Mozione semplificazione  carla franchini m5 s
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Mozione semplificazione carla franchini m5 s

  • 881 views
Uploaded on

SEMPLIFICARE CON I FATTI A COSTO ZERO

SEMPLIFICARE CON I FATTI A COSTO ZERO

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
881
On Slideshare
881
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. MOZIONE SEMPLIFICAZIONE del consigliere M5S Carla Franchini presentata in CC già in data 13-12-2011tempo a disposizione per presentare la mozione in Consiglio Comunale: 5 minuti 1
  • 2. Come essere propositivi?• Semplificare vuol dire agevolare cittadini e imprese e noi vogliamo essere propositivi Consigliere Carla Franchini 2
  • 3. LA MOZIONE SEMPLIFICAZIONE: COSA PREVEDE?• La mozione presentata chiede al Sindaco di e alla Giunta di applicare una legge dello Stato.• Che prevede alcuni importanti obblighi per la P.A.• Entro il 30 ottobre 2011 il Comune avrebbe già dovuto recepire tale obbligo. Consigliere Carla Franchini 3 Consigliere Carla Franchini
  • 4. A CHI GIOVA QUEST’OBBLIGO?L’obbligo giova ai cittadini e alle imprese. Questo perché permette a CITTADINI E IMPRESE di conoscere con chiarezza e precisione come “muoversi” per ottenere atti amministrativi rilasciati dal Comune. Consigliere Carla Franchini 4 Consigliere Carla Franchini
  • 5. QUAL E’ IL CONTENUTO DELL’OBBLIGO DI LEGGE E QUINDI DELLA MOZIONE?• L’obbligo imposto dalla legge impone di pubblicare una lunga serie di dati sul sito internet dell’ente.• In realtà alcuni dati (non tutti) sono già presenti sul sito del Comune, ma le informazioni sono allocate secondo la logica dell’organizzazione dei settori del Comune e non secondo la logica del bisogno dell’UTENZA. Consigliere Carla Franchini 5 Consigliere Carla Franchini
  • 6. QUALI SONO I DATI CHE DOVREBBERO ESSERE PRESENTI SUL SITO DEL COMUNE?• Sono diverse le norme che impongono obblighi di pubblicazione di dati e informazione al Comune (come ad altre P.A.).• ELENCO DOCUMENTI RICHIESTI• MODULISTICA• MODALITA PRESENTAZIONE della DOMANDA• TERMINE PROCEDIMENTALE• RESPONSABILE PROCEDIMENTO E I SUOI CONTATTI• IL NOMINATIVO DEL DIRIGENTE CHE FIRMERA’ IL PROVVEDIMENTO• SEDE UFFICIO• ORARI AL PUBBLICO• EVENTUALE POSSIBILITA’ DI PRESENTAZIONE DELL’ ISTANZA ON LINE• STATO DI AVANZAMENTO PRATICA• QUALI SONO LE AMMINISTRAZIONI COINVOLTE NEL PROCEDIMENTO Consigliere Carla Franchini Consigliere Carla Franchini 6
  • 7. LA SOLUZIONE CHE PARTE DAL BISOGNO DELL’UTENZAL’allocazione delle informazioni assumegrandissima rilevanza ai fini della ricerca. Le informazioni potrebbero facilmente confluire TUTTE IN UN UNICO DOCUMENTO OMINCOMPRENSIVO (NAVIGABILE ) PUBBLICATO IN HOME PAGE Consigliere Carla Franchini Consigliere Carla Franchini 7
  • 8. PUBBLICARE LE INFORMAZIONI PARTENDO DAL BISOGNO DELL’UTENTE CHE LE CERCA• Le informazioni dovrebbero essere allocate secondo la logica del bisogno dell’utenza e non secondo la logica dell’organizzazione dell’organizzazione interna del Comune, anche perché cittadino e impresa non sono tenuti a conoscerla.• (es. oggi ogni settore/direzione/ufficio ha la sua pagina e l’utente deve muoversi all’interno di un dedalo informativo) Consigliere Carla Franchini Consigliere Carla Franchini 8
  • 9. IL PRIMO VANTAGGIO SIA IL CITTADINO SIA L’ IMPRESA SAPREBBERO SEMPRE E CON CERTEZZA CON UN SEMPLICE COLPO DI CLICK TUTTO QUELLO CHE OCCORRE PER OTTENEREOGNI TIPO DI SERVIZIO RESO DAL COMUNE (I SERVIZI, PERMESSI, AUTORIZZAZIONI, OCCUPAZIONI SUOLO PUBBLICO, AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA, NULLA OSTA….) Consigliere Carla Franchini 9 Consigliere Carla Franchini
  • 10. IL SECONDO VANTAGGIO• CHIAREZZA E TRASPARENZA• IL GRANDISSIMO VANTAGGIO DELLA CHIAREZZA E’ CHE UNA VOLTA SUL SITO E’ PUBBLICATO TUTTO’ CIO’ CHE SERVE• NESSUNO ALL’INTERNO DELLA P.A. POTREBBE CHIEDERE ALTRI DOCUMENTI Consigliere Carla Franchini 10 Consigliere Carla Franchini
  • 11. IL TERZO VANTAGGIO• CONOSCERE SIN DA SUBITO LA DURATA DEI PROCEDIMENTI PERMETTE AL CITTADINO• DI ORGANIZZARE E PIANIFICARE LE PROPRIE ATTIVITA’ SENZA TEMERE RALLENTAMENTI BUROCRATICI. Consigliere Carla Franchini 11 Consigliere Carla Franchini
  • 12. IL QUARTO VANTAGGIO• LA LEGGE DICE CHE……..• nessun atto e documento potrà e dovrà essere richiesto al cittadino o allimpresa qualora non compreso tra quelli espressamente individuati e pubblicati dagli uffici comunali sul sito web del Comune; Consigliere Carla Franchini 12 Consigliere Carla Franchini
  • 13. QUANTO COSTA QUESTAMOZIONE AL COMUNE? Consigliere Carla Franchini 13 Consigliere Carla Franchini
  • 14. QUANTO COSTA QUESTAMOZIONE AL COMUNE? QUESTA OPERAZIONE DI SEMPLIFICAZIONEE’ A COSTO ZERO Consigliere Carla Franchini 14 Consigliere Carla Franchini
  • 15. IN SINTESI sul sito del Comune devono essere pubblicate molte informazioni (eccone alcune)• COME PRESENTARE LE DOMANDE• A CHI PRESENTARLE• DOVE• COME• ENTRO QUANTO TEMPO IL COMUNE E’ OBBLIGATO AD ADOTTARE IL PROVVEDIMENTO• QUALI SONO LE NORME DI RIFERIMENTO Consigliere Carla Franchini 15 Consigliere Carla Franchini
  • 16. QUALE IMPEGNO SI CHIEDE AL SINDACO E ALLA GIUNTA?• Impegna il sindaco e la Giunta Comunale a:• 1. a dare tempestiva attuazione agli obblighi normativi sopra indicati;• 2. ad introdurre il nuovo servizio senza oneri aggiuntivi per l’Ente;• 3. a verificare il livello di efficacia del servizio attraverso la rilevazione delle opinioni dellutenza, anche al fine di perfezionare nel tempo l’azione amministrativa;• 4. a verificarne i livelli di efficienza;• 5. a diffondere con ogni mezzo a cittadini e imprese il servizio appena reso disponibile;• 6. trasmettere la mozione al Sindaco tramite la Presidenza del Consiglio che provvede all’esecuzione del presente atto secondo le modalità indicate dal comma 10 dell’art. 25/bis del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale. Consigliere Carla Franchini 16 Consigliere Carla Franchini
  • 17. Mozione inerente: "Semplificazione amministrativa" presentata dal Consigliere Comunale Carla Franchini, nella seduta consiliare del 13.12.2011.• Proposta di Deliberazione di Consiglio Comunale n .•• VISTA la mozione inerente “Semplificazione amministrativa“ presentata dal Consigliere Comunale Carla Franchini, nella seduta consiliare del 13.12.2011, iscritta all’O.d.G. del Consiglio Comunale del __/__/____ al punto ______, ;• INTESA la presentazione fatta dal Consigliere durante la seduta del Consiglio Comunale del 13 dicembre 2011;• DATO ATTO della discussione intervenuta, che risulta dal resoconto verbale della seduta, al quale espressamente si rinvia;• CONSTATATO che la mozione è stata presentata e formulata in base al disposto dell’art. 6 bis dello Statuto Comunale e secondo la procedura stabilita dall’art 26/bis del Regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale;• Il Presidente del Consiglio Comunale, esaurita la trattazione dell’argomento, pone in votazione la proposta deliberativa;• Esperita la votazione, in forma palese per alzata di mano, con il seguente risultato: ______ ; Consigliere Carla Franchini 17 Consigliere Carla Franchini
  • 18. • DELIBERA• 1. di approvare/non approvare la Mozione nel testo di seguito trascritto:• VISTI gli artt. 2, 4 e 5 della legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i.;• VISTI gli artt. 53 e 54 del DL.gs 82 del 2005 e s.m.i.;• VISTO lart. 6 del D.L. 13-5-2011 n. 70, convertito in legge, con modificazioni, dallart. 1, comma 1 della Legge 12-7-2011, n.106, il quale ha imposto lobbligo alle P.A. - tra le quali il Comune di Rimini - di "pubblicare sul proprio sito istituzionale lelenco degli atti e documenti necessari per ottenere provvedimenti amministrativi ... " entro il 30 ottobre 2011;• TENUTO CONTO delle linee di mandato del Sindaco ratificate da questo Consiglio Comunale in data 28 luglio 2011, con specifico riferimento agli obiettivi di "... Qualità urbana, sicurezza, semplificazione amministrativa";• CONSIDERATO che la semplificazione amministrativa è destinata ad avere un immediato e favorevole impatto sul territorio riminese sia per le imprese sia per i cittadini; Consigliere Carla Franchini 18 Consigliere Carla Franchini