La polizza di responsabilità civile
               professionale dei tecnici




29 settembre 2009                        ...
TIPOLOGIE DI RESPONSABILITA’


                        RESPONSABILITA’ PENALE

                    RESPONSABILITA’ AMMINIS...
Distinzione tra tipi di responsabilita’ :

                    RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE:
        violazione di un cont...
Responsabilità Civile
                              Professionale


               Contrattuale              Extra-Contrat...
Sempre per la responsabilità
  Professionista risponde                   contrattuale ed eventualmente
                   ...
Responsabilità contrattuale



        Inadempimento       Inesatto adempimento
                                       .

...
ART. 2043 C.C.

     «Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona
     ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha
...
Responsabilità extracontrattuale


                               .
                         ART. 2043 c.c.




          ...
Obbligazioni del professionista

                                   comportamento secondo correttezza


Professionista dev...
VALIDITA’ TEMPORALE DELLA COPERTURA:
                    FORMULA CLAIMS MADE

            Periodo di validità della Copert...
Chi è il professionista?

    PROFESSIONI INTELLETTUALI: attività che per il particolare pregio e
    carattere intellettu...
- Chi sono i professionisti interessati alle coperture di R.C.
    Professionale:

    - Tutti coloro che, per attività es...
LE COMPETENZE DI OGNI SINGOLA CATEGORIA

  Ingegneri:
  Opere e impianti in genere.
  Progettazioni in zone sismiche.
  Op...
LE COMPETENZE DI OGNI SINGOLA CATEGORIA
    Architetti
    Opere civili.
    Progettazioni in zone sismiche.
    Opere che...
LE COMPETENZE DI OGNI SINGOLA CATEGORIA
    Geometri:
    Progettazione, direzione lavori e sicurezza su “modeste costruzi...
TIPOLOGIE DI DANNO




      Danni materiali           Danni all’opera        Danni patrimoniali



       A persone
     ...
Alcuni elementi per valutare la
                     polizza di R.C. Professionale:

  Oggetto dell’assicurazione;
  Attiv...
Oggetto dell’assicurazione

    L’Assicuratore si obbliga a tenere indenne l'Assicurato di
    quanto questi sia tenuto a ...
Ampiezza della garanzia

    Piena copertura fino al massimale previsto per qualsiasi
    tipologia di danno (danni materi...
ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI

    Mancata rispondenza dell’opera

    La Compagnia si obbliga a tenere indenne l’Ass...
ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI

    Danno alle opere

    L’assicurazione comprende i danni cagionati o subiti dalle
 ...
ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI

    Errata interpretazione dei vincoli urbanistici

    La garanzia comprende, le perd...
ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI
    Attività previste ai sensi del D.Lgs 81/2008
    L’assicurazione si intende operant...
Retroattività

   preferibilmente dalla data di inizio dell’attività con un
   minimo di 2 anni affinché l’assicurato veng...
Massimale

    in funzione sia del volume d’affari annuo, ma anche del
    valore del singolo incarico che superi oltre il...
Sottolimiti

    evitare, quanto più possibile, i sottolimiti per tipologia di
    danno (ad esempio danni materiali, dann...
Franchigia

    prediligere un importo fisso ed evitare gli scoperti in
    percentuale sul danno, in particolare quelli c...
OBBLIGO ASSICURATIVO PREVISTO
                     DAL D.Lgs. 163/2006

       Codice dei contratti pubblici relativi a la...
I SOGGETTI INTERESSATI

                        I SOGGETTI INTERESSATI         Progettisti interni
                       ...
Art. 111. Garanzie che devono prestare i progettisti
                      (ex art. 30, com m a 5, legge n. 109/ 1994)

  ...
OBBLIGO ASSICURATIVO PREVISTO
                     D.Lgs. 163/2006 Schema tipo 2.2

                            La garanzi...
Art. 105 D.P.R. 554/1999
                  Maggiori costi per varianti in corso d’opera
        Si intende la differenza f...
Obblighi e norme di comportamento per l’applicazione del D.Lgs.
                       163/2006 (alcune indicazioni)
     ...
PROGETTAZIONE       APPALTO          ESECUZIONE         COLLAUDO




                                       Inizio lavori
...
IL MASSIMALE
    Il massimale è determinato in base all’importo dei lavori,
             ex art 111 del D.Lgs. 163/2006, o...
CONSIDERAZIONI SULLE COPERTURE ASSICURATIVE:

           Polizza “base”, ovvero che copre l’attività del
     professionis...
Polizza D.Lgs. 163/2006, come assumono le
               compagnie il rischio assicurativo
      Nella maggior parte dei c...
Grazie
                      Silvia Pea

                pea@aecunderwriting.it


29 settembre 2009                       ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Soluzioni Lloyd's per la Responsabilità Professionale delle Aziende e dei Professionisti dell'area Tecnica di Silvia Pea

2,806

Published on

"Soluzioni Lloyd's per la Responsabilità Professionale delle Aziende e dei Professionisti dell'area Tecnica (Società di Ingegneria, SOA, Organismi di Certificazione (Prodotti, Processi, Qualità, Personale) e di Validazione, Ingegneri, Architetti, Geometri, Geologi" di Silvia Pea Responsabile dell'Attività d'Intermediazione - Giornata di Aggiornamento professionale organizzato da AEC Underwriting Agenzia di Assicurazione e Riassicurazione SpA Lloyd's Correspondent - Agenzia di sottoscrizione indipendente dedicata al collocamento dei "Rischi Professionali" sul mercato internazionale

0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,806
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Soluzioni Lloyd's per la Responsabilità Professionale delle Aziende e dei Professionisti dell'area Tecnica di Silvia Pea

  1. 1. La polizza di responsabilità civile professionale dei tecnici 29 settembre 2009 Silvia Pea
  2. 2. TIPOLOGIE DI RESPONSABILITA’ RESPONSABILITA’ PENALE RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVA RESPONSABILITA’ CIVILE 29 settembre 2009 Silvia Pea
  3. 3. Distinzione tra tipi di responsabilita’ : RESPONSABILITA’ CONTRATTUALE: violazione di un contratto quindi di un diritto relativo (vale esclusivamente per chi partecipa al patto) RESPONSABILITA’ EXTRACONTRATTUALE: violazione di un diritto assoluto della persona (vale indistintamente per tutti) 29 settembre 2009 Silvia Pea
  4. 4. Responsabilità Civile Professionale Contrattuale Extra-Contrattuale Lesione di un Lesione di un diritto relativo diritto assoluto 29 settembre 2009 Silvia Pea
  5. 5. Sempre per la responsabilità Professionista risponde contrattuale ed eventualmente anche per responsabilità extracontrattuale . Giurisprudenza e dottrina concordi nel ritenere ammissibile concorso tra le responsabilità contrattuale ed extra contrattuale 29 settembre 2009 Silvia Pea
  6. 6. Responsabilità contrattuale Inadempimento Inesatto adempimento . Danno emergente Risoluzione Risarcimento del contratto dei danni Lucro cessante 29 settembre 2009 Silvia Pea
  7. 7. ART. 2043 C.C. «Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno». 29 settembre 2009 Silvia Pea
  8. 8. Responsabilità extracontrattuale . ART. 2043 c.c. Fatto Danno ingiusto Nesso di causalità 29 settembre 2009 Silvia Pea
  9. 9. Obbligazioni del professionista comportamento secondo correttezza Professionista deve attenersi a: Deontologia professionale Diligenza nell’adempimento 29 settembre 2009 Silvia Pea
  10. 10. VALIDITA’ TEMPORALE DELLA COPERTURA: FORMULA CLAIMS MADE Periodo di validità della Copertura Retroattività Periodo di validità del contratto Estensione Postuma Periodo di accoglimento dei reclami 29 settembre 2009 Silvia Pea
  11. 11. Chi è il professionista? PROFESSIONI INTELLETTUALI: attività che per il particolare pregio e carattere intellettuale si qualificano per l’opera esclusivamente creativa svolta dal singolo prestatore. PRINCIPALI CARATTERISTICHE: autonomia; discrezionalità; personalità nella prestazione (intuitu personae); continuità nello svolgimento dell’attività; iscrizione ad albo professionale; segreto professionale. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  12. 12. - Chi sono i professionisti interessati alle coperture di R.C. Professionale: - Tutti coloro che, per attività esercitata (siano essi singoli, Società o Studi Associati), rientrano nel novero delle professioni intellettuali. - Quali categorie comprendono i professionisti “tecnici”: Ingegneri - Architetti - Geologi - Geometri – Periti. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  13. 13. LE COMPETENZE DI OGNI SINGOLA CATEGORIA Ingegneri: Opere e impianti in genere. Progettazioni in zone sismiche. Opere che presentano rilevante carattere artistico- storico solo in collaborazioni con architetti. Ingegneri Junior: progettazione, direzione lavori e sicurezza su “costruzioni civili semplici” (vengono ricondotte all’Ing.Junior l’utilizzo di procedure standard per la propria attività). 29 settembre 2009 Silvia Pea
  14. 14. LE COMPETENZE DI OGNI SINGOLA CATEGORIA Architetti Opere civili. Progettazioni in zone sismiche. Opere che presentano rilevante carattere artistico-storico. Geologi Tutte le attività legate all’analisi geologica, anche attraverso l’uso di metodologie innovative e sperimentali. Il coordinamento tecnico-gestionale. Esiste una sezione dell’albo dedicata ai Geologi Junior (come nel caso degli Ingegneri), anche in questo caso le competenze sono limitate. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  15. 15. LE COMPETENZE DI OGNI SINGOLA CATEGORIA Geometri: Progettazione, direzione lavori e sicurezza su “modeste costruzioni civili”(dove per modeste, si presuppone un limite qualitativo che quantitativo – in termine di volume, altezza e costo- dell’opera). Periti: Progettazione di impianti 29 settembre 2009 Silvia Pea
  16. 16. TIPOLOGIE DI DANNO Danni materiali Danni all’opera Danni patrimoniali A persone Maggiori costi (lesioni fisiche, morte) Crollo Mancato guadagno A cose Rovina totale o parziale Interruzione attività Mancata rispondenza 29 settembre 2009 Silvia Pea
  17. 17. Alcuni elementi per valutare la polizza di R.C. Professionale: Oggetto dell’assicurazione; Attività coperta; Esclusioni; Estensioni possibili; Retroattività; Massimale; Franchigie e/o scoperti; Estensione territoriale. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  18. 18. Oggetto dell’assicurazione L’Assicuratore si obbliga a tenere indenne l'Assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, a titolo di risarcimento (capitale, interessi e spese) quale responsabile ai sensi di legge in relazione allo svolgimento della propria attività professionale, per inadempienza ai doveri professionali, negligenza, imprudenza verificatisi o commessi con colpa da parte dell’Assicurato o dalle persone per le quali l’Assicurato sia responsabile, ecc) 29 settembre 2009 Silvia Pea
  19. 19. Ampiezza della garanzia Piena copertura fino al massimale previsto per qualsiasi tipologia di danno (danni materiali, danni diretti, danni indiretti, perdite patrimoniali, quindi ad esempio anche mancata rispondenza dell’opera, interruzione di attività di terzi, mancato rispetto di vincoli urbanistici e/o edilizi, ecc) 29 settembre 2009 Silvia Pea
  20. 20. ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI Mancata rispondenza dell’opera La Compagnia si obbliga a tenere indenne l’Assicurato di quanto questo sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile ai sensi di legge, di perdite patrimoniali, in conseguenza involontariamente cagionate a terzi, in conseguenza di gravi difetti delle opere progettate e/o dirette, riscontrate entro …. mesi, ma non oltre il collaudo, che rendano l’opera inidonea all’uso a cui è destinata. Sono compresi i costi sostenuti per rendere l’opera idonea. Sono sempre escluse, le spese per le migliorie. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  21. 21. ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI Danno alle opere L’assicurazione comprende i danni cagionati o subiti dalle opere per le quali l’Assicurato ha svolto attività di progettazione, direzione lavori e collaudo, verificatisi sia durante l’esecuzione dei lavori di costruzione o collaudo. La garanzia opera, per i danni conseguenti a: Rovina totale dell’opera; Rovina di parte dell’opera (rovina parziale), che comprometta in maniera certa, la stabilità, la solidità e la durata dell’opera. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  22. 22. ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI Errata interpretazione dei vincoli urbanistici La garanzia comprende, le perdite patrimoniali relative a sanzioni inflitte ai clienti dell’Assicurato e conseguenti a involontaria errata interpretazione di vincoli urbanistici e regolamenti edilizi locali e di altri vincoli imposti dalle Autorità Pubbliche. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  23. 23. ALCUNE DELLE PRINCIPALI ESTENSIONI Attività previste ai sensi del D.Lgs 81/2008 L’assicurazione si intende operante anche in relazione allo svolgimento delle attività previste e disciplinate dal D.Lgs 81/2008 La compagnia si obbliga a tenere indenne l’assicurato, quale questi sia tenuto a pagare, qual civilmente responsabile ai sensi di legge, di danni corporali, danni materiali e patrimoniali involontariamente cagionati a terzi in relazione allo svolgimento delle attività descritte al comma precedente. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  24. 24. Retroattività preferibilmente dalla data di inizio dell’attività con un minimo di 2 anni affinché l’assicurato venga tutelato in caso di richieste di risarcimento danni conseguenti a comportamenti colposi posti in essere anteriormente alla data di stipula della polizza 29 settembre 2009 Silvia Pea
  25. 25. Massimale in funzione sia del volume d’affari annuo, ma anche del valore del singolo incarico che superi oltre il doppio della media degli altri incarichi 29 settembre 2009 Silvia Pea
  26. 26. Sottolimiti evitare, quanto più possibile, i sottolimiti per tipologia di danno (ad esempio danni materiali, danni diretti, perdite patrimoniali) o per singola attività esercitata (ad esempio mancata rispondenza dell’opera, interruzione di attività di terzi, mancato rispetto di vincoli urbanistici e/o edilizi, ecc.). Nel caso in cui la Compagnia non decidesse di eliminare i sottolimiti si consiglia di considerare quale massimale di polizza il valore del sottolimite più basso ai fini della valutazione del massimale minimo richiesto 29 settembre 2009 Silvia Pea
  27. 27. Franchigia prediligere un importo fisso ed evitare gli scoperti in percentuale sul danno, in particolare quelli con un minimo e senza un massimo 29 settembre 2009 Silvia Pea
  28. 28. OBBLIGO ASSICURATIVO PREVISTO DAL D.Lgs. 163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE La garanzia assicurativa riguarda le perdite di natura patrimoniale subite dall’Amministrazione determinate da errori imputabili a colpa professionale del progettista esecutivo interno o esterno. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  29. 29. I SOGGETTI INTERESSATI I SOGGETTI INTERESSATI Progettisti interni - Dipendenti pubblici e Schema Tipo 2.1 delle Stazioni Appaltanti; -Liberi Professionisti; del D.M. 123/04 Progettisti -Studi Associati; -Società di Ingegneria; Progettisti esterni -Imprese di Costruzioni Schema Tipo 2.2 (SOA per appalti integrati) del D.M. 123/04 come previsto dall’art. 132 – 1 comma lettera e) del D.Lgs. 163/2006 29 settembre 2009 Silvia Pea
  30. 30. Art. 111. Garanzie che devono prestare i progettisti (ex art. 30, com m a 5, legge n. 109/ 1994) Nei contratti relativi a lavori, il progettista o i progettisti incaricati della progettazione posta a base di gara e in ogni caso della progettazione esecutiva devono essere muniti, a far data dall'approvazione rispettivamente del progetto posto a base di gara e del progetto esecutivo, di una polizza di responsabilità civile professionale per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attività di propria competenza, per tutta la durata dei lavori e sino alla data di emissione del certificato di collaudo provvisorio. La polizza del progettista o dei progettisti deve coprire, oltre alle nuove spese di progettazione, anche i maggiori costi che la stazione appaltante deve sopportare per le varianti di cui all'articolo 132, comma 1, lettera e), resesi necessarie in corso di esecuzione. La garanzia è prestata per un massimale non inferiore al 10 per cento dell'importo dei lavori progettati, con il limite di 1 milione di euro, per lavori di importo inferiore alla soglia di cui all'articolo 28, comma 1, lettera c), IVA esclusa, e per un massimale non inferiore al 20 per cento dell'importo dei lavori progettati, con il limite di 2 milioni e 500 mila euro, per lavori di importo pari o superiore alla soglia di cui all'articolo 28, comma 1, lettera c), IVA esclusa. La mancata presentazione da parte dei progettisti della polizza di garanzia esonera le amministrazioni pubbliche dal pagamento della parcella professionale. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  31. 31. OBBLIGO ASSICURATIVO PREVISTO D.Lgs. 163/2006 Schema tipo 2.2 La garanzia copre: Maggiori costi per varianti in corso d’opera Maggiori spese di riprogettazione 29 settembre 2009 Silvia Pea
  32. 32. Art. 105 D.P.R. 554/1999 Maggiori costi per varianti in corso d’opera Si intende la differenza fra i costi e gli oneri che la stazione appaltante deve sopportare per l’esecuzione dell’intervento a causa dell'errore o omissione progettuale ed i costi e gli oneri che essi avrebbe dovuto affrontare per l'esecuzione di un progetto esente da errori ed omissioni. Maggiori spese di riprogettazione Si intendono gli oneri di nuova progettazione, nella misura massima del costo iniziale di progettazione sostenuti dalle stazioni appaltanti qualora, per motivate ragioni, affidino con le procedure di cui alla Legge ed al presente regolamento, la nuova progettazione ad altri progettisti anziché al progettista originariamente incaricato. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  33. 33. Obblighi e norme di comportamento per l’applicazione del D.Lgs. 163/2006 (alcune indicazioni) Il progettista (sia esso singolo o in raggruppamento) partecipa alla gara: Non è necessario presentare e/o fornire nessun documento alla stazione appaltante; Se viene vinta la gara: contestualmente alla sottoscrizione del contratto con la stazione appaltante, il professionista deve presentare la lettera di impegno; Alla consegna del progetto: la stazione appaltante lo verifica, approva. In questa fase è richiesta la polizza ai sensi del D.Lgs. 163/2006). 29 settembre 2009 Silvia Pea
  34. 34. PROGETTAZIONE APPALTO ESECUZIONE COLLAUDO Inizio lavori Disciplinare di incarico Comunicazione Entro 6, massimo 12 mesi Lettera di impegno data di inizio lavori Cessazione della garanzia Approvazione del progetto Certificato di Assicurazione 29 settembre 2009 Silvia Pea
  35. 35. IL MASSIMALE Il massimale è determinato in base all’importo dei lavori, ex art 111 del D.Lgs. 163/2006, ovvero: opere sino € 5.278.000,00 (al netto di IVA): massimale non inferiore al 10% dell’importo dei lavori, con il limite € 1.000.000,00 opere oltre € 5.278.000,00 (al netto di IVA): massimale non inferiore al 20% dell’importo dei lavori, con il limite di € 2.500.000,00 29 settembre 2009 Silvia Pea
  36. 36. CONSIDERAZIONI SULLE COPERTURE ASSICURATIVE: Polizza “base”, ovvero che copre l’attività del professionista. E’ interesse del “professionista”, stipulare un contratto con il minor numero di limitazioni e massimale “adeguato”, all’attività svolta. Polizza D.Lgs. 163/2006 (ex legge MERLONI–109/94). Come si è visto è una copertura che tutela la stazione appaltante, con copertura limitata e massimali stabiliti dal Decreto Legislativo. 29 settembre 2009 Silvia Pea
  37. 37. Polizza D.Lgs. 163/2006, come assumono le compagnie il rischio assicurativo Nella maggior parte dei casi, l’assunzione del rischio è legata alla vigenza di una polizza che copra il progettista contro i rischi legati all’attività ordinaria. Non è però impossibile, anche se non senza difficoltà, trovare Compagnie disposte a rilasciare anche solamente polizze a copertura degli obblighi imposti dalla Legge. La tassazione, per la determinazione del premio, viene generalmente basata dalle Compagnie sul valore dell’opera e sul tipo di opera oggetto della progettazione. In alcuni casi, l’assicuratore basa la tassazione, non al valore dell’opera, ma sull’importo della parcella del progetto esecutivo e sulla durata del cronoprogramma dei lavori. Indipendentemente da come viene determinato il premio, restano fermi i massimali stabiliti dal D.Lgs 163/2006 29 settembre 2009 Silvia Pea
  38. 38. Grazie Silvia Pea pea@aecunderwriting.it 29 settembre 2009 Silvia Pea

×