Smart Technology 3 novembre
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
480
On Slideshare
419
From Embeds
61
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
4
Comments
0
Likes
0

Embeds 61

http://www.canaleenergia.com 61

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. La gestione di un progetto BMS distribuito nell’era del Cloud Computing Filippo Cubattoli PcVue Srl
  • 2. Sistemi di Telecontrollo tradizionali
    • Connessione di tanti siti periferici anche di natura eterogenea
    • Diversità dei protocolli utilizzati (anche fuori standard)
    • Acquisizione di poche misure in intervalli temporali anche lunghi
    • Scarse performance del vettore (GPRS, Radio...)
  • 3. Sistemi di Building Automation tradizionali
    • Utilizzo di molti protocolli ma quasi sempre standard (LON, Bacnet, Modbus…)
    • Gestione di relativamente tante variabili ma a intervalli di campionamento piuttosto lunghi
    • Controllo praticamente solo da locale
  • 4. IL SISTEMA DI BUILDING AUTOMATION DI UBS APAC
    • Un caso concreto
  • 5. Chi è UBS (da Wikipedia)
    • La UBS è una società di servizi finanziari con sede a
    • Basilea e a Zurigo, in Svizzera. Presente negli Stati Uniti,
    • con numerosi uffici a Manhattan, Jersey City, Weehawken
    • e Stamford (Connecticut).
    • Si tratta di una banca privata e di una banca
    • d'investimento.
    • I suoi concorrenti principali sono CIBC World Markets,
    • Citigroup, Credit Suisse, Deutsche Bank, Goldman Sachs,
    • JP Morgan, Morgan Stanley.
  • 6. Uffici UBS nell’area APAC
  • 7. Progetto
    • Unire 14 sistemi di BMS separati in un unico centro di controllo a Singapore
    • Centralizzare a Singapore tutta l’acquisizione dati e i sistemi “server”, permettendo la manutenzione dell’applicazione da un solo sito
    • Fornire l’accesso al sistema via Web a tutti i siti remoti
    • Gestire da un unico centro stati, anomalie, comandi e allarmi
    • Fornire dati statistici ai fini dell’ottimizzazione dei consumi di energia
  • 8. Topologia SCADA SCADA
  • 9. PROBLEMI & SOLUZIONI
    • Il sistema BMS di UBS APAC
  • 10. 1.Le criticità di questo progetto Protocolli
    • Uso di protocolli non pensati per il telecontrollo
    • LON: Risolto mediante router Lonworks/Ethernet
    • OPC/DCOM: Utilizzo di OPC “Tunneller”
  • 11. 2.Le criticità di questo progetto Affidabilità
    • Collegamento sito / centro
    • Utilizzo della VPN mondiale di UBS, che è relativamente veloce, ridondata e fault-tolerant
    • Canale OPC asincrono
    • Server di acquisizione dati
    • Utilizzo di una coppia di server ridondati, virtualizzati su cluster ad alta disponibilità
  • 12. 3.Le criticità di questo progetto Interfaccia utente
    • Nessuna postazione SCADA nei siti periferici
    • La coppia di server centrali fornisce accesso client al sistema tramite un comune browser web
    • Necessità di macchine client dedicate
    • Intrinsecamente eliminata con sistema basato sul Web
    • Gestione diritti degli utenti
    • Numerosi utenti gestibili anche tramite LDAP (aree geografiche di competenza, tipi di comandi, riconoscimento allarmi…)
  • 13. 4.Le criticità di questo progetto Differenti integratori
    • 14 Siti sviluppati da integratori differenti
    • Risolto mediante caratteristiche intrinseche dello SCADA che consentono l’agevole “merge” di applicazioni diverse. E’ in corso l’allineamento dello standard grafico.
  • 14. 5.Le criticità di questo progetto Allarmi e reportistica
    • Gestione di condizioni di allarme
    • Software integrato con lo SCADA che in base al tipo di allarme e alla fascia oraria allerta il reperibile competente
    • Reportistica adeguata ai fini del risparmio energetico
    • Software di reportistica integrato con lo SCADA che genera report in formato PDF o XLS con funzionalità specifiche per BMS
  • 15. SCADA SCADA
  • 16. Approfondimento su OPC & DCOM
  • 17. Approfondimento su Reportistica DB SCADA Report Engine Impaginazione report “user friendly” Motore Query & Analisi Generazione Query & Analisi
    • Pubblicazione Report
    • PDF/XLS
    • E-Mail, Stampa, Portale Web…
  • 18. Approfondimento su Reportistica/2
    • No “doppioni” di dati da mantenere
    • I dati per i report vengono letti direttamente dal DB storico dello SCADA.
    • Tool di “analisi automatica”
    • Diversi edifici, di natura e tecniche costruttive diverse in locazioni diverse: si può confrontare l’efficienza di sistemi differenti.
  • 19. Approfondimento su Gestione automatica allarmi SCADA Call Manager Gestione allarmi ai reperibili Motore Connessione allo SCADA PcVue (driver nativo)
    • Dispatch
    • Chiamata in sintesi vocale
    • SMS
    • Email
    Acknowledge Con Data/Ora, nome del/degli utenti, eventuali tentativi falliti…
  • 20. Vantaggi
    • Siti geograficamente distanti ma un unico centro di controllo
    • Day-by-day, manutenzione e evoluzione dell’applicazione notevolmente facilitata
    • Tool di “analisi automatica”
    • Diversi edifici, di natura e tecniche costruttive diverse in locazioni diverse: si può confrontare l’efficienza di sistemi differenti
  • 21. CONCLUSIONI
    • Il sistema BMS di UBS APAC
  • 22. Evoluzioni concordate
    • Evoluzione dell’applicazione, con riduzione del TCO, grazie alla centralizzazione
    • Contratto che prevede l’aggiornamento costante alle nuove versioni del motore SCADA a Singapore
    • Allineamento/Configurazione di iLON e LonMaker
    • Contratti locali per supporto e configurazione di dispositivi iLON e software LonMaker nei vari siti
  • 23. Attori del progetto
  • 24. Domande
  • 25. Grazie per l’attenzione!