontarsicon le nuove dinamicherelazionali e partecipativeproprie del Web 2.0E’ necessario conoscere epresidiare i luoghi dove i cittadinisono ormai abituati a muoversi,cioè i siti di social networking. la PA italiana può ancora nascondersi? Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  9. 9. http://www.fixmystreet.com/ http://www.mybikelane.com/ Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  10. 10. http://iris.comune.venezia.it/ Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  11. 11. http://www.number10.gov.uk/ Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  12. 12. http://www.youtube.com/genoamunicipality Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  13. 13. Pinterest InstagramCaterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  14. 14. La PA ha il dovere di metterea disposizione del cittadino leinformazioni che richiede e diinformarlo su determinatitemi nei tempi e nei modiopportuni.Oggi oltre al manifesto suimuri è necessario presidiarele piazze digitali con glistrumenti adeguati e lacompetenza digitale.http://www.formez.it/notizie/online-il-vademecum-pubblica-amministrazione-e-social-media.html Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  15. 15. Creazione di una relazione di prossimità nuova e più efficaceIl cittadino non è soltanto un target da colpire con un messaggio o conun servizio, ma un attore con il quale interagire attivamente e dacoinvolgere a più livelli nella vita e nelle scelte della PA. Possibilità nuove e nuove responsabilità.Essere presenti e attivi nei siti di social networkingè per la PA una scelta. Non esistono normative cheobblighino o spingano in tale direzione gli organidella PA.Sviluppare una presenza attiva nei siti di socialnetworking da una parte consente al cittadino diricevere un servizio complessivamente migliore,dall’altra permette alla PA di innalzare il rapportodi efficienza/efficacia delle prestazioni erogate. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  16. 16. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  17. 17. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  18. 18. Condivisione di materiali di natura diversa: aggiornamenti testuali, link,Offre tipologie di spazio con fotografie, video, eventi, domande ecc.caratteristiche, finalità e pubblicodi riferimento diverse: Azioni: -scrittura,•profili, -Attribuzione di preferenza (attraverso•pagine ufficiali (da privilegiare, il “mi piace"),permettono di avere più di 5000 “amici”) - redazione di commenti sulle•pagine sociali, bacheche altrui,•gruppi - condivisione di un contenuto•eventi generato da terzi, - creazione di etichette (tag) utili a descrivere un materiale e collegarlo ad altri utenti Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  19. 19. Si possonoCaratteristica distintiva: brevità. - rilanciare i tweet inviati da altri (retweet),Messaggi testuali della lunghezza - inviare risposte ai lanci di terzedi 140 caratteri (tweet) composti persone (reply)da testo + Link a una risorsa web - indirizzare messaggi personali a unoesterna (foto, video, sito ecc.) specifico utente (direct message) - contrassegnare come keywordImpiego: specifiche parole inserendo un- pubblicazione di messaggi di cancelletto (# - hashtag)natura privata/personale(lifecasting), Follower: i contatti che seguono- condivisione di testi, immagini, l’accountvideo o altri materiali di Following: i contatti che l’accountpotenziale interesse per gli segueinterlocutori (infocasting). Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  20. 20. Caratteristiche e uso:Gestire e alimentare uno -possibilità di incorporare i videoo più canali video allinterno di altri siti web, generando il codice HTML necessarioIntegrare con altri mediasociali, siti e blog -utilizzare come repository gratuito dei propri contenuti multimediali, -distribuire documenti multimediali (video), interviste, servizi su attività, novità o progetti dell’Amministrazione
  21. 21. - Policy d’uso- Social media policy interna 1. osservare i termini di servizio del social media; 2. costruire account facilmente individuabili come- Social media policy appartenenti all’Amministrazione; esterna 3. ascoltare le richieste dei cittadini; 4. definire un piano editoriale per il lavoro sociale; 5. formulare un patto chiaro con i cittadini,- Piano di comunicazione 6. dare continuità nel tempo alla propria presenza sui social media;- Pianificazione strategica 7. agire secondo una logica di beta permanente; 8. organizzare le informazioni ottenute dai cittadini;- Modalità dell’ascolto e del 9. integrare i social media nel piano di dialogo comunicazione; 10. creare una relazione fiduciaria con la comunità.- Piano editoriale Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  22. 22. ESSERCI è diverso da STARCI! Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012
  23. 23. Bibliografia utile
  24. 24. Caterina Policaro – Canosa di Puglia 24 settembre 2012

×