Conferenza Gas: Morabito e Piron

506 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
506
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
15
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Conferenza Gas: Morabito e Piron

  1. 1. Finanziabilità del servizio didistribuzione del gas naturale • Avv. Richard C. Morabito • Avv. Francesco Piron
  2. 2. La vigilia di una «nuova alba»?• Con la pubblicazione Decr. Int. 226/2011 (regolamento sui criteri di gara) completato il quadro normativo dell’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale negli ambiti territoriali.• Pronti per il lancio delle gare ex art. 2 e 3 del Decr. Int. 226/2011 (15/18 mesi dal termine di cui allegato 1 del Decr. Int.)? segue
  3. 3. La vigilia di una «nuova alba»?• Esperienza maturata in questi primi anni di liberalizzazione del mercato, costituisce un buon viatico per il futuro?• Operazioni essenzialmente diverse: M&A finalizzate all’acquisizione di pacchetti di concessioni per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale.
  4. 4. Operazioni diverse: alcuni elementi in comune• Durata delle Convenzioni → aggiudicazione ante liberalizzazione /decreto Letta• Termination value: determinazione del corrispettivo di subentro a carico del nuovo gestore → rimessi a convenzione• Costi di ammodernamento/ampliamento delle infrastrutture• Analisi del contenzioso
  5. 5. «New deal» - nuovo focus• Convenzione riacquista centralità nell’analisi di finanziabilità di una operazione• Rapporto tra Decr. Int. 226/2011 e convenzioni
  6. 6. Decr. Int. 226/2011 vs. convenzioni• Durata: (i) fine del periodo transitorio - scadenza anticipata ope legis delle concessioni pre Letta → art. 15 D.lgs. 164/2000 → subentro progressivo del neo concessionario nelle concessioni scadute; (ii) a regime 12 anni dall’affidamento
  7. 7. Decr. Int. 226/2011 vs. convenzioni• Termination value: (art. 5 Decr. Int. 226/211 determinazione del corrispettivo di subentro a carico del nuovo gestore: (i) concessioni cessanti entro il termine previsto dal bando di gara per il nuovo affidamento → valore stabilito da convenzione o contratti; (ii) concessioni cessanti dopo la data prevista nel bando → art. 15 D.lgs. 164/2000 (i.e. immobilizzazioni nette) → chiarite le modalità di calcolo ex art. 24 R.d. 2578/1925 segue
  8. 8. Decr. Int. 226/2011 vs. convenzioni• Devoluzione degli impianti: (art. 7 co. 1) (i) gratuita se alla data di cessazione effettiva dell’affidamento si è raggiunta la scadenza naturale del contratto; (ii) se data di cessazione effettiva è antecedente a quella naturale, previo indennizzo ai sensi del contratto e/o di quanto previsto dall’art. 5 del Decr. Int. 226/2011
  9. 9. Decr. Int. 226/2011 vs. convenzioni• Proprietà degli impianti ed i criteri di determinazione dei rimborsi a regime.• la soluzione (art. 7 co. 2) del trasferimento della formale proprietà al gestore subentrante, se non risolve, in parte attenua il problema della compatibilità delle nuove gare con l’entità, spesso molto elevata, dei rimborsi. segue
  10. 10. Problematiche legate alle Convenzioni vs. Decr. Int. 226/2011• Riequilibrio economico-finanziario → art. 9 linee guida programmatiche d’ambito con le condizioni minime di sviluppo, differenziate, rispetto al livello di metanizzazione raggiunto nel territorio. segue
  11. 11. Problematiche legate alle Convenzioni vs. Decr. Int. 226/2011• Condizioni devono essere tali da consentire l’equilibrio economico e finanziario del gestore (art. 9 co. 2). segue
  12. 12. Problematiche legate alle Convenzioni vs. Decr. Int. 226/2011• Obbligo per il gestore di provvedere alla costruzione della rete nei comuni d’ambito non ancora metanizzati se: (i) finanziamento pubblico di almeno 50% e (ii) almeno tre anni prima di scadenza affidamento (art. 9 co.7) segue
  13. 13. Problematiche legate alle Convenzioni vs. Decr. Int. 226/2011• Responsabilità/Penali (artt. 14/15 livelli sicurezza e qualità servizio – piano degli investimenti) livelli compresi tra 250.000 e 2,5 mln Euro. segue
  14. 14. Problematiche legate alle Convenzioni vs. Decr. Int. 226/2011• Risoluzione vs Step-in → art. 2 risoluzione è presa da maggioranza dei comuni d’ambito, ponderata in funzione del numero delle utenze gas servite.• Art. 14 co. 8 D.lgs. 164/2000.
  15. 15. ConclusioniQuadro normativo: (i) conforme al resto dell’Europa; (ii) stabile; e (iii) teso a favorire l’ammodernamento della rete.
  16. 16. GrazieStudio Legale Macchi di Cellere GangemiAvv. Richard C. Morabito(r.morabito@macchi-gangemi.com)Avv. Francesco Piron(f.piron@macchi-gangemi.com)Tel. +39 06 36.21.41Fax +39 06 32.22.159

×