Health Policy Forum                        PROSPETTO INFORMATIVO                                       in collaborazione c...
PremesseLa SIHTA è una società scientifica la cui missione è la diffusione e la promozione dei principi, dei metodie degli...
Nel perseguimento di questi indirizzi la SIHTA si apre alla collaborazione con tutte quelle societàscientifiche in grado d...
Esperienze internazionaliL’Health Policy Forum SIHTA, si ispira negli intenti, nei principi e nei metodi al Policy Forum (...
In relazione alle tematiche trattate sono invitati a tenere relazioni e a partecipare ai lavori del forumesperti nazionali...
ruolo professionale ricoperto, in relazione alla missione del Forum, rappresentano le principalicondizioni di ammissione a...
Le risorseL’Health Policy Forum funziona utilizzando risorse messe a disposizione dalle istituzioni che intendonopartecipa...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Sihta health policy forum prospetto informativo_2012 copia

659

Published on

Che cos'è l'HPH di SIHTA

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
659
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Sihta health policy forum prospetto informativo_2012 copia"

  1. 1. Health Policy Forum PROSPETTO INFORMATIVO in collaborazione con Società Italiana di FarmaciaAssociazione Italiana Associazione Italiana di Ospedaliera e dei Servizi Società italiana di Igiene e Ingegneri Clinici Economia Sanitaria Medicina Preventiva e Sanità Farmaceutici delle Aziende Pubblica sanitarie
  2. 2. PremesseLa SIHTA è una società scientifica la cui missione è la diffusione e la promozione dei principi, dei metodie degli strumenti dell’HTA nell’ambito dei sistemi sanitari Regionali, dell’università, dell’industria e delvolontariato.Il processo di HTA, così come espresso nella Carta di Trento sulla Valutazione delle TecnologieSanitarie, ha natura multi-professionale e multi-stakeholder (www.sihta.it). Nel dibattito internazionalesull’HTA l’attenzione è oggi posta i) sull’esigenza di rendere sempre più rigorose le metodologie divalutazione anche attraverso la stesura di specifiche linee guida, ii) sull’armonizzazione nell’adozione ditali metodologie a livello europeo e globale e iii) sulle modalità per il coinvolgimento dei diversi portatoridi interesse, ai diversi livelli.Nel nostro Ssn, l’applicazione dell’approccio dell’HTA al governo dei processi di innovazione tecnologicaè recente e in via di sviluppo a livello istituzionale. In questa fase, in cui sia le Regioni che il livellocentrale hanno avviato o stanno avviando iniziative di HTA, ci si interroga sulle caratteristiche chedovrebbe avere il processo di valutazione della tecnologia in un contesto caratterizzato da fortiautonomie Regionali (federalismo) e responsabilità di coordinamento e monitoraggio a livello nazionale.ObiettiviLa SIHTA intende offrire alle istituzioni del Ssn a livello Nazionale e Regionale e ai diversi stakeholdernel processo di HTA (pazienti e associazioni, industria, in primis) un’occasione di incontro e dibattito suitemi dell’health technology assessment. La SIHTA nella sua qualità di società scientifica, e grazie alsupporto delle competenze scientifiche e professionali del direttivo e del comitato scientifico, vuolecreare le condizioni affinché industria, regolatori ed utenti finali delle innovazioni tecnologiche in camposanitario, possano discutere in modo sistematico e strutturato sugli aspetti metodologici del processodell’HTA. Sono tre gli obiettivi e gli output del Forum:  favorire la condivisione di principi, valori e metodi quale chiave fondamentale per accelerare l’adozione di un equilibrato approccio all’HTA nel paese che tenga conto delle diverse prospettive valoriali in campo e delle diverse “competenze” istituzionali a livello nazionale, regionale e locale;  discutere sulle modalità per sviluppare le competenze necessarie per la realizzazione di corretti processi di HTA a livello nazionale, regionale e locale (capacity building) nell’ambito delle istituzioni di Ssn;  individuare tematiche di approfondimento inerenti lo sviluppo e la condivisione dei metodi dell’health technology assessment e lo sviluppo di conoscenze nell’ambito della valutazione delle tecnologie sanitarie da incorporare in progetti di ricerca e sviluppo da assegnare a gruppi di ricerca competenti nelle materie prescelte.Con questi intenti la SIHTA intende portare all’attenzione di istituzioni nazionali, Regioni e industria eassociazioni dei pazienti una iniziativa denominata Health Policy Forum (HPF).
  3. 3. Nel perseguimento di questi indirizzi la SIHTA si apre alla collaborazione con tutte quelle societàscientifiche in grado di apportare specifiche competenze disciplinari utili al processo di HTA e chehanno avuto esperienze di applicazione dei propri metodi nell’ambito del più ampio processo multi-disciplinare di HTA.In questo quadro l’iniziativa è svolta in collaborazione con l’Associazione Italiana di Economia Sanitaria(AIES). La presenza dell’AIES assicura un contributo metodologico nell’ambito delle valutazionieconomiche e dei modelli decisionali, elementi essenziali del processo di HTA. L’AIES, al suo interno, hasviluppato una sezione dedicata allo studio ed all’analisi dei principi, dei metodi e degli strumenti dellaValutazione Economica al fine di contribuire allavanzamento teorico e applicato della disciplina efavorendo la diffusione delle informazioni, delle conoscenze e delle metodologie utili alla ricerca eallinsegnamento nel campo dellanalisi economica dei settore sanitario. La presenza dell’AIESpermette, inoltre, di stimolare linteresse degli amministratori, degli operatori sanitari e dellopinionepubblica sugli aspetti economici della tutela della salute.Aderisce all’iniziativa l’Associazione Italiana di Ingegneria Clinica con le specifiche competenze dei suoiassociati nel campo della valutazione dei profili tecnologici e di sicurezza con particolare attenzione aimedical devices e alle tecnologie elettromedicali.Aderisce inoltre alliniziativa la Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica con lespecifiche competenze dei suoi soci nel campo della valutazione epidemiologica degli interventisanitari, della programmazione organizzazione e gestione dei servizi sanitari e delle attività e pratiche diSanità Pubblica.Dal 2011 è partner dell’HPF anche la Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei ServiziFarmaceutici delle Aziende Sanitarie (SIFO), con la sua esperienza nel campo della formazione difarmacisti capaci di interagire con gli altri professionisti delle strutture sanitarie per la valutazione delletecnologie.L’HPF vuole quindi offrire un’opportunità di incontro e di discussione tra persone di alto profiloistituzionale e manageriale provenienti da istituzioni nazionali (come AGENAS e AIFA), Regioni, industria,e rappresentanze dei pazienti che hanno un interesse strategico nell’health technology assessment,favorendo, in tal modo, anche il coinvolgimento della prospettiva dei pazienti nel dibattito attivato traindustria e regolazione.Gli esiti di questi anni di attività hanno avuto una ricaduta importante per la missione della SIHTA che èquella di favorire la diffusione della cultura dell’HTA tra le istituzioni pubbliche e private fornendo spuntidi riflessione anche alla definizione dei profili di professionalità necessari per la corretta gestione di unprocesso di HTA.Attraverso l’HPF, e grazie alla contribuzione finanziaria dell’industria e delle associazioni, la SIHTA sipropone di progettare e realizzare attività di formazione e sensibilizzazione indirizzate agli operatori delSsn ai diversi livelli istituzionali e con diversi livelli di coinvolgimento nel processo dell’HTA. C’è infatti laconsapevolezza che a fronte di una esigenza di “capacity building” per coloro che si dovranno occuparedi gestire il processo di HTA (i “produttori di HTA”), si manifesta una esigenza di diffusione dei principi edelle finalità dell’HTA in tutto il Ssn (gli “utilizzatori” dell’HTA), obiettivo che implica l’investimento diingenti risorse finanziarie non sempre pienamente disponibili nell’ambito del Ssn.
  4. 4. Esperienze internazionaliL’Health Policy Forum SIHTA, si ispira negli intenti, nei principi e nei metodi al Policy Forum (PF) attivatofin dal 2004 nell’ambito dell’Health Technology Assessment International, società scientificainternazionale a cui la SIHTA risulta collegata con accordi formali di collaborazione. Per maggioriinformazioni sull’HTAi Policy Forum è possibile visitare il sito www.htai.org.Pur considerando l’iniziativa dell’HTAi come certamente rilevante, le finalità e le modalità difunzionamento dell’HPF della SIHTA, si discostano da quella iniziativa per diverse ragioni.Il PF di HTAi si realizza tra agenzie e industrie che vivono contesti regolatori diversi in una prospettivaglobale e i paesi partecipanti sono dotati di processi istituzionalizzati di HTA con esperienze di diversianni alle spalle.L’HPF della SIHTA si innesta in un momento in cui il quadro di riferimento istituzionale per i processi diHTA non appare ancora stabile. Proprio in questa fluidità, però, emerge l’opportunità di un confrontofranco e scientificamente radicato tra soggetti diversi ciascuno caratterizzato da autonomia, intenti evalori di riferimento differenziati.L’HPF di SIHTA, così come il PF dell’HTAi, hanno come obiettivo anche quello del finanziamento delleattività istituzionali delle rispettive società scientifiche. Ma se i fondi raccolti attraverso il PF (HTAi) sonoprevalentemente dedicati al mantenimento in vita della società stessa, l’intenzione della SIHTA èutilizzare i margini derivanti dai fondi raccolti (al netto delle spese per l’organizzazione del Forum) per laprogettazione e la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione e formazione in tema di HTA dedicatealla qualificazione professionale e alla crescita della consapevolezza sull’utilità dell’HTA tra gli operatoridell’Ssn ai diversi livelli.Estratto da www.htai.orgThe HTAi Policy Forum provides a unique opportunity for senior people from public and private sectororganizations with strategic interests in HTA to meet one another, members of the HTAi Board, andinvited international experts, for strategic discussions about the present state of HTA, its developmentand implications for health care systems, industry, patients and other stakeholders. The aim of theForum is to provide an environment where senior people can engage in strategic discussions informedby the perspectives of their different organizations but without the constraints associated withdiscussions of specific products or organizational policies.Metodologia di lavoroSono invitati a partecipare al HPF i rappresentanti delle istituzioni del Ssn a livello nazionale coinvoltenei processi di valutazione delle tecnologie (AIFA e AGENAS), i rappresentanti delle Regioni competentiin materia di HTA, i rappresentanti delle aziende industriali competenti sul tema (massimo 2 peristituzione/azienda). Fanno statutariamente parte del HPF i membri del direttivo della SIHTA e alcunimembri del comitato scientifico. Sono inoltre invitati a partecipare i rappresentanti delle societàscientifiche che collaborano all’iniziativa.
  5. 5. In relazione alle tematiche trattate sono invitati a tenere relazioni e a partecipare ai lavori del forumesperti nazionali ed internazionali con interessi istituzionali, professionali e di ricerca correlati con l’HTAe i rappresentanti delle associazioni dei pazienti.Per rendere la dimensione compatibile ad una discussione efficace e fattiva il numero dei membri nonpotrà superare le 50 unità. L’HPF si riunisce almeno due volte l’anno, a “porte chiuse”. La primaedizione avrà carattere sperimentale e fornirà indicazioni utili alla continuazione delle attività.La selezione delle tematiche e l’organizzazione scientifica del HPF è di competenza di un AdvisoryBoard che svolgerà anche una valutazione dei risultati conseguiti. E’ responsabile della validazione delprogramma dei meeting dell’assemblea su proposta dal segretariato scientifico. L’Advisory board èpresieduto da un membro del direttivo della SIHTA indicato dal direttivo stesso che ne coordina leattività. I membri dell’Advisory Board sono nominati dal Direttivo SIHTA sentiti i membri dell’HPF nellediverse categorie.In sede di prima applicazione il Comitato Scientifico della SIHTA, integrato da alcune figure di rilievoistituzionale a livello nazionale e regionale, svolgerà il ruolo di Advisory Board assumendone le funzioni.Il Comitato potrà essere successivamente implementato con la presenza di rappresentanti distakeholder considerati significativi.La gestione operativa degli incontri è affidata ad un Segretariato Scientifico (SS) costituito da un teamdi ricercatori composto da 2 soggetti scientificamente qualificati nell’ambito dell’HTA che assumono ilruolo di animatori dell’assemblea. I ricercatori sono scelti tra i soci della SIHTA. Sulla base delleindicazioni dell’AB il SS predispone la bozza del programma dei meeting dell’Assemblea e ne facilita ilavori sotto la direzione del presidente dell’AB.La struttura delle attività. L’assemblea costituisce il cuore del policy forum. Si riunisce per lo meno duevolte l’anno ed in ogni occasione si riunisce avendo concordato il programma proposto dall’AdvisoryBoard attraverso una circolazione e-mail della proposta che risulta presente nel sito della SIHTA peralmeno un mese. Le discussioni avvengono a porte chiuse sotto la “Chathman House Rule”1. Secondotale regola, ogni membro del forum esprime opinioni che hanno carattere personale pur derivando dallapropria esperienza e prospettiva. Le sue opinioni non potranno essere considerate come posizioniufficiali dell’istituzione a cui appartiene. Tutte le informazioni relative alle risultanze delle discussioniche avvengono nell’assemblea potranno essere liberamente utilizzate dagli altri membri ma maicorrelate a chi le ha espresse. Resta inteso che la proprietà intellettuale dei risultati emergenti dalforum è di esclusiva proprietà della SIHTA, che promuove l’iniziativa. Le eventuali sintesi dell’incontropossono essere rese pubbliche solo in presenza di un accordo unanime tra i partecipanti e secondo leforme concordate (es. articolo scientifico, position paper, linee guida, etc.). I risultati generati attraversoil dibattito (es. programma formativo o lavoro scientifico) non potrà essere utilizzato da alcun membrodel forum per fini commerciali o per qualsiasi finalità non concordata nell’ambito del Forum stesso.Ogni partecipante potrà quindi esprimere liberamente il proprio pensiero beneficiando di un continuoconfronto di idee con gli atri partecipanti. Qualificazione professionale, competenza e rilevanza del1 E’ l’approccio utilizzato nel Policy Forum dell’Health Technology Assessment International.
  6. 6. ruolo professionale ricoperto, in relazione alla missione del Forum, rappresentano le principalicondizioni di ammissione al Forum.Il Forum si sviluppa su una giornata e mezza (circa) di lavoro ed è “residenziale”. Il carattere è informaleed è strutturato per favorire l’insorgere di relazioni sociali in grado di facilitare la collaborazioneprofessionale nella logica del networking. Le sessioni di lavoro sono sia plenarie che in “sottogruppi”che operano in parallelo con ulteriori momenti di condivisione plenaria.A supporto della discussione del Forum il Segretariato Scientifico, sotto la direzione del presidentedell’AB, fanno pervenire in anticipo il programma e la documentazione di supporto alla discussione(paper e altri documenti). I risultati della discussione sono comunque riportati in un documento disintesi che viene realizzato sempre a cura del Segretariato Scientifico e circolato ai partecipanti. Conl’accordo di tutti i membri il documento potrà essere pubblicato sul sito web della SIHTA.Valore aggiunto: perché partecipare all’ Health Policy ForumIl principale valore aggiunto del Health Policy Forum risiede nell’opportunità per i membri di ascoltare emeglio comprendere i valori, i principi e le idee che animano l’operato degli altri membri del Forumoperanti in istituzioni che costituiscono i principali stakeholder del processo di HTA.Il valore aggiunto si determina come sintesi del conseguimento di diversi obiettivi ed utilità:  il forum è l’occasione per un aggiornamento reciproco tra portatori di interesse comunque impegnati nel processo di innovazione tecnologica nel sistema sanitario;  è un modo per condividere i linguaggi dell’HTA tra industria, regolazione,ricerca e rappresentanze di pazienti/utenti e tra diverse prospettive professionali e scientifiche (tecnici, clinici, economisti, ecc.);  è l’occasione per condividere e discutere le metodologie dei processi di HTA;  è certamente un momento di dibattito sul Ssn;  può portare all’armonizzazione di metodi e pratiche, elemento particolarmente critico per l’efficacia complessiva del governo dell’innovazione tecnologica in un sistema sanitario federale;  favorisce la raccolta di fondi da dedicare alla realizzazione di eventi formativi, giornate di sensibilizzazione, finanziamento di borse di studio per master orientate al capacity building nel campo dell’HTA per gli operatori del Ssn.Questo valore aggiunto può essere incorporato e formalizzato in documenti di consenso, linee guida oin articoli scientifici.
  7. 7. Le risorseL’Health Policy Forum funziona utilizzando risorse messe a disposizione dalle istituzioni che intendonopartecipare al forum. Tutte le istituzioni partecipanti, pubbliche e private, contribuiscono alle spese delforum in diversa misura in relazione alla loro natura giuridica e dimensione economica. Le risorseeccedenti rappresentano una fonte di finanziamento per le attività istituzionali della SIHTA.Le risorse raccolte sono utilizzate per le seguenti utilità:  incarico formale al segretariato scientifico per la predisposizione di tutta la documentazione necessaria per il buon funzionamento del forum, per la stesura delle sintesi e degli eventuali documenti di consenso o paper scientifici da sottoporre per la pubblicazione;  copertura spese di viaggio e accoglienza per eventuali esperti nazionali ed internazionali invitati all’ HPF come speakers;  organizzazione della logistica per la riunione del forum (accoglienza alberghiera e logistica delle sale per le attività; il livello è intermedio e viene data priorità alla funzionalità piuttosto che all’amenità) e spese di viaggio per i membri del direttivo e del comitato scientifico SIHTA coinvolti nel forum;  progettazione, organizzazione ed erogazione di programmi formativi da offrire ad operatori del Ssn a livello nazionale, regionale e locale per lo sviluppo di specifiche competenze nell’ambito della produzione di HTA;  progettazione, organizzazione ed erogazione di programmi di comunicazione e sensibilizzazione da rivolgere ad operatori del Ssn (a livello nazionale, regionale e locale) e ai rappresentanti di pazienti e cittadini per diffondere la comprensione dell’approccio dell’HTA;  progettazione e realizzazione di programmi di ricerca e studio nell’ambito dell’HTA da affidare a gruppi di ricerca selezionati in base alle loro specifiche competenze scientifiche e professionali;  stampa della documentazione e materiali di consumo;  mantenimento di uno spazio internet nell’ambito del sito della SIHTA (www.sihta.it);  nessun fee può essere riconosciuto ai membri della SIHTA partecipanti al forum né ad altri soggetti facenti parte di istituzioni partecipanti al forum.

×