Your SlideShare is downloading. ×
0
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
European test user standard
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

European test user standard

241

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
241
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. European Test User Standards per l’utilizzo dei Test nei contesti lavorativiSintesi di un documento della European Federation of Psychologists’ Associations e della European Association of Work and Organizational Psychologists 1
  • 2. Cos’è un Test? (1) Secondo le linee guida dell’International Test Commission un test: }  comprende una vasta gamma di procedure per l’utilizzo nelle valutazioni in ambito psicologico, occupazionale ed educativo; }  può contenere delle procedure per misurare sia i comportamenti normali che quelli anomali o disfunzionali. }  Le procedure per la somministrazione normalmente prevedono delle condizioni sotto controllo e standardizzate. Queste procedure forniscono misure di performance e permettono delle inferenze da un campione di comportamento. Inoltre, consentono delle classificazioni di ordine qualitativo delle persone.2
  • 3. Cos’è un Test? (2) Qualsiasi procedura che sia usata per “testare” secondo i principi elencati nella slide precedente può considerarsi un Test. Può avvalersi degli standard d’utilizzo dei Test qualsiasi procedura di valutazione che possa avere delle conseguenze sulla vita e sulla salute delle persone.3
  • 4. Perché degli standard? L’impiego di test è in continuo aumento non solo nella professione psicologica ma anche in settori come le risorse umane. In Europa non è presente una situazione uniforme per quanto riguarda i requisiti necessari per gli utilizzatori dei test, in alcuni paesi infatti i test possono essere utilizzati solo da psicologi autorizzati mentre in altri paesi sono coinvolti altri professionisti di settori diversi.4
  • 5. Responsabilità per un utilizzo etico dei test }  Agire in maniera etica e professionale. }  Assicurarsi di possedere le competenze per la somministrazione di un test. }  Assumersi la responsabilità della somministrazione. }  Garantire che il materiale sia trattato con la dovuta sicurezza. }  Garantire che i risultati saranno trattati in maniera confidenziale5
  • 6. Agire in maniera etica e professionale }  Attraverso la promozione Assicurati di essere a ed il mantenimento di conoscenza di: rigorosi standard etici e }  principi etici per la professionali. somministrazione del test; }  Pretendendo dalle }  problematiche e dibattiti persone coinvolte relativi all’impiego di un l’adesione a questi stessi test. standard. Accertati di essere in grado }  Evitando le situazioni in di: cui sono presenti degli }  utilizzare strumenti interessi personali nella appropriati e metodi di somministrazione del test. comunicazione, tenendo conto di capacità, esigenze e sensibilità di chi sostiene il test e delle parti interessate.6
  • 7. Possedere le competenze per la somministrazione }  Avere sufficiente Assicurati di essere a conoscenza delle teorie conoscenza di: alla base del test }  metodo scientifico; utilizzato. }  competenze e limiti }  Conoscere i limiti della personali; propria conoscenza ed }  aggiornamenti dei test operare tenendone riguardo il loro conto. impiego }  Tenere il passo dei Accertati di essere in cambiamenti e dei grado di: progressi riguardo il }  ricercare tra le varie test utilizzato fonti disponibili le informazioni.7
  • 8. Assumersi la responsabilità della somministrazione }  Somministrare solo Assicurati di essere a test per i quali si è conoscenza di: qualificati. }  principi etici e legali; }  Fornire le }  contratto psicologico informazioni tra le parti. necessarie e in Accertati di essere in maniera chiara ai grado di: partecipanti riguardo }  comunicare i principi etici e efficacemente; legislativi. }  gestire un rapporto }  Assicurarsi che tutte professionale con i le parti ne siano a partecipanti. conoscenza.8
  • 9. Garantire un trattamento sicuro del materiale }  Salvaguardare Assicurati di essere a l’accesso ai materiali. conoscenza di: }  Rispettare i copyright }  normative legali per l’utilizzo dei materiali; }  rischi dovuti al possesso di materiale delicato. Accertati di essere in grado di: }  gestire i materiali dei test e i dati raccolti.9
  • 10. Trattare i risultati in maniera confidenziale }  Specificare chi avrà accesso Assicurati di essere a ai risultati. conoscenza di: }  norme legislative }  Ottenere il consenso riguardo la privacy. prima di rilasciare i risultati a terzi. Accertati di essere in grado di: }  Rendere anonimi i risultati }  comunicare efficacemente; }  sapere gestire con la dovuta accortezza i dati.10
  • 11. Buone pratiche per l’uso dei Test }  Valutare l’utilità potenziale di una somministrazione. }  Scegliere il test adatto a quella situazione. }  Considerare attentamente i rischi e le problematiche che possono sorgere. }  Analizzare ed interpretare i risultati in maniera appropriata. }  Comunicare i risultati accuratamente, con la massima trasparenza e chiarezza. }  Monitorare l’attendibilità dei test nel futuro11
  • 12. Valutare l’utilità potenziale di una somministrazione }  Stabilire se il costrutto Assicurati di essere a misurato sia pertinente conoscenza di: alla valutazione. }  Costi e benefici associati ai metodi di test utilizzati; }  Valutare i vantaggi e gli svantaggi che derivano }  Analisi del lavoro e dei compiti di riferimento che dall’utilizzo del test motivano la valutazione. scelto in rapporto ad altri test. Accertati di essere in grado di: }  Poter giustificare la scelta }  Analizzare una figura del test agli stakeholder lavorativa e le sue interessati. mansioni; }  Valutare i rischi.12
  • 13. Scegliere il test adatto alla situazione }  Considerare se i test Assicurati di conoscere: scelti sono adeguati al }  proprietà psicometriche dei test; contesto in cui si }  concetti quali: validità e applicano. affidabilità,meta analisi e generalizzazione della validità, }  Concordare con gli errore di misura, teoria classica stakeholder sulla scelta dei test; dei test. }  proprietà psicometriche dei test. }  Scegliere il test Accertati di essere in grado di: considerando tutte le }  effettuare una corretta analisi dei informazioni a bisogni; disposizione. }  sapere integrare l’utilizzo di un test nelle procedure di assessment.13
  • 14. Considerare attentamente i rischi e le problematiche }  Valutare tutti i Assicurati di essere a potenziali bias che conoscenza di: possono presentarsi }  proprietà psicometriche durante la dei test; somministrazione del }  concetti quali: validità e test in quel contesto. affidabilità,meta analisi e generalizzazione validità, }  Le modalità di errore di misura, teoria somministrazione classica dei test; devono essere }  eventuale impatto delle adeguate. disabilità sulla }  Verificare che una somministrazione misura di quel Accertati di essere in grado costrutto in quel di: gruppo abbia senso. }  saper comunicare efficacemente in tutte le circostanze.14
  • 15. Analizzare ed interpretare i risultati in modo appropriato }  Produrre un interpretazione dei risultati che tenga conto dei dati disponibili circa il rispetto del contesto, delle condizioni, dei metodi e delle modalità, le qualità tecniche della prova e la necessità di valutazione. }  Considerare interpretazioni alternative. }  Evitare generalizzazioni eccessive. }  Tenere conto dei precedenti test già effettuati.15
  • 16. Analizzare ed interpretare i risultati in modo appropriato Assicurati di essere a conoscenza di: }  proprietà psicometriche dello strumento utilizzato; }  le diverse tipologie delle scale, dei formati di risposta e degli eventuali metodi di conversione; }  le limitazioni del test. Accertati di essere in grado di: }  effettuare correttamente lo scoring del test; }  elaborare ed interpretare correttamente i risultati; }  considerare il contesto durante l’interpretazione.16
  • 17. Comunicare i risultati accuratamente }  Identificare i legittimi destinatari dei risultati del test. }  Discutere i risultati in maniera supportiva e costruttiva. }  Spiegare che il peso attribuito ai risultati delle varie prove deve essere ponderato considerando le altre informazioni sulle persone oggetto di valutazione. }  Utilizzare un linguaggio ed un formato del report finale adeguato al contesto. }  Includere nel rapporto una sintesi chiara e dove necessario delle raccomandazioni specifiche.17
  • 18. Comunicare i risultati accuratamente Assicurati di essere a conoscenza di: }  proprietà psicometriche dei test; }  proprietà specifiche del test utilizzato; }  concetti quali: validità e affidabilità,meta analisi e generalizzazione della validità, errore di misura, teoria classica dei test; Accertati di essere in grado di: }  comunicare efficacemente sia in forma orale che scritta; }  progettare e redigere un rapporto di qualità; }  integrare i risultati del test con gli altri esiti dei test precedenti.18
  • 19. Monitorare l’attendibilità dei test nel futuro }  Monitorare e riguardare i cambiamenti nella popolazione cui è stato somministrato lo strumento. }  Partecipare quando possibile al processo di validazione del test. }  Comunicare ai ricercatori ed ai distributori dei test le informazioni utili al miglioramento dello strumento. }  Riconsiderare l’idoneità di un test se ha subito degli aggiornamenti nella forma di somministrazione o nei contenuti. }  Rivalutare i risultati emersi se i motivi dell’impiego del test sono cambiati nel tempo.19
  • 20. Monitorare l’attendibilità dei test nel futuro Assicurati di essere a conoscenza di: }  proprietà psicometriche dei test; }  proprietà specifiche del test utilizzato; }  concetti quali: validità e affidabilità,meta analisi e generalizzazione della validità, errore di misura, teoria classica dei test. Accertati di essere in grado di: }  comunicare con i ricercatori, distributori degli strumenti; }  monitorare e valutare l’idoneità dello strumento; }  ricercare efficacemente le informazioni sugli aggiornamenti dei test impiegati.20
  • 21. Buone pratiche per la gestione dei Test }  Fai i preparativi necessari per la sessione di test. }  Gestisci la somministrazione accuratamente. }  Valuta i risultati del test con attenzione.21
  • 22. Fare i preparativi necessari per la sessione di test }  Chiarire le procedure, la gestione dei dati e l’utilizzo Assicurati di essere a dei risultati. conoscenza di: }  Ottenere il consenso da tutte }  metodi di prova le parti coinvolte prima di pertinenti e strumenti utilizzare lo strumento. adatti. }  Assicurarsi che i luoghi dove Accertati di essere in verranno somministrati i test grado di: siano idonei ed }  comunicare adeguatamente attrezzati. efficacemente sia in }  Assicurarsi che le persone forma orale che coinvolte nel processo siano scritta; qualificate. }  gestire il materiale dei test.22
  • 23. Gestire la somministrazione accuratamente }  Accogliere i destinatari del Assicurati di essere a conoscenza test, illustrare loro lo di: strumento in maniera }  possibili disagi causati dalla trasparente chiarendo somministrazione di un test; eventuali dubbi. }  eventuali effetti del disagio }  Ridurre le ansie che provato sulla qualità della possono manifestarsi. somministrazione. Accertati di essere in grado di: }  Rispettare le procedure previste per quello }  possedere le competenze strumento. generali relative alle questioni di gestione dei problemi che potrebbero sorgere in sessioni di prova; }  gestire i differenti tipi di test nelle differenti condizioni d’utilizzo.23
  • 24. Valutare i risultati del test con attenzione }  Generare risultati Assicurati di essere a sensati e che siano in conoscenza di: accordo con la }  le procedure di scoring dei documentazione dello test; strumento. }  pattern di risultati inaccettabili. }  Attribuire in modo Accertati di essere in grado di: chiaro e preciso le }  convertire i punteggi grezzi del etichette e fornire le test in punteggi normalizzati; indicazioni per }  calcolare, quando necessario, identificarle facilmente. punteggi composti utilizzando formule standard ed equazioni.24
  • 25. Cesvor ® sas di Bisio Carlo e C. Sede legale: Via Umberto I, 20 – 20862 Arcore (MB) P. IVA 05459350962 – Registro Imprese MB 1824224 Piazza IV Novembre, 4 - 20124 Milano, Italy (MM 2 - 3, Centrale) Tel.: +39 02 67165 307 - Fax: +39 02 67165 266 Numero verde 800 59 24 20 Cesvor - Communications House - 26 York Street, London W1U 6PZ, UK - Tel.: +442081330910 Cesvor è unimpresa affiliata alla Camera di Commercio e Industria Italiana per il Regno Unito Cesvor ® è un marchio comunitario depositato (n° 008906661) www.cesvor.com25

×