• Save
AEC entra nei 'Rischi Professionali' degli intermediari di assicurazione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

AEC entra nei 'Rischi Professionali' degli intermediari di assicurazione

on

  • 450 views

AEC annuncia il suo ingresso nei rischi professionali degli intermediari di assicurazione ed in particolare della RC Professionale Obbligatoria, Responsabilità Civile verso Terzi e verso i ...

AEC annuncia il suo ingresso nei rischi professionali degli intermediari di assicurazione ed in particolare della RC Professionale Obbligatoria, Responsabilità Civile verso Terzi e verso i Dipendenti, nonché le garanzie complementari relative alle Perdite patrimoniali conseguenti ad un sinistro di RC Professionale, RC degli Amministratori di società di intermediazione, infedeltà dei dipendenti e dei collaboratori, e l’RC dell’intermediario che svolge anche l’attività di promotore finanziario.

http://aecunderwriting.wordpress.com/2013/12/18/circolare-aec-entra-nei-rischi-professionali-degli-intermediari-di-assicurazione-grazie-allaccordo-di-collaborazione-con-cgpa-europe/

Statistics

Views

Total Views
450
Views on SlideShare
450
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

AEC entra nei 'Rischi Professionali' degli intermediari di assicurazione AEC entra nei 'Rischi Professionali' degli intermediari di assicurazione Document Transcript

  • Circolare n. 28/2013 del 17 dicembre 2013 Ai nostri gentili Colleghi, Corrispondenti iscritti alla sez. A o B Collaboratori iscritti alla sez. E del Registro Unico degli Intermediari Loro sedi Oggetto: AEC entra nei “Rischi Professionali” degli intermediari di assicurazione grazie all’accordo di collaborazione con CGPA Europe Gentili Colleghi, Corrispondenti e Collaboratori, È con grande soddisfazione che annunciamo l’ingresso di AEC Wholesale Group nei rischi professionali degli intermediari di assicurazione ed in particolare della RC Professionale Obbligatoria, Responsabilità Civile verso Terzi e verso i Dipendenti, nonché le garanzie complementari relative alle Perdite patrimoniali conseguenti ad un sinistro di RC Professionale, RC degli Amministratori di società di intermediazione, infedeltà dei dipendenti e dei collaboratori, e l’RC dell’intermediario che svolge anche l’attività di promotore finanziario. Tale novità è la conseguenza di una costante ricerca del nostro Gruppo verso nuove linee di business atte ad implementare la nostra offerta per tutte le categorie professionali cui non poteva mancare proprio la nostra, l’intermediazione assicurativa e riassicurativa. A tal proposito, visto l’approssimarsi della chiusura dell’anno in corso, e vista l’obbligatorietà stabilita da legge della polizza Rc professionale, già stabilita dal codice delle Assicurazioni del 2006 (art. 110 comma 3), attuato dal regolamento IVASS n. 5 del 2006 con gli artt. 11, 15 e 23 (sez. A, B ed E), riteniamo utile ricordare a tutti gli Intermediari che ancora non si fossero attivati o che non avessero proceduto al relativo rinnovo, vista l’imminente scadenza dell’anno in corso, l’urgenza di procedere alla sottoscrizione di una copertura RC professionale. Sono numerosi i segnali, infatti, che inducono a ritenere che anche in Italia il contenzioso che coinvolge gli intermediari nell'attività di consulenza prestata ai clienti assicurativi esploderà nei prossimi anni. E’ perciò prioritario non farsi cogliere impreparati.
  • Tale situazione, infatti, è anzitutto un’opportunità: quella cioè di intercettare i benefici che un’efficace azione di prevenzione può portare nei confronti dell’Intermediario assicurativo che decide di tutelarsi. AEC entra in questo business forte di un accordo di MGA – Managing General Agent siglato con CGPA Europe, società assicurativa appartenente al Gruppo CGPA fondato in Francia oltre ottanta anni fa per tutelare gli interessi degli intermediari e la sua attività in Italia e nel mondo. CGPA Europe ha siglato un accordo strategico con SNA (Sindacato Nazionale Agenti) attraverso il quale gli iscritti al Sindacato potranno usufruire di condizioni particolarmente vantaggiose, loro riservate tramite SNAS, per la copertura della RC professionale obbligatoria; ciò nonostante vi segnaliamo che, coloro i quali non intendano aderire al Sindacato, potranno comunque ottenere una copertura a condizioni e tassi diversi che naturalmente non godono dei vantaggi degli aderenti allo SNA. Segnaliamo, tuttavia, che per il 2013 CGPA ha aperto questa linea di business soltanto per gli agenti. Prossimamente, la Compagnia valuterà anche l’apertura di un canale dedicato ai broker, e sarà nostra premura darne comunicazione a tutti i nostri Corrispondenti. Cogliamo l’occasione offertaci da questa Circolare per soffermarci sugli aspetti salienti del convegno, organizzato da CGPA lo scorso 12 novembre a Milano, dal titolo “La responsabilità civile degli Intermediari Assicurativi” che potrete rivedere prossimamente sul Canale YouTube di AEC (www.youtube.com/aecunderwriting). L’incontro, che ha visto la partecipazione dei vertici delle associazioni di agenti, degli esponenti delle associazioni nazionali di agenti e broker e dei manager delle compagnie assicurative, ha analizzato l’evoluzione della normativa europea in materia di responsabilità civile delineando quelle che saranno le tendenze del mercato italiano sulla base di un trend già in atto nel mercato francese. Venendo agli interventi, il primo a prendere la parola è stato Eric Evian - Head of Business Development CGPA Europe – il quale ha sottolineato come il processo di revisione della Direttiva europea sull’intermediazione assicurativa, denominata IMD2, stia cambiando profondamente lo status giuridico dell’intermediario assicurativo, incrementando gli obblighi, rafforzando le misure di protezione dei diritti del consumatore. A seguire, l’intervento dell’avvocato Nidia Bignotti, partner dello studio legale BdA Bignotti e d’Acquarone che ha osservato come anche in Italia il contenzioso cominci ad avere un peso specifico. Dal 2006 la normativa che regola l’intermediazione assicurativa è profondamente cambiata e l’Istituto di Vigilanza ha adottato decine di nuovi regolamenti, spesso molto complessi. Oggi l’intermediario assicurativo – ha osservato Bignotti – è chiamato perciò ad un ruolo nuovo, quello di fornire al cliente tutte le informazioni necessarie ad una completa comprensione del contratto tenendo una condotta improntata sui principi di correttezza, trasparenza e diligenza nell’interesse esclusivo del cliente, abbattendo ove possibile l’“asimmetria informativa”. È proprio
  • questa asimmetria informativa la causa potenzialmente scatenante il contenzioso per inosservanza dell’”obbligo di consiglio”. Per questo, ha concluso l’avvocato dello studio legale BdA Bignotti e d’Acquarone, nel nostro Paese la tendenza prevalente della giurisprudenza è di qualificare questa inosservanza come responsabilità da inadempimento contrattuale, che soggiace a regole più gravose rispetto a quelle da fatto illecito; è quindi facile prevedere un ulteriore aumento del contenzioso e dei relativi costi e, come già accaduto per altre professioni, gli attuali massimali potrebbero rivelarsi insufficienti. Il Presidente di Altroconsumo, Paolo Martinello, ha analogamente posto l’accento sulla possibilità di un sostanziale incremento del contenzioso sulla base di alcuni elementi già attualmente presenti nel panorama assicurativo. Infatti, ha quindi proseguito Enea Dallaglio Managing Director di Innovation Team - non solo la dinamica del quadro normativo, ma anche alcuni rilevanti fenomeni di mercato, quali l’evoluzione tecnologica, le modifiche comportamentali dei clienti e l’ingresso sul mercato di nuovi operatori stanno attuando una profonda trasformazione del ruolo degli intermediari assicurativi. A seguire i singoli interventi, è stata la tavola rotonda animata da Carlo Marietti Andreani Presidente AIBA, Jean Francois Mossino e Francesco Saporito - Presidente Associazione Agenti Unipol. Il “think tank” del convegno, ha così discusso dell’opportunità di un creare un tavolo di confronto permanente tra Ivass e operatori di mercato per metter meglio a frutto le normative attualmente esistenti al fine di garantire un vantaggio reale al consumatore, senza creare inutili aggravi all’operatore. Per rispondere a questa evoluzione non è sufficiente una buona polizza assicurativa, per questo Jean Francois Mossino, Presidente Gruppo Agenti SAI, ha sottolineato come non possa che essere vista con favore l’entrata nel mercato di un operatore “compagnia” che si preoccupi di limitare rischi e danni di responsabilità degli intermediari assicurati con un’attività di formazione specifica e soprattutto di prevenzione. Vista l’importanza di questa tematica, AEC ha deciso di dedicare una giornata formativa a questo argomento. Infatti, proprio il 17 dicembre AEC ha organizzato una sessione formativa sulla piattaforma di formazione e-learning, finalizzata ad approfondire proprio l’oggetto di questa comunicazione. Relatore della giornata è stato Lorenzo Sapigni, Responsabile Tecnico presso CGPA EUROPE S.A. Rappresentanza Generale per l'Italia, che è intervenuto per presentare l’attività di CGPA Europe e presentare la polizza multirischi dedicata proprio agli Intermediari assicurativi. Rammentiamo a tutti coloro che fossero interessati a visionare la giornata di aggiornamento, che forniamo gratuitamente a tutti i nostri corrispondenti, con regolare accordo di collaborazione, username e password per accedere alla nostra piattaforma ed effettuare tutti i corsi di formazione a disposizione. Chi non ne fosse ancora in possesso potrà riceverli compilando autonomamente il modulo al link http://elearning.aecunderwriting.it/.
  • A tal proposito, alleghiamo il Modulo di proposta della Polizza multirischi dell’Agente di assicurazione di CGPA. Le CGA, e tutta la modulistica aggiornata, potranno essere scaricate attraverso il sistema di preventivazione AEC OnLine eMarketplace all’indirizzo www.aecpreventivi.it. I colleghi dell’Ufficio Aziende e Professionisti dell’Area Economico-Giuridica (06 85332.404 02 873879.64), ed in particolare il collega Federico Capuzzo (capuzzo@aecunderwriting.it – tel. 06 85332.331), saranno a Vostra disposizione per qualsiasi delucidazione. Certi dell’interesse per l’argomento, Vi inviamo cordiali saluti Antonello Polerà Mario Casamassima Resp. dell'attività di intermediazione assicurativa Resp. dell'attività di intermediazione assicurativa