Your SlideShare is downloading. ×
0
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing

229

Published on

Lezione #4 di Paolo Gatti all'Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Scienze della Comunicazione, avente come tema "SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing".

Lezione #4 di Paolo Gatti all'Università degli Studi di Teramo, Facoltà di Scienze della Comunicazione, avente come tema "SEO: Search Engine Optimization & Cloud computing".

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
229
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Unite Lezione #4 WINTER TemplateSEO: Search Engine Optimization & Cloud computing dott. Paolo Gatti – pgatti@unite.itwww.paologatti.it - www.webedintorni.eu
  • 2. Agenda WINTERIntroduzione al SEO / SEM e differenze TemplatePerchè è importanteLindicizzazione secondo GoogleBuone pratiche per lottimizzazione dellepagine, degli URL e del serverSEO/SEM: aspetti fondamentali da conoscere - Parte pratica -Cloud ComputingEsempi di Servizi/Applicazioni online chesostituiscono i programmi installati in locale
  • 3. Introduzione Con il termine ottimizzazione (SearchEngine Optimization, SEO, in inglese) siintendono tutte quelle attività finalizzate adaumentare il volume di traffico (accessi) cheun sito web riceve tramite i motori di ricerca. Tali attività comprendono lottimizzazione siadel codice sorgente della pagina web, sia deicontenuti. Lottimizzazione è parte di unattività piùcomplessa, quale il marketing dei motori diricerca (Search Engine Marketing, SEM).
  • 4. Introduzione (2)Lattività di ottimizzazione per i motori diricerca comprende varie operazioni tecnicheche vengono effettuate sul codice HTML esui contenuti delle pagine web del sito,nonché sulla struttura ipertestualecomplessiva (tecnologie di interazionecomprese). Indispensabile è anche lattivitàesterna al sito, solitamente effettuata contecniche di link building, diffusione dicomunicati stampa e campagne di articlemarketing di qualità.→ Backlink importantissimi
  • 5. Differenza tra SEO e SEMAbbiamo detto che, quando si parla di promozionedei siti web sui motori di ricerca, si fa riferimentoprincipalmente a due discipline: Search Engine Optimization (SEO) Search Egine Marketing (SEM)
  • 6. Il SEO: influenze 1. URL search friendly 2. Heading tag (h1, h2, ...) 3. ottimizzazione i testi 4. inserimento di immagini (con attributo alt) 5. ottimizzazione al passo con i tempi 6. conoscenza/profilazione degli utenti 7. inserimento di video 8. migliorare sempre
  • 7. Il SEMIl Search Engine Marketing (SEM) indica l’insieme delleattività di web marketing svolte per incrementare lavisibilità e la rintracciabilità di un sito web attraverso imotori di ricerca. Diremo inoltre che tale disciplina sioccupa non solo di attuare diverse strategie di WebMarketing per raggiungere obiettivi in termini direperibilità di un sito internet sui motori di ricerca, maanche di valutare i ritorni delle singole azioni conappositi strumenti di web analysis.Vengono quindi analizzati quindi fattori diposizionamento "off-site", cioè elementi esterni al sitoma che su di esso hanno un effetto diretto (campagnePay per Click, incrementare la link popularity, analisi).Il professionista che si occupa di Search EngineMarketing si chiama SEM Specialist.
  • 8. Perchè è importante Come già detto, la figura professionale specializzata in ottimizzazione è il SEO (search engine optimizer). In siti di dimensioni elevate, oparticolarmente complessi, il SEO resta instretto contatto con il team di lavoro, al fine diprovvedere ad una continua ottimizzazione. Lottimizzazione di un sito è funzionale alsuo posizionamento nelle pagine di rispostadei motori, che a sua volta è funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi venduti.
  • 9. Lindicizzazione secondo Google Google è stato il primo motore di ricerca adintrodurre un elemento di novità nellapproccio alproblema dellindicizzazione del web. Il PageRank, avvero un algoritmo di valutazionedella rilevanza di una pagina basato su concettimatematici che linventore di Ethernet, BobMetcalfe, sintetizzò con il termine network effect: una rete è tanto più utile quanto piùelevato è il numero dei suoi utenti. Google indicizza una pagina basandosi sui suoi contenuti e sui link che puntano ad essa.
  • 10. Buone pratiche per lottimizzazione delle pagineInserire i contenuti importanti allinizio del codice HTML;Usare I tag HTML il più possibile attinenti alla struttura deicontenuti presentati e verificare sempre che il codice dellepagine sia valido. E utile anche confrontarsi con le specificheWCAG per rendere i contenuti "accessibili" anche per i crawler;Differenziare opportunamente i titoli delle varie pagine di unsito, renderli chiari e coerenti con il contenuto della pagina:dovrebbero contenere le parole chiave di maggior peso;Evitare di inviare informazioni incontrollate o inutili(potenzialmente dannose) tramite tag <meta>: i browser leignorano, i crawler no;Evitare lutilizzo di JavaScript (onClick) per gestire lanavigazione, perché il crawler non interpreta gli script e nonseguirà questi collegamenti. Usare invece collegamentistandard inserendo tag <a> con lattributo <href>.
  • 11. Buone pratiche per lottimizzazione degli URL e del serverscegliere lURL della pagina in modo che contenga le parolechiave più probabili, che sia descrittivo e somigliante al titolo dellapagina stessa;evitare linvio di parametri per le applicazioni lato server tramite leinterrogazioni nellURL della pagina, del tipohttp://www.sito.it/percorso/pagina?parametri=valori. I motori diricerca indicizzeranno solo la pagina base, ignorando la query;utilizzare i Cookie per interrogazioni contenenti informazionispecifiche sulla sessione (per esempio Session ID, ecc.);evitare lutilizzo di redirect non HTTP (attraverso tag <meta http-equiv="refresh">), usare risposte HTTP di redirect (codici 3xx);evitare se possibile di servire contenuti differenziati ai crawler(Cloaking) tentando di riconoscerne la stringa di User agent o lIPdel bot che scansiona le nostre pagine;implementare i file robots.txt e sitemap.xml per indicare ai crawlerdei motori di ricerca quali contenuti indicizzare e quali escluderedal processo di indicizzazione.
  • 12. SEO/SEM: aspetti fondamentali da conoscere sapere come gli utenti cercano i prodotti/servizi di riferimento del sito → Google Adwords; capire quali sono i siti autorevoli nel settore di riferimento o in ambiti complementari da cui è utile ottenere link → Tool gratuiti o commerciali; anticipare le evoluzioni nei risultati delle ricerche seguendo costantemente le novità negli algoritmi dei motori in modo da poter “cavalcare” i nuovi trend di sviluppo prima degli altri → Studio; monitorare i risultati ottenuti e condividerli con i clienti finali → Google Analytics & Co; verificare il livello di ottimizzazione ed eventuali problematiche del sito (o dei suoi competitor) seguire i Trend -> Google Trend http://www.quirk.biz/searchstatus/
  • 13. Cloud computingIn informatica con il termine inglese cloud computing (initaliano nuvola informatica) si indica un insieme ditecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di unservizio offerto da un provider al cliente, dimemorizzare/archiviare e/o elaborare dati (tramite CPU osoftware) grazie allutilizzo di risorse hardware/softwaredistribuite e virtualizzate in Rete.
  • 14. Cloud computingIn informatica con il termine inglese cloud computing (initaliano nuvola informatica) si indica un insieme ditecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di unservizio offerto da un provider al cliente, dimemorizzare/archiviare e/o elaborare dati (tramite CPU osoftware) grazie allutilizzo di risorse hardware/softwaredistribuite e virtualizzate in Rete.
  • 15. Cloud computing (2)Esso consente l’accesso a dati e applicazioni da qualunquedispositivo connesso, come desktop, portatile o smartphone,fornendo informazioni aggiornate e in tempo reale solo quandoe dove richiesto. Documenti e programmi vengono ‘ospitati’ viaInternet e non sul pc di casa o delufficio.Le aziende usufruiscono del servizio pagando solo ciò cheusano, riducendo tempi e costi e rendendo più flessibile illavoro dei dipendenti che possono svolgere la loro attività inqualunque momento e ovunque.Una realtà che in Italia si sta già affermando. Dal CloudComputing Report 2011, stilato da NextValue e condotto su uncampione di 300 imprese italiane medie e grandi, emerge chese nel 2010 la spesa per i servizi cloud è stata di 280 milioni dieuro, nel 2013 raggiungerà circa 660 milioni.
  • 16. Cloud computing e virtualizzazioneCloud computing e virtualizzazione vanno a braccetto epermettono alle aziende di ottenere un miglioramento diefficienza.In ambito aziendale è in aumento il numero di macchinevirtuali mentre è in discesa quello dei server fisici. Siprevede che entro il 2012 ci saranno due server virtuali perogni sistema fisico. Secondo VMware il 77% delle Pmiitaliane ha già virtualizzato parte della propria infrastrutturatecnologica.
  • 17. Servizi/Apps online utiliMa non sono solo le applicazioni aziendali a spostarsionline, ma anche molte applicazioni che fino a poco tempofa utilizzavamo, installandole sul nostro pc, mentre orapossiamo utilizzarle online..Vediamo alcuni esempi: Panda Cloud Protection (commerciale): Sostituisce Kaspersky, Norton, McAfee, ecc. Completo antivirus online; Panda Active Scan: per scan antivirus online gratuito; Google Docs – Sostituisce Microsoft Office & Open Office. Completa suite per documenti e fogli di lavoro. Splashup – Sostituisce Adobe Photosop, Gimp, ecc. Editor di immagini online.
  • 18. Servizi/Apps online utiliGoogle Apps – Suite di impresa per gestione email,calendari, documenti, creazione pagine web e molto altro.Gliffy – Sostituisce Microsoft Vizio. Creazione diagrammi.Instacalc – Sostituisce le varie calcolatrici. Completacalcolatrice.faxZERO – Sostituisce la macchina del fax. Per inviarefax.Netvibes – Sostituisce Feed demon, Net News Wire ecc.Gestione feed RSS.Meebo – Sostituisce client chat. Instant messaging.PDFescape – Sostituisce Adobe Reader. Per leggere,editare, compilare form e creare PDF.CatchVideo e CatchMp3 – Permette il download di videodi Youtube, Vimeo, ecc. e la conversione in mp3.OnLineConvert – Convertitore online di file audio e video.
  • 19. Servizi/Apps online utiliWorld of Solitaire – Il solitario onlineScreenCastle – Per registrare, condividere, l’attività deldesktop.mindmeister - Creazione di mappe mentali.Talon – ScreenshotPixlr - Editor avanzato di immagini on-line conun’interfaccia molto pulita ed intuitiva, simile a quella diAdobe Photoshop.Google Voice – Sostituisce Skype. Servizio di telefonia diGoogle (solo per USA al momento).Kodingen – Sostituisce Dreamweaver, Visual Studio.Sistema integrato per editare codice, Cloud Hosting, ecc....
  • 20. Thats all!DOMANDE?! :)

×