• Like
Toscana Lezione AI Secondo livello
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Toscana Lezione AI Secondo livello

  • 3,333 views
Published

Lezione AIS Secondo Livello Toscana

Lezione AIS Secondo Livello Toscana

Published in Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
3,333
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
357
Comments
0
Likes
3

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Toscana
  • 2. Tradizione e innovazione
    • Cosimo III de' Medici 1716
      • “Bando Sopra la Dichiarazione dé Confini delle quattro Regioni Chianti, Pomino, Carmignano, e Val d'Arno di Sopra”
    • Fenomeno Chianti nel tradizionale fiasco (anni 60)
    • Innovazione continua
      • Barrique (1965)
      • Supertuscan (1973)
      • Bolgheri (dal 1980)
      • Nuovi vitigni (dal 1700)
    • Marketing territoriale sviluppato e mirato
  • 3. La Toscana viticola
  • 4. Chianti Classico
    • Lavori in corso e nuova immagine
    • Marchio e consorzio erga omnes
    • Eterna diatriba Sangiovese in purezza o no e uve biache
    • Formula Ricasoliana Sangiovese Canaiolo Mammolo, Trebbiano (1800)
    • Gaiole, Radda, Castellina, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi (SI)
    • San Casciano, Tavarnelle, Barberino Val d'Elsa,Greve (FI)
  • 5. Supertuscan
    • Invenzione di Suckling
    • 1969 Vigorello San Felice, 1971 Tignanello Antinori
    • Superamento sistema DOC e DOCG
    • Uvaggio tra Sangiovese e Cabernet e/o Merlot
    • “ Sacrificio” del Chianti Classico
    • Individualità ed egoismo
    • Problema prezzi
  • 6. Tre stili di vino
    • Le differenze di stile prevalgono su quelle dei Terroir
    • Tradizionale
      • Castello di Cacchiano
      • Piccoli produttori (Monteraponi, Bucciarelli, La Presura)
    • Moderno
      • Fontodi
      • Castello di Ama
    • Internazionale
      • Brolio
      • Peppoli Antinori
  • 7. Un Chianti Classico tipico
    • Sa di viola e fiori
    • Frutta fresca (ciliegia, fragolo o lampone)
    • Cuoio, liquirizia
    • Con il tempo spezie, lacca, smalto, frutta sotto spirito
    • Fresco, tannino vivace, poco morbido scontroso
    • Perfetto a tavola
  • 8. Chianti NON Classico
    • Colli Fiorentini FI)
    • Colli Aretini (AR)
    • Colline Pisane (PI)
    • Rufina (SI)
    • Colli Senesi (SI)
    • Montalbano (PT)
    • Montespertoli (FI)
  • 9. Carmignano (DOCG)
    • Altrettanto storica come il Chianti (1716)
    • 20 produttori ma qualità molto alta
    • Taglio sangiovese con cabernet “storico”
      • Antenato dei supertuscan
    • Origine di molti cabernet chiantigiani
    • Profilo complesso e interessante, ottimo invecchiamento
    • Esperimenti interessanti biodinamici
    • Riscoperta Trebbiano
    • “ Super-Carmignans”
    • Capezzana, Piaggia, Poggiarelle, Ambra, Terre a Mano
  • 10. Brunello di Montalcino
    • Nascita recente, Moscadello e un simil-chianti
    • Idea di Ferruccio Biondi Santi 1888
      • Sangiovese in purezza
      • Lungo affinamento
    • Terroir ben definito e due tipologie
      • Versante Sud
      • Versante Amiatino
    • Bouquet complesso e ampio, fiori frutta, spezie anche da giovane
    • Paradigmatica longevità, strettamente dipendente dalle annate
    • Valutazione a “Stelle”
  • 11. “ Brunellopoli”
    • Indagini in corso
    • Ipotesi di frode e violazione disciplinare
    • Implicazioni commerciali
    • 1 bottiglia su 4 in USA
    • Da 3 a 12 milioni di bottiglie in 20 anni
    • Questione Sant'Antimo e nuovi territori a DOCG
  • 12. Nobile di Montepulciano
    • Brunello e Nobile come Barolo e Barbaresco
    • Sangiovese quasi mai in purezza
    • Pochissima barrique
    • Molta tradizione e qualche fuga in avanti
      • Gattavecchi, Contucci
      • Poliziano (Asinone), Avignonesi
    • Numeri piccoli ma interessanti in prospettiva
  • 13. Morellino di Scansano
    • Origini umili
    • Grandi investimenti e moda
    • Sangiovese piccolo, differenze di colore e carattere, influenza della costa
    • Più acidità e immediatezza di frutto
    • Riserve rare ma in crescita
    • Poggio Argentiera e Santa Maria
    • Grandissima diffusione in GDO, qualità altalenante
    • Prezzi spesso molto competitivi
    • Attenzione alle annate calde
  • 14. Terroir Toscani Terreno ciottoloso Bolgheri Terreno scistoso (Galestro) Chianti Classico
  • 15. Bolgheri e la Costa Sud Toscana
    • Fenomeno Sassicaia e suoi emuli
    • Ornellaia, Lupicaia, Michele Satta, Petra
    • Grattamacco, Gaja, Argentiera, Campo alla Sughera
    • Moda ed enologia o terroir e genius loci?
    • C'è spazio per Sangiovese?
  • 16. Storia Sassicaia
    • Nicolò Incisa e la scommessa con Rotschild
    • Ribot e viti
    • Terroir simile al Bordeaux
    • Ingresso Antinori e Tachis
    • Dal 1968 fino ai giorni nostri
    • Costanza qualitativo e mito di qualità
    • Annate storiche 1985,88,1990,1997,2001
  • 17. Vernaccia di San Gimignano DOCG
    • Prima DOCG in Italia
    • Floreale, fruttato e minerale
    • Fresca vivace ma complessa, poco persistente
    • Grande trazione
    • Panorama attuale molto composito
    • Successo turistico e d'immagine
  • 18. Altri Bianchi Toscani
    • DOC Sovana (tufo)
      • Trebbiano, Sauvignon, tradizione
    • Vermentino
      • Massa e Candia dei Colli Apuani
      • Bolgheri e costa maremmana
    • Chardonnay
      • Con barrique in zone fresche del Chianti
      • Longevità e struttura
    • Trebbiano Toscano
  • 19. Altre zone e vitigni “next”
    • Zone
      • Montecucco
      • Montescudaio
      • Pisa
      • Colline Lucchesi
      • Montecarlo
    • Vitigni
      • Viogner
      • Syrah (D'Alessandro, Capezzana)
      • Cabernet Franc
  • 20. Novità Legislative DOCG 2006
    • Dalla Vendemmia 2007
      • Morellino di Scansano DOCG Toscana
    • Terratico di Bibbona Toscana DOC
    • Pietraviva (Arezzo)
  • 21. Tabella
  • 22. Prodotti
    • DOP: Pecorino Toscano e Pecorino Romano
    • Prosciutto Toscano DOP
    • Oli DOP: Chianti Classico, Lucca e Terre di Siena
    • Farina di Neccio della Garfagnana DOP
    • Miele della Lunigiana DOP
    • Zafferano di San Ginignano DOP
    • Alcuni IGP: lardo di Colonnata, Vitellone Bianco dell’Appennino, Olio d’Oliva Toscano, Castagna del Monte Amiata, Fagioli di Sorana, Fungo di Borgotaro, Marrone del Mugello
  • 23. Prodotti Tipici
    • Farro della Garfagnana
    • Cipolla di Certaldo
    • Fagioli zolfini
  • 24. Piatti Tipici : caratteristiche
    • Sapori semplici.
    • si preferisce l’olio allo strutto, le minestre alle pastasciutte
    • si risparmia anche il sale ed ecco il pane sciocco!
    • Molti i piatti a base di pane.
    • Grande uso di legumi (fagioli e ceci)
    • Quinto quarto (trippa & co.)
  • 25. Piatti tipici (1)
    • Pane Toscano
    • Crostini di fegatini
    • Fett’unta
    • Ficattole
    • Cavolo con le fette
    • Panzanella
    • Acquacotta
    • Pappa col Pomodoro
    • Minestra di pane e Ribollita
    • Minestra di Fagioli
    • Farinata col cavolo nero
  • 26. Piatti Tipici (2)
    • Zuppa Lombarda
    • Carcerato di Pistoia (minestra con pane, brodo e anche verdure che si dava ai carcerati)
    • Pappardelle al sugo di lepre o di cinghiale
    • Stracci sul papero
    • Tortelli di patate
    • Cacciucco
    • Riso al nero di seppia
    • Agnello al forno
    • Arista
  • 27. Piatti tipici (3)
    • Baccalà alla fiorentina, baccalà coi porri
    • Bistecchine di maiale con le rape
    • Cinghiale
    • Collo di pollo ripieno
    • Bistecca alla Fiorentina
    • Trippa alla Fiorentina e Insalata di trippa
    • Lepre in dolce e forte
    • Lesso rifatto con le cipolle
    • Scottiglia (specie di cacciucco di carne, ritagli poveri di pollo o agnello)
    • Stracotto alla Fiorentina
  • 28. Piatti tipici (4)
    • Triglie alla livornese
    • Fagioli all’uccelletto, fagioli al fiasco
    • Cacciucco di ceci (ceci e acciughe sotto sale)
    • Fiori di zucca fritti
    • Zucchine trifolate, zucchine a buglione (zucchine con pomodoro e cipolla e poi uova strapazzate)
  • 29. Dolci
    • Brigidini di Lamporecchio
    • Buccellato di Lucca
    • Cantuccini di Prato
    • Cenci di Carnevale
    • Corollo o ciambellone
    • Frittelle di San Giuseppe
    • Cavallucci
    • Ricciarelli
    • Panforte
  • 30. Dolci (2)
    • Castagnaccio
    • Necci di farina dolce con la ricotta
    • Mantovana di Prato
    • Schiacciata alla fiorentina
    • Schiacciata con l’uva
    • Schiacciata con lo zibibbo
    • Zuccherini (biscotti ricoperti di zucchero)
    • Zuccotto (semifreddo)