Obm 2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Obm 2

on

  • 1,181 views

Il secondo numero del giornalino d'istituto del "cannizzaro" Palermo

Il secondo numero del giornalino d'istituto del "cannizzaro" Palermo

Statistics

Views

Total Views
1,181
Views on SlideShare
1,070
Embed Views
111

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 111

http://www.cannizzaro.palermo.it 111

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Obm 2 Obm 2 Document Transcript

    • PALERMO 27 FEBBRAIO 2010 NUMERO 2 IL GIORNALE DEL LICEO CANNIZZARO EDITORIALE VITA SCOLASTICA VERSO GLI CANNIZZARO “SCUOLA APERTA”: ULTIMI LA DIDATTICA DEL FUTURO MESI... La nostra scuola è stata scelta per il programma “Highlights for High Schools” ANNA VELEZ V I GIULIA CATALISANO III B GIULIA CATALISANO III B B uon pentamestre a tutti! All’ordine del giorno di questa seconda edizio- ne di ObbiettivaMente le lezioni R ecentemente la nostra scuola ha avuto il pia- cere e l’onore di ospi- tare due ragazzi provenienti dal MIT di Boston. Il Can- tenute da due ragazzi prove- nienti dall’MIT ( Massachusetts nizzaro, distintosi per i risul- Institute of Technology) di Bo- tati ottenuti nelle gare di ma- ston nel nostro istituto. tematica a livello nazionale e Vibin e Yue, i due ragazzi, la- anche per altre ragioni, è sta- vorano giornalmente con le to scelto per accogliere Vibin classi 4G e 4N sfruttando nuo- e You, i due ragazzi, che sono ha intervistato per voi il no- inglese è stata una novità as- vi metodi didattici, elaborati a venuti qui a Palermo per pro- stro preside Leonardo Saguto soluta per i ragazzi coinvolti Boston, per insegnare la mate- porre un nuovo metodo di- [pag 2]. in questo progetto, quindi se matica e la fisica. dattico basato sull’uso di una Al fine di esporre al meglio volete conoscere meglio le Chissà cosa verrà fuori da que- piattaforma interattiva. questo nuovo metodo forma- opinioni degli alunni su que- sto scambio interculturale di Per sapere di più sulle pos- tivo i due ventunenni sono ste lezioni vi proponiamo un sistemi educativi… sibilità che questo progetto diventati per una settimana articolo a pagina 3. Per saperne un po’ di più la apre a noi studenti e quali i professori di matematica e redazione di ObbiettivaMente ha cambiamenti potrebbero su- fisica di due classi del nostro intervistato per voi lettori il bire le nostre lezioni di mate- istituto. Ovviamente assistere preside della nostra scuola e i matica e fisica ObbiettivaMente a delle lezioni tenute in lingua PAGINE 2-3 due giovani insegnanti stranieri. Un’altra iniziativa intrapresa questo mese dalla redazione RECENSIONI ATTUALITA’ E CULTURA prevede un sondaggio per co- noscere le opinioni degli stu- denti sul giornalino scolastico da diversi punti di vista: dalla grafica alla qualità degli articoli, ROSARNO CONTEST al puro e semplice interesse dei CLARA LA LICATA II C MAURO COTTONE V A lettori, al fine di poterlo rende- EUGENIO CANNATA II C re più confacente alle aspettati- N A ve della popolazione scolastica. el mese di febbraio nel nostro Rosarno, paese in provincia di Il sondaggio verrà pubblicato liceo si è svolto il secondo con- Reggio Calabria, lavorano centi- nella prossima edizione. test musicale, dopo il primo or- naia di immigrati in condizioni di Inoltre teniamo ad informar- ganizzato a dicembre. In questa esibizione, semi schiavitù. vi che dal prossimo numero numerosi gruppi emergenti hanno animato Lavorano circa 12 ore al giorno per 25 ObbiettivaMente conterrà al suo la serata eseguendo pezzi musicali di vario euro, continuamente maltrattati dai capo- interno una pagina dedicata alla genere. La maggior parte delle band erano rali, e vivono in casolari, fabbriche abban- compra-vendita di oggetti da composte da almeno un membro interno donate, stanze affittate da condividere con parte dei ragazzi della scuola. della scuola... altre dieci persone... PAGINA 5 PAGINA 6
    • 2 VITA SCOLASTICA VITA SCOLASTICA 3 BOSTON È QUI tri docenti per la sperimentazione di mo- italiani e americani in didattica delle ma- vantaggio gli alunni delle due classi in duli didattici. L’ideazione, la produzione terie di riferimento; workshops operativi cui si sperimenterà il progetto, in quan- e la sperimentazione di moduli didattici secondo formule di tutoring on the job to avranno la possibilità di migliorare le che saranno realizzati dai docenti delle 8 e di tutoring on line. Il pubblico target è loro competenze in matematica e in fisica, GIULIA CATALISANO III B scuole, nella prima fase pilota del proget- quindi, in prima battuta, il pool di docen- ma anche in inglese, dal momento che gli to. Tali attività faranno leva innanzitutto, ti formatori delle scuole selezionate che studenti del MIT utilizzeranno come lin- sull’accesso alle risorse educative Open potranno assumere successivamente, un gua veicolare l’inglese. Nell’auspicio che C ome molti di voi ormai sanno, in queste settimane ab- Course Ware—OCW del MIT di Boston ruolo di tutor per la formazione di altri l’esperienza dia risultati positivi contiamo biamo avuto il piacere di ospitare nella nostra scuola due e sull’intervento di tirocinanti americani docenti, sia per percorsi didattici in altri di estenderla ad altre classi. ragazzi provenienti dall’MIT di Boston. con un’esperienza di insegnamento come licei della stessa tipologia, sia per diversi Infatti, l’iniziativa mira ad identificare Vibin Kundukulan e Yue Li sono stati per tre settimane i profes- teaching assistants e tutors. Le attività di percorsi didattici downscaled. standard di applicazione e di sperimen- sori di matematica e fisica delle classi 4G e 4N. formazione previste dal progetto segui- tazione a livello nazionale, dei materiali e Venuti qui a Palermo per dare dimostrazione del loro nuovo ranno, globalmente, le diverse modalità • Quali possibilità offre ai nostri dei modelli didattici OCW del M.I.T., in metodo didattico, ci hanno concesso di essere intervistati per di formazione in presenza e di forma- studenti? armonia con la programmazione curricu- sapere di più delle loro perplessità e delle loro aspettative. zione a distanza: seminari con specialisti In un primo momento potranno trarne lare delle classi di riferimento. Invece, per sapere più nello specifico in cosa consiste il progetto e che benefici potranno trarne gli alunni della scuola, abbiamo rivolto alcune domande al nostro preside, Leonardo Saguto. biare appunti, oltre a tutte le altre funzioni. La prima domanda che abbiamo posto ai nostri professori appe- Questa scambio culturale fra Stati Uniti e Italia inoltre è servito na ventunenni è stata inerente alle difficoltà cui si aspettavano di a questi due ragazzi per poter paragonare il sistema scolastico LEZIONI “DA BOSTON” dover far fronte durante il loro soggiorno a Palermo. italiano con quello statunitense, e quindi raccogliere dei dati ri- La complessità nel processo di comunicazione, a causa delle guardanti il livello di apprendimento degli studenti del nostro spiegazioni tenute in lingua inglese, era l’ostacolo più grosso paese. che si aspettavano di dover affrontare durante questa esperienza Quando gli abbiamo domandato cosa gli fosse piaciuto di più didattica, ostacolo che, hanno saltato a piè pari, grazie anche della nostra città, hanno risposto che Palermo possiede un pano- alla buona volontà dei ragazzi e al linguaggio matematico, che a rama stupendo, ricco di chiese ed opere d’arte ad ogni angolo ed tica e Fisica, si è deciso di far partecipare tuto sperimentare il linguaggio scientifico quanto asseriscono, è universale. ad ogni incrocio. Il tempo sempre soleggiato e il clima abbastan- ROSALINA COSTANZA IV G la 4N, una classe d’indirizzo tradizionale in inglese, di particolare importanza se in Chiedendogli quali fossero le conseguenze di questa sorta di za mite, anche nei mesi invernali, sono un altro punto a nostro che, storicamente, era stata proposta per un futuro qualcuno di noi voglia scegliere “rivoluzione” didattica hanno risposto che questo nuovo me- favore. La nostra cucina, gustosa ed articolata, e le persone, che pochi progetti di questa portata. questo tipo di indirizzo. todo di insegnamento è un mezzo per comprendere meglio la si sono dimostrate molto ospitali ed amichevoli, ne hanno de- <<Fatevi valere!>> questo è il Ebbene, dall’M.I.T. di Boston, USA, Naturalmente questi ragazzi sono venuti matematica e la fisica mediante dimostrazioni interattive, e uno finitivamente accattivato l’opinione. Vibin e Yue ammettono di messaggio che ci ha dato la nostra profes- sono volati fin qui due ragazzi che fre- qui anche con la consapevolezza di vivere strumento per uno studio più guidato a casa, attraverso una piat- aver trascorso un piacevole soggiorno a nella nostra città. soressa di fisica Rosalia Garbo quando ci quentano il terzo anno alla facoltà di in- un piccolo stage sul territorio e sulla cul- taforma multimediale, in cui si può scrivere su un forum e scam- ha parlato per la prima volta del progetto. gegneria meccanica. Lui, Vibin, lei, Yue, tura siciliana. La scuola, proprio per far Poche ma efficaci parole che hanno risve- hanno preso alloggio, da circa una setti- fronte a questo questa prescrizione, ha gliato in noi quello spirito orgoglioso so- mana, rispettivamente l’uno da un mio organizzato diverse attività. pito da tempo. Tra sguardi piacevolmente compagno, l’altra da una ragazza che fre- Vibin e Yue soggiornano a Palermo per stupiti ed anche leggermente preoccupati quenta l’altra quarta. tre settimane, a partire dall’11 Gennaio, siamo venuti a conoscenza di questa ini- Beh… Come si svolge il tutto? Cosa e per questi sabati prenderanno parte a INTERVISTA AL fiche degli studenti che frequentano le scuole secondarie di secondo grado. Il è stata chiesta la disponibilità ad essere coinvolti assicurando la partecipazione di ziativa alla quale non abbiamo aderito, ma, per la quale siamo stati scelti! Infatti facciamo di bello? il team dei docenti responsabili del progetto in tutta Italia tre diverse “escursioni” che dureranno l’intera giornata: la prima a Marsala, poi PRESIDE MIUR ed in particolare la Direzione Ge- almeno una classe quarta il cui insegnan- la proposta, partita direttamente dal Mi- hanno dato degli argomenti da trattare a Cefalù, ed in ultima istanza faranno un nerale per gli Affari Internazionali, av- te di fisica avesse anche una sufficiente nistero, è stata inviata a sole otto scuole al M.I.T. I due ragazzi, usando il meto- giretto per i mercati della nostra città. valendosi della collaborazione del Massa- conoscenza della lingua inglese. d’Italia e, precisamente: Torino, Milano, do d’insegnamento americano, fungono Inoltre, il 18 pomeriggio, hanno visitato chusetts Istitute of Technology (MIT) di Firenze, Udine, Bologna, Roma, Lecce da professori per sei ore a settimana, tre il Palazzo Reale con il suo osservatorio Boston e del Consolato Generale d’Italia • Quali sono gli scopi del progetto? e Palermo. Il criterio secondo il quale è dedicate alla matematica, e tre alla fisica. astronomico e il 19 si sono recati presso GIULIA CATALISANO III B a Boston, ha ideato il progetto ed ha coi- La finalità principale del progetto è di stata scelta proprio la nostra scuola, fra La prima cosa che abbiamo potuto nota- Agrigento per visitare i meravigliosi resti volto 8 Istituti Superiori italiani. migliorare la qualità dell’insegnamento/ le tante siciliane è che facciamo parte del re è che sostanzialmente non c’è alcuna dell’arte greca. Per di più il primo ed il apprendimento della matematica e della cosiddette Top Ten, ovvero delle prime differenza tra il metodo di spiegazione terzo mercoledì parteciperanno a degli Per sapere di più sulle possibili- • Perché è stato scelto il nostro fisica. dieci, e ripeto, dieci scuole della nostra loro ed il nostro, infatti, sebbene parli- incontri in aula magna che riguardano tà che questo progetto apre a noi istituto? bella penisola; infatti, il nostro liceo si è no inglese -ahimè- i due sono abbastanza il cinema, il teatro e la nostra cultura; in studenti e quali cambiamenti po- La Dott.essa Casciato Fiorella, respon- • Cosa prevede il progetto ? distinto diverse volte per altri progetti, chiari, anche se, probabilmente, ci favo- particolare l’ultimo mercoledì assisteran- trebbero subire le nostre lezioni sabile del progetto, nella individuazione La sperimentazione di moduli didattici proposti dal Ministero. risce il fatto che gli argomenti presentati no ad una performance teatrale che ha di matematica e fisica Obbiettiva- delle 8 scuole che partecipano al progetto nella classe quarta, realizzati in compre- Per poter aderire alla proposta si richie- coincidono con quelli che attualmente come soggetto le donne troiane Elena e Mente ha intervistato per voi il no- ha tenuto conto della loro distribuzione senza di 2 studenti universitari provenien- deva un docente di matematica e fisica stiamo svolgendo curricularmente. In Cassandra. Personalmente parlando, an- stro preside Leonardo Saguto nel territorio nazionale, delle esperienze ti dal M.I.T. La formazione in presenza che insegnasse in una quarta classe e che America, invece, hanno un’impostazione che noi ragazzi li abbiamo coinvolti in progettuali realizzate dagli istituti, dei ri- dei docenti –formatori all’approccio MIT conoscesse la lingua inglese. La professo- diversa del liceo: possono scegliere il loro attività un po’ più “ricreative” quali per • Come è nato il progetto? sultati conseguiti dagli alunni nelle gare e al sistema Open Course Ware—OCW. ressa Garbo ha dato la propria disponi- personale piano di studio avendo poche esempio, qualche festa di compleanno e Il progetto “ Highlights for High Scho- nazionali di matematica e negli acces- Un convegno rivolto ad un pubblico più bilità. in itinere, è stato possibile allargare materie di base. Partecipando a questo perché no, qualche serata in discoteca! ols” nasce dalla consapevolezza che oc- si alle facoltà scientifiche. Sulla base di ampio di docenti di Matematica e Fisica il progetto ad un’altra classe e, di comune progetto si hanno ritorni anche dal punto corre migliorare le competenze scienti- questi elementi siamo stati contattati e ci e la formazione in blended learning di al- accordo con il Dipartimento di Matema- di vista della lingua, difatti abbiamo po-
    • 4 VITA SCOLASTICA VITA SCOLASTICA 5 LA CONSULTA PROVINCIALE: studenti siamo venuti a conoscenza pochi dove poter fare una regolare giorni prima l’inizio del nuovo anno sco- lezione di educazione fisica. lastico). Dopo l’assemblea dei docenti si è Il parcheggio che circonda la QUALE DEMOCRAZIA? deciso che le classi che sarebbero dovute andare a trascorrere un anno nella succur- sale non sarebbero state le nuove quattro struttura dell’ITI è diventa- to la nostra “palestra”; con le macchine che passano, l’asfalto prime, bensì due trienni. Ora, sorge spon- che diventa inagibile ogni due taneo chiedersi, non sarebbe stato meglio gocce di pioggia e con tutti i della C.P.S. è la Giunta, general- votanti) ma di “garantire (per stata avanzata dalla maggio- mandare in succursale i nuovi arrivati in- ragazzi dell’ITI che stanno lì FRANCESCO LANZINO IV H mente costituita dal Presiden- legge) il più ampio confronto ranza una proposta di modifi- vece di rompere il legame tra le varie classi a guardarci e a fare commenti creatosi in 3, 4 e 5 anni? O per lo meno inopportuni (cosa alquanto fa- L te, Vicepresidente, Segretario, tra gli studenti di istruzione ca al regolamento che potreb- a Consulta Provinciale alcuni membri - generalmen- secondaria”, ovvero dare voce be comportare il controllo di attuare un programma di rotazione delle stidiosa), e naturalmente senza degli Studenti (C.P.S.) te due - eletti dall’Assemblea alle istanze dell’intera popola- tutte le commissioni, e quindi classi in modo da non far ricadere l’intero la benchè minima attrezzatura. è un organismo di rap- Plenaria e dai presidenti delle zione scolastica, peraltro sem- una maggioranza schiacciante peso della situazione soltanto su due sezio- Tuttal’più nelle ore di educazio- presentanza degli studenti della Commissioni, ovvero i gruppi pre più vessata negli ultimi anni in giunta, senza possibilità da ni? Argomenti questi discussi e ridiscussi, ne fisica ci si organizza improvvisando un poter raggiungere la sede centrale e poter scuola secondaria di secon- di lavoro che spaziano in di- dalle miopi scelte ministeriali. parte della minoranza di ave- ma niente è mai stato fatto. Ci sono sta- campo di ping pong in classe utilizzando i utilizzare anche noi la palestra, ma nean- do grado italiana, istituito dal versi ambiti, quali: Giornata Invece, sin dalle prime con- re neanche una presidenza di te fatte delle promesse che nn sono state banchi scolastici. Ci avevano garantito che che questo è stato possibile. D.P.R. n. 567 del 1996. dell’Arte, Sport, Edilizia scola- vocazioni della CPS della commissione. mantenute. con l’inizio dei turni per avvalerci delle Siamo o non siamo anche noi studenti del È presente in ciascuna delle stica, Antimafia, ecc. La Giun- Provincia di Palermo abbia- Siamo alle solite! Anche nel Noi in succursale ( triennio F e triennio strutture dell Avangarden, noi della suc- Cannizzaro? Perchè solo su di noi deve 110 province italiane, ed è for- ta ha il compito di rendere ef- mo assistito al tentativo della nostro organo di autogoverno L ) ci troviamo in una situazione un pò cursale ne avremmo usufruito regolarmen- gravare il peso di questo sovraffollamento mata da due rappresentanti per fettivi i progetti e le delibere “maggioranza” di sovvertire viene fuori quell’anima deci- disagiata; oltre al fatto che è stato un di- te, ma quest’anno l’annuale collaborazione della scuola? Se è necessario, data la situa- ogni istituto di istruzione se- dell’Assemblea Plenaria. lo spirito democratico che ha sionista e antidemocratica che spiacere dover lasciare la nostra scuola e i con questo centro non è stata rinnovata zione, che vi sia una succursale, allora è condaria superiore, eletti dagli Dall’esame delle Funzioni che ispirato la legge costitutiva del- scambia gli Organismi di Rap- nostri amici, ci ritroviamo senza laboatori per mancanza di fondi. Abbiamo provato doveroso che questa sia dignitosa e che ga- studenti della scuola. sono proprie della CPS secon- la Consulta, imponendo all’in- presentanza per consigli di am- di informatica, nè di chimica, nè di biolo- a chiedere un ora alla settimana di ed.fisica rantisca gli stessi diritti che hanno coloro Il suo compito principale è, do la legge che l’ha istituita, ci terno delle Commissioni un ministrazione, che rifiuta qual- gia, e non abbiamo neanche una palestra posticipata a fine giornata scolastica per che risiedono nella struttura centrale! per legge, quello di garantire si aspetterebbe da parte degli metodo di iscrizione all’interno siasi dialogo con chi la pensa il più ampio confronto fra gli eletti e degli organi costitutivi di queste che di fatto impedi- in modo diverso, convinta che istituti di istruzione secondaria; di autogoverno comportamen- sce qualunque apporto signifi- “governare” la cosa pubblica tale compito è attuato tramite ti e azioni motivati da un forte cativo - in termini di idee, pro- significhi far valere la propria la realizzazione di progetti che coinvolgano il più ampio nu- mero di istituti possibili. carattere democratico e da uno spirito di servizio nei confronti di tutti gli studenti. getti, ecc. - che l’opposizione potrebbe fornire e che i suoi eletti pretendono. volontà e non, al contrario, promuovere azioni che tenga- no conto delle ragioni di tutti, NOTE SCOLASTICHE Ogni Consulta Provinciale si Si tratta infatti non di fare Infatti, mentre negli anni scor- giacché anche il pensiero di una autoregola con un regolamen- emergere la volontà di pochi si ogni commissione poteva esigua minoranza può portare to, e si riunisce in Assemblee (che pur rappresentano legit- essere formata al massimo dal contributi validi e utili al bene Plenarie. L’organo esecutivo timamente la maggioranza dei 10% degli eletti, quest’anno è di tutti. CLARA LA LICATA II C concerto. La varietà consisteva anche nei EUGENIO CANNATA II C tipi di genere eseguiti: si andava dal Jazz, all’alternative, al rock demenziale, arri- N el mese di febbraio nel nostro vando persino al thrash metal. Comples- liceo si è svolto il secondo con- sivamente la serata è riuscita molto bene, test musicale, dopo il primo ci sono stati un po’ di problemini dovuti organizzato a dicembre. In questa esibi- al sound, che però non hanno smorzato l’entusiasmo del pubblico che si è diver- IL CANNIZZARO SI AMPLIA: zione, numerosi gruppi emergenti hanno animato la serata eseguendo pezzi mu- tito. NASCE LA SUCCURSALE sicali di vario genere. La maggior parte delle band erano composte da almeno un membro interno della scuola. In questo modo è stata data la possibilità a tutti i cannizzarini di esibirsi in pubblico e di (metodo assai scomodo, in quanto i ragaz- farsi conoscere, cosa che in un secondo MARIA CHIARA SCELSI III F zi ad ogni cambio ora dovevano spostarsi momento potrebbe aiutarli a sfondare nel di aula in aula) o l’adempimento a classi di mondo della musica. I gruppi erano mol- “S. Cannizzaro”, scuola esistente vari laboratori e persino della biblioteca. to vari: per la maggior parte erano band da 55 anni, pericolante da 10, sovraffol- Quest’anno, con l’aggiunta dei lavori di esordienti che si esibivano per la prima lata da 12; un istituto vecchio e per di riparazione dei tetti e di quattro nuove se- volta davanti ad un pubblico; ma alla più con quasi il doppio degli studenti che zioni, questi metodi non sono più bastati. serata hanno partecipato anche gruppi potrebbe contenere! Negli anni passati Ecco quindi la richiesta di sei aule all’ITI più conosciuti ed apprezzati, che hanno si era fronteggiato questo problema con (Vittorio emanuele III), ed ecco la nascita contribuito ad aumentare la qualità del vari metodi, come la rotazione delle classi della succursale del Cannizzaro (di cui noi
    • 6 ATTUALITÀ E CULTURA ATTUALITÀ E CULTURA 7 RAZZISMO AGGRESSIONE A A ROSARNO BERLUSCONI: REALTÀ O FINZIONE? MAURO COTTONE V A ROBERTO LOMBINO V E A Rosarno, paese in provincia di Reggio Calabria, lavorano centinaia di immigrati in condizioni di semi schiavitù. Lavorano circa 12 ore al giorno per 25 euro, continua- mente maltrattati dai caporali, e vivono in casolari, fabbriche abbandonate, stanze affittate da condividere con altre dieci per- S i sa come sono fatti i media: per un mese ti assillano su un fatto x in at- tesa di un fatto y che ne prenda il posto sulle prime pagine. A ciò consegue un immediato disinteresse per il fatto x, oggetto (precisamente da una statuetta riproducente il duomo di Milano in mi- niatura). L’aggressore, tale Massimo Tar- taglia, 42 anni, incensurato, è stato portato in questura dalla Polizia. L’uomo è in cura finire una scelta tattica, dato che uno spa- zio più è piccolo più è facile da riempire, ma è anche vero che è più facile che si crei confusione. sone, ovviamente in pessimi stati igienici. Tutto questo è organiz- che inevitabilmente cade nel dimenticato- da 10 anni per problemi mentali al Policli- 2) Finito il comizio il presidente, mentre zato dalla ‘ndrangheta. io. Fino a poco tempo fa per esempio i nico di Milano. si dirigeva verso la sua auto, viene colpito Tanti ne sono da tempo a conoscenza, ma nessuno ha mai de- media non hanno fatto altro che parlare Iniziamo con la prima ipotesi: Tartaglia è al volto da una statuetta di 400g. Sicura- nunciato. Il 7 gennaio due immigrati sono stati colpiti da un fu- del cosiddetto “caso Tartaglia”, ovvero un uomo qualsiasi che ha compiuto quel mente in qualsiasi altro paese, che si possa cile a pallini, e così, dopo l’ennesima vessazione ricevuta, hanno dell’aggressione al nostro presidente del gesto a causa di problemi mentali. Ma cosa paragonare al nostro, una cosa del genere scelto di scendere in piazza, alcuni con metodi non condivisibili. consiglio Silvio Berlusconi. lo ha spinto a fare quello che ha fatto? non sarebbe mai successa. Sarebbe impen- Ma prima di tutto hanno manifestato con grande coraggio, cer- Ora, per lo stesso motivo di cui parlavo Forse la voglia di apparire come un eroe, sabile. È difficile credere ad uno sbaglio cando di affermare la loro dignità e di denunciare l’oppressione prima, non se ne parla più. Forse è giusto forse il disprezzo generato in lui da chi del servizio di sicurezza; è più facile pen- di cui sono vittime. E gli italiani di Rosarno come hanno reagito che sia così. O forse no. Forse è giusto di- fa l’anti-berlusconiano di mestiere. Forse sare che qualcuno abbia ridotto il numero a questa ribellione? Prendendo armi da fuoco, bastoni, taniche di menticarlo, vedere il fatto come un inci- soltanto la pazzia. Questo noi non lo pos- di uomini del suddetto servizio di propo- benzina per iniziare una caccia all’immigrato che si è trasformata dente, un frutto del caso, sperare che non siamo sapere, e tra l’ altro non ci interessa sito. in una guerriglia. accada più e buonanotte. Forse invece è nemmeno. Così, in centinaia, molti feriti, sono scappati dal paese, trasferen- giusto parlarne ancora, vedere il fatto in La seconda ipotesi la scartiamo subito: sa- 3) Secondo alcuni utenti del web anche dosi soprattutto in diversi Centri di Accoglienza. un ottica diversa, e magari sbagliarsi. Io rebbe impensabile un attentato per scopi il lancio della statuetta sarebbe stato una La realtà di Rosarno è comune a tanti paesini del sud da decenni, non sono nessuno per sentenziare e stabi- politici e quindi qualsiasi coinvolgimento farsa: essi sostengono infatti che guardan- ed è quasi uguagliabile a quella che vivevano gli africani deportati il pacchetto “sicurezza” e corrono il rischio di essere espulsi. lire cosa sia giusto e cosa sbagliato. con la sinistra. Chiunque abbia un mini- do attentamente il video dell’aggressione nelle piantagioni americane. Infatti, se gli immigrati di oggi non Dobbiamo fare lo sforzo di immedesimarci in loro, non solo per Ma da libero cittadino e pensatore anche mo di cervello può intuire che un’azione si può notare che la statuetta non colpi- sono ufficialmente proprietà del padrone, non hanno comunque comprendere il loro dolore, ma per imparare dalla loro forza, io, come molte altre persone, mi sono fat- del genere non può avere altro che risvolti sce realmente il volto di Berlusconi, e che alcuna libertà. dalla loro voglia di vivere e di vivere bene. to delle domande, senza dare per scontata negativi (una specie di suicidio politico). Tartaglia quindi non sarebbe altro che un Lavorano in nero, e questo conviene sia alle mafie che allo Stato. Non sono cose da sfruttare, e neanche persone che, oramai, ri- la versione dei fatti che mi è stata fornita Terza ipotesi: la montatura. Purtroppo burattino. Ma se ciò fosse vero dovrem- Se provano a protestare pubblicamente, vanno incontro sia alla dotte in questo stato, pensano solo a come sopravvivere. No. dai giornali (del resto come fidarsi di un quest’ultima ipotesi non è poi così tanto mo ammettere che Tartaglia sia anche un violenza delle mafie sia alle leggi razziste che vigono oggi, come Sono esseri umani come noi, non si ribellano semplicemente per giornale che usa i termini “premier” e astratta e ridicola come sembra. Esisto- cecchino. la fame, ma per difendere la loro “presidente del consiglio” come se fossero no infatti delle prove che senza dubbio la dignità. sinonimi?). Devo ammettere che la notizia confermano, anche se sono insufficienti. 4) È altamente improbabile che durante Quindi, anche qui, in questo liceo, mi ha lasciato subito perplesso. E la mia Cerchiamo ora di ri- possiamo noi studenti cercare di perplessità cresceva quando venivo a co- assumere l’accaduto e rompere il silenzio e creare solida- noscenza della perplessità degli altri. di dedurre alcune pro- rietà, senza aspettare che un gior- Quindi mi sono permesso di fare delle ve favorevoli a questa no cambino le cose dall’alto. È già ipotesi, supposizioni di cui non sono per ipotesi: nato il comitato solidale antirazzi- nulla certo, ma che sono nate dal sospetto, sta del Cannizzaro, e ne sono nati da un innocente sospetto che nasce in noi 1)Domenica 13 di- altri in tanti licei. quando crediamo ci sia qualcosa che non cembre si svolge a torna, qualcosa di sospettabile appunto. Milano un comizio L’’idea è di creare degli ambiti E in questo sono stato aiutato anche da del PdL. Il luogo scel- umani che rispondano al razzismo alcuni video che per ora girano nel web. to è il retro di piazza sempre più diffuso in questo pae- L’ipotesi della ‘bufala’, quindi, suppongo Duomo. Ma di tutta la se con la solidarietà, l’accoglienza, non sia del tutto infondata. Ma, come ho piazza ne viene usato la controinformazione, l’impegno già detto, non voglio dare niente per certo. soltanto un quarto, da quotidiano di ognuno. Del resto Voglio solo fare delle ipotesi sull’accaduto. destinare al pubblico; il razzismo c’è perché sono pochi Prima però è giusto riassumere brevemen- i restanti tre quarti di coloro che lo vogliono sconfigge- te ciò che è successo. Domenica 13 dicem- piazza (dietro al palco) re, e molti quelli che hanno impa- bre Berlusconi, subito dopo aver parteci- non sono stati utiliz- rato a conviverci e ad appoggiarlo. pato ad un comizio, viene colpito da un zati. Questa si può de-
    • 8 ATTUALITÀ E CULTURA ATTUALITÀ E CULTURA 9 EMERGENZA HAITI 5) Appena viene colpito, Berlusconi è su- immagini dopo l’aggressione si hanno il bito pronto a coprirsi la faccia con un faz- giorno delle sue dimissioni dall’ospedale. zoletto (casualmente nero) che già teneva Tra l’ altro da queste foto si può notare in mano. E’ una coincidenza? che i cerotti sono disposti sopra ferite che il giorno dell’aggressione non aveva. 6) Rimane con il volto coperto fino a associazioni umanitarie, sono arrivate da quando non entra in auto, dove viene A rafforzare l’ipotesi della “bufala” vi è MARZIA FERRARA III M tutto il mondo, e con delle ruspe scavano circondato dai suoi uomini, forse più in- anche un fatto chiaro a tutti: osservate la enormi solchi per poter dare “alloggio” tenzionati a nasconderlo che ad aiutarlo: situazione politica italiana prima e dopo a questi cadaveri … indecorose fosse co- M esiste una foto che sorprende uno di loro l’accaduto. Dire che è cambiato tutto in fa- igliaia i morti ad Haiti, dopo muni, dove i corpi vengono ammucchiati con uno strano oggetto a forma di tubo in vore del Cavaliere è poco. In conclusione, il devastante terremoto che ha in un unico grande spazio, ma d’altra par- mano, vicino alla faccia del presidente. è bene fare un breve resoconto di tutto ciò colpito il Paese. I giornalisti sul te questa è l’unica soluzione per evitare che è stato detto: abbiamo fatto tre ipotesi posto hanno visto numerosi corpi senza un’epidemia tanto devastante quanto il 7) Berlsuconi esce dalla sua auto (invece di cui abbiamo scartato la seconda e tenu- vita nelle strade e sui marciapiedi, persone terremoto. I soccorsi, come la protezio- di correre in ospedale) per far si che tutti to le altre due; la prima è inattaccabile. ma colpite dai crolli degli edifici.. persone che ne civile italiana, cercano tutt’ora di fare il lo possano vedere in quello stato pietoso. la terza ha molte prove in suo sostegno. ora marciscono sul ciglio della strada per- possibile per quella gente che non può far Il sangue che gli cola in faccia sembra usci- Io sinceramente non credo che Berlusconi altro che pian- re da ferite che non esistono, ha un colore sia capace di farsi colpire in faccia con un gere, pregare strano, e sembra sia già coagulato. oggetto di 400g solo per ribaltare a suo fa- e pensare a un vore la situazione politica. Ma credo anche domani che l’attentato fosse presente soltanto una te- 8) Viene portato in ospedale dove rima- che se Tartaglia avesse veramente voluto forse non po- lecamera (oltretutto scadente) che ripren- ne qualche giorno. Le diagnosi si vanno fargli del male avrebbe usato un revolver trà mai avere desse il presidente. aggravando ora dopo ora. Le sue prime invece di una statuetta. luogo. Noi ita- liani non ci sia- mo fatti aspet- tare; e ci siamo messi in moto, per poter dare, SMS... CHE PASSIONE! nel nostro pic- colo, un aiuto. Numerose or- situazione. Si è sbriciolata pure una scuo- ganizzazioni si la, si cerca disperati. Nessuno al momento sono attivate sa dire se vi siano o meno i corpi di un ché parenti e conoscenti non hanno i sol- per i soccorsi e per la raccolta fondi, men- centinaio di bambini. Si ha solo la certez- virtuale, ma la maggior parte di per una degna sepoltura. Non si è fatto tre da tutto il mondo sono partiti aerei za che la scuola non c’é più, è crollata. MARZIA FERRARA III M ha ben presente la differenza altro che scavare a mani nude per estrarre carichi di aiuti e beni di prima necessità. Numerosi sono i dispersi, tanti quanto la fra virtualità e realtà, perché le almeno i corpi senza vita dei propri cari, I protagonisti di questa drammatica storia disperazione, la fame e la miseria di que- nostre comunicazioni più im- di persone che sono nate con niente e non non sono solo gli adulti, ma soprattutto sta Nazione.. non ci sono parole per poter C ellulari e internet era- portanti, come chiarimenti con avranno più niente dalla vita. Per cerca- tanti, anzi tantissimi bambini, incapaci di descrivere l’accaduto: è successo; bisogna no sotto accusa; ma amici o la fine di una storia, re di diminuire il rischio di epidemie, le comprendere veramente la gravità della fare qualcosa! finalmente ne escono avviene quasi sempre faccia a vittoriosi! Social network e cel- faccia. Solo i più timidi si na- lulari non rubano più tempo scondono dietro l’uso di sms o alla socializzazione, al contra- Msn. Ma ovviamente c’è qual- ri: aiutano a non sentirsi soli che controindicazione … ad e sostituiscono momentanea- esempio si perde la dimensione mente l’incontro fisico. Avere del tempo, ora tutto è accelera- un canale aperto verso l’ester- to, si fa fatica a stare da soli e la no, quando non si può uscire, mancata risposta in tempi brevi dà sicurezza e conforto. Per ci fa sentire insicuri e angoscia- poter dialogare con amici e ti. Da qui stress e aspettative conoscenti basta un semplice esagerate. Ce da ricordarsi un sms, che anche se breve non punto molto importante: Sms sono poveri di significato; i più non significa SENZA MAI titivo del pollice, delle altre dita per non avere problemi … importanti addirittura, li con- SOSTA, perché i medici ricor- e del polso, senza interruzioni. e poi la scoperta del mondo serviamo in bozze, per poterli dano che poi si rischia di avere Allora ragazzi cerchiamo di esterno non è più elettrizzante rileggere quando ci va, come problemi ai tendini, legamenti messaggiare di meno … con- di stare barricati a casa a chat- delle vere e proprie lettere. Al- e nervi della mano e del polso. trolliamo i tempi passati sulle tare tutto il giorno?!?!?! cuni pensano che c’è rischio Quello che fa male è il conti- tastiere e prendiamoci delle di confondere realtà e mondo nuo movimento rapido e ripe- pause, questo è l’unico modo
    • 10 OCCHIO SULLA CITTÀ RECENSIONI 11 SERVIZIO PUBBLICO HACHIKO A PALERMO DANIELE PISCITELLO III B Richard Gere ( Parker ) che il cane recitano in maniera sublime e Hachi supera spesso contenti cinefili e cinofili che, nonostante sia abbastanza melodrammatico, non la- MARZIA CAMPIONE III F il padrone in quanto a espressività. l’ultima scia una profonda depressione per lungo U mezz’ora del film è però la parte più bella e tempo ma arriva comunque al cuore dello n giorno Parker di ritorno dal la- commovente, la morte di parker arriva im- spettatore che sicuramente non uscirà de- V voro trova Hachi un cane di raz- provvisa e Hachi aspetta come ogni giorno luso dalla sala cinematografica. i è mai successo di aspettare ore e mal funzionanti. za akita Inu abbandonato, tra di che il suo padrone arrivi lì alla stazione per ore l’autobus senza mai vederne Si è parlato tanto di loro nasce subito un alchimia eccezionale, quasi dieci anni fino alla sua morte diven- neanche lontanamente l’ombra? targhe alterne e la un rapporto di amore e fedeltà che non si tando così un eroe nazio- Vi e mia successo di avere aspettato inu- città continua a es- esaurirà neanche dopo la scomparsa di Par- nale e simbolo di fedeltà tilmente un mezzo, scoprendo solo dopo sere in totale caos, ker. La trama fondamentalmente semplice per tutti. Il fatto realmen- che ha già da tempo cambiato percorso la gente ha difficoltà di questo film nasconde però una grande te accaduto a Shibuya nei ed il tabellone non è stato aggiornato? E ad andare a lavoro storia che non termina solo con le imma- primi del novecento viene vi siete mai chiesti di chi sia realmente e non trova un’al- gini o la narrazione in sè stessa ma si re- raccontato in maniera su- la colpa? Solitamente è molto più facile ternativa nei mezzi alizza principalmente grazie alle emozioni blime grazie anche a una inveire contro l’autista piuttosto che por- pubblici che non che suscita. Lasse hallstrom, regista di ca- colonna sonora eccezio- si questa domanda. Ci si ritrova infatti gli permetterebbero polavori quali Chocolat, crea un atmosfera nale e all’ambientazio- molto spesso in sgradevoli situazioni in mai di arrivare pun- che commuove e riesce anche a far uscire ne in una cittadina che, cui delle persone aggrediscono verbal- tuali. la lacrimuccia, senza risultare però melen- nonostante lo scorrere mente l’autista accusandolo del ritardo Forse questo pro- so o tragico, Hachiko difatti rappresenta del tempo, rimane in un del mezzo, di avergli fatto perdere tempo blema non nasce solamente la grande fedeltà di un cane che inverno perenne dal mo- ad aspettare, del fatto che i tabelloni non oggi bensì negli anni ogni giorno accompagna il padrone alla mento in cui Hachi rima- siano aggiornati o siano completamente 70, con le costruzio- stazione e lo va a trovare al suo ritorno, sia ne solo. un film che farà assenti e per tutti gli altri problemi che i ni selvagge di palaz- mezzi possono creare. zi su palazzi, abusivi In realtà se ci fermassimo un po’ di più e non, con le con- Forse sarebbe più facile chiamare un taxi ad osservare la nostra città ci renderem- cessioni edilizie date da un sindaco trop- se non costasse troppo, o forse la miglio- mo conto che la colpa non è dell’autista, po impegnato a salvaguardare i propri re cosa da fare è camminare a piedi o in PARNASSUS ma del troppo traffico, delle macchine in interessi piuttosto che quelli della città, bici sfruttando quelle piste ciclabili che doppia fila, ma soprattutto dell’ammini- senza rendersi conto che c’è bisogno di hanno ridotto ulteriormente la viabilità strazione comunale che pur continuando strade, posteggi e spazi verdi. dei mezzi. ad aumentare il prezzo del biglietto e di- E che dire della metropolitana? Con que- minuire la sua durata distribuisce in giro sto mezzo è possibile raggiungere solo per la città pochi mezzi, molti dei quali alcune zone della città, viaggiando co- magico in suo possesso. Parnassus è anche il mondo che nasce dall’immaginazione – e ridotti in condizioni indecenti, sporchi e munque nella sporcizia. SALVATORE CHILLEMI III I in grado di guidare l’immaginazione delle quindi, dai desideri – di chi vi entra. persone grazie ad un patto che ha stretto con Mr. Nick (Tom Waits), il Diavolo in S ono davvero pochi i registi in circo- lazione dotati di uno stile tanto per- sonale e riconoscibile come quello di Terry Gilliam: in “Parnassus - L’uomo che voleva ingannare il diavolo” tutta la persona. Il problema è che Mr. Nick ini- zia a pretendere da Parnassus il compenso che gli era stato promesso, ovvero l’anima (e non solo) dell’affascinante figlia Va- lentina (Lily Cole). Per evitare di perdere sua creatività si esprime in maniera libera l’amata figlia Parnassus negozia un nuovo (a volte eccessiva), ma sincera. patto: Valentina sarà in grado di sedurre Il film, che racconta di patti con il diavo- cinque anime. Ad aiutare Parnassus nella lo, di immortalità, di specchi magici, riesce sua opera sarà un nuovo arrivato dell’Ima- anche a coinvolgere sentimentalmente, per ginarium, Tony, che dovrà affrontare viag- il cuore con cui Gilliam riesce a far parlare gi attraverso mondi paralleli (entro i quali i suoi personaggi. Tony assume volti diversi) pur di salvare la Ma passiamo alla trama. Il Dottor Parnas- bella Valentina. sus (Christopher Plummer) viaggia per I critici lo hanno definito come un film sul- il mondo alla guida del suo straordinario le scelte che si è costretti a fare nella vita, “Imaginarium”, sorta di fiera che offre sulle loro conseguenze, sulla natura ambi- ai suoi spettatori la possibilità di vivere valente delle cose, sull’amore. E non è un esperienze fantastiche e che vanno oltre caso che il luogo della scelta per eccellen- la normale realtà grazie ad uno specchio za, nel film, non sia la “realtà”, ma proprio
    • 12 SPORT SABATO SERA 13 AI BLOCCHI DI PARTENZA SABATO SERA DAVIDE GIOCONDO III I DA MILLE E UNA NOTTE C ome ogni anno giovedì 17 Dicembre si è svolta la gara di corsa campestre dell’Istituto S. Cannizzaro in memo- ANNA VELEZ V I S ria del professore di educazione fisica Santo Fiorino, nel campo esterno adiacente allo Stadio delle Palme. Erano presenti: ituato in pieno centro storico di Palermo, Alchimia è l’unico pub della il Preside, i professori di educazione fisica e gli studenti-atleti città in cui è possibile fumare il narghilé, la particolare “pipa” araba dai divisi in categorie per anno di nascita (allievi nati tra il ’94 e il ’96; tabacchi aromatizzati. Il narghilé nasce in Egitto nel ed oggi è ampia- juniores nati prima del ’94). mente diffuso anche in Occidente. Il nome Alchimia deriva al-khimiya che Quest’anno – come gli altri anni – le condizioni climatiche non significa “fusione degli elementi”. Ideale per trascorrere una serata in tutto sono state le migliori, nonostante ciò non si è spento l’entusia- relax tra amici, immersi in un atmosfera arabegiante. smo dei partecipanti, che hanno sfidato freddo intenso, vento e La musica, in accordo con lo stile del locale, è rigorosamente soft. Il pub si pioggia per portare a termine la gara. compone di tre stanze arredate in perfetto stile arabo e caratterizzate ognuna Le allieve e le juniores hanno dato vita ad un’avvincente gara di da un colore diverso:nella prima, quella rossa, potrete sedervi a terra sui cusci- un giro e mezzo che si è conclusa con il seguente risultato: prima ni o su seggiole basse; nella seconda, quella verde, troverete sedie e tavolini da classificata Vitale Stefania (III L) seguita da Toccaceli Claudia (IV bar; nella terza infine, la stanza azzurra, meglio conosciuta come “l’Harem”, B) e Castello Alessia (III A) per la categoria juniores; Matranga sarete seduti su una gradinata avvolta da suggestivi drappeggi orientaleggianti, Egle (I H), Catalisano Giulia (III B) e Capasso Giulia (I F) per la studenteschi di corsa campestre, dove si misureranno con i mi- tende variopinte, cuscini ricamati. Inoltre ogni mercoledì sera potrete assistere categoria allieve. gliori atleti delle altre scuole di Palermo. ad un’ esibizione di danza del ventre. Poi è stata la volta degli allievi che si sono misurati sulla distanza Ricordiamo che lo scorso anno gli atleti dell’Istituto Cannizzaro di due giri (1500 metri), i primi a tagliare il traguardo sono stati: hanno superato la fase provinciale e sono stati eliminati con ram- Biondo Giuseppe I C, Marco Tomasino III B, Gallo Vito I D. marico in quella interprovinciale per un solo punto. Infine hanno partecipato i ragazzi della categoria juniores il cui Questa manifestazione sportiva non ha solo un valore agonistico, vincitore è stato Enrico Picone alias “il Keniano”, già vincitore ma è diventata anche un importante momento di aggregazione l’anno scorso nella categoria allievi, seguito da Antonio Saporito per gli alunni, che insieme hanno condiviso un sano spirito spor- V C e Ruggero Riolo IV N. Concluse le gare, sotto la pioggia battente, i rispettivi primi tre classificati per ogni categoria sono stati premiati dal Preside con tivo evidenziato soprattutto dalla partecipazione degli atleti che aspettavano di gareggiare incitando e tifando i propri compagni impegnati nella corsa. La tenacia dei partecipanti, nonostante le Informazioni una coppa intitolata a Santo Fiorino. I primi cinque classificati di difficoltà metereologiche, fa ben sperare per l’esito finale delle ogni categoria sono stati selezionati per la fase provinciale degli provinciali. NOME: Alchimia TIPOLOGIA: Bar Narghilè INDIRIZZO: Piazza Sant’Onofrio 34 ORARIO: Aperto tutti i giorni (dalle 19.00 alle 3.00) WEBSITE: www.alchimiapub.it VALUTAZIONE: (4/5)
    • 14 GIOCHI GIOCHI 15 CRUCIVERBA CRUCINUMERO VERTICALI: ORIZZONTALI: VERTICALI: 1. Grosso cane da guardia. 2. Andatura del 1. La radice cubica di 29791. 4. L’angolo al 2. Numero palindromo. 3. Il volume della pi- cavallo. 3. Impegnano i ciclisti. 4. Isola delle vertice di un triangolo isoscele in cui l’angolo ramide regolare la cui base è un quadrato di Cicladi. 5. La città natale del Cavour (sigla). 7. alla base è 35°. 6. Il risultato dell’equazione lato 6 e la cui altezza è 9. 5. La diagonale del Grandezze contrapposte alle vettoriali. 8. Porta 3x - 5x = -2216. rettangolo di dimensioni 80 e 60. 6. Il risulta- un messaggio. 9. Uomini di colore. 10. Pianta to di (4*3) – 0/2. per scope. 11. Sono senza vocali! 12. Il roman- ziere Fleming. 14. Evoluzione della malattia. 16. Dirigeva Venezia da Palazzo ducale. 18. Città della Basilicata. 19. Il fine ultimo della vita ascetica nel buddismo. 20. Facili compo- sizioni per pianoforte. 22. Fondò il Totocalcio. 23. Colleghi di Cicerone. 25. Condotti, porta- SUDOKU ti. 28. Uniscono le rive opposte del fiume. 29. È sottile nella modella! 31. Disordine primor- ORIZZONTALI: diale. 32. Stella hollywoodiana. 33. Fuggì da 1. Funzionario di polizia. 6. Un sindacato (sigla). 9. Sono 12 in un Troia in fiamme. 34. Indica compagnia. 35. anno. 13. Altro nome del lago di Como. 15. Luigi, maresciallo di Pal- Cena senza pari. 37.. Ha interpretato La mia lanza. 17. Non lo è il nano. 18. Colleghi di Platone. 21. Biblico arma- Africa (iniziali). tore. 22. Come lo studio del consesso umano. 24. L’attrice Piccolo (iniziali). 25. Rientrare in sede. 26. La Pacis di Campo Marzio. 27. Tenere lontano dai danni... 29. A metà lavoro. 30. Evitati in poesia! 31. Sono lambite dalle onde. 34. Un tempo li indossavano solo gli uomini… 35. Città e porto cinese. 36. Con fox è un ballo. 38. La città col Conero (sigla). 39. Chiosare. 40. Cassetta per le api. 41. Un terzo d’Europa. 42. Lo stato con Damasco. ORIZZONTALI: 1. Vento proveniente da Nord-Ovest. 8. Le religioni monoteiste ne ammettono uno solo. 9. Faceva coppia con Gian. 10. Sotterraneo tipico delle chiese antiche. 13. Iniziali della Oxa. 14. Vi sorge il sole. 15. Vecchio... inglese. 17. Informazione elaborata dal computer. 19. Nell’antico Egitto era una pianta cerimoniale. 21. Oggetto in breve. 23. Comandante (abbreviazione). 24. New Technology. 26. Antonio, l’inventore del telefono. 28. La moneta giapponese (Y=I). 30. 102 romani. 31. Assoldato nell’esercito. SOLUZIONI: VERTICALI: 1. Regione dell’ex Jugoslavia. 2. Ordinanza emessa ai tempi dell’an- tica Roma. 3. Ora si chiama Telecom Italia. 4. Il nome di Cutugno. 5. Sigla di Arezzo. 6. Sposò Giacobbe. 7. Poco costoso. 11. I sin- dacati aziendali (sigla). 12. Allegato (abbreviazione). 16. Si trova in bagno. 18. Organismo Geneticamente Modificato. 20. Un rumore... di chi bussa. 22. Piccolo rettile simile alla lucertola. 25. E’ successi- vo al bis. 27. Un sindacato. 29. No Risk.
    • REDAZIONE Redattore: Eugenio Cannata II C Marzia Campione III F Giulia Catalisano III B Clara La Licata II C Daniele Piscitello III B Mauro Cottone V A Salvatore Chillemi III I Docente Coordinatore: Rosalina Costanza IV G Davide Giocondo III I Prof.ssa Elena Santomarco Francesco Lanzino IV H Maria Chiara Scelsi III F Impaginazione e Hanno Collaborato: Roberto Lombino V E Grafica: Anna Velez V I Marzia Ferrara III M Ernesto Voltaggio V B