Your SlideShare is downloading. ×
Nerone
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Nerone

445
views

Published on

Preentazione del professor Tiziano Ziglioli

Preentazione del professor Tiziano Ziglioli

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
445
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. NERONE: una figuracomplessa. . .
  • 2. I primi anni di regno.  Imperatore a diciassette anni (dal 54 d.C.).  Cinque anni di “regno felice” (54- 59 d.C.), sotto la guida e la tutela del filosofo Seneca: politica moderata e cauta verso il senato, secondo il modello augusteo.  L’ingombrante presenza della madre Agrippina, che esercita il ruolo di reggente, a fianco del figlio
  • 3. Ritratto di Nerone da ragazzo
  • 4. Ritratto di Agrippina
  • 5. Le azioni del tiranno L’uccisione della madre (59 d.C.), che dà inizio al periodo tirannico vero e proprio. L’emarginazione del senato. La ricerca del favore della plebe con giochi e spettacoli pubblici costosissimi. L’eliminazione della moglie Ottavia. La feroce repressione degli oppositori (la “congiura dei Pisoni” nel 65 d.C.).  suicidio forzato di Seneca, Lucano e Petronio, un tempo suoi amici e collaboratori.
  • 6. La fine Il catastrofico incendio di Roma (64 d.C.), di cui Nerone venne ingiustamente accusato. La persecuzione dei cristiani di Roma, individuati come “capro espiatorio”. L’impopolare viaggio in Grecia del principe troppo “filoellenico” (67 d.C.). La rivolta del senato, dei pretoriani e degli eserciti provinciali (68 d.C.). Il suicidio del principe (68 d.C.) e l’estinzione” della dinastia Giulio-Claudia
  • 7. Una politica complessa Favorì le forme d’arte e di gusto più innovative, ispirate alla cultura greca ellenistica. Promosse un’efficace riforma monetaria a favore dei ceti più poveri. Migliorò l’approvvigionamento alimentare di Roma. Risanò, dopo l’incendio, i fatiscenti quartieri popolari di Roma. Stabilizzò i rapporti con i Parti attraverso la diplomazia.
  • 8. L’impero romano sotto Nerone
  • 9. Una pessima fama  Vittima di due tradizioni storiografiche ostili:  quella senatoria (Tacito).  quella cristiana.  Viene presentato da esse come un tiranno capriccioso, folle e sanguinario: ma fu solo questo?
  • 10. Una personalità singolare  Amatissimo dalla plebe di Roma, che lo rimpianse a lungo.  Odiatissimo dai senatori, che Nerone umiliò in vario modo (ad esempio costringendoli a recitare in teatro).  Dotato di un carattere fragile e tormentato, tormentato brutale e viziato.  Animato da una cultura raffinata ed eccentrica di impronta greca.  Mosso da una visione innovativa e ardita del potere imperiale, molto diversa da quella augustea: un dispotismo di tipo orientale cui la classe dirigente romana non era ancora pronta.