Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Zet mote presentation
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Zet mote presentation

  • 144 views
Published

The Presentation of the electric car sharing scheme on a regional area between milan and Brescia in the north of Italy. The study designed main guidelines, facts and figures, with economical and …

The Presentation of the electric car sharing scheme on a regional area between milan and Brescia in the north of Italy. The study designed main guidelines, facts and figures, with economical and environmental benefits. The project has been launched at mobilitytech.it event

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
144
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. ZET – ZERO EMISSION TERRITORY La mobilità elettrica oltre la città Carlo Iacovini Associate Senior Manager Clickutility on earth Milano, 23 Ottobre 2012 Presentazione linee guida preliminari progetto
  • 2. Perché ZET 5  UCLA (Università della California Los Angeles), in collaborazione con la UC Berkeley Schools of Law e con un finanziamento della Bank of America, hanno realizzato una ricerca per definire lo stato dell’arte della mobilità elettrica, le criticità e soprattutto per indicare le nuove policy.  La ricerca individua 3 barriere per la diffusione di massa dell’auto elettrica entro il 2025   1) la mancanza di conoscenza e informazione per gli utenti.   2) la mancanza di “appeal” dei prodotti non ancora pronti per i grandi numeri oltre ad avere autonomia ridotta delle batterie   3) la scarsità di infrastrutture di ricarica su suolo pubblico disponibili nelle città e non solo, oltre alle difficoltà d’uso e l’indeterminatezza dei costi.
  • 3. ZET e la mobilità sostenibile 6  Mobilità sostenibile vuol dire trasporti pubblici, mobilità ciclopedonale, ecc..  Il progetto si rivolge a quel segmento di utenza che in ogni caso utilizzerebbe l’auto  I benefici del sistema ZET sono nella sostituzione di mezzi con veicoli elettrici  l’integrazione del servizio all’interno dei sistemi di trasporti pubblici (parcheggi di interscambio) garantisce la coerenza di insieme nei confronti delle politiche attuate.
  • 4. Obiettivi del progetto7 Dimostrare le reali possibilità di diffusione di massa dell’auto elettrica Fornire un benchmark per nuove politiche di mobilità regionali e strategie di marketing per operatori energetici, infrastrutturali e dei trasporti Sperimentare in scala ridotta nuovi servizi di mobilità elettrica Progettare un modello di business su vasta scala
  • 5. Gli elementi del progetto ZET 1/3 81.  Flotta di auto elettriche offerte in servizio di car sharing2.  infrastruttura di ricarica con pensiline fotovoltaiche3.  punti di ricarica veloce distribuiti in alcune aree di sosta autostradali4.  sistema di approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili certificate
  • 6. Gli elementi del progetto ZET 2/3 9  infrastruttura di ricarica con pensiline fotovoltaiche Pensilina MD ZEV by Cemusa- design Arch. Alessandro Autostabile, modulare, senza opere civili, Savioli Massima flessibilità di gestione - brevettata
  • 7. Gli elementi del progetto ZET 3/310Punti di ricarica veloce nelle zone diservizio lungo gli assi autostradaliAd esempio:Fino a 43kw di potenzaCompatibile con tutte le prese e sistemi diricarica esistenti
  • 8. La localizzazione delle infrastrutture 111 A cura Systematica
  • 9. I numeri del progetto ZET 1/3 12  Asse autostradale di 97 chilometri  Traffico Giornaliero Medio di 113.000 veicoli al giorno (somma delle due direzioni, nell’anno 2011), con picchi di 148.00 veicoli al giorno tra i caselli di Cavenavo ed Agrate.  (a cura Systematica)  72 vetture elettriche in car-sharing  18 aree di parcheggio dedicate, dislocate nei pressi dei caselli autostradali e in prossimità dei punti di interscambio con le reti metropolitane di Milano,  10 punti di ricarica veloce (fast charge) da installare nelle aree di sosta già esistenti nell’area.
  • 10. I numeri del progetto ZET 2/313
  • 11. I numeri del progetto ZET 3/3 14  fattore di emissione medio da traffico in Lombardia per automobile, pari ad un valore medio di 157 g/km CO2 (Fonte: INEMAR ARPA LOMBARDIA)  utilizzo dei veicoli per 24 giorni mese (feriali più un weekend)  utilizzo intensivo della flotta auto (70 mezzi), considerando le potenzialità del servizio in proporzione ai volumi di traffico  percorrenza media di 100km al giorno.  calcolo di 0 emissioni di CO2 derivanti dall’uso dell’auto elettrica.
  • 12. Benefici ambientali ed economici stimati 15fattore di emissione medio da traffico in Lombardia perautomobile, pari ad un valore medio di 157 g/km CO2 (Fonte:INEMAR ARPA LOMBARDIA)utilizzo dei veicoli per 24 giorni mese (feriali più un weekend)(70 mezzi), per 100km al giorno di mediacalcolo di 0 emissioni di CO2 derivanti dall’uso dell’autoelettrica. il servizio può “produrre” 168.000km al mese con una mancata emissione in atmosfera di 26,37 ton CO2 Il risparmio economico mensile “alla pompa” è di 20.160 €.
  • 13. 16 Grazie per l’attenzione ZET Zero Emission Territory Carlo Iacovini c.iacovini@clickutility.it www.greenvalue.it