• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Formazioneabenergy
 

Formazioneabenergy

on

  • 804 views

Partner to smart

Partner to smart

Statistics

Views

Total Views
804
Views on SlideShare
689
Embed Views
115

Actions

Likes
1
Downloads
3
Comments
0

2 Embeds 115

http://www.s-mart.it 114
http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Formazioneabenergy Formazioneabenergy Presentation Transcript

    • F ormazione E ne rg ia E le ttric aF ormazione E ne rg ia E le ttric a Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Mercato elettrico • Assetto del settore • Definizione dei soggetti • Cronologia • L’evoluzione dei mercati • Punti di prelievo energia elettrica clienti Domestici • Punti di prelievo energia elettrica clienti Business BT • Previsione generale dei consumi • Produzione lorda per fonte2 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Assetto del settore Approvigionamento Infrastrutture Commercializzazione Produzione energia Mercato libero Dispaccia Importazione mento Vendita al Distribuzio e cliente Maggior Tutela energia ne trasmi finale ssione Acquisti in Salvaguardia borsa elettrica3 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Definizione dei soggettiMercato libero: mercato in cui operano tutti i grossisti o produttori di energia elettrica in regime diconcorrenza per rifornire di energia elettrica i clienti idonei, ossia persone fisiche o giuridiche che scelgonodi stipulare contratti di fornitura di energia elettrica con qualsiasi produttore o grossista. (Cliente o Prospectdi abenergie).Mercato di salvaguardia: mercato in cui operano gli esercenti che mediante concorso si sonoaggiudicati l’esclusiva di un’area, occupandosi della vendita di energia elettrica ad una specifica tipologia diclientela non ancora passata al mercato libero dell’energia. Le caratteristiche di tali clienti sono:- i titolari di punti di prelievo di energia elettrica in Media Tensione (anche in relazione ai punti di prelievo inBT che rientrano nella loro titolarità).- le persone giuridiche con fatturato (o bilancio) annuo superiore a 10 milioni di Euro, o con un numero didipendenti superiore a 50, che hanno presentato autocertificazione richiesta dall’esercente la salvaguardiaattestante i requisiti per l’accesso al servizio.Mercato di Maggior Tutela: l’erogazione del servizio per i clienti non riforniti di energia elettrica sulmercato libero e non aventi le caratteristiche della salvaguardia è garantita dall’impresa di distribuzione,anche attraverso apposite società di vendita, e la funzione di approvvigionamento continua ad essere svoltadall’Acquirente Unico Spa.4 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Cronologia L’ALTRO IERI IERI OGGI Mercato Vincolato Mercato Libero Mercato LiberoCon il nuovo Millennio nasce Dal 1° luglio 2004 sono il mercato libero (decreto clienti idonei tutti i 1° luglio 2007 anche i privati Bersani) possessori di partita IVA (1) diventano clienti idonei In maniera progressiva il Nel 2005 nasce la borsamercato si estende i clienti elettrica al fine di garantire Il mercato potenzialeidonei cambiano in base al libero mercato e raddoppia in termini di consumo: concorrenza volumi in prelievo 01.01.00 | 20 GWh/anno 01.01.02 | 9 GWh/anno 29.04.03 | 0,1 GWh/anno 5 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a L’evoluzione dei mercati Consumi di energia elettrica 350 300 20,2 20,6 20,3 21,1 21,3 21,1 22,3 22,2 23,8 250 46,1 76 98,2 113,1 127,1 135,5 154,4 177,2 200 208,3 150 100 209,4 187,2 170,5 165,6 156,3 153 142,9 121,1 50 90,4 0 TWh 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 Mercato vincolato/tutelato Mercato libero* AutoproduzioneFonte AEEG6 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Punti di prelievo energia elettrica clienti Domestici NORD (a) CENTRO (b) SUD (c) ITALIAQuadro 1Flussi nel IV° trimestre 2009Passaggi al mercato libero 143.100 59.500 68.900 271.500di cui: passaggi con societa collegata al distributore 94.800 39.300 43.600 177.700di cui: passaggi con società non collegata al distributore 48.300 20.200 25.300 93.800Rientri nel regime di maggior tutela dal mercato libero 9.600 6.200 17.400 33.200Quadro 2Situazione al 31 dicembre 2009 (d)Numero complessivo punti di prelievo 13.415.100 6.502.800 8.627.600 28.545.500Serviti in maggior tutela (e) 91,00% 91,60% 91,10% 91,10%Flussi complessivi dal 1 luglio 2007 al 31 dicembre 2009Passaggi al mercato libero (f) 9,10% 8,70% 9,50% 9,20%Passaggi al mercato libero e serviti da società collegata aldistrib.(g) 6,40% 5,60% 7,20% 6,50%Passaggi al mercato libero e serviti da società non (h)collegata al distrib. 2,70% 3,10% 2,30% 2,70% (i)Rientri in maggior tutela 0,30% 0,30% 0,90% 0,50% 7 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Punti di prelievo energia elettrica clienti Business BT NORD (a) CENTRO (b) SUD (c) ITALIASituazione al 31 dicembre 2009 (d)Numero complessivo punti di prelievo 2.758.600 1.538.300 2.081.800 6.378.700 (e)Serviti in maggior tutela 75,90% 78,10% 81,40% 78,20%Flussi complessivi dal 1 luglio 2007 al 31 dicembre 2009 (f)Passaggi al mercato libero 22,40% 21,00% 18,50% 20,80%Passaggi al mercato libero e serviti da società collegata al .(g)distrib 12,50% 11,50% 9,90% 11,40%Passaggi al mercato libero e serviti da società non collegata al (h)distrib. 9,90% 9,50% 8,60% 9,40% (i)Rientri in maggior tutela 2,90% 3,40% 4,30% 3,50%a. Piemonte, Liguria, Valle dAosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagnab. Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molisec. Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegnad. Punti vincolati al 30 giugno 2007 + sommatoria attivazioni - sommatoria disattivazioni dal 1 luglio 2007 al 31 dicembre 2009e. Punti di prelievo serviti in maggior tutela al 31 dicembre 2009 / punti totali (d)f. Passaggi al mercato libero dal 1 luglio 2007 al 31 dicembre 2009 (include eventuali punti che sono passati più di una volta ) / punti totali (d)g. Passaggi al mercato libero con società legata allesercente la maggior tutela (include eventuali ripetizioni da parte di singoli punti) / punti toali (d)h. = (f) - (g)i. Rientri in maggior tutela dal mercato libero (include eventuali ripetizioni da parte di singoli punti) / punti totali (d) 8 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Previsione generale di consumo per aree geograficheDato: Novembre 20089 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Produzione lorda per fonte 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008Solidi 35.447 38.813 45.518 43.606 44.207 44.112 43.074Gas naturale 99.414 117.301 129.772 149.259 158.079 172.646 172.697Prodotti petroliferi 76.997 65.771 47.253 35.846 33.830 22.865 19.195Altri 15.788 16.406 17.945 18.207 19.304 19.187 18.840Totale termoelettrico (A) 227.646 238.291 240.488 246.918 255.420 258.811 253.806Idroelettrico da pompaggi (B) 7.743 7.603 7.164 6.860 6.431 5.666 5.604Idroelettrico (da apporti naturali) 39.519 36.674 42.744 36.067 36.994 32.815 41.623Eolico 1.404 1.458 1.847 2.343 2.971 4.034 4.861Fotovoltaico 4 5 4 4 2 39 193Geotermico 4.662 5.341 5.437 5.325 5.527 5.569 5.520Biomassa e rifiuti 3.423 4.493 5.637 6.155 6.745 6.954 7.523Totale rinnovabili (C) 49.012 47.971 55.669 49.893 52.239 49.411 59.720Totale (A+B+C) 284.401 293.865 303.321 303.672 314.090 313.888 319.129GWh 10 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a La fattura dell’energia elettrica • Modello di fattura • Il frontespizio • Il frontespizio/2 • I dati tecnici in fattura • Le fasce orarie • I corrispettivi dell’energia elettrica • Le perdite di rete • Il dispacciamento • Servizi di rete: trasporto e distribuzione • Imposte ed IVA • La fattura ad uso domestico • Composizione percentuale del prezzo dell’energia elettrica per un consumatore tipo domestico11 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a12 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Il frontespizio Consumo totale e periodo di competenza Importo totale, totale al netto delle imposte, imponibile, IVA Modalità di pagamento, con pagamento a mezzo RID nessun deposito cauzionale Viene riportato il numero del distributore competente13 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Il frontespizio/2 Nell’area servizio clienti vengono riportati i recapiti aziendali riservati ai clienti Referente dedicato, plus del servizio clienti ABenergie14 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a I dati tecnici in fattura15 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Le fasce orarie F1: ore di punta (peak). Nei giorni dal lunedì al venerdì: dalle ore 8.00 alle ore 19.00. F2: ore intermedie (mid–level).Nei giorni dal lunedì al venerdì: dalle ore 7.00 alle ore 8.00 e dalle ore 19.00 alle ore 23.00, nei giorni di sabato: dalle ore 7.00 alle ore 23.00. F3: ore fuori punta (off–peak).Nei giorni dal lunedì al venerdì: dalle ore 23.00 alle ore 7.00, domenica e festivi.16 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a I corrispettivi dell’energia elettrica Costo dell’energia elettrica, determinato dal costo di approvvigionamento dell’energia elettrica e dal costo di commercializzazione, ed è definito dal Fornitore all’atto della stipula del contratto di fornitura con il Cliente finale. La normativa sancisce che tutti i Clienti sono autonomi nella scelta del proprio fornitore di energia elettrica, ma esiste ancora una categoria di soggetti, Clienti tutelati, che, pur avendone diritto, non è passata al libero mercato, questi quindi continuano a corrispondere al distributore un importo stabilito dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas e aggiornato trimestralmente tramite delibera.17 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Le perdite di rete Perdite di rete, dispersioni che si verificano durante la fase di trasporto e di distribuzione. Tali perdite sono calcolate nel 10,8% dei consumi per le utenze in BT e nel 5,1% dei consumi per le utenze in MT. Queste perdite possono essere già incluse nel prezzo dell’energia elettrica (es. tariffe AEEG) oppure fatturate a parte. Fac-simile fattura distributore, in questo caso il prezzo al kWh è già comprensivo delle perdite di rete.18 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Il dispacciamento Oneri di dispacciamento, riconosciuti al Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (TERNA), come stabilito dalla delibera 111/06 dell’AEEG e successive modifiche e integrazioni. Il dispacciamento è l’attività che garantisce l’equilibrio tra domanda (quantitativi utilizzati dai Clienti finali) e offerta (produzione) di energia, assicurando la continuità del servizio.19 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Servizi di rete: trasporto e distribuzione Componente A-UC-MCT: completano i costi di trasporto gli oneri di sistema, cioè le componenti tariffarie A, UC, MCT. Le componenti A compensano gli oneri sostenuti nell’interesse generale del sistema elettrico, ad esempio i costi di ricerca, i costi per l’incentivazione dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili etc., le componenti UC servono a coprire ulteriori elementi di costo del servizio elettrico e la componente MCT finanzia le misure di compensazione territoriale Costi di trasporto, servono a rimborsare i costi sostenuti per il servizio di distribuzione, di trasmissione e di misura dell’energia elettrica. Nel dettaglio il costo per il servizio di distribuzione serve a remunerare il trasporto dell’energia elettrica sulle reti di distribuzione e le conseguenti attività gestionali. L’importo è costituito da un corrispettivo per la potenza impegnata e da una componente variabile proporzionale al quantitativo di energia prelevata. Il servizio di trasmissione è ripagato dalla TRAS, che copre i costi per il trasporto dell’energia elettrica sulla Rete di Trasmissione Nazionale. La componente MIS, invece, serve a coprire il costo sostenuto per il servizio di misura, in particolare i costi di installazione, manutenzione e lettura dei misuratori.20 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Imposte ed IVA Imposte, le imposte erariali e le addizionali provinciali sono attribuite mensilmente ai consumi. IVA, ci sono tipologie d’attività che beneficiano di I.V.A. agevolata o di regime di sospensione. Al cliente domestico si addebita sempre I.V.A. al 10%.21 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a La fattura ad uso domestico La fattura è uniformata al modello utilizzato dal distributore, condensando nella quota energia la componente energia, le perdite, il trasporto secondo gli scaglioni di consumo annui.22 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a La fattura ad uso domesticoNella parte sottostante la parte relativa al puro costo dell’energia elettrica viene esplosa indicando tral’altro eventuali bonus maturati. 23 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric a Composizione percentuale del prezzo dell’energia elettrica per cliente tipo domestico24 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale
    • F ormazione E ne rg ia E le ttric aDisclaimer Il presente documento non può essere fotocopiato, riprodotto, o divulgato in qualsiasi forma a terzi.25 Stampa a cera - tecnologia a ridotto impatto ambientale