LAB Lamezia Terme - 10 ott 13

383 views

Published on

Presentazione del Laboratorio " Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro: un modello integrato e partecipato per la progettazione delle politiche regionali" tenutosi presso la sede della Fondazione Mediterranea Terina a Lamezia Terme il 10 ottobre 2013.

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
383
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
121
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

LAB Lamezia Terme - 10 ott 13

  1. 1. Laboratorio Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro un modello integrato e partecipato per la progettazione delle politiche regionali Sede della Fondazione Mediterranea Terina Area Industriale ex SIR comparto 15 88046 Lamezia Terme, (Catanzaro) 10 ottobre 2013 – ore 09.00 / 17.00
  2. 2. INTESA IN MATERIA DI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO – ANNO 2012 (Intesa 2) (Repertorio Atti n. 119CU del 25.10.2012) Azioni in grado di migliorare ed accrescere l’offerta dei servizi/interventi di cura e di altri servizi alla persona, rendendoli maggiormente accessibili, flessibili e modulabili, in risposta alle crescenti e sempre più articolate esigenze di conciliazione.
  3. 3. L'immediata “cantierabilità” • l’accertata presenza dei presupposti di immediata risposta ad un bisogno, determinata tanto dalla volontà del suo portatore quanto dalla adeguatezza e disponibilità dei mezzi a ciò necessari; • l'immediata possibilità di avvio delle azioni/iniziative programmate, sussistendo tutte le condizioni tecniche, operative e di contesto in grado di assicurarne l’implementazione. Obiettivo strategico: occupazione femminile
  4. 4. LA GOVERNANCE
  5. 5. IL SISTEMA DEI VOUCHER • La Regione Calabria – Settore Politiche Sociali dispone il riparto delle risorse ai Comuni Capofila. • I Distretti provvedono all’ emanazione di appositi avvisi pubblici della manifestazione di interesse finalizzata alla costituzione degli elenchi degli operatori autorizzati. • I CPI delle rispettive Province coadiuvano le amministrazioni locali nell’orientamento alle donne lavoratrici. • Le beneficiarie, donne italiane e straniere, concorrono alla fruizione del voucher di servizio.

×