Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e          proteggere l’ambiente          ...
Sommario•   Presentazione: Lacroix Sofrel e Garda Uno•   Le reti idriche di Garda uno•   La necessità del telecontrollo•  ...
Presentazione Garda Uno• Azienda pubblica creata nel 1974• Attvità :   – All’inizio gestione acque reflue   – Poi tutto il...
Il sistema acquedottisticoAcqua potabile:   • Più di 300 siti gestiti di cui:       • 25 sorgenti       • 45 pozzi       •...
Il sistema Fognario e depurativo• Sistema di collettamento fognariointercomunale     • Più di 40 stazioni di pompaggio    ...
Salvaguardia dell’ambiente• Controllo continuo allo scopodi evitare eventuali sversamentinel lago• Garanzia di balneabilit...
La necessita del telecontrollo• Caratteristiche morfologiche del territorio• Numero e disposizione degli impianti• Relativ...
Storia del telecontrollo a Garda Uno• Inizio negli anni 80 mediante combinatori telefonici• Dal 1998 attivazione del telec...
Le RTU di telecontrollo (1)• Piu di 100 RTU installati• Comunicazioni via   – GPRS tramite una VPN     dedicata   – GSM pe...
Le RTU di telecontrollo (2)• Automatismo gestito:   – sia direttamente dalla     RTU   – sia con collegamento     con PLC ...
Il posto centrale di telecontrollo• Uso di uno SCADA standard  e aperto (OPC compatibile)• Accesso Internet da remoto• Ges...
Il posto centrale di telecontrollo
Perché il GPRS• Necessita di monitoraggio in “tempo reale”    – Soprattutto durante il periodo di maggior consumo    – Vis...
Risultati e vantaggi• Gestione più efficiente degli impianti:   – Risparmio di tempo   – Migliore reattività in caso di gu...
Il futuro• Ad oggi il telecontrollo per gestire un CII è  fondamentale soprattutto in zone difficili e  impegnative.• Le n...
Stazioni periferiche di telecontrollo• RTU SOFREL S500 :   – Gestione multi modem (GPRS,     GSM, Radio...)   – Dati stori...
Architettura del sistema di telecontrollo
Grazie per la vostra attenzione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Smart water 3 novembre

620

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
620
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Smart water 3 novembre

  1. 1. Telecontrollo via GPRS per gestire le reti idriche dei comuni del Lago di Garda e proteggere l’ambiente Roland CRAMBERT Direttore Marketing LACROIX Sofrel Giuliano FANTATO Responsabile telecontrollo GARDA UNO Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Torino, 3-4 novembre 2011
  2. 2. Sommario• Presentazione: Lacroix Sofrel e Garda Uno• Le reti idriche di Garda uno• La necessità del telecontrollo• Il sistema installato• I vantaggi dell’uso del GPRS• I risultati e il futuro
  3. 3. Presentazione Garda Uno• Azienda pubblica creata nel 1974• Attvità : – All’inizio gestione acque reflue – Poi tutto il CII – Gestione dei rifiuti – energie rinnovabili• Gestice i 23 comuni della sponda bresciana del Lago di Garda• Stima abitanti serviti: – Periodo invernale 90.000 – Periodo estivo 300.000• 250 dipendenti (40 nella gestione CII)
  4. 4. Il sistema acquedottisticoAcqua potabile: • Più di 300 siti gestiti di cui: • 25 sorgenti • 45 pozzi • 6 prese al Lago • Estensione della rete idrica c.a. 680 km • 25.000.000 m3 di acqua potabile di cui il 70% nel periodo estivo
  5. 5. Il sistema Fognario e depurativo• Sistema di collettamento fognariointercomunale • Più di 40 stazioni di pompaggio • Più di 100 stazioni comunali periferiche• Depuratore principale (Peschieradel Garda): • 330.000 Abitanti / Equivalenti • 30.000.000 m3 trattati / anno• 13 depuratori comunali periferici(Desenzano, Lonato, Carpenedolo,Limone,... )
  6. 6. Salvaguardia dell’ambiente• Controllo continuo allo scopodi evitare eventuali sversamentinel lago• Garanzia di balneabilità(Bandiera blu )• Monitoraggio scientificoqualità dell’acqua del Lago diGarda bi-settimanale, eseguitodalle ASSL competenti• Sorveglianza degli sfioratori incaso di condizioni ambientaliavverse
  7. 7. La necessita del telecontrollo• Caratteristiche morfologiche del territorio• Numero e disposizione degli impianti• Relativamente ridotto numero di operatori sul campo• Obblighi di fornitura e salvaguardia ambientale• Obbligo del monitoraggio qualità della fornitura dell’acquapotabile• Divario tra numero di utenti abituali ed estivi (sia per acquapotabile che reflue )• Risparmio energetico (ottimizzazione dei tempi di pompaggio)• Riduzione delle perdite• Qualità del servizio all’utente finale ( rapidità d’intervento )
  8. 8. Storia del telecontrollo a Garda Uno• Inizio negli anni 80 mediante combinatori telefonici• Dal 1998 attivazione del telecontrollo via PSTN/ISDN per le principalistazioni di sollevamento fognario• Dal 2001 estensione del telecontrollo al CII integrando tecnologia radio• Dal 2008 creazione dell’unità dedicata al telecontrollo (Centro ServiziTecnologici ) usando nuove tecnologie: • Comunicazione in tempo reale (via GPRS) • RTU intelligenti (gestione comunicazioni multicanale, memorizzazione dati locale, possibilità di automazione, etc… ) • Uso di un sistema scada aperto (ModBus, OPC Server, etc…. ) • Gestione degli allarmi verso i reperibili via SMS/Messaggi vocali
  9. 9. Le RTU di telecontrollo (1)• Piu di 100 RTU installati• Comunicazioni via – GPRS tramite una VPN dedicata – GSM per comunicazioni intersiti, operatori e centro rilancio allarmi – Radio per comunicazioni punto a punto• Archiviazione locale dei dati e bilanci automatici
  10. 10. Le RTU di telecontrollo (2)• Automatismo gestito: – sia direttamente dalla RTU – sia con collegamento con PLC gia installati• Gestione di doppio supporto di comunicazione (GPRS + GSM o PSTN) per garantire la sicurezza
  11. 11. Il posto centrale di telecontrollo• Uso di uno SCADA standard e aperto (OPC compatibile)• Accesso Internet da remoto• Gestione ed elaborazione dati di tutta la rete: – Data base – Grafica e riportistica – Sinottici grafici• Possibilità d’interazione sugli impianti
  12. 12. Il posto centrale di telecontrollo
  13. 13. Perché il GPRS• Necessita di monitoraggio in “tempo reale” – Soprattutto durante il periodo di maggior consumo – Visualizzazione immediata delle variazioni dei valori nel database• Avere un accesso rapido ai dati da ogni luogo (tramite accesso web)• Vettore più economico per comunicazioni in tempo reale e possibilità di preventivare il consumo mensile• Non necessita di infrastruttura esterna (radio, linea telefonica fissa, firewall e web server…)• Riduzione dei costi di installazione dati dall’eliminazione di varie componenti hardware (router ADSL, firewall, UPS…)• Elevata sicurezza data dall’ utilizzo di una VPN per ogni sito
  14. 14. Risultati e vantaggi• Gestione più efficiente degli impianti: – Risparmio di tempo – Migliore reattività in caso di guasto (riduzione dei tempi di intervento) – Risparmio energetico• Disponibilità di maggior numero di informazioni per analisi del funzionamento degli impianti e prevenzione di eventuali disagi e guasti• Migliore servizio all’ utente• Aiuto alla gestione delle risorse economiche e investimenti per riqualificazione degli impianti
  15. 15. Il futuro• Ad oggi il telecontrollo per gestire un CII è fondamentale soprattutto in zone difficili e impegnative.• Le nuove tecnologie come il GPRS e RTU intelligenti permettono di avere delle soluzioni sempre più sicure, versatili e economiche.• Nel futuro di Garda Uno è quindi prevista l’implementazione del telecontrollo su tutto il suo parco impianti e la possibilità di espandere il suo servizio verso altri soggetti.
  16. 16. Stazioni periferiche di telecontrollo• RTU SOFREL S500 : – Gestione multi modem (GPRS, GSM, Radio...) – Dati storici, bilanci, calcoli... – Automatismo e communicazione inter siti – Comunicazione con PLC – Server vocale e SMS• Data logger SOFREL LS: – Comunicazione GSM o GPRS – Alimentazione a batteria – Prodotto stagno (IP 68) – Bluetooth interface
  17. 17. Architettura del sistema di telecontrollo
  18. 18. Grazie per la vostra attenzione
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×