Guida Corso Puntoedu NeoAssunti 08

12,038 views
11,800 views

Published on

A cura di Valeria Zangari e Valerio Pedrelli. Materiale utile a corsisti ed e-tutor (www.anitel.it)

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
12,038
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
866
Actions
Shares
0
Downloads
42
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Guida Corso Puntoedu NeoAssunti 08

  1. 1. Formazione Neoassunti a.s. 2007-2008 http:// puntoeduri.indire.it /neoassunti2008/ altri consigli tecnici http://www.scuolidea.it/didattika/neo2006.asp <ul><ul><ul><li>ISTITUTO -------------------- ---------------------------------- </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Via ------------------------ ---------------------- ---------------------------------- </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>e-mail: -------------------------------- </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>http:// ------------------------------------------- </li></ul></ul></ul>
  2. 2. OBIETTIVI INDICE AREE TEMATICHE MODELLO DI FORMAZIONE ARTICOLAZIONE DEL CORSO ATTIVITA' IN PRESENZA ATTIVITA' ON LINE FUNZIONE DELL'E-TUTOR COMPITI DEL CORSISTA ACCESSO PIATTAFORMA BARRA MENU ATTIVITA' 1° INCONTRO INDIRIZZI UTILI CHIUDI
  3. 3. <ul><li>Formazione in servizio per i docenti neoassunti nell'anno scolastico 2007/08 con contratto a tempo indeterminato, valido per l’anno di prova. </li></ul><ul><li>Modello di formazione blended che prevede: </li></ul><ul><li>>> attività on line </li></ul><ul><li>>> attività in presenza </li></ul><ul><li>coordinate da un e-tutor </li></ul><ul><li>Il percorso formativo è quello della ricerca-azione con continui rinvii all’ attività di servizio , al fine di consentire al docente in formazione di </li></ul><ul><ul><li>acquisire strumenti e metodi per autovalutarsi </li></ul></ul><ul><ul><li>aggiornarsi e misurarsi con i bisogni degli alunni e del territorio </li></ul></ul><ul><ul><li>in uno stile di insegnamento progressivamente incentrato sulla personalizzazione dei percorsi formativi. </li></ul></ul>OBIETTIVI
  4. 4. L’offerta formativa presentata si articola in 10 aree tematiche: <ul><li>AUTONOMIA SCOLASTICA </li></ul><ul><li>INDICAZIONI PER IL CURRICOLO </li></ul><ul><li>EUROPA E INTERCULTURA </li></ul><ul><li>VALUTAZIONE </li></ul><ul><li>CONTESTI DI VITA E RELAZIONI </li></ul><ul><li>DISABILITÀ' E DISAGIO SCOLASTICO </li></ul><ul><li>APPROFONDIMENTI DISCIPLINARI </li></ul><ul><li>TECNOLOGIA E DIDATTICA </li></ul><ul><li>LINGUA STRANIERA </li></ul><ul><li>METODO MONTESSORI </li></ul><ul><li>PIANO DI STUDI </li></ul>AREE TEMATICHE
  5. 5. AUTONOMIA SCOLASTICA Panoramica normativa aggiornata sull'autonomia scolastica e disamina degli strumenti di supporto, quali la progettazione formativa, la flessibilità organizzativa, la didattica laboratoriale. INDICAZIONI PER IL CURRICOLO Una panoramica sulla normativa vigente e sul dibattito nazionale in corso VALUTAZIONE Strumenti e metodi per valutare il percorso formativo degli studenti, indirizzarli ed orientarli al mondo del lavoro ed essere in grado di formulare un'autovalutazione del proprio approccio didattico.
  6. 6. CONTESTI DI VITA E RELAZIONI Analisi della condizione giovanile nella scuola e nella società e delle modalità di collaborazione tra famiglia e territorio al fine di creare e valorizzare nuovi percorsi di apprendimento. Si individueranno, inoltre, gli strumenti di mediazione dei conflitti tra i vari attori dell'istituzione scolastica: dirigenti, docenti e studenti. TECNOLOGIA E DIDATTICA Descrizione delle potenzialità delle TIC applicate alla didattica, analisi degli strumenti e delle strategie di collaborazione e sperimentazione del valore aggiunto offerto dall'approccio ludico. Strumenti pratici e nozionistici per ampliare la diffusione dell'utilizzo dei Learning Objects.
  7. 7. EUROPA E INTERCULTURA Introduzione allo statuto della cittadinanza europea e al concetto di identità e appartenenza, sullo sfondo del dialogo interculturale mondiale, della promozione dei diritti umani e dell'educazione alla pace, al fine di sensibilizzare lo studente alle relazioni con persone di altre e diverse culture. Analisi e riflessione sulle buone pratiche rintracciabili nel panorama scolastico internazionale. DISABILITÀ' E DISAGIO SCOLASTICO Fornire gli elementi di base e le competenze necessarie per distinguere tra disturbi dell'apprendimento specifici, aspecifici e comportamentali, e individuare le varie manifestazioni del disagio, al fine di effettuare un'efficace personalizzazione della didattica.
  8. 8. LINGUA STRANIERA Strumenti per l'acquisizione di competenze metodologico-didattiche e progettuali inerenti all'insegnamento e all'apprendimento della LS. METODO MONTESSORI Materiali, attività ed opportunità di scambio di idee sul metodo Montessori. Un'area aperta a tutti ma particolarmente rivolta a insegnati che operano nelle scuole montessori . APPROFONDIMENTI DISCIPLINARI Un panorama di attività che offrono per i vari ordini di scuola spunti didattici innovativi e metodologie formative efficaci all'interno delle diverse aree disciplinari. La fruizione dei contenuti didattici proposti è totalmente libera, il corsista può scegliere nell’ambito dell’offerta formativa assecondando le proprie inclinazioni, curiosità e tenendo conto delle conoscenze pregresse.
  9. 9. Ciascuna area tematica è articolata in obiettivi e sotto-obiettivi i quali, a loro volta, rimandano alle risorse digitali che ne costituiscono l’impianto didattico: L’offerta formativa così articolata deve tenere conto dei numerosi profili dei docenti neoassunti  iscritti all’a.s. 2007/08 e provenienti da ogni ordine di scuola e disciplina. Data l’ampiezza del target non si pretende di fornire un quadro didattico esaustivo e completo, ma un panorama poliedrico ricco di spunti e suggestioni di natura pratica e metodologica. LEGGI IL PIANO DI STUDI <ul><li>Attività operative (studi di caso, web quest, simulazioni…) </li></ul><ul><li>Materiali di studio teorici </li></ul><ul><li>Risorse di rete o schede dal mondo della scuola </li></ul>
  10. 10. <ul><li>I materiali di studio per approfondire gli aspetti teorici o gli studi di caso tratti da progetti di sperimentazione </li></ul><ul><li>Le attività per fare e sperimentare </li></ul><ul><li>I forum d’area , moderati da un esperto, per comunicare e confrontarsi con tutti i corsisti su specifiche tematiche </li></ul>All’interno delle aree tematiche troviamo: MODELLO DI FORMAZIONE
  11. 11. <ul><li>I materiali di studio sono rivolti ai docenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado e 2° grado </li></ul>Clicca l’argomento da approfondire Puoi salvare l’attività mettendo la spunta per ritrovarla velocemente MATERIALI DI STUDIO
  12. 12. Si aprirà una schermata come questa: Scarica la versione stampabile. Per leggere i materiali occorre il lettore di acrobat Clicca la frase per accedere ai contenuti. MATERIALI DI STUDIO
  13. 13. Clicca i nodi della mappa per accedere ai contenuti in modalità on line MATERIALI DI STUDIO
  14. 14. ATTIVITA’ SCEGLI E CLICCA L’AREA DA APPROFONDIRE
  15. 15. ATTIVITA’ SCEGLI IL LABORATORIO
  16. 16. ATTIVITA’ DOPO AVER SCELTO IL LABORATORIO TROVERAI UN ELENCO DI ATTIVITA’; SCEGLI QUELLA CHE TI INTERESSA E CLICCA
  17. 17. come riconoscere i destinatari <ul><li>Le attività sono rivolte ai docenti delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di 1° e 2° grado e sono identificabili tramite un’icona apposita: </li></ul>INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA ATTIVITA’ CON FILMATI FLASH ATTIVITA’
  18. 18. ATTIVITA’ DOPO AVER CLICCATO SULL’ATTIVITA’ SCELTA SI APRIRA’ UNA SCHERMATA COME QUESTA: PER AVVIARE L’ATTIVITA’ CLICCA LA FRASE
  19. 19. come inviare un elaborato Dopo aver eseguito l’attività proposta e realizzato l’elaborato richiesto clicca invia l’elaborato : ATTIVITA’
  20. 20. come inviare un elaborato Cliccare sfoglia per catturare l’elaborato precedentemente salvato nel computer, su floppy o nella pendrive Quindi clicca invia ATTIVITA’
  21. 21. <ul><li>Li puoi trovare dentro ogni area, sono rivolti ai docenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° e 2°grado e consentono un confronto di posizioni culturali, metodologiche e operative. </li></ul>Clicca per accedere FORUM D’AREA
  22. 22. Questi forum sono moderati da esperti del settore; potrai intervenire con le tue osservazioni e leggere gli interventi dei colleghi FORUM D’AREA
  23. 23. <ul><li>FORMAZIONE NEOASSUNTI: </li></ul><ul><li>40 ore, di cui </li></ul><ul><li>15 in presenza suddivise in cinque incontri di tre ore ciascuno di cui uno già effettuato dall’ USP </li></ul><ul><li>(sono consentite assenze non superiori al 25% delle ore in presenza, pari a tre ore) </li></ul><ul><li>25 on- line (25 ore = equivalenti a 50 crediti da acquisire) OGNI ORA CORRISPONDE A DUE CREDITI. </li></ul>ARTICOLAZIONE DEL CORSO
  24. 24. 4 incontri pari a 12 ore <ul><li>Dopo l’incontro del 22 aprile che ha lo scopo di conoscere gli strumenti e i materiali con i quali dovremo operare e la formazione dei gruppi di lavoro, l’attivita’ in presenza sara’ cosi’ organizzata: </li></ul><ul><li>1^ PARTE: </li></ul><ul><ul><ul><li>socializzazione delle esperienze </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>condivisione degli elaborati </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>discussione sui problemi emersi, sia nell’ambito della formazione che nella realizzazione delle attività </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>formazione dei gruppi di lavoro, accordi… </li></ul></ul></ul><ul><li>Coffee break… </li></ul><ul><li> 2^ PARTE: </li></ul><ul><ul><ul><li>utilizzo del laboratorio </li></ul></ul></ul>ATTIVITA’ IN PRESENZA CALENDARIO
  25. 25. 22 aprile 2008 dalle ore 17 alle ore 20 29 aprile 2008 dalle ore 17 alle ore 20 6 maggio 2008 dalle ore 17 alle ore 20 13 maggio 2008 dalle ore 17 alle ore 20 CALENDARIO DELLE ATTIVITA’ IN PRESENZA CORSO 2 CORSO 1 17 aprile 2008 dalle ore 17 alle ore 20 24 aprile 2008 dalle ore 17 alle ore 20 8 maggio 2008 dalle ore 17 alle ore 20 22 maggio 2008 dalle ore 17 alle ore 20
  26. 26. <ul><li>Per lo studio e la realizzazione degli elaborati: </li></ul><ul><li>4-Produzione di elaborati da inviare per acquisire i crediti </li></ul><ul><li>1-Collegamento alla piattaforma (ambiente di apprendimento on-line) http:// puntoeduri.indire.it /neoassunti2008/ </li></ul><ul><li>2- Consultazione dei materiali per l’approfondimento degli argomenti trattati </li></ul><ul><li>3-Attività da svolgere </li></ul>ATTIVITA’ ON LINE
  27. 27. <ul><li>Per lo scambio collaborativo: </li></ul><ul><li>5-Utilizzo della classe virtuale (attività asincrona per coordinare il lavoro di gruppo utilizzando tempi personalizzati) </li></ul><ul><li>6-Utilizzo dei forum tematici </li></ul><ul><li>7-Utilizzo della community </li></ul><ul><li>8-Utilizzo della chat (attività sincrona per coordinare il lavoro di gruppo in tempo reale, previo accordo sulla data e sull’ora dell’incontro) </li></ul>ATTIVITA’ ON LINE
  28. 28. <ul><li>Facilitare l’attività di auto-formazione dei corsisti mediante lo stimolo di discussioni in presenza, l’aiuto nella ricerca dei materiali di studio, la formazione e la gestione della “classe virtuale”. </li></ul><ul><li>Validare i crediti conseguiti dai corsisti mediante la partecipazione agli incontri in presenza e lo svolgimento delle attività on-line. </li></ul>FUNZIONE DELL’ETUTOR
  29. 29. <ul><li>Criteri di validazione degli elaborati: </li></ul><ul><li>Coerenza tra elaborato e consegna/progetto : </li></ul><ul><ul><ul><li>Corrispondenza tra obiettivi/finalità ed elaborato </li></ul></ul></ul><ul><li>Adeguatezza del linguaggio: </li></ul><ul><ul><ul><li>Uso della terminologia specifica </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Efficacia comunicativa </li></ul></ul></ul>FUNZIONE DELL’ETUTOR
  30. 30. <ul><li>1- Programmare il proprio percorso formativo selezionando le tematiche e i materiali utili alla formazione. </li></ul><ul><li>2- Reperire e scaricare il materiale di studio dalle diverse sezioni dell’Area. </li></ul><ul><li>3- Elaborare idee/esperienze personali e proporle, sia negli incontri in presenza che on-line. </li></ul>deve partecipare attivamente per: INIZIO PERCORSO META’ PERCORSO ARRIVO!!! COMPITI DEL CORSISTA
  31. 31. <ul><li>4- Intervenire nei Forum interattivi (riportando e confrontando le proprie esperienze e le proprie idee) </li></ul><ul><li>5- Intervenire nella “Classe virtuale” con pubblicazione di materiali elaborati, dialogo con i corsisti ed il tutor in preparazione degli incontri in presenza (proposta di temi di discussione e di approfondimento) </li></ul><ul><li>6- Intervenire attivamente agli incontri in presenza proponendo temi di discussione e confrontandosi con i compagni di classe. </li></ul><ul><li>7- inviare il proprio elaborato per il riconoscimento dei crediti </li></ul>COMPITI DEL CORSISTA
  32. 32. collegati a: http:// puntoeduri.indire.it /neoassunti2008/ Clicca per entrare Quindi entra nell’ambiente COME ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA
  33. 33. PER EFFETTUARE IL LOGIN INSERIRE NOME UTENTE E PASSWORD ATTENZIONE: al primo ingresso NOME UTENTE: codice fiscale PASSWORD: quella consegnata dal tuo istituto Dopo l’ingresso puoi cambiare il NOME UTENTE e la pw ATTENZIONE, SE LI CAMBI: NON DIMENTICARE IL NUOVO NOME UTENTE E LA NUOVA PW PIATTAFORMA Sei ora a questo URL: http:// puntoeduri.indire.it /neoassunti2008/
  34. 34. SI APRIRA’ LA PAGINA DELLA FORMAZIONE CONTINUA DEI DOCENTI FOR: A DESTRA TROVERAI LA SCRITTA NEOASSUNTI 2008 CHE DOVRAI CLICCARE PER ACCEDERE AL TUO AMBIENTE DI FORMAZIONE
  35. 35. Accedere alla Community Lanciare un help Cambiare il tuo profilo Uscire POTRAI: OPPURE….
  36. 36. … accedere direttamente all’ambiente delle attività…
  37. 37. Una volta entrato nell’ambiente puoi andare a visionare il materiale relativo ai percorsi formativi
  38. 38. Avrai anche a disposizione nella barra del menu: <ul><li>MONITORAGGIO </li></ul>ASSISTENTE CLASSE VIRTUALE PORTFOLIO DELLE ATTIVITA’ OFFERTA FORMATIVA MIO PROFILO LOGOUT SISTEMA DEI CREDITI HELP COMMUNITY (IL FORUM generale) MIO PERCORSO
  39. 39. come avviene il tracciamento <ul><li>La piattaforma è in grado di tracciare le attività svolte dal corsista sulla quale non incidono i  tempi di connessione. </li></ul><ul><li>Il sistema dei crediti permette la completa libertà di scelta : al corsista infatti viene assegnato un numero complessivo di crediti da maturare. Ognuno può decidere come totalizzarlo, scegliendo le attività on line che preferisce. </li></ul><ul><li>L’offerta formativa dell’ambiente si articola nella fruizione dei materiali di studio, delle attività proposte per le quali la redazione stabilisce un valore in termini di crediti formativi, le interazioni con il tutor, esperti e colleghi nei forum e nelle chat. </li></ul>IL SISTEMA DEI CREDITI
  40. 40. <ul><li>I crediti vengono maturati attraverso: </li></ul><ul><li>l’invio di un elaborato a conclusione di ogni attività proposta ( per ogni elaborato viene attribuito un certo numero di crediti indicato in copertina ) </li></ul><ul><li>Il download del materiale di studio (2 CREDITI) </li></ul><ul><li>Monitoraggio CEPAD (2 CREDITI) </li></ul><ul><li>Il piano formativo  prevede per le ore di formazione on line il raggiungimento di 50 crediti complessivi, equivalenti a 25 ore online nell'attestazione finale. </li></ul><ul><li>Queste ore on line verranno sommate, nell'attestato firmato dal direttore del corso, alle ore in presenza come da circolare. </li></ul> attestazione e certificazione IL SISTEMA DEI CREDITI
  41. 41. <ul><li>In sintesi l’attribuzione dei crediti è così ripartita: </li></ul><ul><li>ATTIVITÀ La copertina di ogni attività riporta il numero di crediti assegnati in rapporto alla complessità, alla durata presunta della prova, alla tipologia di impegno, ecc... </li></ul><ul><li>Un’attività s’intende conclusa nel momento in cui il corsista avrà inviato il proprio elaborato tramite l’apposita funzione ed l’e-tutor lo avrà visionato e validato sull’apposito registro. Fino a quel momento i crediti dell’attività svolta non figureranno nel computo del monte-crediti sul registro personale del corsista. </li></ul><ul><li>MATERIALI DI STUDIO </li></ul><ul><li>2 crediti al momento del primo download di un materiale. </li></ul><ul><li>MONITORAGGIO CEPAD </li></ul><ul><li>2 crediti ai corsisti che completeranno entrambi i questionari (iniziale e finale). </li></ul>I IL SISTEMA DEI CREDITI
  42. 42. <ul><li>è la trasposizione on-line della classe in presenza, dove troverai: </li></ul>LA CLASSE VIRTUALE
  43. 43. A COSA SERVE <ul><li>a comunicare (tra corsisti della propria classe, tra tutor e corsisti) nel periodo che intercorre tra un incontro in presenza e l’altro </li></ul><ul><li>a pubblicare i propri elaborati per condividerli con i compagni di classe </li></ul>LA CLASSE VIRTUALE
  44. 44. come si utilizza la comunicazione asincrona (forum di classe) 1- Una volta entrati nella classe virtuale clicca “ accedi al forum di classe ” LA CLASSE VIRTUALE
  45. 45. come si utilizza la comunicazione asincrona ( forum di classe) Scegli l’argomento di discussione che ti interessa, puoi andare all’ultimo messaggio , oppure premi il pulsante “ crea discussione ” se vuoi introdurre un argomento diverso da quelli già elencati. LA CLASSE VIRTUALE
  46. 46. come si utilizza la comunicazione sincrona (chat) Una volta entrati nella classe virtuale clicca sul link “apri chat” (in basso a sinistra) se vuoi comunicare in tempo reale con i tuoi compagni di classe. LA CLASSE VIRTUALE
  47. 47. come si utilizza la chat (comunicazione sincrona) Si apre questa finestra di comunicazione: a destra ti appariranno i nomi dei colleghi collegati qui potrai scrivere cliccare per inviare il tuo messaggio Comunicare con uno solo dei tuoi compagni selezionando il suo nome e cliccando privato LA CLASSE VIRTUALE
  48. 48. un consiglio... <ul><li>- Per acquisire dimestichezza con la classe virtuale ed il forum di classe , si può provare, prima dell’inizio delle attività vere e proprie, ad usare il thread “ quattro chiacchiere in libertà ”, postato nel forum (strumento asincrono). </li></ul><ul><li>- Lo stesso vale per la chat (strumento sincrono), da utilizzare dopo essersi dati appuntamento (data e ora dell’incontro in chat). </li></ul>LA CLASSE VIRTUALE
  49. 49. E’ l’ambiente dove vengono elencate le tue attività. Cliccando sulla lente vedrai tutto ciò che hai scaricato, inviato e i tuoi interventi nel forum L’e-tutor provvederà a validare gli elaborati inviati per l’attribuzione dei crediti. PORTFOLIO ATTIVITA’
  50. 50. L’area della community è un luogo privilegiato in cui il dibattito sulle pratiche didattiche, sulle esperienze individuali, sugli strumenti che gli insegnanti utilizzano quotidianamente trova sviluppo e verifica. LA COMMUNITY
  51. 51. <ul><li>Per verificare e/o modificare: </li></ul><ul><li>Dati anagrafici </li></ul><ul><li>Stato dell’iscrizione </li></ul><ul><li>Nome utente e password </li></ul><ul><li>Condivisione di dati </li></ul><ul><li>Inserimento avatar </li></ul>MIO PROFILO
  52. 52. <ul><li>Per uscire dall’ambiente di apprendimento </li></ul><ul><li>Importante: usare il comando “ logout ” per uscire da puntoedu, soprattutto se il computer viene usato subito dopo da un’altra corsista, altrimenti tutte le attività sono registrate al primo utente. </li></ul>LOGOUT
  53. 53. <ul><li>Per avere chiarimenti direttamente dall’Agenzia Scuola ex Indire </li></ul>HELP
  54. 54. Puoi salvare il documento riassuntivo di tutte le attività proposte OFFERTA FORMATIVA
  55. 55. Per avere un archivio dei tuoi documenti e ritrovarli velocemente all’interno della piattaforma MIO PERCORSO
  56. 56. ASSISTENTE
  57. 57. E’ lo spazio in cui poter esprimere le valutazioni in merito al progetto formativo e aderire così al monitoraggio valutativo condotto dall'Università Cattolica. La partecipazione all'attività di monitoraggio ( compilazione dei due questionari, iniziale e finale ) dà diritto all'acquisizione di due crediti formativi. Prima di esprimere le sue considerazioni, leggere con attenzione le informazioni generali sul monitoraggio MONITORAGGIO
  58. 58. <ul><li>Nell’aula multimediale: </li></ul><ul><li>Verifica avvenuta consegna password </li></ul><ul><li>Questionario d’ingresso </li></ul><ul><li>Presentazione della piattaforma </li></ul><ul><li>Strumenti e materiali a disposizione </li></ul><ul><li>Costruzione del piano di studi </li></ul><ul><li>Formazione dei gruppi di lavoro </li></ul>ATTIVITA’ DEL PRIMO INCONTRO IN PRESENZA
  59. 59. <ul><li>In laboratorio: </li></ul><ul><li>collegamento all’ambiente di formazione per: </li></ul><ul><li>-entrare </li></ul><ul><li>-modificare il proprio username e la propria PW </li></ul><ul><li>-entrare nell’ambiente delle attività </li></ul><ul><li>-prendere visione dei materiali e delle schede di </li></ul><ul><li>presentazione delle attività; </li></ul><ul><li>esercitazioni nella creazione di cartelle e sottocartelle </li></ul><ul><li>in “Documenti” per salvare il materiale ricercato nella </li></ul><ul><li>piattaforma; </li></ul><ul><li>trasferimento di file dal/al Floppy-disk – pendrive – </li></ul><ul><li>download </li></ul>ATTIVITA’ DEL PRIMO INCONTRO IN PRESENZA
  60. 60. <ul><li>1^ PARTE: </li></ul><ul><ul><li>socializzazione delle esperienze </li></ul></ul><ul><ul><li>condivisione degli elaborati </li></ul></ul><ul><ul><li>discussione sui problemi emersi, sia nell’ambito </li></ul></ul><ul><ul><li>della formazione che nella realizzazione delle </li></ul></ul><ul><ul><li>attività </li></ul></ul><ul><ul><li>formazione dei gruppi di lavoro, accordi… </li></ul></ul><ul><li>Coffee break… </li></ul><ul><li>2^ PARTE: </li></ul><ul><ul><li>utilizzo del laboratorio </li></ul></ul>ATTIVITA’ DEGLI INCONTRI SUCCESSIVI
  61. 61. PERCHÈ È OPPORTUNO PROGRAMMARE IL PROPRIO PERCORSO FORMATIVO <ul><li>Per individuare interessi comuni e formare gruppi di lavoro </li></ul><ul><li>Per evitare dispersione di tempo (in una navigazione non orientata) </li></ul><ul><li>Per evitare dispersione di energie (con l’elaborazione di materiale in eccesso) </li></ul>il percorso scelto si può eventualmente modificare durante il corso. LEGGI IL PIANO DI STUDI
  62. 62. ECCO ALCUNI INDIRIZZI UTILI ALLA TUA NAVIGAZIONE IN INTERNET PIATTAFORMA PUNTOEDU: http:// puntoedu.indire.it / FORMAZIONE NEOASSUNTI: http:// puntoeduri.indire.it /neoassunti2007/ POSTA MIUR: http://www.istruzione.it INDIRE: http://www.indire.it INVALSI: http://www.invalsi.it MIUR: http://www.istruzione.it TERZO CIRCOLO: http://separm3.scuole.pr.it/ MOTORE DI RICERCA: http://www.google.it/ USR EMILIA ROMAGNA: http://www.istruzioneer.it CSA PARMA: http://www.provincia.parma.it/provveditorato/ NB: SE ALL’APERTURA DEI FILE QUI ALLEGATI VI SI APRE UNA FINESTRA CHE VI DICE DI FARE ATTENZIONE AI POSSIBILI VIRUS, IGNORATELA E CLICCATE OK, PERCHE’ E’ UN MESSAGGIO DETERMINATO DALLO ZIP, STATE TRANQUILLI, NON CI SONO VIRUS...VALERIA
  63. 63. BUON LAVORO! altri consigli tecnici http://www.scuolidea.it/ didattika /neo2006.asp

×