Casinò di Venezia Bilancio Sociale 2008
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Casinò di Venezia Bilancio Sociale 2008

on

  • 4,341 views

Il bilancio sociale del Casinò di Venezia, giunto alla terza edizione, testimonia l’impegno della Gestione aziendale a voler coniugare gli obiettivi economico-finanziari con quelli di natura ...

Il bilancio sociale del Casinò di Venezia, giunto alla terza edizione, testimonia l’impegno della Gestione aziendale a voler coniugare gli obiettivi economico-finanziari con quelli di natura sociale e ambientale, in armonia con lo spirito di apertura e di innovazione voluto dal Consiglio di Amministrazione, sin dal momento del suo insediamento nel 2005.

Statistics

Views

Total Views
4,341
Views on SlideShare
4,341
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
34
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Casinò di Venezia Bilancio Sociale 2008 Casinò di Venezia Bilancio Sociale 2008 Document Transcript

  • BILANCIO SOCIALE 2008
  • 1 INDICE 2 PRESENTAZIONE 5 1. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. 6 1.1. Storia del Casinò di Venezia 8 1.2. I casinò in Italia e l’industria del gioco 9 1.3. Missione, valori e Codice Etico di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. 11 1.4. Azionisti, governance, organizzazione 15 1.5. Disegno strategico: obiettivi e principali realizzazioni 17 1.6. Elementi qualificanti della gestione 20 1.7. I portatori di interesse di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. 23 2. IL PERSONALE DEL CASINÒ 24 2.1. Principali risultati del 2008 nei rapporti col personale 24 2.2. Composizione del personale 28 2.3. Formazione e valorizzazione 30 2.4. Turnover e mobilità interna 30 2.5. Salute e sicurezza dei lavoratori 33 3. I CLIENTI E IL GIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ 34 3.1. Promuovere un gioco responsabile 37 3.2. I clienti del Casinò di Venezia 39 3.3. L’offerta di gioco del Casinò di Venezia 45 3.4. Ospitalità, soddisfazione e servizi ai clienti 48 3.5. Sicurezza e tutela dei clienti 51 4. IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 52 4.1. Promozione a sostegno della collettività 62 4.2. La comunicazione del Casinò di Venezia 64 R ASSEgNA STAMPA 73 4.3. Rispetto dell’ambiente 75 5. INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER 76 5.1. Rapporto con i fornitori 77 5.2. Qualificazione e analisi dei fornitori 79 5.3. Ricaduta sul territorio 81 6. RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA 82 6.1. Dati significativi di gestione 83 6.2. Il valore aggiunto: ricchezza ai portatori di interesse 86 6.3. Cenni sulla gestione finanziaria e rapporti con gli Istituti di Credito 88 OBIETTIVI DI MIgLIOR AMENTO 91 NOTA METODOLOgICA
  • 2 PRESENTAZIONE Il bilancio sociale del Casinò di Venezia, giunto alla terza edizione, testimonia l’impegno della gestione aziendale a voler coniugare gli obiettivi economico-finanziari con quelli di natura sociale e ambientale, in armonia con lo spirito di apertura e di innovazione voluto da questo Consiglio di Amministrazione, sin dal momento del suo insediamento nel 2005. Con tale documento di sintesi delle attività svolte dalla nostra Azienda nel suo complesso vogliamo rendere conto a tutti i nostri interlocutori, in maniera diretta, trasparente e responsabile, del raggiungimento dei fini e delle scelte compiute in coerenza con il nostro mandato. Il 2008, soprattutto nella seconda parte, è stato un anno molto difficile per l’economia mondiale: la situazione dei mercati ha risentito notevolmente della forte frenata al consumo condizionando gli investimenti in tutti i settori, compreso quello del gioco. Anche il Casinò di Venezia ha in effetti risentito della contrazione dei consumi, registrando minori incassi seppure il volume di ingressi sia stato sostanzialmente in linea con gli anni precedenti. Queste premesse economiche non hanno comunque arrestato i programmi di lavoro, ma sono state lo stimolo per incrementare, con i mezzi a disposizione, le attività di promozione del core business. Abbiamo puntato al miglioramento continuo dei processi aziendali per rendere la nostra struttura più efficiente in un mercato del gioco sempre più esigente e competitivo. Sono stati infatti completati gli investimenti in nuove tecnologie già iniziati negli anni precedenti e si sono sviluppati i programmi di formazione dei dipendenti nell’ambito delle lingue straniere, delle tecniche di gioco e della cura delle patologie legate al mondo del Casinò grazie alla valida collaborazione del Servizio Ser.T. dell’Azienda Sanitaria Locale. L’inaugurazione dell’ampliamento della sala slot di Ca’ Noghera, i progetti di sviluppo e di ottimizzazione della sicurezza dei sistemi informativi con interventi che hanno direttamente interessato il settore dell’accoglienza e registrazione dei clienti, l’apertura al pubblico del Richard Wagner Café a Ca’ Vendramin Calergi, l’ottenimento della certificazione ISO 9001 e la realizzazione a Venezia dell’European Dealer Championship, sono stati gli obiettivi più importanti di questo anno di gestione. L’impegno profuso a tutti i livelli è stato notevole e sempre rivolto alla ricerca delle migliori soluzioni organizzative e gestionali; ci siamo adoperati per monitorare il continuo mutare degli scenari legati al settore del gioco che richiede e richiederà nel prossimo futuro una sempre più costante attenzione e un crescente utilizzo di energie e di risorse. Per i risultati conseguiti nell’anno, di cui è possibile prendere visione nelle pagine seguenti, è doveroso ringraziare tutto il personale che quotidianamente contribuisce, con il proprio operato, alla valorizzazione della nostra Azienda. È grazie al suo lavoro, infatti, che i nostri stakeholder, diretti e indiretti, possono ottenere i benefici economici e sociali che la presenza della Casa da gioco veneziana produce nel territorio. Buona lettura a tutti. I Consiglieri di Amministrazione
  • 3 Membri del Consiglio di Amministrazione (da sinistra): Carlo Pagan, Paolo Seno, Teresa Morelli, Mauro Pizzigati, Alessandro Danesin. Missione di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. gestire l’esercizio di quella potestà attivata dalla legge a favore del Comune di Venezia, di istituire e condurre case da gioco nel territorio comunale, ai fini di interesse generale per la collettività amministrata, massimizzando le entrate tributarie a tale titolo percepite dal Comune stesso. La Società garantisce la massima sicurezza, correttezza e trasparenza nella gestione delle attività e fornisce il servizio di gioco secondo standard di livello elevato, puntando sulla professionalità delle proprie risorse umane. Casinò Municipale di Venezia s.p.a. si propone di diventare punto di riferimento, tutelando e valorizzando la propria immagine, favorendo occasioni di incontro tra persone e istituzioni, patrocinando e sostenendo concretamente progetti culturali, sportivi e iniziative a scopo umanitario, in ambito locale, nazionale e internazionale.
  • IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA SPA 4
  • 5 1. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Introduzione Viene qui esposta l’identità di Casinò Municipale di Venezia s.p.a., costituita dalla sua storia, dai valori di riferimento, dalla missione da svolgere, dagli orientamenti strategici, dal suo assetto istituzionale e organizzativo. Data di nascita: il Casinò di Venezia è la più antica 1638 Casa da gioco al mondo Quota detenuta dal Casinò di Venezia rispetto al mercato 38,22% dei casinò in Italia Raggiunto il traguardo della certificazione del sistema di ISO 9001:2000 gestione della qualità: il Casinò di Venezia è il primo in Italia a certificare tutti i processi aziendali 100% delle azioni Il Comune di Venezia è l’azionista unico Tutti i Consiglieri di Amministrazione sono stati riconfermati Secondo mandato dal Comune di Venezia, fino all’approvazione del bilancio al 31/12/2010 4 società controllate e 4 partecipate per perseguire le finalità Gruppo societario istituzionali Innovazione tecnologica Investimenti continui in nuove tecnologie Ricca e articolata la mappa dei portatori di interesse Stakeholder del Casinò di Venezia
  • 6 1.1. STORIA DEL CASINÒ DI VENEZIA IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Il Casinò di Venezia nasce nel 1638 a evidenza di come da sempre la città lagunare è stata legata in modo privilegiato nel corso dei secoli al gioco. Nel XX secolo la Casa da gioco veneziana è cresciuta, e si è resa promotrice di un turismo esclusivo, assieme all’offerta turistica della meravigliosa città che l’accoglie. Le sue sedi, prima nell’“isola d’oro” del Lido e poi nel centro storico e in terraferma, sono sempre state punto di riferimento della cultura veneziana e hanno accolto negli anni eventi di spettacolo, musica, divertimento che sono rimasti nella storia veneziana. La società di gestione Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha poi, dal 1996, promosso e protetto il turismo e la cultura veneziana, crescendo negli anni e diventando un gruppo di società che in ogni campo aiutano il Comune di Venezia a sostenere l’arte, lo sport, la cultura, lo spettacolo, gli eventi di una città unica, simbolo nel mondo di bellezza e tolleranza. 1638 Il Casinò apre i battenti al Lido di Venezia 1975 Il Casinò inaugura la sede di Palazzo Vendramin Calergi 1995 Nasce la società di gestione “Casinò Municipale di Venezia s.p.a.” 1996 Il Comune di Venezia affida alla s.p.a. la gestione della Casa da gioco 1999 Il Casinò inaugura la sede di Ca’ Noghera in terraferma 2001 Vengono raddoppiati gli spazi a Ca’ Noghera Il Casinò ottiene la certificazione di qualità ISO 9001. 2008 Il Casinò apre al franchising e inaugura le prime gaming Hall con il proprio marchio 2008/09 Parte il gioco online
  • 7 PROFILO IN SINTESI DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. È una società partecipata al 100% del Comune di Venezia nata Soci nel 1996 per la gestione della concessione di gioco d’azzardo di proprietà del Comune di Venezia. Attualmente, ha due sedi attive tutto l’anno: Palazzo Vendramin Calergi a Venezia e Ca’ Noghera nei pressi dell’Aeroporto Marco Polo. Sedi Dal 2008 ha aperto una serie di sale gioco sul territorio nazionale a marchio Casinò di Venezia. Nel 2008 sono state inaugurate le gaming Hall di gallio (VI), Lignano Sabbiadoro (UD), Lido di Venezia (VE), Abano Terme (PD) Dipendenti 650 al 31/12/2008 Casinò Municipale di Venezia s.p.a. controlla le seguenti imprese: Società controllate Ranch s.r.l., Marco Polo s.r.l., Casinò di Venezia Meeting & Dining Services s.r.l., Venezia Marketing & Eventi s.p.a. Ha poi partecipazioni in imprese collegate (Vittoriosa gaming Ltd Società partecipate e Palazzo grassi s.p.a.) e in altre imprese (Lido di Venezia Eventi e Congressi s.p.a. e Promovenezia s.c.p.a.) CHE COS’è IL GIOCO D’AZZARDO gli elementi essenziali del gioco d’azzardo e delle case da gioco sono definiti nell’articolo n. 721 del Codice Penale che recita: “- sono ‘giuochi d’azzardo’ quelli nei quali ricorre il fine di lucro e la vincita o la perdita è interamente o quasi interamente aleatoria; - sono ‘case da giuoco’ i luoghi di convegno destinati al giuoco d’azzardo, anche se privati, e anche se lo scopo del giuoco è sotto qualsiasi forma dissimulato.” In Italia l’esercizio del gioco d’azzardo costituisce reato contravvenzionale, e come tale è punito dalla legge. gli articoli 718 e seguenti del Codice Penale prevedono severe pene nei confronti di coloro i quali praticano giochi d’azzardo e puniscono chiunque, in luogo pubblico o aperto al pubblico, o in circoli privati di qualunque specie, tiene un gioco d’azzardo o lo agevola. Il divieto del gioco d’azzardo è oggetto di specifiche deroghe consentite da particolari atti normativi che, ribadendo il divieto stesso in via generale, hanno legittimato, in via eccezionale e in vista di finalità pubbliche di speciale rilievo, quattro enti locali all’esercizio del gioco d’azzardo (Campione d’Italia, Saint Vincent, Sanremo e Venezia). LE SEDI E LE gAMINg HALL DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A.
  • 8 1.2. I CASINÒ IN ITALIA E L’INDUSTRIA DEL GIOCO IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Il mercato nazionale dei giochi da casinò, nell’anno 2008, ha subito una flessione complessiva pari a circa il 5%. Se si esclude il Casinò di Campione, che ha registrato un incremento dell’incasso rispetto all’anno precedente effetto dell’apertura della nuova sede, è il Casinò di Venezia, pur in una situazione di contrazione, ad aver subito la flessione più contenuta. Il panorama a livello europeo e mondiale presenta un quadro analogo e, infatti, l’anno 2008 è stato caratterizzato a livello globale da una flessione importante del volume del giocato nei casinò e da una contrazione senza precedenti dell’incasso generato (Gross Gaming Revenues). Tale situazione di crisi, sicuramente dovuta alla congiuntura economica e finanziaria negativa, ha fatto sentire i suoi effetti principalmente nella seconda parte dell’esercizio 2008 e si è ulteriormente aggravata nel primo quadrimestre dell’anno in corso. 220.000 200.000 180.000 VENEZIA 160.000 140.000 120.000 SAINT VINCENT 100.000 CAMPIONE 80.000 SANREMO 60.000 2004 2005 2006 2007 2008 INCASSI IN MIGLIAIA DI EURO AL NETTO DELLE M ANCE E AL LORDO DELLE TESSERE 70,00% 64,64% 61,04% 61,92% 61,78% 60,00% 50,00% 35,36% 38,96% 38,08% 38,22% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% 2005 2006 2007 2008 QUOTA DI MERCATO DETENUTA DAL CASINÒ DI VENEZIA CASINÒ DI VENEZIA (INCASSO AL LORDO TESSERE AL NETTO PROVENTI ALEATORI E DA INTROITI DA CORRISPETTIVI DIVERSI) ALTRI CASINÒ
  • 9 In questo contesto di crisi mondiale già decisamente negativo, nel mercato italiano si IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. evidenzia il fenomeno di una sempre maggiore concorrenzialità dei giochi in denaro gestiti al di fuori delle case da gioco autorizzate, sostenuti, supportati e promossi da una evoluzione legislativa che va nel senso costante di una maggiore liberalizzazione e dello sviluppo del mercato, evoluzione spinta dalla necessità, sempre più imperante per lo Stato, di reperire risorse tributarie senza toccare la leva dell’imposizione fiscale diretta e indiretta. In effetti nel 2008 i giochi pubblici in portafoglio ai Monopoli di Stato hanno fatto registrare una raccolta di 47,5 miliardi di euro con un incremento, rispetto al 2007, del 12,7%. Le entrate erariali derivanti dai giochi si sono attestate a 7,7 miliardi di euro (+7,7% rispetto al 2007). 1.3. MISSIONE, VALORI E CODICE ETICO DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Lo Statuto della Società, all’art. 2, recita così: “La Società ha per oggetto sociale la gestione dell’esercizio della Casa da gioco di Venezia, nonché la realizzazione di iniziative culturali, turistiche, promozionali, ricreative e ricettive direttamente o indirettamente connesse all’esercizio della Casa da gioco.” La missione della Casa da gioco veneziana è dunque quella di gestire l’esercizio di quella potestà attivata dalla legge a favore del Comune di Venezia, di istituire e condurre case da gioco nel territorio comunale, ai fini di interesse generale per la collettività amministrata, massimizzando le entrate tributarie a tale titolo percepite dal Comune stesso. Una missione, dunque, che è espressione della natura stessa della Società, la quale, pur mantenendo la propria struttura e organizzazione di diritto privato, assolve al contempo a una rilevante funzione pubblica. La voce di entrata tributaria più importante del Comune di Venezia è infatti costituita proprio dalle entrate provenienti dal Casinò: da ciò appare emergere con chiarezza la missione della Casa da gioco nel territorio, i suoi fondamenti e la sua rilevanza (per un approfondimento si veda il Par. 6.1). Il Codice Etico del Casinò di Venezia, valido anche per le società del gruppo, è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione nel luglio 2006 e definisce l’insieme dei valori che il Casinò riconosce come propri e che si impegna ad adottare e diffondere. L’avvio del percorso che ha portato alla realizzazione del Codice ha inteso rispondere puntualmente a una espressa richiesta del Comune di Venezia che, con Delibera Consiliare n. 59 del 3 maggio 2006, ha prodotto una serie di indirizzi alle proprie società controllate. Il documento evidenzia i principi generali che caratterizzano l’etica del gruppo, i criteri di condotta nei rapporti del gruppo con gli stakeholder e le norme di attuazione e di controllo del Codice Etico. Esso costituisce, inoltre, uno strumento tramite il quale la Società si impegna a contribuire, nel compimento della propria missione e conformemente alle leggi e ai principi di lealtà e correttezza, allo sviluppo socio-economico del territorio e dei cittadini attraverso l’organizzazione e l’erogazione dei servizi a essa affidati.
  • 10 Le aree di applicazione del Codice Etico sono: IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. • clienti; • azionista; • collaboratori; • partner contrattuali; • istituzioni pubbliche e altri soggetti esterni; • stampa e altri mezzi di comunicazioni esterne. Efficienza Correttezza Spirito di servizio CODICE Trasparenza ETICO Valorizzazione CASINÒ professionale DI VENEZIA Rispetto Collaborazione dell’ambiente tra colleghi Concorrenza PRINCIPI GENERALI DEL CODICE ETICO DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A.
  • 11 1.4. AZIONISTI, GOVERNANCE, ORGANIZZAZIONE IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Casinò Municipale di Venezia s.p.a. è assoggettata all’attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Venezia, che detiene una quota di partecipazione pari al 100% del capitale sociale. I rapporti con il Comune sono regolati da una Convenzione stipulata il 30 luglio 2007, in base alle quale la s.p.a. gestisce l’attività della Casa da gioco. CORPOR ATE GOVERNANCE Il funzionamento della Società è assicurato dal coordinamento e dalla suddivisione dei ruoli tra gli organi di governo. Al 31 dicembre 2008 il Comune di Venezia deteneva il 100% del capitale sociale, risultando così essere l’unico azionista, con n. 48.026.525 azioni per un importo di 48.026.525 euro. L’attuale Consiglio di Amministrazione è al suo secondo mandato: si è insediato infatti per la prima volta il 12/09/2005 ed è stato formalmente rieletto dall’Assemblea dei Soci (composta dal Comune di Venezia, azionista unico di Casinò Municipale di Venezia s.p.a.) il 14 maggio 2008. Il CdA resterà in carica fino ad approvazione del bilancio al 31 dicembre 2010. Composizione del Consiglio di Amministrazione Prof. avv. Mauro Pizzigati Presidente Dott. Carlo Pagan Consigliere e Direttore generale Dott. Alessandro Danesin Consigliere Dott.ssa Teresa Morelli Consigliera Avv. Paolo Seno Consigliere Il Collegio Sindacale, nominato con atto del 20 giugno 2007, resta in carica per il triennio 2007-2009, fino ad approvazione del bilancio al 31 dicembre 2009. Composizione del Collegio Sindacale Dott. Francesco Loero Presidente Dott. Arcangelo Boldrin Sindaco Effettivo Dott. Maurizio Interdonato Sindaco Effettivo Prof. dott. Paolo Collini Sindaco Supplente Rag. Ivana Simionato Sindaco Supplente L’incarico per il controllo contabile è stato affidato alla società di revisione Deloitte & Touche s.p.a. L’incarico è stato assegnato con contratto del 24 maggio 2007 e copre il triennio 2007-2009, fino ad approvazione del bilancio al 31 dicembre 2009.
  • 12 IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Indicatori di attività del Consiglio di Amministrazione Totale sedute del CdA nel 2006 23 Totale sedute del CdA nel 2007 20 Totale sedute del CdA nel 2008 18 Fin dal primo mandato, i compensi degli Amministratori sono stati determinati tenendo in considerazione le indicazioni dell’azionista unico (Comune di Venezia): ciò ha comportato una notevole riduzione rispetto al passato (di oltre 1/3). Compensi a CdA e Collegio Sindacale 2006 2007 2008 Compensi Amministratori 127.200,00 129.216,00 129.586,77 Compensi Amministratori 54.906,72 56.353,76 56.594,67 per incarichi speciali Compensi ai Sindaci 120.534,70 122.636,17 127.102,00 Di seguito sono evidenziati gli incarichi speciali assegnati ai singoli Consiglieri, per aree pertinenti alle competenze di ciascun Amministratore, in maniera tale che ogni settore aziendale trovi un referente all’interno dell’Organo Consiliare (come riportato nel verbale CdA del 30/09/05). Laddove siano indicati più Consiglieri significa che nell’ambito della stessa Direzione/Area sono loro attribuite funzioni specifiche ma non sovrapposte. In particolare: • dott. Alessandro Danesin: Controllo di Gestione, Finanza, Contabilità e bilancio; • dott.ssa Teresa Morelli: Commerciale, Sicurezza e Uffici Tecnici, Qualità ISO 9001:2000, Bilancio Sociale, gioco Responsabile; • dott. Carlo Pagan: Marketing, Promozione, Ospitalità e Sistemi Informativi; • avv. Paolo Seno: presidenza della Commissione Cambi. Tutte le altre aree e funzioni aziendali non oggetto di specifica delega ai Consiglieri come indicato nei punti precedenti fanno riferimento al Presidente, prof. avv. Mauro Pizzigati.
  • 13 Al 31/12/2008 la struttura organizzativa di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. risulta IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. essere la seguente: AREA CONTROLLO QUALITÀ CLIENTELA E SALA REGIA ORGANIGRAMMA AZIENDALE
  • 14 CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. E LA STRUTTUR A DEL GRUPPO SOCIETARIO Per meglio perseguire le proprie finalità istituzionali e aziendali, Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha acquisito una serie di quote e di partecipazioni societarie e ha costituito alcune società. La struttura del gruppo “Casinò Municipale di Venezia s.p.a.” al 31/12/2008 può essere schematizzata come segue: R ANCH s.r.l. 100% CASINÒ DI VENEZIA PROMOVENEZIA MEETING s.c.p.a. & DINING 0,3% SERVICES s.r.l. 100%. LIDO CASINÒ VENEZIA DI VENEZIA PARTECIPAZIONI SOCIETARIE EVENTI E MUNICIPALE MARKETING & EVENTI DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. CONGRESSI s.p.a. DI VENEZIA s.p.a. 5% S.P.A. 83,6% PALAZZO MARCO GRASSI POLO s.p.a. s.r.l. 20% 97,5% VITTORIOSA GAMING Ltd 40% Di seguito si forniscono alcune informazioni di dettaglio sulle società controllate da Casinò Municipale di Venezia s.p.a. Ranch s.r.l. Dati al 31/12/2008 è una società immobiliare, proprietaria dell’immobile Capitale sociale € 9.103.750 sito a Ca’ Noghera, che ospita s.p.a. sede del Casinò di la terraferma ed è legata a Casinò Municipale di Venezia Fatturato € 2.031.567 s.p.a. da un contratto di locazione dell’immobile stesso. Amministratore: dott.ssa Teresa Morelli Dipendenti 0 Casinò di Venezia Meeting & Dining Services s.r.l. Dati al 31/12/2008 è stata costituita nel 2007 e ha per oggetto Capitale sociale € 1.000.000 l’organizzazione e la gestione delle attività accessorie all’esercizio della Casa da gioco, quali i servizi di Fatturato € 7.670.299 ospitalità, i servizi ricettivi e di ristorazione. Amministratore: avv. Paolo Seno Dipendenti 88 Venezia Marketing & Eventi s.p.a. Dati al 31/12/2008 è stata costituita nel 2007 e ha per oggetto sociale la Capitale sociale € 1.830.000 promozione dell’immagine e dell’attività commerciale e istituzionale della Casa da gioco e con essa della Fatturato € 2.410.667 Città di Venezia. Presidente: prof. avv. Mauro Pizzigati Dipendenti 3 Marco Polo s.r.l. Dati al 31/12/2008 è stata acquisita nel 2004, è una società immobiliare Capitale sociale € 10.000.000 la cui missione è quella di realizzare un’articolata operazione immobiliare che condurrà alla realizzazione Fatturato €0 della nuova sede del Casinò di Venezia e, quale onere accessorio, alla costruzione del nuovo stadio di Venezia. Presidente: dott. Massimo Miani Dipendenti 0 Amministratore delegato: dott. Alessandro Danesin
  • 15 1.5. DISEGNO STR ATEGICO: IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. OBIETTIVI E PRINCIPALI REALIZZAZIONI Il piano industriale elaborato nell’anno 2006 prevedeva una serie di obiettivi strategici e delineava le azioni di piano necessarie al loro raggiungimento. In sintesi, gli obiettivi erano: • miglioramento e ampliamento dell’offerta di gioco e l’incremento della clientela; • diminuzione incidenza costi; • sviluppo online e retail; • sviluppo immobiliare; • sviluppo dei sistemi di gestione. Di seguito si riportano le azioni poste in essere nel 2008 per il raggiungimento di tali obiettivi e i riferimenti alle parti del bilancio sociale dove sarà possibile trovare alcuni approfondimenti. IL MIGLIOR AMENTO E L’AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA DI GIOCO Miglioramento e ampliamento offerta • Sviluppato il gioco del Texas Hold ’em Poker introdotto nel 2007 con l’attivazione anche di tornei di gioco dedicati; • attivato il gioco del Punto Banco; • aperto il privé a Ca’ Vendramin Calergi per dare spazio alle gare di Chemin de Fer; • profondamente rinnovato il parco slot con introduzione di nuovi giochi e nuove tecnologie; l’offerta è stata incrementata sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo; si è rivisto il layout delle sale ed è stata avviata una politica di prezzo che pur mantenendo un parco macchine di medio-alta denominazione ha consentito, con l’apertura a denominazioni inferiori, grazie alla maggiore capacità di offerta, di interessare un bacino di utenza più ampio. (vedi Par. 3.3 “L’offerta di gioco del Casinò di Venezia”) Business development - target alto e fascia media e bassa • Fidelizzazione: ottimizzato il progetto fidelity card. grazie alla sinergia di diverse aree e uffici aziendali è stata realizzata una revisione delle banche dati clienti, nuova analisi delle proposte distinte per categorie di clienti, istituita una via di comunicazione privilegiata e personalizzata con i clienti VIP; ottimizzato il controllo costi ospitalità e costi agenzie con analisi customer satisfaction sui servizi offerti e controlli diretti sul livello dei servizi esterni; sono state attivate formule di promozione a invito specificatamente dedicate. (vedi Par. 3.4. “Ospitalità, soddisfazione e servizi ai clienti”) • Mass marketing: è proseguita l’attività hand to hand che ha permesso il conseguimento dei seguenti risultati: 108mila ingressi nel 2006; 150mila nel 2007 e circa 187mila nell’anno 2008. Sono state attivate attenzioni anche per le fasce basic. Ruby card. (vedi Par. 3.4. “Ospitalità, soddisfazione e servizi ai clienti”) se non ce l’hai, la sogni. RegolaMento RUBY CaRd Casinó di Venezia s.P.a. 1) RUBY CaRd 6.4 Recesso - furto - smarrimento 1.1 La società Casinó Municipale di Venezia S.p.a. ha istituito un programma di fidelizzazione rivolto ai clienti delle sale da gioco dalla In caso di recesso dal Programma Ruby, il cliente avrà diritto di riscuotere il stessa gestite, denominato RUBY Card (di seguito, per brevità, il “Programma”). L’adesione al Programma dà diritto al rilascio di una In caso di furto o smarrimento della Card, salvo l’onere di comunicazione d carta (la “Card”), ai cui titolari sono riservati particolari vantaggi. riscossione del saldo del credito associato alla Card sottratta o smarrita esisten 1.2 Il presente Regolamento disciplina le modalità di adesione e di fruizione del Programma. di Casinó Municipale di Venezia S.p.a. 1.3 La partecipazione al Programma è subordinata al rispetto di tutte le clausole e condizioni di seguito indicate. 6.5 Responsabilità del cliente Il cliente dovrà conservare con segretezza e diligenza il PIN Code prescelto e s 2) Modalità di isCRizione e di RilasCio della RUBY CaRd derivare dalla non corretta utilizzazione e/o conservazione del PIN Code e/o d 2.1 Il rilascio della Card attesta la partecipazione al Programma. 2.2 La Card, avente validità di anni 3, è di proprietà esclusiva della società Casinó Municipale di Venezia S.p.a., strettamente personale 7) ResPonsaBilità di Casinó MUniCiPale di Venezia e non cedibile. L’eventuale diniego al rilascio della Card ovvero la disabilitazione al suo utiliz 2.3 L’adesione al Programma è gratuita. non comporteranno alcuna responsabilità, anche patrimoniale, a carico di Cas 2.4 La richiesta di adesione al Programma potrà essere effettuata mediante compilazione di apposito modulo di iscrizione predisposto da Il Casinó Municipale di Venezia S.p.a. non risponderà, altresì, nel caso di ab Casinó Municipale di Venezia S.p.a., a disposizione presso il Casinó.
  • 16 • Comunicazione di prodotto: fra le iniziative promosse: pacchetti executive; pacchetto IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. viaggi segmento base Ca’ Noghera; progetto Check & Win aeroporto di Venezia; accordi con le associazioni albergatori e realizzazione concorso a premi; realizzazione road show nazionali e presenza fiere. (vedi Par. 3.4. “Ospitalità” e Par. 4.2 “Comunicazione”) DIMINUZIONE INCIDENZA COSTI • Acquisti: il “processo Acquisti” è stato riorganizzato soprattutto grazie all’impiego di sistemi di gestione informatizzati: la politica di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. è mirata alla costante ricerca del miglior prezzo e al mantenimento di un numero più elevato possibile di fornitori alternativi, in modo da alimentare la concorrenza, sempre ricercando le migliori condizioni contrattuali. (vedi Par. 1.6 “Nuove tecnologie” e Cap. 5 “Fornitori”) • Personale: l’obiettivo di diminuzione dell’incidenza dei costi del personale non è stato raggiunto. Si è tuttavia operato per sopperire alle esigenze di revisione organici compiendo delle riorganizzazioni interne e mantenendo stabile il numero totale dei dipendenti. Inoltre si è operato per risolvere alcune controversie annose relative al Contratto Aziendale. (vedi Cap. 2 “Personale”) SVILUPPO ONLINE E RETAIL • Attivazione della concessione di gioco a distanza: 22 dicembre 2007; • giochi autorizzati e avviati nel 2008: - Scommesse Sportive nella formulazione a schedina 3x7 per riduzione rischio di definizione quote; - gratta e Vinci come rivenditori Lottomatica; - Texas Hold ’em Poker; • collaudo piattaforma software per i Giochi di Abilità e consegna titolo autorizzatorio per il Texas Hold ’em Poker: 3 ottobre 2008; • partenza completa del gioco del Texas Hold ’em Poker online del Casinò di Venezia: 16 novembre 2008; • nel 2008 è stata chiusa la fase preliminare di studio e progettazione della catena di negozi di gioco a marchio Casinò di Venezia; • sono stati definiti gli schemi contrattuali e selezionati i partner tecnologici; • sono stati ideati il marchio e il format delle Gaming Hall del Casinò di Venezia; • sono state inaugurate 4 Gaming Hall. (vedi Par. 3.3 “L'offerta di gioco del Casinò di Venezia”) SVILUPPO IMMOBILIARE (Sviluppo sedi - location & assets) • Primo intervento di restyling di entrambe le sedi; ne è stato ridefinito il layout, sono stati ridisegnati gli spazi e gli ambienti dedicati alla ristorazione dei clienti; • primo modulo di ampliamento delle aree di gioco di Ca’ Noghera con sistemazione della corte interna e nuovo arredo della piscina. Nella stessa sede il 25 agosto 2008 si è inaugurata la nuova sala Venice Experience di superficie pari a circa 700 mq; • ottenuta autorizzazione ministeriale all’utilizzo anche del primo piano nobile di
  • 17 Ca’ Vendramin Calergi e degli spazi del piano terra per la realizzazione di tornei di gioco; IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. • conclusi nell’autunno 2008 i lavori di revisione degli spazi e delle strutture delle Casse esterne e dell’Ufficio Cambi della sede storica; • aperta a fine settembre la nuova sala privé di Ca’ Vendramin Calergi; • importanti progressi in relazione al piano per la realizzazione della nuova sede di terraferma. (vedi Par. 1.1 “Storia del Casinò”) SISTEMI DI GESTIONE • Attivato un sistema di controllo di gestione a rendicontazione mensile con dettaglio analisi per sede e per centro di profitto; • attivato il nuovo sistema di informatizzazione del gestionale acquisti che mira a ottenere: delega e controllo; tracciabilità dell’intero processo, un’unica base dati di riferimento, integrazione (anche documentale); acquisizione online dei dati per il controllo di gestione; • attivato il sistema di Fidelity Card; • attivato dal 1º luglio 2008 il nuovo sistema di bigliettazione Perseo che consente di emettere abbonamenti open; • Certificato il Sistema di Gestione per conformità alla norma ISO 9001:2000; • è in fase di avanzata sperimentazione il sistema table link (attivo su 4 tavoli dal 1 luglio 2008). (vedi Par. 1.7 “Elementi qualificanti della gestione” e Par. 5.1 “Acquisti”) 1.6. ELEMENTI qUALIFICANTI DELLA GESTIONE LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 Il Casinò di Venezia ha sposato gli obiettivi della norma ISO 9001 e ha individuato nel “miglioramento continuo” il principio che deve contraddistinguere in futuro il suo sviluppo. Il 14 aprile 2008, l’Ente di Certificazione Rina s.p.a. ha rilasciato il certificato di conformità alla norma ISO 9001:2000, attestando un buon livello di applicazione della norma. Il percorso che ha condotto il Casinò di Venezia alla Certificazione è durato 18 mesi e ha richiesto uno sforzo notevole di tutte le strutture per realizzare il passaggio a un nuovo modello di lavoro: il processo, infatti, ha fatto emergere come la qualità del servizio al cliente finale dipenda anche dal livello di scorrimento e sinergia delle relazioni interne. Tutte le fasi della certificazione sono state accompagnate da un programma di formazione dei dipendenti che ha affrontato temi quali il miglioramento continuo, gli strumenti e la pianificazione del progresso, gli strumenti di problem solving. L’introduzione di queste nuove metodologie di approccio ai problemi ha sicuramente migliorato la fluidità dei processi aziendali e i confronti interpersonali tra i vari settori.
  • 18 Dopo il raggiungimento della certificazione è stato attivato un sistema di esami interni IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. periodici (audit) per verificare il mantenimento della qualità in Azienda. Il primo audit del 2008, eseguito da professionisti indipendenti ed esterni all’Azienda, ha dato un ottimo risultato e questo è stato di stimolo per continuare il progetto di mantenimento e miglioramento del sistema di gestione per la qualità anche nell’anno 2009. A tutt’oggi il Casinò di Venezia rimane l’unico casinò in Italia ad aver ottenuto la certificazione per tutti i processi aziendali e di intrattenimento: questo ha permesso di rendere i dipendenti maggiormente responsabili nel loro lavoro e di accrescere la fidelizzazione della clientela con significativi vantaggi in termini di competitività aziendale. Politica della qualità (estratto) Il Casinò di Venezia, prima Casa da gioco in Italia e forte della sua esperienza decennale nel campo dell’intrattenimento, intende confermare con la certificazione secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000 il proprio ruolo e la propria competenza nel settore. Il Sistema di gestione per la Qualità è stato pianificato e implementato quale strumento in grado di assicurare il monitoraggio delle prestazioni offerte finalizzato a un miglioramento continuo dell’assetto aziendale e dei servizi forniti. gli obiettivi che il Casinò di Venezia intende perseguire nello sviluppo del proprio sistema di gestione per la qualità sono: • l’impegno a garantire il pieno soddisfacimento dei requisiti impliciti ed espliciti del Cliente, attraverso sia il rispetto delle relative prescrizioni nell’ambito dei servizi offerti, sia la raccolta e analisi delle informazioni di ritorno; • l’impegno alla promozione e attuazione di piani di miglioramento continuo dell’efficacia delle proprie attività e del proprio sistema di gestione per la qualità; • l’impegno al pieno coinvolgimento di tutto il personale per assicurare che tutti siano consapevoli della rilevanza e importanza delle proprie attività e di come esse contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi per la qualità; • la salvaguardia, da possibili danni, delle proprietà del cliente, societarie e di terzi. Tali obiettivi saranno perseguiti attraverso: • un efficace livello di formazione e addestramento dei dipendenti; • l’uso di un efficiente sistema di comunicazione aziendale per assicurare l’informazione di tutti coloro che sono coinvolti nelle attività aziendali; • la disponibilità di adeguate risorse umane, tecniche e finanziarie; • la chiara e precisa definizione di ruoli, compiti e responsabilità nell’ambito del sistema di gestione per la qualità; • il continuo miglioramento del sistema di gestione per la qualità.
  • 19 NUOVE TECNOLOGIE E INFOR MATIZZAZIONE IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Nel corso dell’anno 2008 sono proseguiti gli investimenti in nuove tecnologie e informatizzazione, soprattutto in riferimento alla manutenzione e allo sviluppo dei sistemi informativi con particolare attenzione al sistema di sicurezza e di ottimizzazione del ciclo produttivo. In particolare: • il Casinò ha aggiornato il sistema di emissione della biglietteria secondo la normativa in vigore che prevede, tra l’altro, l’obbligo di certificazione dei corrispettivi derivanti dalle attività di intrattenimento e/o spettacolistiche con il rilascio di titoli di accesso emessi mediante l’uso di misuratori fiscali e o di biglietterie automatizzate; • è stato attivato il nuovo sistema di gestione dei risultati del gioco, che integra in un unico sistema i dati dei tavoli delle casse. La soluzione, inoltre, è la prima componente dello sviluppo dell’automazione della gestione del gioco con i gettoni “RFID”, una soluzione che consente di conoscere il valore del gettone (dotato di antenna) mediante lettura dei dati contenuti nel gettone stesso. È stata scelta una tecnologia (“Magellan”) che consente di leggere pile di gettoni con alta velocità e affidabilità; • per la realizzazione del progetto Fidelity Card sono state studiate e adottate analisi statistiche e proposte nella gestione automatica dei servizi; • è stato attivato un sistema (“MyFactory”) per la gestione degli acquisti e per l’integrazione con il controllo di gestione e con l’applicativo di gestione degli ingressi. Il sistema, attivato dall’inizio del 2009 e integrato con i sistemi informativi aziendali esistenti, ha consentito una maggiore efficienza nell’operatività del controllo di gestione; • il Casinò di Venezia ha aggiornato il sistema di videosorveglianza allineandosi ai più alti standard disponibili; • infine, si è rapportato con le ditte fornitrici di software e servizi per il gioco a distanza, informandosi costantemente sulle novità tecnologiche e sull’evoluzione del settore e scegliendo i prodotti più idonei alla sua realtà. Spesso il confronto tra società produce anche uno scambio di conoscenze importante in un mercato emergente come quello del gioco a distanza. IL R APPORTO CON GLI ORGANISMI DI SETTORE Il Casinò di Venezia prosegue attivamente nella collaborazione e partecipazione ai lavori di specifiche Federazioni del settore a livello nazionale ed europeo: in particolare, nel 2007 ha contribuito alla costituzione dell’Associazione Federgioco e si è iscritto all’Associazione Europea Casinò. Tale partecipazione attiva è determinata dal sempre più forte convincimento che molto del futuro dei casinò dipenda dall’evoluzione legislativa oggi in atto a livello nazionale ed europeo e che in ragione di ciò sia necessaria e imprescindibile la presenza e il contributo alla formazione delle azioni comuni di tutela e promozione dell’industria del gioco d’azzardo.
  • 20 1.7. I PORTATORI DI INTERESSE DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. Un elemento di analisi indispensabile per meglio comprendere le responsabilità e finalità sociali di un’istituzione come il Casinò Municipale di Venezia s.p.a. è rappresentato dai suoi portatori d’interesse o stakeholder. Con il termine stakeholder s’intendono appunto gli interlocutori (individui, gruppi, organizzazioni, imprese) i cui interessi, diritti, aspettative legittime in genere interagiscono a vario titolo con le attività del Casinò. Nel grafico seguente vengono individuati i principali stakeholder di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. Turisti e visitatori Partner Fornitori e partner economici Operatori Altre Case turistici da Gioco Clienti AltriEnti e Forze Amministrazioni Organizzazioni Pubbliche Pubbliche Locali Sindacali PARTNER ECONOMICI Servizio Ispettivo Comunale Personale e collaboratori Associazioni di categoria CASINÒ SOCI E RISORSE Ministero ISTITUZIONI DI VENEZIA UMANE dell’Interno e Monopoli di Stato CdA e organi interni Associazioni di Settore Azienda ( Federgioco ) Sanitaria COLLETTIVITÀ Locale Comune di Venezia Enti, Istituzioni ed Associazioni Città di sportive, artistico - Venezia culturali, sociali Mass media Cittadinanza Ambiente e comunità locale MAPPA DEGLI STAKEHOLDER DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A.
  • 21 Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha attivato una serie di canali di comunicazione IDENTITÀ DI CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. e dialogo con i propri stakeholder, attraverso i quali si attivano scambi informativi e confronti. Stakeholder Canali e strumenti di confronto e dialogo • Assemblee di bilancio e audizioni nel CdA del Casinò • Audizioni in Giunta / Consiglio Comunale Comune di Venezia • Attività degli Ispettori Comunali • Organizzazione congiunta di eventi e manifestazioni rivolti alla città • Strumenti di comunicazione interna: mail interna, riunioni, bacheche aziendali, gruppi di lavoro Personale • Formazione • Confronto con le organizzazioni sindacali • Attività continua di contatto nelle sale • Invio della newsletter • Sito web Clienti • Attività di customer satisfaction • Gestione dei reclami • Gestione richieste di informazione via mail • Attività di mailing diretta • Progetto gioco responsabile (Azienda Sanitaria Locale) • Partnership su progetti specifici, anche attraverso le società controllate e partecipate • Convegni e momenti pubblici presso le sedi del Casinò e Istituzioni altrove • Aggiornamento su normative e sviluppo del gioco a distanza (Azienda Autonoma Monopoli di Stato) • Relazioni con l’Università: stage, sostegno progetti Altri casinò nazionali • Attività in associazioni di settore (Federgioco) e internazionali • Scambi informativi e missioni • Attività per la qualificazione secondo il sistema gestione Imprese e fornitori qualità di beni e servizi • Soluzioni co-progettate e studiate ad hoc
  • IL PERSONALE DEL CASINÒ 22
  • 23 2. IL PERSONALE DEL CASINÒ IL PERSONALE DEL CASINÒ Introduzione Sono di seguito analizzati i diversi aspetti del rapporto tra Casinò Municipale di Venezia s.p.a. e il proprio personale per rendere evidenti tutte le azioni poste in essere verso questo importante portatore di interesse dell’Azienda. Tutto ciò in termini di: politiche e obiettivi, risorse, condizioni contrattuali e professionali, formazione, salute e sicurezza, relazioni sindacali. 650 Le persone impiegate al 31/12/2008: sono tutte dipendenti 99,1% I contratti a tempo indeterminato 32,6% Il rapporto tra le lavoratrici donne e il totale dei dipendenti Le ore di formazione erogate nel 2008: 12.807 sono state coinvolte 558 persone in totale Premio È un dipendente del Casinò di Venezia il vincitore Miglior Croupier Europeo dell’European Dealer Championship Adeguamento Aggiornamenti e formazione per accogliere tutti i nuovi Testo Unico Sicurezza adempimenti previsti dalla recente normativa
  • 24 2.1. PRINCIPALI RISULTATI DEL 2008 NEI R APPORTI COL PERSONALE IL PERSONALE DEL CASINÒ Il 2008 è stato fondamentalmente un anno di assestamento e messa a punto degli accordi siglati in aprile 2007 e in febbraio 2008, i quali hanno segnato profondamente l’intervento sulle politiche del personale. Tali intese hanno sicuramente prodotto risultati positivi, soprattutto a beneficio della clientela: infatti hanno permesso una maggiore intercambiabilità del personale fra le sedi, sono state individuate nuove azioni di servizio al cliente (con la progettazione del Servizio Controllo Qualità Clientela), si è operato per migliorare il rapporto fra operatori e clientela, ai tavoli da gioco e soprattutto nel settore slot. Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha operato al fine conseguire un’ottimizzazione dell’organizzazione del lavoro negli uffici amministrativi, recuperando maggiore sinergia con i “reparti di produzione” (in particolare turni, paghe, acquisti, tecnico ecc.). Per quanto riguarda le assunzioni l’intervento si è limitato all’osservanza delle norme in materia di lavoratori diversamente abili e appartenenti alle “categorie protette”, nonché alle sostituzioni delle assenze con diritto alla conservazione del posto (maternità ecc.) per mezzo di contratti a tempo determinato; inoltre Casinò Municipale di Venezia s.p.a. si è fatta carico di tre assunzioni dalla Meeting & Dining Service s.r.l. (fattorini di sala). In tutti questi casi si è privilegiato l’inserimento del personale in posti di impegno attivo (attività a contatto con la clientela e in turno). Le relazioni con le Organizzazioni Sindacali (si ricorda che al 31/12/08 il 68,31% dei lavoratori risulta essere iscritto a un Sindacato) sono state caratterizzate, soprattutto verso la fine dell’anno, da una crescente difficoltà nelle trattative e una scarsa produzione di risultati concreti. Le prime avvisaglie della più generale crisi economica e conseguentemente degli incassi, manifestatasi già nella seconda metà dell’anno, hanno prodotto una scarsità di risorse disponibili per la contrattazione. Nel contempo permangono tutte le difficoltà dovute al prolungarsi del contenzioso legale aperto ormai da parecchi anni, relativo all’ex articolo 23 del Contratto Aziendale di Lavoro. Le ultime sentenze in merito, che sembrano esprimere posizioni non più univoche a favore dei ricorrenti (circa 150 croupier) come in passato, alimentano una situazione di difficoltà delle relazioni tra lavoratori e Azienda. 2.2. COMPOSIZIONE DEL PERSONALE Al 31/12/2008 le persone impiegate presso Casinò Municipale di Venezia s.p.a. sono 650 e risultano essere tutte dipendenti. Il 99,1% del personale ha un contratto a tempo indeterminato. Categoria Totali Di cui a tempo determinato Dirigenti 5 1 Quadri 19 0 Impiegati e Operai 626 4 Totali 650 5
  • 25 Le persone occupate a tempo parziale sono 59, pari all’8,4% del totale. L’Azienda cerca IL PERSONALE DEL CASINÒ di attuare un part time che sia da un lato legato alle specifiche esigenze della clientela (i clienti fanno visita al Casinò soprattutto nel fine settimana) e dall’altro cerchi di soddisfare le richieste del personale. Nel 2008, su 47 richieste di concessione del part time o proroga del part time in scadenza, 41 sono state esaudite, 14 delle quali per conciliare le esigenze di gestione delle famiglie di dipendenti con prole in giovane età. Con riferimento a età anagrafica e anzianità lavorativa la situazione è la seguente: Anzianità lavorativa aziendale 31/12/2007 31/12/2008 Fino a 5 anni 85 84 Da 6 a 10 anni 355 331 Da 11 a 15 anni 32 63 Oltre 15 anni 179 172 Anzianità lavorativa media (anni) 12,27 12,68 Età anagrafica del personale 31/12/2007 31/12/2008 Fino a 20 anni 0 0 Da 21 a 30 anni 64 49 Da 31 a 40 anni 293 301 Da 41 a 50 anni 167 170 Da 51 a 60 anni 106 110 Oltre 60 anni 21 20 Età anagrafica media (anni) 41,57 42 Si rileva come più della metà dei lavoratori (331 su 650) risulti essere in Azienda da un periodo compreso tra 6 e 10 anni: ciò dipende soprattutto dall’apertura della sede di terraferma di Ca’ Noghera, avvenuta, come ricordato, nel 1999.
  • 26 IL PERSONALE DEL CASINÒ Personale per tipologia di lavoro Ca’ Vendramin Ca’ Noghera Totale e per sede al 31/12/08 Personale di gioco ai tavoli 152 209 361 Personale di sala slot 10 58 68 Personale di supporto al settore slot 9 32 41 (non a contatto) Personale amministrativo 23 43 66 a contatto con la clientela Amministrativi uffici, conta, 79 30 109 servizi ausiliari Dirigenti 4 1 5 Totale 277 373 650 Le donne che lavorano presso Casinò Municipale di Venezia s.p.a. sono circa 1/3 rispetto agli uomini: dalla tabella seguente risulta come siano maggiormente presenti nelle mansioni amministrative a contatto con i clienti oppure nei servizi amministrativi. Percentuale delle donne % sul tot. % sul tot. n. donne per tipologia di lavoro donne dipendenti Personale di gioco ai tavoli 89 41,99 13,69 Personale di sala slot 25 11,80 3,85 Personale di supporto al settore slot 10 4,71 1,54 (non a contatto) Personale amministrativo 36 16,98 5,54 a contatto con la clientela Amministrativi uffici, conta, 51 24,05 7,85 servizi ausiliari Dirigenti 1 0,47 0,15 Totale 212 100,00 32,61
  • 27 IL PERSONALE DEL CASINÒ Titolo di studio del personale Uomini Donne Totale Laureati 33 45 78 Diplomati 223 138 361 Altro (titoli inferiori) 182 29 211 Presso il Casinò di Venezia lavorano quasi esclusivamente persone che risiedono nel territorio comunale (377 dipendenti) o provinciale di Venezia (184). Solo una piccola parte (89) proviene da fuori provincia. FUORI PROVINCIA 14% PROVINCIA DI VENEZIA 28% TERRITORIO COMUNE RESIDENZA ANAGRAFICA DEL PERSONALE DI VENEZIA 58% L’Azienda impiega, al 31/12/2008, 29 lavoratori diversamente abili o appartenenti alle categorie protette (L.68/99; DPR 333/2000). L’Azienda, scaduta la convenzione di programma con i Servizi per l’Impiego della Provincia di Venezia e completate le assunzioni previste dalla convenzione nel triennio 2005-2007, nel corso dell’anno 2008 ha proseguito autonomamente le assunzioni per ottemperare agli obblighi di legge: l’impegno di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. è trovare una collocazione più stimolante per queste categorie di lavoratori, anche proponendo mansioni a contatto con il pubblico e lavorando in turno.
  • 28 2.3. FOR MAZIONE E VALORIZZAZIONE IL PERSONALE DEL CASINÒ Nel 2008 è proseguito il piano triennale di formazione del personale dipendente, con particolare riguardo allo sviluppo della conoscenza delle lingue, all’informatica a all’aggiornamento normativo. Indicatori di sintesi dell’attività formativa 2007 2008 Corsi diversi organizzati 22 36 Persone coinvolte nella formazione (alcuni 753 558 dipendenti hanno partecipato a più corsi) Le ore medie di formazione per partecipante 37 23 Ore totali di formazione tra tutti i dipendenti 28.104 12.807 Il confronto tra i due anni risente della consistente azione formativa attuata nel corso del 2007: il corso per l’abilitazione alla Roulette Francese, destinato a 167 impiegati di gioco, per 120 ore a testa, e il corso di Texas Hold ’em Poker, a cui hanno partecipato 210 impiegati, capi tavolo e ispettori, per 40 ore a testa). Il piano formativo ha previsto, per l’anno 2008, un maggior numero di interventi formativi, distribuiti tra aggiornamento di gioco (Texas Hold ’em Poker, Fair Roulette, Black Jack e Caribbean Poker) aggiornamento normativo (titoli di credito, norme antiriciclaggio) e sviluppo delle conoscenze informatiche e linguistiche (aggiornamento lingua cinese mandarino, inglese da livello base a livello avanzato e inglese tecnico). Il dettaglio dei corsi di formazione è riportato nella tabella seguente. Dipendenti Aree tematiche Totale ore coinvolti Corsi tecnici di gioco 4.452 184 Aggiornamento normativa 451 143 L’Attenzione al “giocatore problematico” 168 32 Informatica 336 14 Lingua inglese 5.360 134 Lingua cinese 2.040 51 Totale 12.807 558
  • 29 IL PERSONALE DEL CASINÒ
  • 30 2.4. TURNOVER E MOBILITÀ INTERNA IL PERSONALE DEL CASINÒ Nel 2008 è proseguito il rinnovo degli organici: anche se gli strumenti normativi a disposizione non permettono un ricambio generazionale molto veloce, l’utilizzo degli incentivi all’esodo ha condotto all’inserimento di giovani leve nell’organico. Con riferimento al turnover del personale, nel 2008 sono state assunte 18 nuove persone e ne sono cessate 19. Turnover e mobilità interna 31/12/2008 18 di cui 2 a tempo determinato N. lavoratori assunti o in entrata + 3 sostituzioni maternità 19 di cui 1 a tempo determinato N. lavoratori cessati o in uscita + 1 rientro maternità N. lavoratori cessati/tot. lavoratori 2,92% Nel corso del 2008, inoltre, sono state assegnate a nuova mansione, per sviluppo di carriera o crescita professionale 20 persone; di queste, 5 sono state abilitate alla mansione di impiegato di gioco e 7 alla mansione di addetto al rilascio e controllo tessere. 2.5. SALUTE E SICUREZZA DEI LAVOR ATORI Il Casinò di Venezia ha proseguito la sua attività di miglioramento della salute e sicurezza sul luogo di lavoro portando a termine, nel 2008, le seguenti iniziative: • la revisione del Piano dei Rischi per uniformarlo al Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81); • l’aggiornamento del Piano d’Emergenza ed Evacuazione, quale parte integrante del Piano dei Rischi, che detta le procedure da seguire in caso d’allarme ed evacuazione e indica quali siano le figure aziendali investite di specifiche funzioni nel caso si verificasse uno stato d’emergenza sia nella sede di Venezia che in quella di Ca’ Noghera. Inoltre, come previsto dal D.P.R. 19/08/96 recepito dal Piano stesso, si è provveduto a installare a Ca’ Vendramin Calergi il sistema d’allarme sonoro, già presente a Ca’ Noghera, ad aggiornare le planimetrie tecniche e di sicurezza della sede di Venezia e a depositarle presso la sala monitor in sostituzione a quelle preesistenti. Per quanto riguarda la formazione, la Casa da gioco ha organizzato un corso per gli addetti alla sicurezza, che la legge prescrive per tutte le aziende: la formazione, in collaborazione con Unindustria Venezia, prevedeva un modulo base (per la formazione con durata di 28 ore) e un modulo di specializzazione. Infine, ha organizzato alcuni incontri informativi per illustrare il Piano d’Emergenza ed Evacuazione aziendale agli addetti alla sala monitor. Costoro sono delle guardie giurate appartenenti a una ditta esterna in possesso del patentino antincendio e di primo soccorso. Fanno parte, assieme al medico aziendale e all’impiantista, della “Struttura d’Emergenza” interna all’Azienda.
  • 31 Relativamente al “Documento unico per la valutazione dei rischi interferenti e della IL PERSONALE DEL CASINÒ procedura di gestione degli appalti”, previsto dal D.Lgs. 9 aprile 2008 - Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro -, si è provveduto ad attivare le procedure per la sua redazione che verrà portata a termine nel 2009. In tale documento dovranno venire indicate le misure da adottare per eliminare o ridurre al minimo i rischi da interferenze con le imprese che operano con contratto d’appalto o d’opera all’interno del Casinò. Si tratta, cioè, di un piano antinfortunistico che tratta dei rischi dovuti alla simultanea attività lavorativa del personale alle dipendenze di diversi datori di lavoro. Sulle attività intraprese e quelle che verranno, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e gli addetti alla sicurezza vengono costantemente informati e coinvolti, affinché il loro contributo possa garantire una effettiva tutela della salute e della sicurezza del dipendente sul luogo di lavoro. Numero infortuni 2007 2008 Infortuni in itinere 15 4 Infortuni in Azienda 6 10 Totale 21 14 Rapporto tra infortuni in itinere e tot. (%) 71,43 28,57 Durata media assenze per infortuni (giorni) 40,1 32,0
  • I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ 32
  • 33 3. I CLIENTI E IL GIOCO: I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Introduzione In questa sezione viene posto all’attenzione un altro interlocutore strategico di Casinò Municipale di Venezia s.p.a.: il cliente della Casa da gioco. Per i propri clienti e ospiti il Casinò di Venezia progetta e realizza una serie di iniziative e attività che hanno l’obiettivo di soddisfarli al meglio: dall’offerta di sempre nuove occasioni di divertimento alla proposta di servizi ad alto valore aggiunto, dalla sicurezza alla promozione del gioco responsabile. Continua la collaborazione con l'Azienda Sanitaria Locale Gioco Responsabile e le iniziative per prevenire/aiutare i giocatori con problemi legati al gioco gli ingressi registrati nell'anno. Sono aumentati dello 1.060.496 0,57% rispetto al 2007 gli ingressi registrati da giocatori Italiani. gli Italiani si 75,8% sono recati al Casinò di Venezia in media 4,7 volte nel 2008. Vengono introdotti nuovi giochi e rinnovato il parco slot Nuovi giochi machines Jackpot pagato dal Casinò in settembre. È la vincita più € 2.808.356 alta a livello europeo Payout slot machines. È il rapporto tra il totale di quanto 95,25% redistribuito ai giocatori, mediante le vincite, e il totale di quanto scommesso Sono i nuovi clienti del gioco online del Casinò di Venezia. 4.000 Aperti 1.200 conti gioco Sono le Ruby Card consegnate ai clienti, grazie al 17.000 programma di fidelizzazione Raccolte 1.105 richieste di informazioni e 36 segnalazioni, Customer satisfaction grazie allo sviluppo del sistema di rilevazione della soddisfazione dei clienti € 81.000 impegnati nel 2008 per progetti di sicurezza Security integrata nelle sale
  • 34 3.1. PROMUOVERE UN GIOCO RESPONSABILE I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Il Casinò di Venezia opera nei confronti dei clienti in modo da tutelare la loro salute e di prevenire comportamenti di gioco che potrebbero diventare dannosi. LA COLLABOR AZIONE CON L’AZIENDA ULSS 12 VENEZIANA Dal 2007 il Casinò di Venezia collabora con l’Azienda ULSS 12 Veneziana per istituire all’interno della Casa da gioco un punto di orientamento per le persone con problemi di gioco patologico. Nel 2008 il risultato è stato raggiunto e il personale è stato formato accuratamente per questo difficile compito. Nell’ambito della convenzione triennale tra Casinò Municipale di Venezia s.p.a. e l’Azienda ULSS 12 Veneziana, firmata il 25 agosto 2007, è stata prevista la realizzazione di azioni differenziate d’informazione, formazione e intervento rivolte sia al personale che ai clienti del Casinò, al fine di promuovere una cultura del gioco consapevole e responsabile. Tale progetto, denominato “Safety on gaming”, ha previsto l’attuazione nel 2008 di due corsi di formazione e un incontro di approfondimento per preparare coloro che rivestono primarie responsabilità a contatto con il cliente a riconoscere e a gestire con competenza i giocatori problematici. Formazione al personale Con il primo corso tenuto dagli operatori del Ser.T., si sono voluti impartire gli insegnamenti base per permettere agli operatori di riconoscere le diverse tipologie di giocatori. Alle lezioni hanno partecipato figure professionali quali: il Vicedirettore giochi, il Commissario Capo Chemin, il Commissario Chemin, il Vice Commissario Chemin, il Capo Partita Chemin, l’Assistente alla Direzione giochi, l’Assistente ai giochi Elettronici, l’Ispettore Capo di gioco, l’Ispettore di gioco, il Capotavolo, l’Ispettore di gioco Elettronico, l’Operatore di Sala Slot, l’Addetto alla Sala Regia e il Responsabile ufficio cassa e cambi. Con il secondo corso, di livello avanzato, riservato solo a una parte degli operatori di contatto, si è spiegato come interagire con il giocatore problematico. Più precisamente, nella prima lezione si è parlato delle procedure da seguire nei suoi confronti (chi segnala e a chi, quali azioni deve compiere, quali provvedimenti adottare) e le tipologie di limitazione degli ingressi, di esclusione e di riammissione. Nella seconda e nella terza lezione sono state spiegate le tecniche per avvicinare un giocatore problematico (colloquio informativo di sensibilizzazione e di negoziazione) e le procedure per la segnalazione reciproca (da Informagioco - servizio che opera nell’ambito del Ser.T. e vanta una lunga esperienza nella cura della dipendenza del gioco - al Casinò e viceversa). I docenti del corso avanzato sono stati uno psicologo, un sociologo, un medico del servizio Informagioco del Ser.T. Venezia Terraferma e una dottoressa esperta di tossicodipendenza dal gioco che opera all’interno delle case da gioco svizzere.
  • 35 Per quanto concerne la clientela, nell’ambito del progetto “Safety on gaming”, è in fase di I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ realizzazione un servizio interno di orientamento di coloro che presentano comportamenti di gioco problematici o di dipendenza dal gioco, al fine di indirizzarli verso il servizio specialistico dell’Azienda ULSS 12 Veneziana, Informagioco, per ricevere gratuitamente assistenza e cure del caso. Per informare i clienti del progetto e per promuovere una cultura del gioco responsabile, è stata elaborata una campagna informativa contro le dipendenze da gioco che si protrarrà nei prossimi anni. In particolare, si è provveduto a ideare il nome, “Non perdiamoci di vista”, e il concept creativo della comunicazione. NON è UN OTTICO CHE TI SERVE. LE COSE a CUI TIENI, NON pERdERLE dI VISTa. CaSINò dI VENEzIa. SOLO IL bELLO dEL gIOCO. CaMpagNa CONTRO LE dIpENdENzE da gIOCO. SCOpRI dI pIù SU: www.CaSINOVENEzIa.IT/NONpERdIaMOCIdIVISTa
  • 36 Nel 2009 la campagna informativa entrerà a regime e sono previsti, oltre a un incontro con I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ gli operatori di contatto per far conoscere loro i diversi strumenti promozionali realizzati nell’ambito della campagna stessa, anche un incontro per illustrare gli esiti delle visite effettuate dagli esperti del servizio Informagioco del Ser.T. alle sale da gioco in attività. Inoltre, verrà organizzato un incontro tra questi ultimi e gli psicologi che operano all’interno del Casinò di Lugano per approfondire le tematiche sul gioco responsabile, per conoscere le metodologie d’intervento messe a punto nei casinò svizzeri e per confrontare le relative esperienze. LA SICUREZZA DEL GIOCO ONLINE Il Casinò di Venezia vuole tutelare il giocatore e preservarlo da eventuali patologie di gioco anche online. Nella sezione Click&Play del sito internet del Casinò di Venezia il giocatore trova in ogni pagina nel menu principale il riferimento al gioco Responsabile. Pur essendo tutta l’offerta di gioco online del Casinò di Venezia nel rispetto della normativa vigente e dei regolamenti dell’Amministrazione dei Monopoli di Stato che promuovono solo il gioco Sicuro, il Casinò di Venezia cerca di istruire, con un decalogo dei comportamenti a rischio, i suoi utenti per aiutarli a comprendere quando il gioco può diventare pericoloso. Inoltre effettua rigorosi controlli sulla maggiore età degli utenti, verificando la coerenza dei dati inseriti in fase di registrazione con la copia del documento di identità e la firma apposta sul contratto d’uso. È attivo anche un servizio di auto-sospensione del proprio conto gioco che permette agli utenti di limitarsi per alcuni periodi di tempo contattando l’Help Center del Casinò.
  • 37 3.2. I CLIENTI DEL CASINÒ DI VENEZIA I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Nel 2008, i clienti che hanno frequentato il Casinò di Venezia sono stati 238.442. Si è, inoltre, registrato un lieve incremento, pari a +0,57% rispetto al 2007, nel numero degli ingressi toccando quota 1.060.496. 1.200.000 1.000.000 800.000 836.251 836.212 856.584 600.000 400.000 200.000 214.031 218.252 203.912 0 2006 2007 2008 CA’ VENDR AMIN (CENTRO STORICO) IL NUMERO DEGLI INGRESSI REGISTRATI NELLE DUE SEDI DEL CASINÒ CA’ NOGHER A Nota alla lettura della tabella I dati statistici sono basati sulla registrazione delle tessere di ingresso. I dati sui clienti esprimono il numero dei clienti registrati nel periodo di riferimento, i dati sugli ingressi rilevano il numero di ingressi dei medesimi clienti. L’estrazione è effettuata per nazionalità e non per residenza. STR ANIERI 24,2% RIPARTIZIONE CLIENTI PER NAZIONALITÀ ITALIANA E STR ANIER A ITALIANI 75,8% Suddividendo gli ingressi registrati per provenienza del cliente, si rileva che quelli effettuati da clienti di provenienza italiana sono sostanzialmente in linea con il dato del 2007. Con riferimento agli ingressi di clienti stranieri (nazionalità non italiana) si è registrato, invece, un incremento pari a circa il 3,2% rispetto al dato del 2007. Questo dato trova spiegazione nel fatto che il Casinò di Venezia ha continuato, come già nel 2007, a favorire iniziative promozionali atte a coinvolgere sempre di più la clientela degli alberghi di Venezia attraverso l’utilizzo di “pacchetti ospitalità” orientati ai giocatori.
  • 38 Le agevolazioni presso gli hotel e i ristoranti selezionati dal Casinò, oltre al coupon di I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ ingresso omaggio, hanno, così, permesso di incrementare soprattutto la clientela straniera in vacanza nella città lagunare. N. ingressi Variazione ass. Variazione % 2007 2008 per sede 2008/2007 2008/2007 Venezia 218.252 203.912 -14.340 -6,57% Ca’ Noghera 836.212 856.584 20.372 +2,44% Totale 1.054.464 1.060.496 6.032 +0,57% N. ingressi Variazione ass. Variazione % 2007 2008 per nazionalità 2008/2007 2008/2007 Italiani 855.404 855.140 -264 -0,03% Stranieri 199.060 205.356 6.296 +3,16% Totale 1.054.464 1.060.496 6.032 +0,57% I clienti stranieri più presenti al Casinò di Venezia continuano ad essere quelli di nazionalità cinese. Nel 2008 le loro presenze sono aumentate di circa il 7% rispetto all’anno 2007. N. Clienti Variazione ass. Variazione % 2007 2008 per nazionalità 2008/2007 2008/2007 Italiani 192.655 180.628 -12.027 -6,24% Stranieri 62.037 57.794 -4.243 -6,84% Totale 254.692 238.442 -16.250 -6,38% Per quanto concerne la composizione della clientela in termini di fascia di età, quella dei clienti del Casinò di Venezia varia principalmente dai 30 ai 60 anni. Infine, in merito al genere, si ha che la clientela è costituita per circa 2/3 da uomini. I giocatori di nazionalità italiana hanno frequentato il Casinò di Venezia nel 2008 con una media di 4,8 presenze in un anno; i giocatori stranieri, invece, hanno frequentato la Casa da gioco mediamente 3,6 volte nel 2008. 4,7 4,3 4,3 5 3,3 3,6 4 3,2 3 2 2006 2007 2008 2006 2007 2008 1 ITALIANI STR ANIERI FREQUENZA ANNUALE MEDIA DELLE VISITE AL CASINÒ DA PARTE DEI CLIENTI
  • 39 Analizzando il dato relativo alla frequenza annuale media dei clienti che visitano il Casinò I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ di Venezia emerge che sia per i clienti italiani, sia per i clienti stranieri è aumentata la frequenza media annuale (rispettivamente da 4,3 volte nel 2007 a 4,7 volte nel 2008 per i clienti italiani e da 3,2 volte a 3,6 volte per i clienti stranieri). L’analisi in termini di giorni della settimana utilizzati dalla clientela per usufruire dei servizi del Casinò mostra che il 55% degli ingressi totali vengono effettuati nel fine settimana (venerdì, sabato e domenica). LUNEDÌ-GIOVEDÌ 45% DISTRIBUZIONE DEGLI INGRESSI DOMENICA IN BASE AL GIOR NO DELLA SETTIM ANA 18% VENERDÌ SABATO 16% 21% Si è rilevato, inoltre, che la composizione percentuale degli ingressi in termini di fascia oraria di entrata risulta praticamente costante nei diversi mesi: la fascia 20-24 risulta infatti quella in cui i giocatori si concentrano maggiormente. Ciò che cambia è il numero complessivo di ingressi nel mese. 3.3. L’OFFERTA DI GIOCO DEL CASINÒ DI VENEZIA Anche nel 2008 l’obiettivo fondamentale del Casinò di Venezia è stato quello di fornire ai propri clienti una rosa di giochi ricca e articolata, che spazia dal gioco elettronico a quello classico e, quindi, di nicchia. Con lo scopo di migliorare le proprie offerte, la Casa da gioco, nelle due sedi, ha continuato, e continuerà, a garantire: • sviluppo tecnologico; • innovazione; • ottimizzazione dell’offerta (nuovi giochi o adeguamento dell’offerta alla domanda); • miglioramento della qualità del servizio; • ottimizzazione della produzione; • ottimizzazione dei livelli di sicurezza.
  • 40 I GIOCHI DA TAVOLO E I TORNEI I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ I giochi offerti nel 2008 presso le sedi del Casinò di Venezia sono: Ca' Vendramin Calergi Ca' Noghera (Centro Storico) (Terraferma) Roulette Francese Fair Roulette Fair Roulette Chemin de Fer Trente et Quarante Black Jack Black Jack Caribbean Poker Caribbean Poker Punto Banco Punto Banco Slot Machines Slot Machines Texas Hold ’em Poker Texas Hold ’em Poker
  • 41 Analizzando l’andamento dei singoli giochi, nell’esercizio 2008 si è evidenziato un lieve I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ incremento negli incassi delle slot machines contro una generale riduzione delle entrate dagli altri giochi. Incassi da gioco 2006 2007 2008 Variazione % Roulettes 44.100.929 43.263.327 37.218.094,00 -13,97% Altri giochi 75.553.142 70.109.589 62.927.016,24 -10,24% da tavolo Slot machines 116.686.542 121.386.573 122.996.677,46 1,33% Totale 192.239.684 191.496.162 185.923.693,70 -2,91% 130 120 110 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 milioni di € 2006 2007 2008 ANDAMENTO INCASSI DA GIOCO ROULETTE ALTRI GIOCHI DA TAVOLO SLOT MACHINE I dati di confronto con l’anno 2007 indicano che il decremento degli incassi complessivi è dovuto soprattutto a una importante diminuzione dei risultati dei tavoli di Roulette Francese (-2,6 milioni di euro), di Fair Roulette (-3,4 milioni di euro) e di Chemin de Fer (-2,3 milioni di euro). Da evidenziare, invece, l’incremento degli incassi slot (+1,6 milioni di euro), realizzato malgrado l’esborso di un jackpot record pagato nel mese di settembre, e del Texas Hold ’em Poker (+1,6 milioni di euro) rispetto al dato 2007. Nel 2008 è stato introdotto un nuovo gioco, il Punto Banco, aperto tutti i giorni sia a Venezia che a Ca’ Noghera per accrescere l’offerta dei giochi da tavolo, che ha immediatamente incontrato il favore della clientela ed è molto apprezzato sia dai clienti affezionati allo Chemin de Fer che dalla clientela orientale. L’offerta a Ca’ Vendramin Calergi è stata arricchita grazie all’apertura di nuovi spazi che sono stati adibiti a sale privé dedicate alla clientela VIP e a sale slot. È stato anche anticipato l’orario di apertura delle sale slot e sono state trovate soluzioni tecnologiche innovative che hanno reso gli ambienti molto invitanti. Infine, con la creazione del “Wagner Café” e l’accesso diretto all’antico giardino del Palazzo (sede di concerti ed eventi artistici) si è creato un luogo di svago non solo legato all’esperienza di gioco.
  • 42 Per promuovere maggiormente la sede di Ca’ Noghera, il Casinò di Venzia ha deciso di I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ attuare una serie di offerte alla clientela che prevedevano una certa fascia di ospitalità, lotterie, premi, gare dedicate alla Fair Roulette e al Black Jack, gadget, spettacoli e manifestazioni. Anche a Ca’ Noghera, infine, sono stati aperti i tavoli di Texas Hold ’em Poker e di Punto Banco. I tornei organizzati nel 2008 sono stati: Mese Torneo gennaio Chemin de Fer • III Campionato Italiano 2007 • III manche e finale Febbraio Chemin de Fer • Torneo di Primavera 2008 • I manche Marzo Chemin de Fer • Torneo di Primavera 2008 • II manche Aprile Chemin de Fer • Torneo di Primavera 2008 • finale Maggio Chemin de Fer • Torneo d’Estate 2008 • I manche Roulette Francese • I manche giugno Chemin de Fer • Torneo d’Estate 2008 • I manche Roulette Francese • II manche Luglio Chemin de Fer • Torneo d’Estate 2008 • II manche Torneo di Texas Hold ’em Poker Agosto Incontri di Chemin de Fer Roulette Francese • III manche Settembre Chemin de Fer • Torneo d’Autunno 2008 • I manche Torneo di Texas Hold ’em Poker Roulette Francese • IV manche Ottobre Chemin de Fer • Torneo d’Autunno 2008 • II manche Torneo di Texas Hold ’em Poker Roulette Francese • finale Novembre Chemin de Fer • Torneo d’Autunno 2008 • III manche Torneo di Texas Hold ’em Poker Dicembre Chemin de Fer • Torneo d’Autunno 2008 • finale texas hold ’em VENEZIA OSPITA LA FINALE DEL WPT. poker PER L’ITALIA È UNA PRIMA ASSOLUTA. NCONTRI A PREMI 2009 tornei CHEMIN DE FER 2008 PRIMO PREMIO FICHES VIP NON CONVERTIBILI PARI A: € 10.000,00 14 - 20 LugLio 2008 15 - 21 settembre 2008 SECONDO PREMIO FICHES VIP NON CONVERTIBILI PARI A: € 5.000,00 13 - 19 ottobre 2008 17 - 23 novembre 2008 TERZO PREMIO (La notte deL Poker 3) FICHES VIP NON CONVERTIBILI PARI A: € 3.000,00 MANCHE MANCHE MANCHE MANCHE DI PASQUA DELLE ROSE DI FERR AGOSTO DI NATALE APRILE MAGGIO AGOSTO DICEMBRE I GIORNATA I GIORNATA I GIORNATA I GIORNATA VENERDÌ 10, 21.00 - 01.00 VENERDÌ 15, 21.00 - 01.00 VENERDÌ 21, 21.00 - 01.00 VENERDÌ 11, 21.00 - 01.00 II GIORNATA II GIORNATA II GIORNATA II GIORNATA SABATO 11, 21.00 - 01.00 SABATO 16, 21.00 - 01.00 SABATO 22, 21.00 - 01.00 SABATO 12, 21.00 - 01.00 FINALE FINALE FINALE FINALE DOMENICA 12, DALLE 17.00 DOMENICA 17, DALLE 17.00 DOMENICA 23, DALLE 17.00 DOMENICA 13, DALLE 17.00
  • 43 IL SETTORE SLOT MACHINES I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Il Casinò di Venezia, grazie all’assestamento delle nuove tecnologie introdotte, è riuscito a portare i volumi di giocato e gli incassi a livelli soddisfacenti e in forte crescita, nonostante un inizio d’anno in salita. La clientela ha risposto positivamente alle numerose novità di gioco proposte (nuovi giochi, nuove slot tecnologicamente avanzate ecc.) che, a partire dal 25 agosto, hanno trovato collocazione in una nuova sala, denominata “Venezia Experience” nella quale si è potuto completare l’offerta con slot a 1 centesimo di euro (denominazione sino a qualche tempo fa impensabile all’interno del Casinò di Venezia). Quest’ultima scelta, rivolta soprattutto al cliente che vuole giocare per molto tempo (godendo quindi della parte ludica) spendendo meno, si è rivelata quindi premiante. Questa nuova spinta tecnologica ha evidenziato una certa stabilità mantenendo, inoltre, criteri di sicurezza, sia per la clientela che per l’azienda, molto alti. Nella sede di Venezia, al piano terra, un ulteriore elemento innovativo per l’offerta è rappresentato dalla realizzazione del nuovo bar “Wagner café”, a servizio delle sale slot. Con tali operazioni, il parco slot è aumentato di 9 unità a Venezia, portandole così a 109 e di 59 unità a Ca’ Noghera raggiungendo quindi le 659 postazioni per un totale complessivo, tra le due sedi, di 768 slot. Ancora grande importanza rivestono tutti i sistemi di controllo che permettono il regolare e corretto sviluppo del gioco da parte della clientela. La formazione del personale che gestisce la rete di sicurezza dei sistemi è stata elemento determinante per lo sviluppo tecnologico. Mediante il confronto con alcune importanti aziende internazionali, al Casinò di Venezia è stata offerta l’opportunità di introdurre un nuovissimo sistema denominato “server base”, che oltre ad essere un potente strumento di marketing permette al cliente di operare numerose scelte (anche personalizzate) sulla propria postazione di gioco. Uno degli aspetti più significativi da ricordare per il 2008 è rappresentato dalle vincite dei giocatori: si sono registrate oltre 60 vincite superiori ai 50.000 euro, delle quali 9 superiori ai 100.000 euro. La vincita più alta, record europeo, si è avuta nel mese di settembre (2.808.356,24 euro). Anche quest’anno il pay-out* medio del Casinò di Venezia, a favore del cliente, si è mantenuto stabile, tra i più alti a livello europeo (se non mondiale) attestandosi su un valore complessivo medio pari al 95,25% nelle due sedi e, per la precisione, nella sede di Ca’ Vendramin Calergi il 95,2%, mentre nella sede di Ca’ Noghera il 95,3%. (*) Per percentuale di pay-out si intende il rapporto tra il totale di quanto redistribuito ai giocatori, mediante le vincite, e il totale di quanto scommesso.
  • 44 IL GIOCO A DISTANZA I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Il Casinò di Venezia ha colto da sempre l’importanza del web per la vendita e la promozione dei suoi servizi e, non appena nel 2007 lo Stato Italiano ha emanato un bando per l’affidamento di concessioni per l’esercizio del gioco a distanza, ha partecipato e acquisito una concessione. Il mercato del gioco a distanza online in Italia si è rivelato dal suo avvio molto dinamico e con importanti prospettive di crescita, ponendosi in linea con le prospettive mondiali del settore. Le percentuali di crescita nella vendita di gioco online in Italia sono ogni mese in relazione a quello precedente di circa il 15% dal suo avvio a oggi. L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (A AMS) controlla questa offerta di gioco con una regolamentazione puntuale e un sistema centralizzato della raccolta dei dati di gioco. L’introduzione di nuovi giochi avviene sempre con l’emanazione di decreti attuativi e di collaudi funzionali dei software e richiede sempre mesi di lavoro da parte dei concessionari. All’avvio nel 2007 A AMS aveva autorizzato il gioco delle Scommesse Sportive e la vendita di gratta&Vinci. Nel giugno del 2008 ha invece introdotto i giochi di abilità nella forma di torneo ma senza puntate in denaro e solo da settembre 2008 ha autorizzato i tornei di Texas Hold ’em Poker con iscrizione in denaro fino a 100 euro. Il Casinò di Venezia ha seguito nel 2008 gli sviluppi normativi del settore e dopo la partenza del gioco a distanza nella sezione Click&Play del sito www.casinovenezia.it, con la vendita di gratta&Vinci e le Scommesse Sportive in formulazione di schedina di 7 eventi (3X7), ha introdotto a giugno 2008 il Poker For Fun (cioè senza vincite in denaro) e a ottobre 2008, dopo aver superato il collaudo del software presso A AMS, i tornei di Texas Hold ’em Poker. Il pubblico web ha apprezzato molto l’arrivo dei giochi di carte online e tutti i concessionari italiani di gioco a distanza, compreso il Casinò di Venezia, hanno assistito in questa occasione a una lievitazione del numero dei conti di gioco (cioè dei depositi monetari necessari per accedere al gioco a distanza per soldi) aperti dai clienti che sono in media triplicati. Nel 2008 il Casinò di Venezia ha registrato 4.000 nuovi clienti e sono stati aperti 1.200 conti gioco, sono stati giocati migliaia di tornei (circa 5.000 alla settimana) con una spesa media per cliente di 50 euro al mese. La politica del Casinò di Venezia nell’offerta di gioco a distanza è comunque sempre a sostegno del gioco tradizionale: il gioco a distanza promuove quello nelle sedi fisiche presso categorie di potenziali clienti non raggiungibili tramite i canali tradizionali, offrendo, nei limiti di quanto consentito dalla legge, la possibilità di provare l’emozione del gioco sempre nello stile discreto ed elegante che lo contraddistingue. Si è cercato di fidelizzare i clienti online con premi vantaggiosi da ritirare presso le sedi del Casinò che invitano l’utente a provare il piacere dell’accoglienza di Venezia e dei suoi Palazzi: ingressi omaggio al Casinò di Venezia, iscrizioni gratuite ai tornei live di poker, gettoni omaggio per provare l’emozione del gioco ai tavoli verdi, cene presso il Ristorante Wagner di Ca’ Vendramin Calergi. Nel 2008, mentre il mercato italiano del gioco a distanza era in piena evoluzione, l’obiettivo del Casinò di Venezia è stato quello di completare l’offerta di gioco a distanza nel rispetto della normativa e di incrementare il numero di clienti web che prediligono il sito del Casinò cercando di distinguersi per i principi di sicurezza, garanzia e stile che da sempre identificano la Casa da gioco lagunare.
  • 45 Nel 2009 il Casinò di Venezia, per rispondere alle esigenze della clientela online, lavorerà I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ per ampliare i giochi di abilità inserendo anche il Black Jack e, nell’attesa dell’emanazione di una normativa da A AMS, si preparerà per l’introduzione annunciata della forma cash game di gioco (il giocatore gioca contro gli avversari con la possibilità di rilanciare in denaro e non solo pagando esclusivamente l’iscrizione al torneo). 3.4. OSPITALITÀ, SODDISFAZIONE E SERVIZI AI CLIENTI Da sempre il Casinò di Venezia è focalizzato sulla soddisfazione della clientela, non solo nello stretto ambito del gioco. La sua offerta è infatti arricchita da servizi di ospitalità dedicati ai clienti: l’elemento distintivo su cui punta il Casinò di Venezia è il connubio tra l’appeal di Venezia, città unica al mondo, e il contesto storico culturale del Palazzo che ospita la Casa da gioco, una dimora nobiliare di fine Quattrocento e inizi del Cinquecento di grande valore storico-artistico per il Rinascimento veneziano ed espressione di arte, cultura e tradizione. Il valore aggiunto di questa Casa da gioco ha dunque determinato un’offerta di ospitalità ad hoc competitiva a livello mondiale. Nel 2008 è stata attivata una nuova iniziativa dedicata allo sviluppo del segmento clienti VIP denominata “Starwood”: grazie alla sinergia di vari soggetti, in primis il management degli alberghi di lusso, il Casinò di Venezia ha potuto far conoscere a questa particolare tipologia di clientela varie opportunità di divertimento (dal gioco alle cene, agli spettacoli ecc.), creando un’offerta a 360 gradi. L’iniziativa ha permesso di stimolare l’interesse alla location e ai vari giochi e ha evidenziato una discreta partecipazione e prodotto un apprezzabile volume di gioco dei clienti (in particolare turchi e arabi). È proseguita la campagna di fidelizzazione clienti mass-market attraverso la consegna di oltre 17.000 Ruby card collegata all’operazione a premi “Sweet Dreams”, che con la raccolta punti ha distribuito dei quantitativi considerevoli di prodotti griffati Casinò di Venezia: 206 polo, 285 felpe e 264 occhiali. Sul fronte dell’offerta Tourism & gambling, nel 2008 sono proseguite apposite campagne rivolte alla clientela, con la vendita di pacchetti turistici per week end, comprensivi di soggiorni, visite ai musei (es. guggenheim e/o Palazzo grassi), cene al Casinò di Venezia e fiches in omaggio. Fra le diverse promozioni rivolte a tutta la clientela ha riscosso un significativo gradimento, l’iniziativa “Happy Birthday”, con la consegna di un omaggio al cliente che entra al Casinò il giorno del suo compleanno. Infine, sul fronte dello sviluppo dell’offerta turistica sono state realizzate diverse manifestazioni di intrattenimento culturale e di spettacolo, come: “La notte del Poker”, il o 20 Torneo Internazionale di Backgammon “Città di Venezia”, il compleanno del Casinò denominato “Casinò senza Frontiere”. Queste iniziative hanno completato l’offerta di gioco, diventando elemento di attrazione per clienti non giocatori, testimoniando come il Casinò non rappresenti solo un luogo deputato al gioco ma anche un’occasione di divertimento e intrattenimento.
  • 46 CUSTOMER SATISFACTION I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Il Casinò di Venezia nel 2008 ha messo a punto una serie di azioni volte alla rilevazione della soddisfazione del cliente. Tutte le aree dell’Azienda in contatto o non con la clientela si sono attivate per considerare fulcro della loro attività il cliente finale del Casinò di Venezia e periodicamente hanno monitorato il loro operato per valutare l’efficacia dello stesso in relazione al soddisfacimento delle esigenze del cliente. Nell’ambito del Progetto Certificazione Qualità è stata attivata una prima rilevazione di Customer Satisfaction tramite un questionario che viene messo a disposizione dei clienti delle sedi fisiche. All’interno del questionario viene offerta al cliente la possibilità di esprimere i suoi suggerimenti o reclami. Mediante un procedimento simile il cliente può comunicare le proprie osservazioni al Casinò di Venezia attraverso una dedicata casella di posta elettronica. Nel 2008 sono state raccolte: • 1.105 richieste di informazioni o altro (di cui 8 presentavano dei reclami per il servizio), attraverso la casella di posta elettronica; • 36 segnalazioni (di cui 14 reclami), attraverso le cartoline da compilare all’ingresso delle sedi. Tutti i reclami sono stati risolti con i clienti dalle varie direzioni competenti. Il progetto di Customer Satisfaction, che nel 2008 ha visto la sua fase di studio preliminare, consentirà all’Azienda, nel biennio 2009-2010, di conoscere il livello di gradimento dei servizi erogati e conseguentemente di orientare le direzioni aziendali nell’operato.
  • 47 SERVIZIO DI CAMBIO ALLA CLIENTELA I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ All’interno della Casa da gioco è possibile acquistare gettoni per il gioco negoziando assegni presso l’Ufficio Cambi presente in sala. Si tratta di un’attività che risponde a una precisa domanda della clientela e cui l’Azienda, pur non sottovalutando i rischi e le difficoltà che essa comporta, ritiene opportuno mantenere. Il giocatore sovente trova nella possibilità di acquisto gettoni tramite assegno un sistema che gli evita inutili rischi che potrebbero derivare dall’avere con sé denaro contante o, nei casi in cui la propensione al gioco lo porta a esaurire quanto stanziato, gli consente di proseguire nella sua rincorsa alla vincita. Va da sé che quest’ultimo è l’aspetto più delicato per le implicazioni che da tale necessità potrebbero derivare. Qualora all’interno del Casinò non fosse presente un ufficio cambi, non per questo verrebbe meno la domanda del cliente che, come le cronache giudiziarie hanno dimostrato ampiamente, genererebbe un sottobosco di cambisti/usurai, legati spesso al mondo del crimine, che pochi scrupoli avrebbero a soddisfare le richieste della clientela, acquisendo profitti illeciti e trascinando le persone cadute nella loro rete in situazioni dalle quali uscire non è mai semplice, quando la cosa non assume addirittura caratteri di pericolo per l’incolumità dei singoli soggetti. L’Ufficio Cambi del Casinò vende gettoni per il gioco contro la negoziazione di un assegno senza esigere, in caso di mancato pagamento, alcun interesse, perseguendo le vie giudiziarie maestre per il recupero, sempre disponibile a trovare quelle soluzioni che consentano al cliente un rientro del debito formatosi senza danneggiare, sin dove possibile, le sue attività economiche e lavorative. Così come stabilito dal Regolamento Cambi non tutti i clienti possono accedere a questo servizio e, una volta che ne viene data la possibilità, esiste un tetto oltre il quale non è possibile cambiare: questo a maggior tutela del cliente giocatore, proprio per evitare che possano prodursi conseguenze economicamente dannose a suo carico. Il cambio di assegni con le modalità descritte e il rilascio di assegni a fronte della presentazione di gettoni alla cassa per importi superiori ai limiti di circolazione del contante stabiliti dalla legge, ottempera alle vigenti normative in materia valutaria e non incoraggia la circolazione di denaro contante. Riassumendo, i tratti distintivi di questa attività si possono identificare nella totale garanzia di sicurezza che connota i rapporti tra cliente e Casinò di Venezia, nell’interesse del Casinò nel tenere distante personaggi di dubbia reputazione che gestiscono attività in frode alla legge, nel contenimento di forme di gioco che potrebbero uscire dalla sfera di controllo cosciente del giocatore e dall’applicazione di norme di legge cui tutti, frequentatori e gestori, sono obbligati ad attenersi.
  • 48 3.5. SICUREZZA E TUTELA DEI CLIENTI I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Una precisa politica aziendale è quella di assicurare che lo svolgimento del gioco ai tavoli e alle macchine elettroniche avvenga in assoluta sicurezza. Per questo motivo Casinò Municipale di Venezia s.p.a. utilizza personale preposto per il lavoro d’ispezione e sorveglianza che - anche servendosi di dispositivi audiovisivi - controlla la regolarità dello svolgersi dei giochi. L’azione tendente al mantenimento dei massimi standard si concretizza attraverso interventi di sostituzione e/o aggiornamento dei principali apparati. Quest’operazione ha riguardato anche l’adeguamento e l’aggiornamento dei mezzi utilizzati, a vario titolo, per la custodia dei valori. Oltre ai sistemi di security, il Casinò di Venezia fa affidamento anche su efficaci rapporti con le Istituzioni, che consentono di avere un canale informativo aperto e una stretta collaborazione finalizzate al mantenimento della tutela dell’Ordine Pubblico all’interno della Casa da gioco. La presenza all’interno del Casinò della sezione specializzata della Polizia dei giochi e delle Scommesse della Squadra Mobile della Questura di Venezia garantisce il mantenimento di tale status. La collaborazione con gli organi di Polizia si può realizzare assecondando quanto più possibile le esigenze investigative, attuando procedure interne e adottando nuove tecnologie. Tali aspetti consentono di raggiungere ottimi risultati in termini di sicurezza per la Casa da gioco (antirapina/corretto svolgimento dei giochi) e possono fornire una immagine positiva e di massima trasparenza della gestione generale dell’Azienda. Alcuni dati relativi alla sicurezza e tutela dei clienti nel 2008: 2006 9 Denunce presentate all ’Autorità giudiziaria; 2007 18 segnalazioni di Polizia nei confronti di soggetti che hanno posto in essere presunti comportamenti illeciti 2008 13 2006 circa 30 Segnalazioni interne provenienti dagli ispettori di 2007 30 gioco, relative a comportamenti poco corretti dei clienti 2008 24 Il personale, coordinato dal Servizio Security & Intelligence, si compone complessivamente di 9 unità che effettuano la vigilanza interna alle sale e fanno capo a una società specializzata; 48 unità, invece, sono dedicate alla vigilanza armata per la tutela dei beni aziendali e appartengono a un’altra agenzia di vigilanza. Infine, sono 6 le unità aziendali impiegate nel controllo ingresso del personale delle due sedi della Casa da gioco. 2006 € 112.560 Dati relativi agli investimenti nella Security 2007-08 2007 € 100.400 (nuove tecnologie, ampliamento e aggiornamento degli impianti) 2008 € 81.000
  • 49 SICUREZZA SLOT MACHINES I CLIENTI E IL gIOCO: SERVIZI E OFFERTA DEL CASINÒ Per quanto riguarda il gioco elettronico nei casinò non vi sono in Italia specifiche normative sul pay-out o sulle offerte, ma il Casinò di Venezia almeno negli ultimi quattro anni ha intrapreso la strada di un pay-out (a favore del cliente e, ovviamente, sulla base della denominazione delle slot), piuttosto alto, che si attesta, nell’anno 2008, sul valore medio complessivo del 95,25%. Il monitoraggio su tutta l’attrezzatura di gioco (hardware, software, sistemi, reti di trasmissione dati) è continuo durante tutto il ciclo di apertura delle sale, per garantire al cliente la massima trasparenza e sicurezza. Numerosi sono i controlli che vengono effettuati sulle slot anche a sale chiuse; in particolare su macchine che durante il gioco hanno evidenziato qualche problematica di sala. Questi cicli di controllo, così come numerose altre attività della Casa da gioco svolte in tale ottica, hanno permesso nell’anno 2008 al Casinò di Venezia di ricevere la certificazione UNI ISO 9001 (rinnovata anche per il 2009). Tutte queste attività, inoltre, sono soggette a pubblico controllo, a opera del Servizio Ispettivo Comunale che garantisce sia alla proprietà, il Comune di Venezia, che alla clientela la trasparenza e la correttezza delle operazioni.
  • IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 50
  • 51 4. IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Introduzione Nelle pagine che seguono viene offerta una visione d’insieme sugli apporti e i contributi che Casinò Municipale di Venezia s.p.a. realizza a beneficio del territorio in cui è insediato. I canali a disposizione per realizzare tali “azioni di utilità sociale” sono molteplici: dal sostegno economico di iniziative sportive, culturali, artistiche e scientifiche all’organizzazione di eventi e manifestazioni aperti al pubblico, alla collaborazione con il Comune di Venezia e le istituzioni per programmi e progetti comuni. € 8.798.068 Somma destinata a contributi e sponsorizzazioni Le iniziative finanziate nei settori sportivo, culturale, 393 sociale, promozionale, turistico 257.000 I visitatori del sito web 4.000 gli iscritti alla newsletter Il Casinò di Venezia realizza iniziative nel campo della Impatto ambientale gestione rifiuti e delle emissioni alla ricerca di maggiore efficienza e minore impatto ambientale
  • 52 4.1. PROMOZIONE A SOSTEGNO DELLA COLLETTIVITÀ IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Il Casinò di Venezia, accanto alle tradizionali leve di marketing quali l’advertising o l’acquisto di spazi sui mass media, ha sviluppato un sistema articolato e innovativo di sponsorizzazioni in diversi settori: cultura, sport e solidarietà e grandi eventi. Utilizzando questa strategia, il Casinò di Venezia non solo ha contribuito a rendere migliori molte manifestazioni, ma si è integrato nel territorio, facendo “rete” con altre importanti realtà e facendo conoscere il proprio marchio a livello nazionale e internazionale. Particolare attenzione è stata riservata al mondo dello sport: infatti il Casinò di Venezia è stato lo sponsor ufficiale di federazioni sportive locali e non solo, come il calcio, la scherma, il basket, il rugby, il ciclismo, la maratona e la vela. La filosofia che sottende il Casinò di Venezia e il mondo dello sport sta nel concetto stesso di gioco: lo sport è gioco e ogni disciplina sportiva ha delle regole come per il Casinò. In virtù di questo modus operandi, il Casinò ha puntato sul forte impatto esercitato dal mondo dello sport confidando in un altrettanto rilevante ritorno d’immagine. grazie infatti al suo prestigio, il Casinò di Venezia conferisce al mondo dello sport visibilità nonché sovvenzioni di tipo economico, ricevendone in cambio un ritorno in termini di brand e, di conseguenza, di notorietà. Venezia Marketing & Eventi s.p.a. Venezia Marketing & Eventi s.p.a. è una società nata nel 2007 e controllata da Casinò Municipale di Venezia s.p.a. con l’83,6% del capitale sociale al 31/12/2008: ha per oggetto la promozione dell’immagine e dell’attività commerciale e istituzionale della Casa da gioco e con essa della Città di Venezia. Nello specifico si occupa di promuovere, organizzare, realizzare e gestire manifestazioni ed eventi con finalità culturali, di attrazione turistica e ricreative quali: esibizioni, rievocazioni storiche e rassegne folkloristiche e di costume, rassegne cinematografiche, concerti, eventi musicali e d’arte. Con la sua costituzione il Comune di Venezia è stato sgravato del compito di organizzare gli eventi, consentendogli di impiegare le proprie risorse in attività più istituzionali. Il Casinò di Venezia prima del 2007 sponsorizzava le iniziative e gli appuntamenti irrinunciabili che si svolgevano a Venezia (il Capodanno, la Regata Storica, il Redentore, il Carnevale, la Festa della Sensa): era una sorta di sponsor “puro” che però non interveniva direttamente nell’organizzazione degli eventi. Con il nascere di Venezia Marketing & Eventi s.p.a. è cambiata la prospettiva: il Casinò continua a sostenere finanziariamente gli eventi che si svolgono nel territorio, mentre la società Venezia Marketing & Eventi li gestisce e trova gli sponsor, alleviando economicamente il Casinò e di conseguenza il Comune.
  • 53 CONTRIBUTI E SPONSORIZZAZIONI IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Nel 2008 in ambito di contributi e sponsorizzazioni si è tendenzialmente mantenuta la stessa linea di condotta del 2007: il Casinò di Venezia ha supportato costantemente iniziative e progetti legati al mondo dello sport, della cultura, della solidarietà e, rispetto al 2007, ha posto maggior attenzione al settore della cultura e alle società sportive che nascono nel territorio ma che hanno visibilità in ambito interregionale e nazionale. La politica intrapresa da Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha mirato a equilibrare il rapporto tra l’entità dell’intervento economico e l’impatto comunicativo che il soggetto sponsorizzato ha nel territorio. In quest’ottica di razionalizzazione del sistema si è iniziato ad applicare un format in grado di consentire una corretta e puntuale programmazione annuale. Nel 2008 sono stati destinati € 8.798.069 ad attività che, rientrando nelle finalità pubblicitarie e promozionali della Casa da gioco, hanno avuto un’alta rilevanza sociale, artistica, culturale, sportiva, turistica. L’attività ha interessato 393 iniziative. Le iniziative sono state suddivise tra le seguenti categorie: • arte e cultura: mostre, libri, restauri, salotti culturali, premi letterari, istituti letterari ecc.; • eventi e manifestazioni: concerti, tornei, manifestazioni storiche e culturali locali, festival ecc.; • promozione e turismo: iniziative di animazione turistica, fiere, interventi promo pubblicitari; • solidarietà sociale: sostegno a fondazioni, associazioni e realtà che operano nel sociale, ricerca scientifica, sanità, eventi sociali ecc.; • sport: sostegno a realtà che operano nello sport, sponsorizzazioni di livello nazionale e locale, eventi e manifestazioni sportive ecc. 110 100 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 ARTE E EVENTI E PROMOZIONE SOLIDARIETÀ SPORT CULTUR A M ANIFESTAZIONI E TURISMO SOCIALE NUMERO DELLE INIZIATIVE SOSTENUTE DA CASINÒ MUNICIPALE DI VENEZIA S.P.A. PER TIPOLOGIA
  • 54 Come per il 2007, anche nel 2008 è stata adottata la medesima suddivisione delle iniziative IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ utilizzando il criterio della rilevanza e della finalità principale, per il beneficiario, dell’evento sostenuto: a titolo esemplificativo, alcuni eventi che rientrano per loro natura in ambito sportivo sono state inserite alla voce “Solidarietà sociale”. Ripartizione percentuale degli importi destinati a contributi e sponsorizzazioni Arte e cultura 15% Eventi e manifestazioni 28% Promozione e turismo 21% Solidarietà sociale 5% Sport 31% Di seguito si evidenziano le iniziative sostenute che sono maggiormente significative e rappresentative per ogni ambito di intervento: non vengono qui considerate solamente quelle più importanti dal punto di vista economico ma anche quelle che hanno avuto una rilevanza a livello locale, o che hanno offerto una visibilità nazionale e internazionale, o ancora che hanno avuto un particolare significato sociale e culturale. 01 ARTE E CULTUR A ARTE E CULTUR A Casinò Municipale di Venezia s.p.a. appoggia e promuove eventi artistici e culturali dei più vari, spettacoli, mostre, attività teatrali, pubblicazioni e altro ancora. Alcune iniziative sostenute: • 65a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia; • la Regata Storica; • partnership con Palazzo Grassi; • partnership con il Teatro Goldoni; • partnership con l’Istituzione “Ateneo Veneto”; • partnership con la Fondazione “Querini Stampalia” per mostre, convegni, seminari, presentazioni, concerti; • iniziative per il Decoro della Città; • la Notte Rosa; • Mestre Più 2008; • Venice Med(F)est Festival delle culture del Mediterraneo e dell’Est Europa; • sponsor della manifestazione Venezia Suona; • partnership con l’Associazione “Veneziani nel Mondo”; • sponsor dell’iniziativa Subway-Letteratura a Venezia.
  • 55 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 02 03 01 Sfilata storica 02 Maschere di carnevale 03 Regata storica 04 04 Festa del Redentore
  • IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 56 01 02
  • 57 Eventi e Manifestazioni IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Il Casinò di Venezia sponsorizza eventi e manifestazioni legati alla vita della città e molto sentiti dalla comunità veneziana, ma anche nazionale e internazionale. Si tratta quasi sempre di eventi organizzati da istituzioni pubbliche o associazioni. Alcune iniziative sostenute: • Premio Campiello; • mostra Sfere della Terra e del Cielo; • la Notte del Poker; • spettacolo Pupo “Il grande croupier… tu che fai vedi?”; • Venezia Cinema Club; • 42º Festival Internazionale del Bridge; • 20º Torneo Internazionale di Backgammon “Città di Venezia”; • compleanno del Casinò; • salotti culturali Babanicas; • Festa delle Marie; 03 • stagione Musica da Camera. EVENTI E MANIFESTAZIONI 04 01 Compleanno Ca’ Noghera 02 La Notte del Poker 03-04 Il Presidente del Casinò di Venezia Mauro Pizzigati all’inaugurazione della sala Venezia Experience
  • 58 SPORT IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ L’apporto al mondo dello sport riguarda il sostegno di associazioni e club impegnati, agonisticamente e non, in differenti sport e manifestazioni che, oltre a valorizzare lo sport come elemento sociale positivo, hanno un’importante ricaduta per la città. Alcune sponsorizzazioni: • 23º edizione della Venice Marathon “Trofeo Casinò di Venezia”; • Venezia-Mestre Rugby 1986; • Società Sportiva Reyer Basket s.p.a.; • Società Sportiva Venezia Calcio s.p.a.; • Tennis Club Mestre “Trofeo Internazionale Casinò di Venezia”; • 1º edizione del Long set “Casinò di Venezia Celebrity”. • 53º Regata delle antiche Repubbliche marinare ad Amalfi; • A.C.F.D. Venezia 1984 Calcio Femminile serie A; • Night Marathon; • Centro Universitario Sportivo di Venezia: tutta l’attività amatoriale e professionale; • A.S.D. U.S. Fausto Coppi Gazzera; • A.S.D. Pool Pallacanestro Venezia; • A.S.D. Casinò di Venezia (ex A.S.D. Calcio A5 Dese); • A.S.D. Venezia Volley; • Campionato Mondiale Mumm30. SPORT 01 02
  • 59 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 03 04 01 Tennis: Trofeo Internazionale Casinò di Venezia 02 Campionato Mondiale Mumm30 03 Reyer Basket 04 Il Presidente del Casinò, il Sindaco di Venezia e la Coppa del Mondo di calcio
  • IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 60 01 02
  • 61 SOLIDARIETÀ IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ gli interventi che rientrano nell’ambito solidarietà riguardano progetti e iniziative legati a cause di particolare rilevanza sociale, espressione di esigenze locali, ma anche nazionali e internazionali. Alcune iniziative sostenute: • collaborazione con l’Associazione AUSER per l’attività e per la ristrutturazione di un centro medico-sanitario in Nigeria; • progetto L’Amico Charly: prevenzione suicidi giovanili; • progetto Partoanalgesia; • progetto di ricerca con la Fondazione “Banca degli Occhi”; • progetti Fondazione Rita Levi Montalcini; • Nazionale Italiana Cantanti: la Partita del Cuore; • progetto Uguali nel Vento Onlus; • sponsor del 5º Torneo Internazionale di Goalball (palla sonora per atleti non vedenti) organizzato dall’A.S.D.I.V.E.; • progetto “Rinnova la tua energia” - “Energy Day”. SOLIDARIETÀ 03 01 Rita Levi Montalcini 02 Partita del Cuore 03 Avapo: festa di Natale 04 04 Locandina Special Olympics
  • 62 PROMOZIONE E TURISMO IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Nel campo turistico e ricettivo Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha sostenuto iniziative anche di respiro nazionale che avessero l’obiettivo di promuovere il marchio del Casinò di Venezia, la città lagunare e la sua offerta turistica. Alcune iniziative sostenute: • 7º Salone Nautico Internazionale di Venezia - Festival del Mare; • 5º edizione Fiera Internazionale del Lusso; • fiera Borsa Internazionale del Turismo (BIT); • Fiera Campionaria Padova; • 12º torneo calcistico “Trofeo Birra Moretti”; • concerto Gigi D’Alessio “Mi faccio in quattro”; • promozioni itineranti sul litorale durante il periodo estivo: Jesolo, Bibione, Caorle; • promozioni itineranti su città venete in collaborazione con l’Assessorato Provinciale al Turismo. 01 PROMOZIONE E TURISMO 02 03 01 Cartolina promozionale gaming Hall 02 Stand in fiera BIT o 03 Locandina 12 Trofeo Birra Moretti 4.2. LA COMUNICAZIONE DEL CASINÒ DI VENEZIA Nel rapporto con la collettività acquistano particolare rilevanza le modalità con cui Casinò Municipale di Venezia s.p.a. promuove le proprie attività e comunica tramite i mass media. In questo paragrafo vengono riportate pertanto le attività sviluppate con riferimento alla comunicazione istituzionale e via web.
  • 63 LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ La comunicazione del Casinò di Venezia, come da prassi ormai consolidata, è stata impostata, anche nel 2008, sulla diffusione di notizie istituzionali legate all’attività della Casa da gioco - con particolare riferimento a fatti e iniziative strettamente legate al core business aziendale - nella promozione degli eventi di intrattenimento e delle iniziative a sostegno dello sport, della cultura e della solidarietà. A tal fine sono stati utilizzati tutti gli strumenti disponibili per una ottimale diffusione delle notizie. È stato scelto il comunicato stampa nella versione cartacea nel caso di inserimento del documento nelle cartelle stampa preparate da soggetti terzi, mentre la versione digitale è sempre stata utilizzata in questi anni per la convocazione delle conferenze stampa (scelta operata solo per promuovere iniziative particolarmente rilevanti) e per la diffusione immediata di notizie di carattere generale. La diffusione online ha permesso di raggiungere immediatamente numerosi media locali, nazionali e le agenzie di stampa, attraverso un rete di contatti consolidata nel tempo. A seguire, le parti più importanti del materiale diffuso con il comunicato stampa hanno trovato posto all’interno della sezione comunicazione presente nel sito web istituzionale del Casinò di Venezia. Sin dal momento del rinnovo dell’immagine grafica il sito ha dato un positivo contributo in termini di visibilità; è infatti una finestra sempre aperta sul mondo web, costantemente aggiornata, nella quale è stato possibile arricchire i contenuti della sezione comunicazione con tutte le nuove iniziative in programma. Ricordiamo alcune delle notizie più significative del 2008, diffuse dall’ufficio stampa e comunicazione, che sono state riportate dalla stampa e dai Tg locali e nazionali: • l’appuntamento con la seconda edizione dell’European Dealer Championship. Questo evento di gioco, per la prima volta in Italia e al Casinò di Venezia, ha richiamato i Dealer provenienti da oltre 20 paesi europei, che si sono sfidati per conquistare il titolo di miglior Dealer 2008; • la notizia della vincita del jackpot di una slot più alto al mondo, pari a 2.808.56,34 euro, vinto nella sede di Ca’ Noghera del Casinò di Venezia. La notizia è stata resa nota durante la conferenza stampa di presentazione della certificazione di qualità UNI ISO 9001 ottenuta dalla Casa da gioco veneziana, dopo due anni di lavoro; • l’inaugurazione dell’ampliamento della sede di Ca’ Noghera che ha consentito l’inserimento di slot machines di ultima generazione; • l’apertura a Ca’ Vendramin Calergi del Richard Wagner Café vicino all’area slot in zona atrio; • l’inaugurazione delle nuove aree gioco a marchio “Gaming Hall Casinò di Venezia” nelle località turistiche di gallio, Lignano Sabbiadoro, Lido di Venezia e Abano Terme; • il restauro in digitale del film “Ladri di Biciclette” di Vittorio de Sica, sponsorizzato dal Casinò di Venezia. La presentazione della pellicola restaurata è avvenuta all’apertura o della 65 Mostra del Cinema di Venezia. Le pubblicazioni del 2006 e del 2007 del bilancio sociale sono state presentate in occasione del convegno “Fiducia e responsabilità nel governo dell’ente pubblico” tenutosi presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia nell’ottobre 2008, utilizzandole come strumento di riferimento per la promozione generale dell’Azienda.
  • 64 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 4 aprile 2008 Agguerritissima gara di due giorni a Ca’ Vendramin Calergi. Premiate l’abilità e la precisione Il croupier più bravo è veneziano Mauro Zaia, 44 anni, ha vinto il titolo europeo tra 24 concorrenti 6 aprile 2008 ”Trevigiano, si è laureato campione europeo 2008 dei croupier. I drammi, i tic, le gioie e i segreti del tavolo verde visti... dall’altra parte Banco vince, Mauro va a Las Vegas “Vi racconto i giocatori al casinò: principianti, leggeri, incalliti e disperati.”
  • 65 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 31 luglio 2008 “Ladri di biciclette” restaurato dal Casinò: “risarcito” De Sica Omaggio al regista, grande giocatore R ASSEGNA STAMPA 31 luglio 2008 Tra film e storia. Restaurato il capolavoro di Vittorio De sica In salvo “Ladri di biciclette”
  • 66 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ GENTE VENETA 1 marzo 2008 MESTRE - Incontro promosso dal Casinò di Venezia Rita Levi Montalcini ammalia i giovani e promuove un progetto per l’Africa Il contributo del Casinò e della Fondazione Venezia per sostenere le borse di studio
  • 67 di Venezia IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 31 luglio 2008 R ASSEGNA STAMPA Pistorius testimonial della miglior VeniceMarathon degli ultimi anni Il presidente Jacomini ha presentato ieri al Casinò l’attesa manifestazione che si corre domenica da Stra a Venezia
  • 68 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 21 luglio 2008 Il sogno italiano delle ragazze cinesi In passerella per il titolo di Miss, ma in abito da sera 20 luglio 2008 Regine di fascino orientale A Ca’ Noghera Miss China in Italy
  • 69 IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 18 marzo 2008 VERNISSAGE AL CASINÒ PER IL GREEN GARDEN “Tra loro potrebbe esserci il nuovo Adriano Panatta o Nicola Pietrangeli” R ASSEGNA STAMPA
  • 70 di Venezia IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 25 settembre 2008 Colpo grosso alla slot machine. Coppia porta a casa 2,8 milioni di euro Due abituali frequentatori di Ca’ Noghera hanno realizzato l’eccezionale vincita R ASSEGNA STAMPA
  • 71 di Venezia IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ 24 febbraio 2008 “L’invidia” di Alain Elkann per i veneziani 22 febbraio 2008 CASINÒ Alain Elkann A Ca’ Vendramin Calergi, per il Salotto Culturale, Alain Elkann presenta il suo libro “L’’invidia”
  • 72 COMUNICAZIONE wEB E NEwSLETTER IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Il nuovo sito web del Casinò di Venezia nasce nel 2006 per dare in internet un servizio informativo al cliente aggiornato e completo: oltre che in italiano, è disponibile in lingua inglese, cinese e russo. La comunicazione via web punta a informare il cliente su ogni iniziativa di gioco o di spettacolo che il Casinò di Venezia intraprende, raccogliendo nella sezione comunicazione anche i commenti della stampa locale e nazionale. I clienti usano il web come fonte di informazione sulla nostra realtà e chiedono quindi un aggiornamento continuo delle informazioni, attività che nel 2008 è stata svolta costantemente. In questi anni, in cui il mondo della comunicazione avviene sempre più online, il Casinò di Venezia ha migliorato il suo sito rendendolo veicolo di informazione sul gioco e sugli eventi culturali veneziani ma anche punto di scambio attivo con gli utenti. Nel 2008 il sito è stato aggiornato e completato in molte sezioni ed è stato visitato da oltre 257.000 visitatori. Particolare cura è stata dedicata alla sezione Comunicazione che raccoglie i commenti e le osservazioni della stampa su ciò che accade al Casinò o sotto il marchio del Casinò di Venezia. Rinnovate e aggiornate anche le sezioni Club e Ospitalità che propongono all’utente soluzioni di accoglienza in città per week end di cultura e gioco, cene a tema nel contesto di Ca’ Vendramin Calergi e innumerevoli servizi e vantaggi dedicati ai clienti assidui. Nel 2008 è stato inoltre promosso l’utilizzo della newsletter per il marketing diretto: ogni mese viene inviata agli utenti che ne fanno richiesta una mail sui nuovi eventi programmati dalla Casa da gioco e, in alcuni casi, della città. Lo stile di informazione è semplice e chiaro e ogni newsletter sembra una pagina di una rivista patinata con poche importanti notizie corredate da fotografie e link alle pagine web che dettagliano le iniziative. La newsletter è stata molto apprezzata dagli utenti che rispondono con una percentuale di apertura della stessa di quasi il 40%. Anche il data-base degli utenti è stato nel 2008 organizzato e arricchito raccogliendo le adesioni alla newsletter presso gli ingressi dei Casinò fisici, presso il sito di gioco online e presso gli eventi di poker live arrivando ad avere quasi 4.000 iscritti.
  • 73 4.3. RISPETTO DELL’AMBIENTE IL CASINÒ E LA COLLETTIVITÀ Nel corso dell’anno 2008 si è avviato, presso la sede di Ca’ Noghera, il processo di rivisitazione delle piattaforme ecologiche urbane per la raccolta differenziata dei rifiuti già esistenti presso le sedi della Casa da gioco. Tale intervento è poi stato definito all’inizio del 2009 con un nuovo sistema di recupero della carta/cartone e andrà a completo regime, a fine anno, con il riciclo dell’umido/organico. Sempre nella sede di terraferma, nel corso del 2008 e in concomitanza con l’ampliamento della nuova sala Venice Experience, è stato predisposto e completato un progetto per l’adeguamento di tutte le unità di trattamento dell’aria e della “produzione del freddo” in modo da ottimizzare online il sistema di controllo dell’aria: in questo modo sarà possibile ottenere un risparmio sia dei consumi, sia dell’utilizzo dei filtri (che sono rifiuti speciali) impiegati per la depurazione dell’aria. Sono stati, inoltre, effettuati diversi lavori per la messa a norma di: a) impianti elettrici; b) impianto termico e condizionamento; c) impianto parafulmine; d) impianto di rilevamento fumi; e) segnaletica via di fuga e posizionamento estintori. La sede di Venezia, inoltre, è stata interessata da interventi finalizzati alla sicurezza (es. impianto di diffusione sonora per l’evacuazione di emergenza), predisponendo due grossi appalti per la realizzazione dell’impianto HI-fog (impianto di spegnimento ad acqua finemente nebulizzata) e di nuove porte anti-incendio. I lavori sono stati assegnati nel 2009 e sono in parte già iniziati.
  • INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER 74
  • 75 5. INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER Introduzione Vengono qui analizzati alcuni elementi di valutazione sull’importante indotto economico e lavorativo che Casinò Municipale di Venezia s.p.a. crea grazie alle proprie attività: quindi vengono presentati dati sui rapporti con i fornitori e sull’impatto occupazionale ed economico creato. Riorganizzati gli acquisti, investendo nei sistemi Informatizzazione informativi I fornitori locali (con sede operativa nella Provincia di 54,3% Venezia) movimentati nel 2008 sono 434 su 800 L'indotto economico del Casinò di Venezia tramite gli € 41.073.198 acquisti di beni e servizi Le persone occupate da quei fornitori cui il Casinò di 241 Venezia dà in gestione esterna alcuni servizi primari
  • 76 5.1. R APPORTO CON I FORNITORI INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER Nel corso del 2008 il Casinò di Venezia ha avviato un processo di riorganizzazione degli approvvigionamenti per semplificare e ottimizzare i processi e per individuare un modo di operare comune e condiviso. A tal fine l’ufficio economato, che si occupava in prevalenza di forniture di cancelleria e del vestiario del personale, è stato accorpato con l’ufficio acquisti, centralizzando, così, tutti gli approvvigionamenti in un’unica struttura che opera nella costante ricerca delle migliori condizioni di fornitura. Relativamente agli appalti di forniture di prodotti e prestazioni di servizi, il Casinò si avvale di Bandi di gara d’Appalto (trattativa privata) utilizzando procedure chiare, certe e non discriminatorie basate su criteri oggettivi legati alla competitività, qualità dei prodotti e dei servizi offerti e prezzo proposto. Le trattative svolte nel 2008 hanno riguardato le forniture di servizi di trasporto, di giardinaggio, di energia elettrica e l’acquisto del software gestionale per il ciclo degli acquisti. Al fine di adeguare, dal punto di vista tecnologico e metodologico, il proprio processo di approvvigionamento ai principi di trasparenza e di visibilità, nel corso del 2008 Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha informatizzato il ciclo degli acquisti tramite un sistema che è entrato a pieno regime dal gennaio 2009 e che ha permesso di raggiungere i seguenti obiettivi: • dare un significato unitario alla gestione degli acquisiti e rendere disponibile a tutte le funzioni aziendali coinvolte un’unica base dati dalla quale attingere per migliorare le capacità di controllo; • digitalizzare la documentazione e la corrispondenza in entrata con l’obiettivo di facilitare la condivisione tramite web ed eliminare il rischio di smarrimento degli originali. La rivisitazione del processo di gestione degli acquisti, quale naturale prosecuzione del progetto di Controllo di gestione, mira a ottenere un beneficio in termini di metodo e strumenti a supporto che a loro volta genereranno una base più ampia sulla quale poggiare il sistema di controllo aziendale che sarà direttamente accessibile dalle singole direzioni/ uffici, permettendo la gestione in tempo reale dell’avanzamento ordini e disponibilità di spesa residua di propria competenza.
  • 77 5.2. qUALIFICAZIONE E ANALISI DEI FORNITORI INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER Come già avvenuto negli esercizi precedenti, il Casinò continua ad applicare i seguenti criteri generali per la qualificazione e valutazione del fornitore: • tutte le fasi del processo di approvvigionamento sono caratterizzate da rapporti che rispettano i principi di trasparenza e correttezza; • ogni fornitore in possesso dei requisiti oggettivi necessari e richiesti può partecipare ai vari processi di selezione competendo con gli altri concorrenti; • ogni richiesta di acquisto da parte delle singole direzioni/uffici è motivata e tutta la documentazione relativa agli acquisti viene archiviata informaticamente rimanendo, così, disponibile per eventuali controlli successivi; • il ricorso per ogni acquisto a informali gare tra più fornitori permette di non creare posizioni dominanti o di dipendenza economica dei fornitori. Le procedure di selezione sono espletate nel rispetto delle condizioni di concorrenza e, le eventuali deroghe a tale principio devono essere autorizzate e motivate dal Consiglio di Amministrazione. Nel corso del 2008, con l’ottenimento della certificazione di qualità UNI ISO 9001, sono comunque stati introdotti ulteriori criteri di valutazione, quali: • il grado di affidabilità dei servizi o dei beni; • il rispetto dei tempi di consegna; • i servizi accessori offerti; • l’eventuale presenza di costi di trasporto. Nell’ottica di perseguimento della qualità, i criteri appena citati rappresentano anche le basi delle valutazioni periodiche svolte su tutti i fornitori interpellati nel processo di approvvigionamento. Casinò Municipale di Venezia s.p.a. nella scelta dei propri fornitori ricopre anche un importante ruolo sociale ed economico sul territorio in cui opera, poiché con la richiesta diretta di beni e servizi contribuisce a incrementare l’indotto del territorio di Venezia. Quest’ultima affermazione si rileva esaminando i fornitori e la loro provenienza: ben il 54,3%, infatti, ha sede operativa nella Provincia di Venezia. Variazione % Fornitori e loro provenienza 2007 2008 2008/2007 Numero fornitori nazionali movimentati nell’anno 752 800 + 48% (a eccezione dei singoli professionisti) di cui della provincia di Venezia 409 434 + 25% % fornitori della provincia di Venezia 54,4% 54,3% - 0,1% sul totale
  • 78 Per valutare gli scambi economici con i fornitori e, quindi, il valore economico creato dal INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER Casinò di Venezia per questa categoria di interlocutori, risulta utile richiamare i costi sostenuti per le diverse acquisizioni (41.073.198 euro nel 2008): Acquisti Variazione ass. Variazione % 2007 2008 (in euro) 2008/2007 2008/2007 Acquisti di materie 2.381.267 2.574.171 +192.904 +8,1% di consumo Prestazioni 39.236.245 38.499.027 -737.218 -1,9% di servizi* Totale 41.617.512 41.073.198 -544.314 -1,3% (*) Nelle prestazioni di servizi sono compresi: servizi resi alla clientela di gioco; pubblicità e spese promozionali; organizzazione manifestazioni; servizi di pulizia, di vigilanza, di conta denaro, di conduzione impianti, mensa/ticket restaurant (appalti); servizi informativi; servizi di trasporto; utenze; costi da riaddebitare; manutenzioni; giardinaggio; costi di produzione; collaborazioni e consulenze; spese bancarie/amministrative; spese di viaggio; corsi di formazione; altre prestazioni di servizi; utilizzo fondo rischi legali. Dall’analisi di tali dati emerge che nel corso dell’esercizio 2008 si è verificato un ulteriore incremento negli acquisti di beni pari all’8,1% e una riduzione negli acquisti di servizi pari all’1,9% . L’incremento rispetto all’esercizio 2007 dei costi per acquisti di materie di consumo è generato, essenzialmente, dall’avvio dell’attività online e dei negozi di gioco. Il forte decremento dei costi per prestazioni di servizi è stato reso possibile grazie a un’accurata indagine sui flussi di gioco, che ha consentito di incidere in maniera importante sul gioco improduttivo.
  • 79 5.3. RICADUTA SUL TERRITORIO INDOTTO ECONOMICO: FORNITORI E PARTNER Considerato l’indotto che una società come il Casinò di Venezia crea nell’area di appartenenza, risulta evidente il ruolo rilevante che l’A zienda ha nei confronti degli stakeholder con cui collabora e, a dimostrazione di ciò, molte società avanzano richieste di collaborazione con la Casa da gioco. Le aziende che prestano la propria opera direttamente all’interno delle sedi della Casa da gioco, unitamente ai dipendenti di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. (650 persone) crea un impatto occupazionale diretto globale di 891 posti di lavoro. N. dipendenti N. dipendenti Settore di intervento del fornitore dei fornitori 2007 dei fornitori 2008 Pulizie 57 70 Manutenzione impianti 13 19 Ristorazione e mensa* 75 88 Vigilanza e servizio conta valori 48 48 Vigilanza interna (antitaccheggio) 9 9 Primo soccorso 7 7 Totale 209 241 (*) Riguarda la società controllata Venezia Meeting & Dining Services s.r.l., cui nel 2007 Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha affidato i servizi di ristorazione. Oltre all’indotto occupazionale diretto, il contributo di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. all’economia del territorio può essere rappresentato dalle spese di ospitalità che il Casinò ha sostenuto nell’anno. Il totale dei costi di ospitalità, principalmente rivolti ai giocatori e agli ospiti della Casa da gioco, riguarda i servizi alberghieri, la ristorazione (interna ed esterna) e i trasporti e ammonta a € 8.342.304 (dato bilancio 2008).
  • RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA 80
  • 81 6. RENDICONTO ECONOMICO: RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA Introduzione In quest’ultima sezione vengono presentati i principali dati di bilancio, in modo da consentire una rilettura in chiave sociale della tradizionale contabilità economica. Si rende così evidente l’effetto economico (o economicamente esprimibile) che l’attività dell’azienda Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha prodotto su alcune categorie di interlocutori: i dipendenti, gli azionisti, la pubblica amministrazione, la collettività, lo stesso sistema Azienda (per l’accantonamento di risorse necessarie allo sviluppo dell’organizzazione). Proventi garantiti al Comune di Venezia, € 107.000.000 come da apposita convenzione Riduzione dei compensi a Casinò Municipale di Venezia -10,5% s.p.a. come proventi riconosciuti dal Comune di Venezia per la gestione della Casa da gioco € 62.549.736,52 Le remunerazioni per personale e amministratori
  • 82 6.1. DATI SIGNIFICATIVI DI GESTIONE RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA A livello di Casa da gioco, i risultati dell’esercizio 2008, confrontati con quelli degli anni precedenti, sono evidenziati nella seguente tabella (dati in euro): 2006 2007 2008 Incasso complessivo 214.014.516 211.079.533 199.793.760 (nelle casse del Comune di Venezia)* Compensi di gestione a favore di 105.426.679 101.509.736 90.862.755 Casinò Municipale di Venezia s.p.a. Quota incassi netti Comune 108.587.837 109.569.797 108.931.005 Trasf. al Comune di Venezia 1.703.099 825.000 0** per canoni d’uso Beneficio Totale Comune di Venezia 110.290.936 110.394.797 108.931.005 (*) Si ricorda che tutti gli incassi della Casa da gioco non vengono incamerati dalla s.p.a., ma direttamente dal Comune, che li registra come “entrate tributarie”. Successivamente e periodicamente, secondo quanto disposto dalla convenzione tra l’Ente Locale e la s.p.a., il Comune provvede a riconoscere a Casinò Municipale di Venezia s.p.a. il compenso per l’attività di gestione. (**) Per effetto dell’acquisto da parte della Società - avvenuto nel 2007 per un corrispettivo di 33,8 milioni di euro - della parte non conferita di Palazzo Vendramin Calergi (sede del Casinò nel centro storico di Venezia), i trasferimenti per canoni di locazione a favore del Comune di Venezia si sono azzerati. La tabella evidenzia la netta inversione di tendenza fatta registrare dal mercato del gioco a partire dal secondo semestre dell’esercizio 2008. Tale aspetto, che non ha inciso sul beneficio a favore del Comune di Venezia, ha viceversa fortemente condizionato il risultato d’esercizio della Società. La voce “compensi di gestione a favore di Casinò Municipale di Venezia s.p.a.” costituisce il compenso riconosciuto dal Comune di Venezia al Casinò per l’attività di gestione della Casa da gioco, ed è parte dei “ricavi delle vendite e delle prestazioni” indicati nel conto economico civilistico di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. al 31 dicembre 2008 per complessivi € 94.445.799. L’altra parte di tale importo (euro 3.583.044) è composta da incassi per corrispettivi e ricavi per attività online e negozi di gioco e dalla rettifica del fondo jackpot accantonato in esercizi precedenti e utilizzato nell’esercizio.
  • 83 RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA 2007 2008 Dettaglio incassi Introiti totali incassi Compenso Introiti totali incassi Compenso (in euro) (A+B) Comune (A) s.p.a. (B) (A+B) Comune (A) s.p.a. (B) giochi netti 191.496.161 107.000.000 84.496.161 185.923.694 107.000.000 78.923.694 Ingressi 7.943.235 2.569.797 5.373.438 4.003.505 1.931.005 2.072.500 Proventi 11.640.137 0 11.640.137 9.866.561 0 9.866.561 aleatori Totale 211.079.533 109.569.797 101.509.736 199.793.760 108.931.005 90.862.755 Come risulta evidente dalla tabella, la riduzione degli introiti complessivi di gioco non ha inciso in alcun modo sui proventi netti del Comune di Venezia (euro 107.000.000), mentre ha avuto un impatto molto importante sul compenso di gestione a favore di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. (-10,5%). Nel corso degli anni, l’incidenza dei proventi della Casa da gioco sulle “entrate correnti” complessive del Comune di Venezia si è attestata a circa un terzo. Da quanto sopra esposto appare emergere con chiarezza la missione dell’attività della Casa da gioco nel territorio d’insediamento, i suoi fondamenti e la sua importanza. 6.2. IL VALORE AGGIUNTO: RICCHEZZA AI PORTATORI DI INTERESSE Nei capitoli precedenti del bilancio sociale è stata fatta un’analisi dettagliata del rapporto che intercorre fra l’Azienda e i suoi principali portatori di interesse, utilizzando, in alcuni casi, informazioni di tipo economico e finanziario per illustrare gli investimenti o i costi sostenuti nelle diverse attività. Di seguito si esprime il quadro d’insieme degli aspetti economici, attraverso la considerazione del valore aggiunto, definito come la ricchezza creata dall’Azienda nello svolgimento della sua attività per il solo fatto di esistere e operare con profitto nel territorio. Il valore aggiunto viene di seguito rappresentato in due distinti prospetti: • il prospetto di determinazione del valore aggiunto, individuato dalla contrapposizione dei ricavi e dei costi intermedi; • il prospetto di riparto del valore aggiunto, ricomposto quale sommatoria delle remunerazioni percepite dagli interlocutori interni all’Azienda e delle liberalità esterne. Il primo prospetto calcola dunque l’ammontare del valore aggiunto e il secondo ne esplicita la distribuzione ad alcune categorie di interlocutori. Nel processo di distribuzione si tiene conto anche del risultato di esercizio che nel 2008 è stato negativo producendo una perdita pari a 20.198.477 euro. Tale risultato è stato sostanzialmente generato da minori ricavi per circa 7 milioni, dalla scarsa elasticità dei costi (principalmente del personale) e, infine, dalla necessità, in una congiuntura critica quale quella attuale, di recuperare e incrementare il bacino di utenza attraverso investimenti promozionali. Come ricordato, la diminuzione dei ricavi è legata alla forte diminuzione degli introiti dovuta alla situazione di grave crisi economica mondiale che ha colpito anche il settore gioco e al fatto che, ciononostante, il Casinò di Venezia ha onorato l’impegno assunto con il Comune riconoscendo all’ente i 107.000.000 di euro contrattualmente previsti.
  • 84 PROSPETTI DI DETER MINAZIONE E DISTRIBUZIONE RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA DEL VALORE AGGIUNTO Nel seguente prospetto vengono contrapposti i ricavi e i costi intermedi sostenuti. Determinazione del valore aggiunto (in euro) 2007 2008 1. Totale ricavi e proventi 103.472.156 98.261.560 della produzione Proventi attività di gestione 101.509.736 94.445.799 Altri ricavi e proventi 1.962.420 3.815.761 Ricavi consumazioni clienti 0 0 2. Totale costi intermedi -43.787.715 -44.834.654 Costi per materie prime - di consumo -2.297.666 -2.434.513 Costi per servizi -21.687.276 -21.091.269 Costi per servizi di incentivazione resi ai clienti * -7.650.624 -8.119.404 Costi per godimento di beni di terzi -7.018.895 -7.770.828 Accantonamenti per rischi -1.368.966 -449.475 Altri accantonamenti -1.432.828 -818.080 Oneri diversi di gestione -2.331.460 -4.151.086 3. Gestione straordinaria 20.722.179 3.806.348 e accessoria + Proventi straordinari ** 19.979.945 785.903 - Oneri straordinari -300.648 -115.625 + Ricavi accessori 1.042.882 3.0136.071 - Oneri accessori - -1 4. Valore aggiunto globale lordo 80.406.620 57.233.254 (*) I Costi per servizi di incentivazione resi ai clienti sono a tutti gli effetti costi per servizi, in quanto si riferiscono all’acquisizione di servizi alberghieri, di ristorazione, di viaggi ecc. sostenuti per incrementare l’offerta al cliente: nel prospetto sono stati evidenziati a parte in quanto costituiscono un investimento importante del Casinò di Venezia e sono determinanti per le strategie di marketing della Casa da gioco. (**) Si ricorda che nell’esercizio 2007 il risultato della gestione straordinaria si riferiva essenzialmente all’operazione di conferimento di ramo d’azienda a favore della controllata Casinò di Venezia Meeting & Dining Services s.r.l..
  • 85 Il valore aggiunto così determinato viene quindi analizzato in modo da evidenziare le RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA ricadute in termini economici per una pluralità di interlocutori, interni ed esterni, così individuati: • il personale; • i soci; • lo Stato e le Pubbliche Amministrazioni; • i finanziatori; • le liberalità esterne; • l’azienda Casinò stessa. Prospetto di riparto del valore aggiunto (in euro) 31/12/2007 31/12/2008 A. Remunerazione del personale 59.704.334 62.549.736,52 Personale dipendente 59.370.075 62.170.949,33 Personale non dipendente 334.259 378.787,19 (amministratori e collegio sindacale) B. Remunerazione 6.763.978 -288.236,61 della Pubblica Amministrazione Imposte e tasse 146.761 114.906,18 Imposte sul reddito dell’esercizio 6.617.217 -403.142,79 C. Remunerazione del capitale di rischio 1.481.474 3.512.738,81 e del capitale di credito Oneri per capitali a breve termine 104.499 65.830,98 Oneri per capitali a lungo termine 1.376.975 3.446.907,83 D. Remunerazione dell'Azienda 3.789.078 -17.339.052,85 Variazione delle riserve 103.815 -20.198.477,40 Ammortamenti e svalutazioni 3.685.263 2.859.424,55 E. Remunerazione della collettività 8.667.755 8.798.068,88 Sponsorizzazioni, contributi, erogazioni, 8.667.755 8.798.068,88 promozioni Valore aggiunto globale lordo 80.406.619,00 57.233.254,75 Il valore negativo assunto dall’aggregato “remunerazione dell’Azienda” è conseguenza del risultato negativo prodotto nell’esercizio 2008. Tale risultato ha comportato l’utilizzo - a sua parziale copertura - di riserve di capitale, frutto di accantonamenti effettuati negli anni precedenti e, per ciò che riguarda la sola riserva di rivalutazione, nell’esercizio appena conclusosi.
  • 86 Tenendo presenti le caratteristiche di Casinò Municipale di Venezia s.p.a., la quota più RENDICONTO ECONOMICO: RICCHEZZA CREATA E DISTRIBUITA rilevante del valore aggiunto prodotto risulta destinato alla retribuzione delle risorse umane (dipendenti e non dipendenti), a conferma che una parte molto consistente della ricchezza prodotta ricade su coloro che operano nell’ambito dello sviluppo della Società, del raggiungimento degli obiettivi e del mantenimento di un elevato livello dei sistemi aziendali. Con riferimento al sistema della Pubblica Amministrazione (Stato ed Enti Locali), occorre specificare che il valore negativo emerso non riguarda fondi o emolumenti ricevuti dalla Pubblica Amministrazione per l’esercizio delle attività aziendali, bensì è generato dalla diminuzione dell’ammontare di imposte differite degli anni precedenti. Al sistema del credito (banche e finanziatori), vengono destinate le risorse per effetto degli interessi corrisposti per prestiti a lungo termine e altri servizi bancari. Le forme di “remunerazione” rivolte alla collettività, infine, rappresentano una quota rilevante del valore aggiunto distribuito (€ 8.798.000) e sono rappresentate da sponsorizzazioni, contributi, erogazioni, promozioni. 6.3 CENNI SULLA GESTIONE FINANZIARIA E R APPORTI CON GLI ISTITUTI DI CREDITO Nell’interesse dei soci la Società ha cercato di migliorare il rendimento della gestione del debito mediante una strategia che consentisse di limitare l’impatto di eventuali aumenti dei tassi di interesse sugli oneri finanziari: a tal fine sono stati conclusi contratti derivati finanziari di tipo classico (IRS e CAP) con Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo. I debiti del gruppo verso il Sistema Bancario presentano un costo complessivo inferiore alla media 2008 del tasso Euribor a 6 mesi. La liquidità dell’Azienda, dal lato opposto, viene remunerata a tassi pari all’Euribor. Attraverso una convenzione con il Comune di Venezia si è cercato di ottimizzare la gestione della liquidità al fine di ottenere maggiori risorse reinvestibili nella sede del Casinò, Ca’ Vendramin, e nello sviluppo della sede di terraferma Ca’ Noghera. Con l’obiettivo di ampliare le strutture delle sedi a disposizione dell’attività di gioco, è stata conclusa un’operazione di cessione pro-soluto (e quindi senza alcun rischio per Casinò Municipale di Venezia s.p.a.) dei crediti vantati nei confronti del Comune di Venezia avvenuta nel gennaio 2008. Tale operazione è risultata essere uno strumento flessibile poiché, senza costi aggiuntivi, ha consentito di recuperare importanti risorse finanziarie da destinare, appunto a investimenti immobiliari, a condizioni di tasso più convenienti di quelle tipiche del debito a breve termine. Le condizioni a cui l’operazione è stata perfezionata e il tasso applicato hanno reso conveniente sia la forma tecnica prescelta (cessione dei crediti piuttosto che mutuo classico), sia la tempistica di perfezionamento dell’operazione.
  • 88 OBIETTIVI DI MIgLIOR AMENTO A fronte della predisposizione di questo bilancio sociale, il Casinò di Venezia individua i seguenti obiettivi di miglioramento in relazione alle differenti categorie di stakeholder. RISORSE UMANE, ORGANI DI GOVERNANCE • Approfondire le conoscenza del Codice Etico all’interno dell’Azienda e del Gruppo. • Istituire un apposito Organismo di Vigilanza (es. Comitato Etico) per valutare la conformità della condotta aziendale ai principi del Codice Etico ed istruire indagini nel caso sopraggiungano segnalazioni di infrazioni. • Realizzare iniziative di prevenzione, informazione e formazione sulla salute e sicurezza ad esempio: prove d’evacuazione, formazione per i nuovi assunti e per coloro che sono stati trasferiti a diversa mansione, formazione e attivazione dei coordinatori dell’emergenza). • Verificare il rischio da stress da lavoro correlato recentemente introdotto dall’art. 28 del D.Lgs. n. 81/08. • Redigere e diffondere presso i dipendenti i fascicoli della sicurezza con cui, per ogni singola mansione, illustrare i rischi correlati e le procedure da seguire in caso di emergenza. • Avviare progressivamente il sistema di gestione per la sicurezza nei luoghi di lavoro conformemente allo standard OHSAS 18001, al fine di conseguirne la certificazione. CLIENTI • Proseguire con le iniziative di formazione e informazione sul gioco responsabile. Sensibilizzare i clienti e i loro famigliari tramite un’apposita campagna informativa sulla tematica e sulla presenza di un punto di orientamento al Casinò di Venezia. • Svolgere indagini più approfondite e dettagliate su un campione di clienti significativo, al fine di ottenere un quadro completo di attese/disattese e del livello di soddisfazione del cliente sui servizi/prodotti offerti. • Affinare il sistema di dialogo con il cliente rendendo più agevole e interessante la raccolta di feedback.
  • 89 GIOCATORI ONLINE E VISITATORI wEB • Seguire l’evoluzione normativa per il gioco a distanza per adeguare costantemente l’offerta del Casinò. • Definire nuove strategie per promuovere tramite lo strumento online il gioco fisico. • Promuovere il gioco online per avere una nicchia sempre più numerosa di utenti con caratteristiche simili ai clienti del Casinò. • Cogliere le potenzialità del web 2.0, che ha trasformato internet in uno strumento attivo e di scambio reciproco tra utente e Azienda, attraverso l’innovazione tecnologica. COLLETTIVITÀ • Sviluppare una più corretta e puntuale programmazione annuale delle sponsorizzazioni che tenga conto del rapporto tra entità dell’importo e la relativa visibilità del brand anche attraverso modelli standard di intervento. • Rendere più efficiente e tempestiva la definizione degli stanziamenti del budget annuali e l’individuazione dei soggetti beneficiari. • Promuovere una capacità propositiva e progettuale dei soggetti beneficiari circa le iniziative per veicolare il brand dell’Azienda. FORNITORI • Diffondere il Codice Etico anche presso tutti i fornitori. • Formalizzare la politica di acquisto e i rapporti con i fornitori in modo da: - introdurre nei contratti di servizio (pulizie, ristorazione, sicurezza ecc.) clausole sul corretto inquadramento dei dipendenti dei fornitori e sulle norme in materia di sicurezza sul lavoro; - avere maggiori garanzie dai fornitori di materiale promozionale (spesso extra Unione Europea) circa il rispetto delle leggi in materia di lavoro (rispetto dei diritti umani e dei lavoratori). • Implementare un sistema per la qualificazione e la valutazione dei fornitori, con la creazione di un registro dei fornitori da aggiornare costantemente.
  • 91 NOTA METODOLOGICA Anche per il 2008 il bilancio sociale di Casinò Municipale di Venezia s.p.a. ha conservato il suo carattere di originalità essendo il primo del suo genere in Italia. Come per gli anni precedenti, sono stati seguiti i “Principi di redazione del bilancio sociale” elaborati dal gBS (gruppo di Studio per il Bilancio Sociale - Associazione nazionale per la ricerca scientifica sul bilancio sociale). Il bilancio sociale è un documento consuntivo sull’esercizio 2008 con linee programmatiche per il futuro, attraverso il quale Casinò Municipale di Venezia s.p.a. intende dare conto a tutti i portatori di interesse della coerenza tra la missione e l’attività operativa quotidiana, comunicando con trasparenza le iniziative realizzate e i risultati ottenuti nella costruzione di un dialogo efficace con i diversi interlocutori del territorio. Per realizzare il presente bilancio sociale è stato attuato un processo interno di coinvolgimento dell’intera struttura attraverso una metodologia di lavoro partecipata: un percorso che, sotto la supervisione del vertice (a livello di Consiglio di Amministrazione), è stato seguito da un gruppo interno con i contributi delle diverse aree organizzative. Tale metodologia di lavoro è stata impostata nel rispetto dei principi di redazione quali la rilevanza, la chiarezza, la completezza, l’affidabilità e la verificabilità dei dati e delle informazioni forniti. Importante riferimento al processo di rendicontazione è stato peraltro lo standard internazionale Accountability 1000. Le informazioni sono state rilevate utilizzando dati e informazioni che derivano in larga parte da documenti interni, in parte da fonti esterne: si è cercato di tenere conto degli impatti più rilevanti e di costruire un sistema di rilevazione strutturato (tramite apposite schede) per replicare il lavoro negli anni futuri e per rendere ricostruibile il procedimento di raccolta e rendicontazione dei dati e delle informazioni. Il progetto è stato realizzato con il contributo del personale dell’Azienda ed è stato direttamente seguito dal Consiglio di Amministrazione. La forza del bilancio sociale sta nell’essere supporto al miglioramento continuo: per questo si integra con i processi di gestione esistenti e si pone come strumento per misurare quanto i valori e la missione si traducano in prassi coerenti. EVOLUZIONE RISPETTO ALL’EDIZIONE PRECEDENTE Il bilancio sociale 2008 presenta alcune importanti novità rispetto all’edizione precedente: • i capitoli presentano un quadro sintetico iniziale, per agevolare la lettura e rispondere meglio al principio della chiarezza; • è stata introdotta una rendicontazione più puntale delle azioni poste in essere per realizzare il Piano Strategico 2006-2008 (Par. 1.5); • è stata dettagliata maggiormente la mappa degli stakeholder soprattutto con riferimento ai canali di dialogo esistenti (Par. 1.7); • è stato tradotto in lingua inglese per agevolare la diffusione e il confronto con le best- practice a livello internazionale; • sono stati indicati obiettivi di miglioramento per le diverse categorie di stakeholder.
  • Casinò Municipale di Venezia s.p.a. Ca’ Vendramin Calergi Cannaregio 2040, Venezia Ca’ Noghera via Paliaga 4/8, Tessera (VE) www.casinovenezia.it - info@casinovenezia.it