• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Presenta Carbo
 

Presenta Carbo

on

  • 2,285 views

 

Statistics

Views

Total Views
2,285
Views on SlideShare
2,185
Embed Views
100

Actions

Likes
0
Downloads
27
Comments
0

3 Embeds 100

http://mywikiscience.pbworks.com 69
http://mywikiscience.pbwiki.com 28
http://www.slideshare.net 3

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Presenta Carbo Presenta Carbo Presentation Transcript

    • … Carboidrati … Presentazione di: Corzani Martina, Giovanardi Giada, Valencia Pascal, Tsvedkov Stefan.
    • I carboidrati, detti anche glucidi (dal greco "glucos" = dolce) sono sostanze formate da carbonio ed acqua. Hanno forma molecolare (CnH2O)n e sono contenuti principalmente negli alimenti di origine vegetale. In media forniscono 4 kcal per grammo, anche se il loro valore energetico oscilla dalle 3,74 kcal del glucosio alle 4,2 Kcal dell'amido. Di queste calorie circa il 10% viene utilizzato dall'organismo per i processi di digestione ed assorbimento. I componenti base di tutti i carboidrati sono gli zuccheri , e possono essere classificati in base al numero di unità zuccherine combinate tra loro in una molecola. Che cosa sono?
    • Classificazione dei carboidrati alimentari Monosaccaridi Glucosio, fruttosio, galattosio Disaccaridi Saccarosio, lattosio, maltosio Polisaccaridi Amidacei: amilosio, amilopectina Non-amidacei:cellulosa, pectine, idrocolloidi
      • Sono i carboidrati che contengono una sola molecola di zucchero. Il glucosio e il fruttosio sono zuccheri semplici o monosaccaridi e si trovano nella frutta, nei frutti di bosco, nella verdura e nel miele.
      Monosaccaridi
    • Il glucosio è la fonte principale di energia del nostro corpo. Si tratta di uno zucchero che si trova allo stato naturale nella frutta. La sua formula chimica è: C 6 H 12 O 6 . Glucosio
      • Il fruttosio è lo zucchero presente in natura nella frutta, ed è ben rappresentato anche in alcune verdure e in alcuni cereali, la sua formula chimica è: C 6 H 12 O 6 .
      Fruttosio
      • Quando due zuccheri semplici si combinano formano i disaccaridi.
      • Tra i disaccaridi vi sono il saccarosio che è lo zucchero comune (contenuto nella barbabietola o nella canna da zucchero), il maltosio (presente nei cereali) e il lattosio (contenuto nel latte).
      • La formula generale di un disaccaride è: C 12 H 22 O 22
      Disaccaridi
      • I polisaccaridi sono zuccheri costituiti da molte molecole di monosaccaridi unite assieme. Nei polisaccaridi ci possono essere fino a migliaia di monosaccaridi, non sono solubili in acqua e la loro unità è il glucosio.
      • Amidacei : l’amido è la principale riserva di energia presente nelle piante, dove viene immagazzinato nei tuberi e nelle radici come riserva energetica.
      • Non-amidacei : sono i principali componenti della fibra alimentare. Comprendono: cellulosa, pectine e idrocolloidi. La cellulosa è il principale elemento che forma piante e alberi.
      Polisaccaridi
      • Gli zuccheri sono la principale fonte d’energia dell’organismo.
      • Riassumendo schematicamente le funzioni degli zuccheri nell’organismo, si possono immaginare tre “compartimenti”, rispettivamente luoghi d’arrivo e di gestione, metabolismo, trasformazione e utilizzazione dei carboidrati.
      La funzione
      • Il primo compartimento è l’intestino, dove i carboidrati che arrivano sotto forma di polisaccaridi per essere assimilati, sono divisi in monosaccaridi (glucosio, fruttosio e galattosio).
      1° compartimento..
      • Il secondo compartimento è il fegato, dove i monosaccaridi arrivano attraverso il sangue della vene porta.
      • Qui una parte degli zuccheri semplici viene fosforilata, ossia si unisce chimicamente al fosforo.
      • Sempre il fegato, una parte del glucosio si trasforma in glicogeno, un polisaccaride cosiddetto di riserva.
      2° compatimento..
      • Il terzo compatimento sono i muscoli, dove, trasportata dal sangue, arriva una certa quantità di glucosio, fosforilata e trasformata in glicogeno: una parte è utilizzata come riserva energetica e un’altra parte è utilizzata per il lavoro muscolare.
      3° compatimento..