0
LO STATO  NEL SISTEMA ECONOMICO
Lo Stato nel sistema economico <ul><li>Lo stato interviene nel sistema economico per soddisfare i  BISOGNI COLLETTIVI , ci...
OFFRE SERVIZI PUBBLICI PER <ul><li>Garantire i servizi istituzionali (polizia,tribunali, esercito…) </li></ul><ul><li>Assi...
Interventi dello Stato <ul><li>Spetta agli  organi politici  che governano il paese stabilire quali bisogni soddisfare e q...
Differenze tra Stato e imprese <ul><li>Lo STATO </li></ul><ul><li>Le scelte dello Stato sono imposte ai cittadini e devono...
CHI E ’ “Lo Stato”  nel sistema economico? <ul><li>Ministeri </li></ul><ul><li>Enti pubblici territoriali: Regioni,Provinc...
SERVIZI PUBBLICI <ul><li>Sono le prestazioni  fornite dallo </li></ul><ul><li>Stato per soddisfare dei bisogni  </li></ul>...
SERVIZI PUBBLICI GENERALI <ul><li>S ono generali i servizi  offerti indistintamente ai cittadini , senza che li richiedano...
SERVIZI PUBBLICI SPECIALI <ul><li>Sono speciali i servizi offerti  su richiesta  del cittadino; </li></ul><ul><li>sono ser...
SPESE PUBBLICHE <ul><li>Quantità complessiva delle uscite dello stato e degli enti pubblici per sostenere i costi sostenut...
SPESE CORRENTI <ul><li>Sono le spese per il mantenimento e il funzionamento dell ’ apparato statale. </li></ul><ul><li>Vi ...
Le spese di trasferimento <ul><li>Le spese di trasferimento consistono nella semplice erogazione di somme di denaro da par...
SPESE IN CONTO CAPITALE <ul><li>Sono le spese per gli investimenti pubblici, per incrementare le risorse produttive del Pa...
Esempio: spese per  la pubblica istruzione <ul><li>SPESE CORRENTI </li></ul><ul><li>STIPENDI  di insegnanti, personale non...
ENTRATE PUBBLICHE <ul><li>ENTRATE ORDINARIE   quelle che si </li></ul><ul><li>rinnovano regolarmente: </li></ul><ul><ul><l...
TRIBUTI <ul><li>Sono TRIBUTI le entrate che lo Stato  </li></ul><ul><li>preleva dai privati (famiglie e imprese) per  </li...
IMPOSTE <ul><li>Somme pagate obbligatoriamente (coattive) per la prestazione di  servizi generali .  </li></ul><ul><li>Il ...
TIPI DI IMPOSTE <ul><li>DIRETTE:   Colpiscono direttamente la ricchezza come  PATRIMONIO (es.ICI) o  come  REDDITO (es.I.R...
TASSE <ul><li>Somme che i cittadini pagano quando richiedono un  servizio speciale.   </li></ul><ul><li>Non sono obbligato...
CONTRIBUTI <ul><li>Somme che devono essere pagate obbligatoriamente da quei cittadini che si avvantaggiano di un opera di ...
TITOLI DEL DEBITO PUBBLICO <ul><li>Sono titoli che rappresentano un prestito che i risparmiatori fanno allo Stato. </li></...
Un po’ di numeri <ul><li>Nel 2006 la  spesa pubblica  totale è stata di  730.400 milioni di euro  e di questa 68.578 sono ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Lo stato nel sistema economico

3,448

Published on

Operatori del sistema economico: lo Stato

Published in: Education
1 Comment
1 Like
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
3,448
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
1
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Lo stato nel sistema economico"

  1. 1. LO STATO NEL SISTEMA ECONOMICO
  2. 2. Lo Stato nel sistema economico <ul><li>Lo stato interviene nel sistema economico per soddisfare i BISOGNI COLLETTIVI , cioè i bisogni che nascono dalla vita in una comunità. </li></ul><ul><li>I bisogni collettivi soddisfatti dallo Stato sono definiti BISOGNI PUBBLICI . </li></ul><ul><li>I bisogni pubblici sono soddisfatti mediante la fornitura di SERVIZI PUBBLICI . </li></ul>
  3. 3. OFFRE SERVIZI PUBBLICI PER <ul><li>Garantire i servizi istituzionali (polizia,tribunali, esercito…) </li></ul><ul><li>Assicurare le infrastrutture a prezzi accessibili (strade, ferrovie, porti…) </li></ul><ul><li>Assicurare a tutti alcuni sevizi essenziali (sanità, istruzione…) </li></ul><ul><li>Favorire lo sviluppo del sistema economico (finanziamenti alla ricerca tecnica e scientifica) </li></ul>
  4. 4. Interventi dello Stato <ul><li>Spetta agli organi politici che governano il paese stabilire quali bisogni soddisfare e quali debbano essere lasciati all’attività delle imprese. </li></ul><ul><li>I bisogni pubblici soddisfatti dallo Stato sono quindi diversi in ciascun Paese e variano nel tempo. </li></ul><ul><li>Le scelte dello Stato sono prese in base all’ interesse della collettività considerata nel suo insieme. </li></ul>
  5. 5. Differenze tra Stato e imprese <ul><li>Lo STATO </li></ul><ul><li>Le scelte dello Stato sono imposte ai cittadini e devono corrispondere all’interesse della collettività; </li></ul><ul><li>Il costo devi servizi è sotenuto dai cittadini che hanno il dovere di pagare I tributi. </li></ul><ul><li>Le IMPRESE </li></ul><ul><li>Le imprese agiscono valutando la convenienza di una scelta secondo il loro profitto; </li></ul><ul><li>Le imprese coprono I costi con i ricavi ottenuti dalle vendite; </li></ul>
  6. 6. CHI E ’ “Lo Stato” nel sistema economico? <ul><li>Ministeri </li></ul><ul><li>Enti pubblici territoriali: Regioni,Province,Comuni </li></ul><ul><li>Enti pubblici: es. ASL, INPS, INAIL </li></ul>
  7. 7. SERVIZI PUBBLICI <ul><li>Sono le prestazioni fornite dallo </li></ul><ul><li>Stato per soddisfare dei bisogni </li></ul><ul><li>c ollettivi. </li></ul><ul><li>Possono essere SERVIZI </li></ul><ul><ul><li>GENERALI </li></ul></ul><ul><ul><li>SPECIALI </li></ul></ul>
  8. 8. SERVIZI PUBBLICI GENERALI <ul><li>S ono generali i servizi offerti indistintamente ai cittadini , senza che li richiedano; </li></ul><ul><li>sono servizi indivisibili in quanto non si sa quanto se ne usufruisce individualmente. </li></ul><ul><li>ES. difesa, ordine pubblico, punizione dei reati, tutela dell ’ ambiente, infrastrutture… </li></ul>
  9. 9. SERVIZI PUBBLICI SPECIALI <ul><li>Sono speciali i servizi offerti su richiesta del cittadino; </li></ul><ul><li>sono servizi divisibili perché è possibile individuarne la parte utilizzata da ciascuno. </li></ul><ul><li>ES. istruzione, sanità, certificati, trasporti pubblici, servizio postale </li></ul>
  10. 10. SPESE PUBBLICHE <ul><li>Quantità complessiva delle uscite dello stato e degli enti pubblici per sostenere i costi sostenuti per offrire i servizi pubblici. </li></ul><ul><li>Possono essere: </li></ul><ul><ul><li>CORRENTI </li></ul></ul><ul><ul><li>IN CONTO CAPITALE </li></ul></ul>
  11. 11. SPESE CORRENTI <ul><li>Sono le spese per il mantenimento e il funzionamento dell ’ apparato statale. </li></ul><ul><li>Vi rientrano: </li></ul><ul><ul><li>gli stipendi dei dipendenti, </li></ul></ul><ul><ul><li>l ’ acquisto di beni e servizi, </li></ul></ul><ul><ul><li>I trasferimenti di somme di denaro a determinate categorie di persone (sussidi, pensioni sociali) </li></ul></ul><ul><ul><li>gli interessi sui prestiti. </li></ul></ul>
  12. 12. Le spese di trasferimento <ul><li>Le spese di trasferimento consistono nella semplice erogazione di somme di denaro da parte dello Stato, senza nessuna richiesta in cambio. </li></ul><ul><li>Sono dirette sia agli individui (come nel caso dei sussidi alla disoccupazione, alla povertà o alla vecchiaia), sia alle imprese (ad esempio contributi per lo sviluppo dell ’ occupazione o degli investimenti in determinate aree o settori). </li></ul>
  13. 13. SPESE IN CONTO CAPITALE <ul><li>Sono le spese per gli investimenti pubblici, per incrementare le risorse produttive del Paese. </li></ul><ul><li>Es. strade, ponti, ospedali, scuole, acquisto di impianti, attrezzature, immobili, spese per la ricerca scientifica. </li></ul>
  14. 14. Esempio: spese per la pubblica istruzione <ul><li>SPESE CORRENTI </li></ul><ul><li>STIPENDI di insegnanti, personale non docente, dirigenti, dipendenti del ministero, dell’Ufficio scolastico regionale… </li></ul><ul><li>ACQUISTO di gessi, carta, fotocopie, penne per la segreteria, </li></ul><ul><li>TRASFERIMENTI : borse di studio, buoni libro </li></ul><ul><li>SPESE IN CONTO CAPITALE </li></ul><ul><li>MANTENIMENTO e MIGLIORAMENTO dell’edilizia scolastica; </li></ul><ul><li>SPESE PER LE ATTREZZATURE: banchi, sedie, laboratori, computer </li></ul>
  15. 15. ENTRATE PUBBLICHE <ul><li>ENTRATE ORDINARIE quelle che si </li></ul><ul><li>rinnovano regolarmente: </li></ul><ul><ul><li>Entrate tributarie= TRIBUTI </li></ul></ul><ul><ul><li>Entrate extratributarie= PREZZI che lo stato ricava dalla vendita di suoi beni o dalle sue attività </li></ul></ul><ul><li>ENTRATE STRAORDINARIE quelle che si </li></ul><ul><li>verificano saltuariamente: </li></ul><ul><ul><li>Emissione di titoli del debito pubblico </li></ul></ul>
  16. 16. TRIBUTI <ul><li>Sono TRIBUTI le entrate che lo Stato </li></ul><ul><li>preleva dai privati (famiglie e imprese) per </li></ul><ul><li>offrire i servizi pubblici. </li></ul><ul><li>Sono TRIBUTI: </li></ul><ul><ul><li>IMPOSTE </li></ul></ul><ul><ul><li>TASSE </li></ul></ul><ul><ul><li>CONTRIBUTI </li></ul></ul>
  17. 17. IMPOSTE <ul><li>Somme pagate obbligatoriamente (coattive) per la prestazione di servizi generali . </li></ul><ul><li>Il dovere di pagarle è legato alla capacità contributiva cioè alla capacità di ogni cittadino di contribuire alle spese dello Stato in base alla propria ricchezza. </li></ul>
  18. 18. TIPI DI IMPOSTE <ul><li>DIRETTE: Colpiscono direttamente la ricchezza come PATRIMONIO (es.ICI) o come REDDITO (es.I.R.PE.F.). </li></ul><ul><li>INDIRETTE: Colpiscono la ricchezza quando viene consumata (es.IVA) o quando viene trasferita da un soggetto ad un altro (es. eredità, donazioni, ecc). </li></ul>
  19. 19. TASSE <ul><li>Somme che i cittadini pagano quando richiedono un servizio speciale. </li></ul><ul><li>Non sono obbligatorie: si pagano solo se si chiede il servizio; </li></ul><ul><li>Le tasse coprono sono molto inferiori al costo sostenuto dallo Stato </li></ul><ul><li>ES. Tassa per lo smaltimento dei rifiuti, tasse scolastiche, ticket bolli, ecc. </li></ul>
  20. 20. CONTRIBUTI <ul><li>Somme che devono essere pagate obbligatoriamente da quei cittadini che si avvantaggiano di un opera di pubblica utilità o che godono di un particolare servizio pubblico. </li></ul><ul><li>ES. i contributi per opere di urbanizzazione di un quartiere; i contributi per la previdenza e l ’ assistenza. </li></ul>
  21. 21. TITOLI DEL DEBITO PUBBLICO <ul><li>Sono titoli che rappresentano un prestito che i risparmiatori fanno allo Stato. </li></ul><ul><li>Questi titoli rappresentano per lo Stato un debito nei confronti dei cittadini che li acquistano. </li></ul><ul><li>I cittadini infatti hanno diritto di ricevere, dopo un certo periodo, il denaro prestato e degli INTERESSI . </li></ul>
  22. 22. Un po’ di numeri <ul><li>Nel 2006 la spesa pubblica totale è stata di 730.400 milioni di euro e di questa 68.578 sono spesa per pagare gli interessi. </li></ul><ul><li>Nel 2006 le entrate totali sono state 680.997 milioni di euro. </li></ul><ul><li>Se sottraiamo le spese alle entrate otteniamo un valore negativo pari a -49.403 ml di euro. </li></ul>
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×