Le Rocce

18,941 views

Published on

1 Comment
8 Likes
Statistics
Notes
  • Abbastanza semplicistico e chiaro...baci baci by Pluppy85
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
18,941
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
578
Actions
Shares
0
Downloads
293
Comments
1
Likes
8
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le Rocce

  1. 2. Le rocce <ul><li>Per rocce si intendono aggregati di minerali cristallini, a volte con presenza di sostanze amorfe. </li></ul><ul><li>La maggior parte delle rocce è formata da minerali diversi; più raramente le rocce sono formate da un solo minerale </li></ul><ul><li>Le rocce si classificano in tre grandi gruppi, sulla base della loro origine: </li></ul><ul><ul><ul><li>rocce magmatiche </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>rocce sedimentarie </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>rocce metamorfiche </li></ul></ul></ul>
  2. 3. Le rocce magmatiche <ul><li>Derivano da solidificazione di magmi. </li></ul><ul><li>In base a dove avviene la solidificazione si distinguono, le rocce effusive e le rocce intrusive . </li></ul><ul><li>In base alla composizione mineralogica le rocce si classificano in acide (o sialiche) , neutre e basiche (o femiche) . </li></ul>
  3. 4. Le rocce magmatiche effusive <ul><li>Derivano dal veloce raffreddamento del magma all’esterno della crosta terrestre. </li></ul><ul><li>Si formano cristalli molto piccoli o, in alcuni casi una massa amorfa (vetro). A volte sono presenti alcuni cristalli visibili, la cui formazione avviene in profondità. </li></ul><ul><li>Sono rocce effusive il basalto , il porfido , l’ ossidiana . </li></ul>
  4. 5. Come riconoscere una roccia IGNEA EFFUSIVA STRUTTURA PORFIRICA con l’evidente presenza di pochi cristalli riconoscibili fra micro-cristalli o in una massa vetrosa. PORFIDO STRUTTURA MICROCRISTALLINA con cristalli piccolissimi e non riconoscibili . BASALTO STRUTTURA VETROSA ovvero simile al vetro e priva di cristalli OSSIDIANA .
  5. 6. Le rocce magmatiche intrusive <ul><li>Derivano da magmi che solidificano negli strati più profondi con un lento raffreddamento </li></ul><ul><li>La solidificazione dei magmi avviene a temperature molto alte (600-700 °C) ed in tempi molto lunghi, per cui i cristalli che si formano sono di grandi dimensioni con aspetto di granuli . </li></ul>La vetta del Cervino (foto sopra) è costituita di granito, di cui, a lato, è fotografato un particolare.
  6. 7. Come riconoscere una roccia IGNEA INTRUSIVA Una roccia ignea intrusiva è caratterizzata da una STRUTTURA OLOCRISTALLINA con l’evidente presenza di cristalli ben formati uno accanto all’altro. Campioni di granito
  7. 8. ACIDITA’ E BASICITA’ DELLE ROCCE MAGMATICHE <ul><li>Le rocce magmatiche sono suddivise in gruppi in base al loro contenuto in silice. </li></ul><ul><li>Rocce acide : ricche in silice (in quantità superiore al 65% in peso), sono chiare e meno dense. Le rocce acide più diffuse sulla crosta terrestre sono di tipo intrusivo, come il granito . </li></ul><ul><li>Rocce basiche : basso contenuto in silice (in quantità inferiore al 52% in peso). Sono ricche in minerali di ferro, magnesio e calcio, hanno densità elevata in quanto sono costituite da elementi più pesanti e sono di colore scuro. Le rocce basiche più diffuse sono di tipo effusivo, come il basalto . </li></ul><ul><li>Rocce intermedie o neutre: percentuale in silice compresa fra 52 e 65%. </li></ul>Rocce acide + chiare - dense Rocce basiche + scure + dense
  8. 9. Le rocce sedimentarie <ul><li>Si formano per compattazione e cementazione di sedimenti originati da detriti, da precipitazione chimica o da materiali organici mineralizzati. </li></ul><ul><li>La disposizione tipica è a strati ; le rocce sedimentarie spesso racchiudono fossili animali o vegetali. </li></ul><ul><li>Le rocce sedimentarie possono essere di 3 tipi: </li></ul><ul><ul><li>clastiche </li></ul></ul><ul><ul><li>chimiche </li></ul></ul><ul><ul><li>organogene </li></ul></ul>
  9. 10. Rocce sedimentarie clastiche <ul><li>Il processo sedimentario che porta alla formazione di rocce clastiche si compone di 4 fasi: </li></ul><ul><ul><li>Erosione : produzione di frammenti ad opera degli agenti atmosferici </li></ul></ul><ul><ul><li>Trasporto : allontanamento dei frammenti dal luogo di formazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Sedimentazione : deposizione, in depressioni della crosta terrestre, dei frammenti </li></ul></ul><ul><ul><li>Diagenesi : cementazione dei frammenti e formazione di una roccia compatta </li></ul></ul>Le rocce sedimentarie clastiche si classificano in base al diametro dei clasti. 1. Puddinga: conglomerato con clasti arrotondati 2. Arenaria: i clasti sono granelli di sabbia 3. Argillite Fig. 1 Fig. 2 Fig. 3 argillite argilla Ø<0,06 mm arenaria sabbia 0,06 <Ø<2 mm conglomerato ghiaia Ø>2 mm Roccia sedimentaria Sedimento sciolto Diametro dei frammenti
  10. 11. Rocce sedimentarie chimiche <ul><li>Le rocce sedimentarie chimiche derivano, appunto, da processi chimici: </li></ul><ul><li>dall' evaporazione delle acque salmastre deriva la formazione delle evaporiti , con una stratificazione di sali che dipende dalla loro solubilità: prima cristallizzano i sali meno solubili (il calcare , il gesso ), poi quelli più solubili come il salgemma; </li></ul><ul><li>per effetto di variazioni delle condizioni esterne, si può verificare la deposizione di carbonato di calcio, poco solubile. Queste trasformazioni sono responsabili della formazione del paesaggio carsico , ricco di grotte scavate dall'acqua nel calcare e di stalattiti e stalagmiti frutto della deposizione. </li></ul>
  11. 12. Rocce sedimentarie organogene Le rocce sedimentarie organogene derivano dall’accumulo di resti di esseri viventi, come i gusci calcarei di molluschi o protozoi ( calcari organogeni) , o dalla sepoltura di vegetali e successivo arricchimento in carbonio derivano i carboni fossili , dalla sepoltura di resti di animali e vegetali in ambiente marino e successivo arricchimento il carbonio deriva il petrolio , l'unica roccia allo stato liquido. I coralli costruiscono delle strutture compatte che, alla morte degli organismi, sono veri e propri corpi rocciosi.
  12. 13. Come riconoscere una roccia SEDIMENTARIA La roccia è formata da granuli ben visibili I granuli sono formati da minerali e frammenti di roccia I granuli sono formati da cristalli giustapposti I granuli sono costituiti da fossili La roccia è terrigena come il CONGLOMERATO La roccia è chimica come l’ANIDRITE la roccia è Organogena Come il CALCARE Fossilifero
  13. 14. Le rocce metamorfiche <ul><li>I vari tipi di rocce, sottoposte ad alte temperature e ad alte pressioni come quelle esistenti all’interno della crosta terrestre, subiscono il fenomeno del metamorfismo </li></ul><ul><li>Il metamorfismo consiste nella riorganizzazione dei minerali esistenti e/o nella formazione di nuovi minerali, più stabili alle nuove condizioni di temperatura e pressione, senza che la roccia stessa passi allo stato fuso </li></ul><ul><li>Si classificano 3 tipi di metamorfismo: </li></ul><ul><ul><li>regionale </li></ul></ul><ul><ul><li>cataclastico </li></ul></ul><ul><ul><li>di contatto </li></ul></ul>
  14. 15. Metamorfismo cataclastico Si ha a livello delle faglie, dove blocchi rocciosi slittano uno di fianco all'altro. L'attrito comporta un notevole aumento di pressione al punto da permettere la trasformazione delle parti di roccia che sono a contatto. Milonite Metamorfismo regionale E’ provocato dallo sconvolgimento della crosta terrestre, quando porzioni di questa vengono sepolte variando così le condizioni di temperatura e pressione . Gneiss Marmo Metamorfismo di contatto E’ provocato dalla presenza di magmi all’interno della crosta terrestre, a contatto dei quali le rocce circostanti, per effetto delle alte temperature, vanno incontro a ricristallizzazione I diversi tipi di metamorfismo
  15. 16. La struttura delle rocce metamorfiche è spesso FOLIATA, i cristalli sono disposti secondo piani o bande paralleli fra loro Quando i minerali sono disposti in bande compatte ed alternate di colore chiaro e scuro, la struttura foliata è detta GNEISSICA (come nello GNEISS , roccia che ha subito un alto grado di metamorfismo) Quando i piani sono molto fitti e si staccano più o meno facilmente, la struttura foliata è detta SCISTOSA (come nella FILLADE , roccia che ha subito un basso grado di metamorfismo) Come riconoscere una roccia METAMORFICA Fillade Gneiss

×