Your SlideShare is downloading. ×
Infofactory Web 2.0 and 3.0
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Infofactory Web 2.0 and 3.0

4,361
views

Published on

L'EVOLUZIONE VERSO IL WEB 2.0 E 3.0 E NUOVI PROCESSI DI BUSINESS …

L'EVOLUZIONE VERSO IL WEB 2.0 E 3.0 E NUOVI PROCESSI DI BUSINESS
Come le innovazioni del Web stanno profondamente modificando alcuni processi aziendali
prof. Carlo Tasso - dott. Paolo Omero
Università di Udine
infoFACTORY srl - www.infofactory.it
18 Dicembre 2007

Published in: Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
4,361
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
76
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. L'EVOLUZIONE VERSO IL WEB 2.0 E 3.0 E NUOVI PROCESSI DI BUSINESS
    • Come le innovazioni del Web stanno profondamente modificando alcuni processi aziendali
    • prof. Carlo Tasso - dott. Paolo Omero
    • Università di Udine
    • infoFACTORY srl - www. infofactory . it
    • 18 Dicembre 2007
  • 2. Contenuti del Seminario
    • Parte 1 - Il nuovo Web
    • Dal Web 1 al Web 2.0
    • Elementi essenziali del Web 2.0
    • Information overload
    • Content based filtering e adaptive personalization
    • Verso il Web 3.0
    • Parte 2 - Nuovi processi di business e nuovi modi di eseguire vecchi processi
    • Marketing online e Word of Mouth Marketing
    • Monitoraggio web automatizzato: Online Business Intelligence e Reputation Management
    • Mass Knowledge Construction e Open Innovation
    • Nuovi strumenti e tecnologie ICT: Social Network Analysis, Sentiment Analysis, Information Extraction
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 3. Parte 1 IL NUOVO WEB ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 4. L’EVOLUZIONE DEL WEB ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 5. L’EVOLUZIONE DEL WEB
    • 1990 – 2000 Web 1.0
    • 2000 – 2010 Web 2.0
    • 2010 – …. Web 3.0
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 6. L’evoluzione del Web ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 7. COS’E’ IL WEB 2.0?
    • Il termine denota uno stato di evoluzione del Web, caratterizzato da nuovi ingredienti, nuovi approcci, nuovi equilibri.
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 8. ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 9. Principali caratteristiche dei siti Web 2.0
    • Contenuti forniti degli utenti, strumenti per la pubblicazione agevole di contenuti e per la condivisione
    • Partecipazione attiva, collaborazione, bidirezionalità della comunicazione
    • Apertura e facilità di accesso
    • Reti sociali, community
    • Folksonimia (demonomia), tagging
    • Mass collaboration, intelligenza collettiva
    • Remixing di contenuti, syndication, mashup, aggregator
    • Web come piattaforma, infrastruttura orientata ai servizi
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 10. Applicazioni, strumenti e approcci tipici del Web 2.0
    • BLOG
    • WIKI
    • feed RSS
    • TAG CLOUD
    • AJAX, API, Web Service, XML, …
    • Contenuti gratuiti
    • Sistemi di Licenze (Creative Commons, … Opensource)
    • Modelli di Business (free, free-to-use-pay-for-service, …)
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 11. Alcuni siti WEB 2.0 molto popolari
    • WikipediA
    • flickr
    • MySpace
    • facebook
    • YouTube
    • LinkedIn
    • SecondLIFE
    • twitter
    • Innocentive
    • BoingBoing
    • LiveMocha
    • eBay
    • Skype
    • 43Things
    • NetVibes
    • chicagocrime
    • Del.icio.us
    • doggdot.us
    • Slashdot
    • upcoming
    • stumbleupon
    • ciao!
    • duespaghi.it
    • last-fm
    • current
    • BeppeGrillo
    • WeatherBonk
    • Digg
    • Technorati
    • BoardTracker
    • IceRocket
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 12. ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 13. Dai produttori di informazione ai consumatori di Informazione ( WEB 1.0 ) autori, produttori di informazione idee/concetti/eventi documenti/doc. multimediali/ /audio-video/ consumatori intermediario ricerca invio WEB siti e portali ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 14. … nel Web 2.0 ….. autore, produttori di informazione idee/concetti/eventi/ opinioni documenti/doc. multimediali/ /audio-video/ intermediario invio WEB: siti, portali, blog, social network utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo consumatore utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo ricerca ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 15. … nel Web 2.0 ….. autore, produttori di informazione idee/concetti/eventi/ opinioni documenti/doc. multimediali/ /audio-video/ intermediario invio WEB: siti, portali, blog, social network utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo consumatore utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo utente attivo ricerca User Generated Content ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 16. L’INFORMATION OVERLOAD
    • C’è troppa informazione disponibile in rete
    • Aumentano i problemi nella ricerca, nell’accesso, nell’invio… :
        • Non esistono efficaci strumenti di ricerca
        • Troppi errori di ricerca
        • Scarsa tempestività
    • I motori di ricerca hanno una precisione del 15-25% poichè si basano su approcci assai ‘superficiali’ (parole chiave) e non eseguono un’analisi semantica dei documenti
    • Lo stato dell’arte corrente richiede strumenti innovativi e strumenti specifici per il Web 2.0
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 17. COME RISOLVERE IL PROBLEMA
    • Capire i concetti, e non solo riconoscere le parole chiave
    • Aggiungere contesto per disambiguare
    • Filtraggio Cognitivo :
      • Analisi concettuale del contenuto dei documenti
      • Meccanismi di rappresentazione della conoscenza
      • Filtraggio basato sui contenuti
    • Personalizzazione adattativa:
      • Profili individuali sugli interessi dell’utente
      • Tecniche di apprendimento automatico per la costruzione automatica dei profili di interesse
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 18. Cos’è il WEB 3.0?
    • Il Web 3.0 è la successiva evoluzione del Web, già ora in atto.
    • Gli strumenti del Web 3.0 saranno (alcuni lo sono già) in grado di ‘capire’ automaticamente il significato dei contenuti e di ragionare su di esso.
    • Il Web 3.0 non sarà più un semplice contenitore di parole/ immagini/filmati, ma potrà essere visto come un contenitore di concetti, una base di conoscenze
    • Il Web 3.0 sarà dotato di strumenti in grado di cercare con precisione, mettere in relazione, capire ed estrarre informazioni
    • Tutto ciò utilizzando tecniche di Intelligenza Artificiale
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 19. Parte 2 Nuovi processi di business e nuovi modi di eseguire vecchi processi ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 20. Quali opportunità per le aziende? Quali nuovi strumenti ICT sono necessari?
    • E’ riconosciuto che gli utenti dei siti Web 2.0 (e più genericamente dei CGM e delle relative community all’interno dei social network) giocano un ruolo di stakeholder ad alto potenziale economico che va oltre al semplice ruolo di cliente di servizi, e si estende al diventare un canale distributivo e di marketing virale , un indicatore di bisogni e un asset da valorizzare tramite comunicazione pubblicitaria mirata [C.A. Carnevale Maffè, SDA Bocconi]
    • E’ chiaro però che la gestione dell’ascolto di questi ‘nuovi stakeholder’ non può procedere con strumenti manuali e sugli attuali motori di ricerca (basati su parole chiave), ma è necessario disporre degli strumenti innovativi del Web 3.0
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 21. Word of Mouth Marketing
    • Ogni cambiamento tecnologico ha provocato un salto nel paradigma di marketing : radio, televisione, [Noci 2007], pay per click, CGM web 2.0.
    • <<Viviamo in un’epoca in cui il marketing tradizionale è già morto ed è nato il nuovo marketing. Quello vecchio si basava sui target , il nuovo sulle COMMUNITY . Ascoltarle significa imparare come costruire i prodotti e i servizi [..]>> F. Zendrini, responsabile comunicazione Gruppo Piaggio. [Digital PR 2005]
    • Oggi gli utenti si fidano delle opinioni degli altri utenti. Il consumatore ha un nuovo potere : influenzare le opinioni ed il comportamento di acquisto di altri.
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 22. ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 23. ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 24. Word of Mouth Marketing: utilizzare le community
    • per IMPARARE/CAPIRE:
      • sentiment sul proprio brand,
      • Ottenere comparazioni con concorrenti ,
      • Identificare nuovi trend ,
      • valutare gli effetti di una nuova campagna pubblicitaria,
      • capire la percezione degli utenti relativamente alla propria linea prodotti/servizi,
      • conoscere meglio il proprio cliente.
    • per COMUNICARE/DIFFONDERE:
      • Stimolare le discussioni sul proprio brand
      • Veicolare messaggi dell’azienda attraverso le discussioni degli utenti
      • Intervenire in catene di informazione negativa
      • Supportare i propri clienti (rispondere a domande, fornire assistenza tecnica, risolvere problemi di clienti scontenti, ecc.)
      • Identificare gli opinion leader/influencer
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 25. Online Business Intelligence
    • Monitorare siti Web, riviste online, portali tematici, community, CGM, ecc. per:
      • Capire i movimenti dei concorrenti
      • Individuare rumors di interesse
      • Monitorare lo sviluppo di nuove tecnologie
      • Individuare violazioni della propria proprietà intellettuale
      • Identificare occasioni di finanziamento
      • Ecc.
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 26. Open Innovation
    • Il cliente può essere fonte di innovazione ed essere coinvolto nella progettazione, sviluppo e test del prodotto.
    • Ai processi di R&D dell’azienda collaborano utenti sparsi per il mondo, fornendo idee (tecniche, pubblicitarie, …), valutando soluzioni, collaborando allo sviluppo, alla progettazione, provando nuovi prodotti, …
    • ASCOLTARE/COINVOLGERE I CLIENTI!!
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 27. Casi di Successo
    • E’ emblematico il caso della Goldcorp Inc.: nel 2000/1 mise su Web i suoi preziosi dati geologici e lanciò su Web una gara aperta a tutti per ricevere suggerimenti su dove si poteva trovare oro. Da 100 Milioni di $ passò ad un fatturato di 9 Miliardi di $.
    • Altri casi: BMW Customer Innovation, Nokia Beta Lab, Procter & Gamble
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 28. ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 29. Strumenti e tecnologie
    • Come utilizzare le informazioni online (es. conversazioni degli utenti) e trasformale in conoscenza utile per l’azienda?
    • Tecnologie avanzate (Analisi semantica dei testi, intelligenza Artificiale, ecc.)
    • Metodologia e Know How!
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 30.
    • Prima spinoff ICT dell’Università di Udine
    • Laboratorio di Intelligenza Artificiale
    • www.infofactory.it
  • 31. Strumenti e tecnologie
    • Analisi delle sorgenti
    • Dove monitorare: tipologia delle sorgenti, credibilità , traffico , influenza ,…
    • Identificazione manuale
    • Identificazione automatica (spider Web)
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 32. Strumenti e tecnologie
    • Scraping
    • Tecniche di web scraping (regular expression, xpath, ecc.)
    • Navigazione personalizzata
    • Estrazione automatica delle notizie
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 33. Strumenti e tecnologie
    • Selezione/Filtraggio/estrazione
    • Tecniche di analisi semantica dei testi
    • Identificazione dei concetti e relazioni
    • Semantic annotation
    • Filtraggio personalizzato delle notizie
    • Superare l’approccio “parole chiave”
    • Sistemi di classificazione automatica
    • Sistemi di clustering
    • information extraction
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 34. Strumenti e tecnologie
    • Statistiche
    • Pressione mediatica
    • Comparazione tra diversi argomenti di interesse (profili di ricerca)
    • Concetti più rilevanti
    • Es. Capire di che prodotto si parla di più, comparazione tra due brand concorrenti, ecc.
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 35. Strumenti e tecnologie
    • Reportistica personalizzata sulle esigenze del cliente
    • Analisi manuale o automatica delle notizie
    • Sentiment Analysis
    • Social Network Analysis (capire la struttura del network, identificare diversi gruppi, identificare influencer,… )
    • Grafici personalizzati (es. posizionamento strategico, percezione brand/prodotto, analisi comparative, ecc.)
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 36. Ringraziamenti
    • Agli studenti del corso ‘Personalizzazione dei contenuti Web’, che hanno contribuito ad analizzare il fenomeno Web 2.0:
      • Marco Amato
      • Viviana Murello
      • Francesco Rubert
      • Andrea Schiavinato
    ©2007 - prof. Carlo Tasso - Paolo Omero - dicembre 2007 - www.infofactory.it
  • 37. CONTATTI Prof. Carlo Tasso [email_address] Dr. Paolo Omero [email_address]