Guida del pallone e dribbling nello spazio
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Guida del pallone e dribbling nello spazio

on

  • 2,248 views

Guida della palla, dribbling, tiro di collo e lancio in diagonale. 40 sedute. ...

Guida della palla, dribbling, tiro di collo e lancio in diagonale. 40 sedute.
Di: Jean Robert Faucher
http://www.calzetti-mariucci.it/shop/prodotti/tecnica-individuale-e-programmazione-dellallenamento-da-12-a-16-anni-quaderno-2

Statistics

Views

Total Views
2,248
Views on SlideShare
2,245
Embed Views
3

Actions

Likes
2
Downloads
87
Comments
0

1 Embed 3

https://twitter.com 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Guida del pallone e dribbling nello spazio Guida del pallone e dribbling nello spazio Document Transcript

  • Foot 2 2 4 4 1 1 3 3 A 1 C B Foot formation initiale:Mise en page 1 10/10/08 9:35 Page 132 1CICLO 2CICLO 3CICLO 4CICLO 5CICLO 6CICLO 7CICLO 8CICLO CONTROLLO DI PALLA E PASSAGGIO GIOCO AL VOLO GUIDA PALLA E DRIBBLING TIRO DI COLLO  E LANCIO ULTIMO PASSAGGIO E FINALIZZAZIONE IL CROSS E IL TIRO AL VOLO TECNICHE DIFENSIVE IL COLPO DI TESTA E IL DUELLO AEREO A. RISCALDAMENTO SITUAZIONE N°1 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori, con un pal- lone ciascuno, davanti a 5 paletti posti a 3 metri di distanza l'uno dall'altro. I giocatori, divisi in due gruppi e posizionati sui due lati, eseguono l'esercizio a turno. ESECUZIONE: Portare palla, fintare e dribblare cia- scun paletto. POSSIBILI VARIANTI: Eseguire vari tipi di movimento palla al piede: finta con la gamba interna e finta di gambe da sinistra a destra; finta di passaggio e finta di gambe interno-esterno; finta con la gamba d'ap- poggio; veronica di sinistro e doppio passo con il piede destro, ecc. SITUAZIONE N°2 ORGANIZZAZIONE: 2 palloni per 6 giocatori, divisi in due gruppi schierati uno di fronte all'altro. I due pal- loni si muovono contemporaneamente. ESECUZIONE: I giocatori eseguiranno un dai e vai (1), poi un passaggio laterale per il giocatore che viene dal lato opposto (che avrà eseguito il dai e vai dall'al- tra parte) (2), dopodiché controlleranno la palla, gi- reranno intorno al paletto e avanzeranno palla al al piede. POSSIBILI VARIANTI: Cambiare regolarmente i pivot. Passare la palla sul piede sinistro (cambiare il senso di esecuzione dell'esercizio). SEDUTA N° 12 Guida del pallone e dribbling nello spazio 4 giocatori per gruppo - 5 gruppi Consigli per una corretta esecuzione: Avanzare con piccoli tocchi rapidi del pal- lone per mantenere l'avanzamento e il controllo della sfera. Non rallentare troppo prima di dribblare. B. TECNICA CON OPPOSIZIONE SITUAZIONE N°3 ORGANIZZAZIONE: Schierare 8 giocatori in 10 metri per 20 + 2 "aree di meta" da 3 metri. ESECUZIONE: Giocare l'1 contro 1 con un difensore e portare il pallone al di là della linea "di meta". Tra andata e ritorno scambiare il ruolo dei due giocatori coinvolti. POSSIBILI VARIANTI: A prende la posizione di B e C prende quella di D. OBIETTIVO: Migliorare il dribbling e la guida del pallone sotto pressione. 40 Faucher_195x260_CICLI 3-4 09/10/12 11.33 Pagina 40
  • ZC Foot formation initiale:Mise en page 1 10/10/08 9:36 Page 133 Durata totale: 1h 35’ Numero di giocatori: da 18 a 20 Attrezzatura: 1 pallone per giocatore Consigli per una corretta esecuzione: Stessi criteri dell'esercizio precedente. Evitare di fare troppe finte e fissare il di- fensore, spostarsi di lato e far cambiare di direzione al pallone. F. DEFATICAMENTO E STRETCHING Consigli per una corretta esecuzione: Sfruttare tutta la larghezza del campo e avanzare al momento del recupero del pal- lone. Occupare la profondità e accelerare palla al piede. C. APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO A UNA SITUAZIONE DI GIOCO SITUAZIONE N°4 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori vicini a 4 porte da 1,5 metri l'una: 1 gruppo di difensori, divisi fra le varie porte, affrontano a turno l'attaccante che arriva palla al piede. ESECUZIONE: Attraversare palla al piede una delle tre porte, quella più vicina alla posizione di partenza del difensore. POSSIBILI VARIANTI: Cambiare i ruoli quando i di- fensori sono stati superati. OBIETTIVO: Migliorare il mantenimento della velocità palla al piede dell'attaccante dopo un cambio di direzione. D. APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO ALLA PARTITELLA SITUAZIONE N°5 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori in tre quarti di campo della larghezza dell'area di rigore, 3 zone: 6 contro 6 nella ZC + 2 coppie di attaccanti e difen- sori in attesa all'esterno. ESECUZIONE: Effettuare 3 passaggi minimo nella ZC, per poi giocare l'1 contro 1 nella zona difensiva dell'avversario. POSSIBILI VARIANTI: La coppia attaccante/difensore che ha appena giocato l'1 contro 1 viene sostituita da una coppia in attesa. E. PARTITELLA "SUDDEN DEATH", 3 SQUADRE DA 6 ORGANIZZAZIONE: 2 squadre si affrontano in un quadrato di 40 metri di diametro con i portieri a di- fesa delle porte mobili, mentre l’altra squadra recu- pera. ESECUZIONE: La squadra che segna viene sostituita da quella in attesa. In caso di parità dopo 2 minuti, la squadra in attesa sostituisce quella delle due da più tempo in campo. 41 LAGUIDADELLAPALLAEILDRIBBLING-dominante:VELOCITA Faucher_195x260_CICLI 3-4 09/10/12 11.33 Pagina 41
  • Foot 2 2 4 4 1 1 3 3 Foot formation initiale:Mise en page 1 10/10/08 9:36 Page 134 1CICLO 2CICLO 3CICLO 4CICLO 5CICLO 6CICLO 7CICLO 8CICLO CONTROLLO DI PALLA E PASSAGGIO GIOCO AL VOLO GUIDA PALLA E DRIBBLING TIRO DI COLLO  E LANCIO ULTIMO PASSAGGIO E FINALIZZAZIONE IL CROSS E IL TIRO AL VOLO TECNICHE DIFENSIVE IL COLPO DI TESTA E IL DUELLO AEREO A. RISCALDAMENTO SITUAZIONE N°1 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori, con un pal- lone ciascuno, davanti a 5 paletti posti a 3 metri di distanza l'uno dall'altro. I giocatori, divisi in due gruppi e posizionati sui due lati, eseguono l'esercizio a turno. ESECUZIONE: Portare palla, fintare e dribblare cia- scun paletto. POSSIBILI VARIANTI: Eseguire vari tipi di movimento palla al piede: finta con la gamba interna e finta di gambe da sinistra a destra; finta di passaggio e finta di gambe interno-esterno; finta con la gamba d'ap- poggio; veronica di sinistro e doppio passo con il piede destro, ecc. SITUAZIONE N°2 ORGANIZZAZIONE: 2 palloni per 6 giocatori, divisi in due gruppi schierati uno di fronte all'altro. I due pal- loni si muovono contemporaneamente. ESECUZIONE: I giocatori eseguiranno un dai e vai (1), poi un passaggio laterale per il giocatore che viene dal lato opposto (che avrà eseguito il dai e vai dall'al- tra parte) (2), dopodiché controlleranno la palla, gi- reranno intorno al paletto e avanzeranno palla al piede. POSSIBILI VARIANTI: Cambiare regolarmente i pivot. Passare la palla sul piede sinistro (cambiare il senso di esecuzione dell'esercizio). SEDUTA N° 13 1 contro 1 con diversi angoli di corsa 4 giocatori per gruppo - 5 gruppi Consigli per una corretta esecuzione: Avanzare con piccoli tocchi rapidi del pal- lone per mantenere l'avanzamento e il controllo della sfera. Non rallentare troppo prima di dribblare. Non farsi chiu- dere contro la linea laterale negli 1 contro 1 sulla fascia. B. TECNICA CON OPPOSIZIONE SITUAZIONE N°3 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori in una metà campo, divisa in 3 zone. ESECUZIONE: A turno, giocare l'1 contro 1 nelle di- verse zone e finalizzare l'azione in area di rigore. Il difensore non può contrastare l'attaccante una volta che questo è entrato in area di rigore. POSSIBILI VARIANTI: Cambiare i ruoli ogni 8 minuti. OBIETTIVO: Migliorare il dribbling e la guida del pallone con diversi angoli di corsa. 42 Faucher_195x260_CICLI 3-4 09/10/12 11.33 Pagina 42
  • ZA ZB ZC ZD ZC Foot formation initiale:Mise en page 1 10/10/08 9:36 Page 135 Durata totale: 1h 35’ Numero di giocatori: da 18 a 20 Attrezzatura: 1 pallone per giocatore Consigli per una corretta esecuzione: Mettersi a disposizione e arretrare per re- cuperare profondità. Fissare il difensore e cambiare ritmo, accelerando con la stessa gamba con cui si controlla il pallone. Avere una buona lettura offensiva per ef- fettuare l'ultimo passaggio e la finalizza- zione. F. DEFATICAMENTO E STRETCHING Consigli per una corretta esecuzione: Sfruttare tutta la larghezza del campo e avanzare al momento del recupero del pal- lone. Occupare la profondità e accelerare con la palla al piede. C. APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO A UNA SITUAZIONE DI GIOCO SITUAZIONE N°4 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori in 4 zone poste davanti all'area di rigore, con il portiere fra i pali: il pallone arriva da un giocatore esterno, che ri- lancerà su uno degli attaccanti che controllerà all'in- terno della propria zona e vi giocherà un 1 contro 1. ESECUZIONE: 1 contro 1, ingresso in area di rigore e finalizzazione, oppure cross e 2 contro 2. Gli attaccanti non possono cambiare zona, ma pos- sono scambiarsi il pallone. I difensori possono con- trastare sempre il loro avversario diretto. Quando l'attaccante della ZD supera il difensore all'esterno, l'attaccante della ZB può salire a ricevere il cross (2 contro 2). POSSIBILI VARIANTI: Eseguire lo stesso esercizio tra i giocatori della ZA e della ZC. Il difensore che inter- cetta palla, la passa al giocatore esterno. OBIETTIVO: Migliorare il dribbling e la tra- smissione del pallone nelle diverse zone e con diversi angoli di corsa. D. APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO ALLA PARTITELLA SITUAZIONE N°5 ORGANIZZAZIONE: Schierare i giocatori in tre quarti di campo della larghezza dell'area di rigore, 3 zone: 6 contro 6 all'interno + 2 coppie di attaccanti e di- fensori in attesa all'esterno, schierati all'altezza della ZC. ESECUZIONE: Effettuare minimo 3 passaggi all'in- terno, poi avanzare palla al piede e finalizzare, ser- vendosi o meno dei giocatori esterni. POSSIBILI VARIANTI: La squadra che non ha il pos- sesso difende nella sua area di rigore soltanto dopo che anche il pallone vi è entrato (uscire dall'area per difendere normalmente): se la difesa recupera palla nell'area avversaria, può tirare subito in porta. E. PARTITELLA "SUDDEN DEATH", 3 SQUADRE DA 6 ORGANIZZAZIONE: 2 squadre si affrontano in un quadrato di 40 metri di diametro con i portieri a di- fesa delle porte mobili, mentre l’altra squadra recu- pera. ESECUZIONE: La squadra che segna viene sostituita da quella in attesa. In caso di parità dopo 2 minuti, la squadra in attesa sostituisce quella delle due da più tempo in campo. 43 LAGUIDADELLAPALLAEILDRIBBLING-dominante:VELOCITA Faucher_195x260_CICLI 3-4 09/10/12 11.33 Pagina 43