• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Pagine da centoschemi Viviani
 

Pagine da centoschemi Viviani

on

  • 611 views

Il Centoschemi - Il calcio allenato con la semplicità dei numeri ...

Il Centoschemi - Il calcio allenato con la semplicità dei numeri
Mauro Viviani
http://www.calzetti-mariucci.it/shop/prodotti/il-centoschemi-il-calcio-allenato-con-la-semplicita-dei-numeri

Statistics

Views

Total Views
611
Views on SlideShare
611
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
9
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Pagine da centoschemi Viviani Pagine da centoschemi Viviani Document Transcript

    • viviani:Viviani 64 02/07/2008 Viviani i 10.39 Pagina 64 100 schemi 2. le trecce Vengono così denominate quelle esercitazioni che coinvolgono a turno tre giocatori. Questa esercitazione è allenante non solo per la tecnica, ma anche per la tattica e la condizione fisica, e come in ogni esercitazione effettuata sul campo risultano molto importanti: • La velocità di esecuzione. • Il numero delle ripetute • I tempi di recupero • La distanza da percorrere. Appare chiaro che modulando queste variabili il tecnico potrà allenare prevalentemente una caratteristica sull’altra. 2.1 La treccia numero 1 L’esercitazione riguardante la treccia numero 1 è senza dubbio quella più semplice. È allenante per: • La tecnica in velocità. • La resistenza specifica. • Il passaggio veloce con il dx e con il sx. • Al tiro in porta. • La velocità di esecuzione L’allenatore dà inizio a questa esercitazione dopo aver diviso il gruppo squadra in sottogruppi di tre giocatori ed aver fatto posizionare i portieri( a guardia delle due porte). Viene utilizzato tutto il terreno di gioco. Al comando del tecnico le varie terzine daranno inizio all’esercitazione in successione con un intervallo di circa dieci secondi l’una dall’altra, l’azione sarà conclusa con un tiro in porta. L’esercitazione inizierà dal giocatore A che dopo aver passato lateralmente la palla al giocatore B andrà a sovrapporlo; il giocatore B una volta ricevuta palla la passerà al giocatore C ed andrà a sovrapporlo. Il giocatore C passerà la palla al giocatore A ed andrà a sovrapporlo, tutto questo fino a che la terzina raggiungerà il limite dell’area di rigore dove il giocatore A avrà due possibilità: 1. eseguire un passaggio filtrante per B e mandarlo al tiro; 2. passare in profondità per C che andrà al cross. Dopo alcuni secondi giungerà la seconda terzina che concluderà anch’essa in porta e così via fino all’esaurimento delle terzine. Quando tutti i giocatori avranno concluso l’esercitazione dopo i tempi di recupero stabiliti dal tecnico si scambieranno le posizioni e ripartiranno in successione dal limite della stessa area, all’attacco della porta opposta e così via.
    • viviani:Viviani 02/07/2008 10.39 Pagina 65 i 100 schemi 65 Viviani a b c c’ a’ b’ c’’ a’’ b’’ a’’’ c’’’ b’‘’ La treccia numero 1 cross
    • viviani:Viviani 92 02/07/2008 Viviani i 10.53 Pagina 92 100 schemi 5. combinazioni numeriche a quattro Una volta assimilato dal gruppo squadra questo tipo di lavoro, il tecnico potrà iniziare a lavorare con sottogruppi di quattro giocatori. È chiaro che aumentando il numero dei giocatori le esercitazioni pur facendosi più complesse da eseguire risulteranno estremamente utili all’apertura mentale dei singoli, dei reparti e dell’intero gruppo squadra. 1. Combinazione 1-2-3-4__1 Questa esercitazione vede i calciatori scaglionati in una zona di campo orizzontale di circa 40 metri. Il calciatore numero 1, dopo aver eseguito un passaggio al numero 2 và ad attaccare la fascia laterale, il numero 2 una volta ricevuta la palla la passa al numero 3 e questi al numero 4 che dopo averla controllata esegue un lancio con la massima precisione al numero 1 che nel frattempo ha raggiunto il fondo campo. Questa esercitazione è allenante per: • La resistenza specifica del calciatore numero 1 che attaccando la fascia esegue allunghi veloci di 35/40 metri. • La tecnica calcistica perché egli dovrà eseguire in piena corsa precisi cross chiamati. • I calciatori numero 2 e numero 3 in questa fase dell’esercitazione svolgono un compito marginale, il giocatore numero 4 infine oltre ad addomesticare la palla si esercita al lancio lungo e di precisione. I calciatori terminata l’esercitazione si scambieranno i numeri alternando le modalità di lavoro.
    • viviani:Viviani 02/07/2008 10.53 Pagina 93 i 2 100 schemi 3 1 4 1’ La combinazione 1-2-3-4__1 Viviani 93
    • viviani:Viviani 108 02/07/2008 Viviani i 11.02 Pagina 108 100 schemi a. calci di punizioni diretti a favore • Un calciatore in grado di compiere uno scatto bruciante verso la porta avversaria e di calciare in Questo tipo di punizione può essere eseguita porta in piena corsa. quando la palla dista circa 30 metri dalla porta. L’esecuzione di questo calcio piazzato comporta un Descrizione blocco e nella maggior parte dei casi un’azione Il calciatore A compie un movimento di disturbo disturbatrice eseguita da un attaccante nei sopra la palla, nel frattempo qualora un calciatore confronti di un difensore che eventualmente avversario si fosse piazzato in area di rigore dietro ai propri difensori, il calciatore B dovrà avvicinarsi dovesse andare ad intasare l’area di rigore. a lui cercando con un contromovimento di farsi marcare, contemporaneamente il calciatore C aiuRequisiti tato dal blocco del compagno D scatterà in area per ricevere il passaggio di L che nel frattempo avrà • Distanza della palla dalla porta circa 30 metri. • Avere nel proprio organico un calciatore in grado eseguito il pallonetto. di effettuare un pallonetto preciso sopra la barriera Per esperienza personale garantisco che se tutti difensiva avversaria. questi movimenti sono eseguiti correttamente la • Un calciatore in grado di fare blocco intelligente- squadra avversaria dispone di poche contromosse mente sul difensore avversario. a questo schema. La 1 b blocco a L d c
    • viviani:Viviani 02/07/2008 11.02 Pagina 109 i 100 schemi Viviani Requisiti Un calciatore in grado di fare sponda anche se pressato dall’avversario diretto. Un calciatore che andando incontro alla palla Questa punizione produce il suo effetto quando sappia eseguire un velo. il punto di battuta è laterale rispetto alla porta Un calciatore capace di eseguire un blocco sul e dista da essa circa 35/40 mt. Per eseguire marcatore del compagno. correttamente questo tipo di punizione devono essere sfruttate queste tre situazioni: Descrizione La 2 • Un velo. • Una sponda, • Un blocco Il giocatore A calcia la palla rasoterra verso il giocatore B che sfruttando il velo del giocatore C esegue una sponda per il giocatore E che giunge sulla palla in piena corsa liberato dalla marcatura del proprio avversario dal blocco eseguito dal giocatore D. e blocco b d c a 109