Regione Lazio: norme su autorizzazioni e accreditamenti  La Legge Regionale del 03 Marzo 2003, n. 4 sulle Norme in materi...
Regione Lazio: norme su autorizzazioni e accreditamenti  a) Le Autorizzazioni  Autorizzazioni per la realizzazione di stru...
La Legge Regionale                                                            I Principi.. La legge della regione Lazio è ...
La Legge Regionale                                                         I Requisiti..  La Legge Regionale del 03 Marzo ...
Gli Obiettivi della Legge Regionale  La standardizzazione e l’ottimizzazione dei processi sanitari aziendaliIl Monitoraggi...
La metodologia tipica del progetto di Business Value                                                            1/2     1....
La metodologia tipica del progetto di Business Value                                                         2/2          ...
Il nostro TeamBruno Di Gioacchino (Associato) : Laurea in Ingegneria Elettronica ad Indirizzo Automatico Gestionale, Lead ...
La Società                                                                    Business Value  Fondata a Roma nel 1991    ...
Esperienze dei professionisti di Business Value in strutture sanitarie                                                    ...
BUSINESS VALUEVia di Panico, 5400186 RomaTelefono:     +39 06 686 1458 (r.a.)Fax:          +39 06 686 1592Sito :        ww...
Bv qualità e accreditamento sanità v2vv (6)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Bv qualità e accreditamento sanità v2vv (6)

940

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
940
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bv qualità e accreditamento sanità v2vv (6)

  1. 1. Regione Lazio: norme su autorizzazioni e accreditamenti  La Legge Regionale del 03 Marzo 2003, n. 4 sulle Norme in materia di autorizzazione alla realizzazione di strutture e allesercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie , di accreditamento istituzionale e di accordi contrattuali, al CAPO I Disposizioni generali all’Art.1 Oggetto e finalità recita: Al fine di garantire lerogazione di prestazioni efficaci e sicure ed il miglioramento continuo della qualità delle strutture sanitarie e socio-sanitarie, pubbliche e private, la Regione, con la presente legge, detta norme in materia di: a) Autorizzazioni b) Accreditamento Istituzionale c) Accordi contrattuali 2
  2. 2. Regione Lazio: norme su autorizzazioni e accreditamenti a) Le Autorizzazioni Autorizzazioni per la realizzazione di strutture e all’esercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie, da parte di soggetti pubblici e privati, previste dall’articolo 8-ter del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 (Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell’articolo 1 della l. 23 ottobre 1992, n. 421) e successive modifiche, di seguito denominato “decreto legislativo” b) Accreditamento istituzionale L’accreditamento istituzionale è previsto dall’articolo 8-quater del decreto legislativo, attraverso il quale si riconosce ai soggetti autorizzati, pubblici e privati, la possibilità di esercitare attività sanitarie e socio-sanitarie a carico del servizio sanitario regionale; c) Accordi contrattuali Gli accordi contrattuali sono previsti dall’articolo 8-quinquies del decreto legislativo, mediante i quali la Regione e le aziende unità sanitarie locali regolano i reciproci rapporti con i soggetti, pubblici e privati, accreditati. 3
  3. 3. La Legge Regionale I Principi.. La legge della regione Lazio è stata adottata soprattutto per definire i requisiti minimi per i sistemi di gestione delle strutture Sanitarie nel Lazio. Il concetto di sistema di gestione fa riferimento a "quella parte del sistema di gestione di unorganizzazione che si propone, con riferimento agli obiettivi per la qualità, di raggiungere dei risultati in grado di soddisfare adeguatamente le esigenze, le aspettative ed i requisiti di tutte le parti interessate. La Legge Regionale del 03 Marzo 2003, n. 4 specifica i requisiti che una struttura Ospedaliera e il suo sistema di gestione deve possedere per costituire dimostrazione della capacità di unOrganizzazione di fornire servizi conformi ai requisiti dei pazienti ed alle prescrizioni regolamentari applicabili ed è finalizzata ad accrescere la soddisfazione del paziente. Essa costituisce il riferimento per la valutazione e accreditamento delle strutture sanitarie e dei sistemi di gestione per la qualità di quest’ultime, conservando, pertanto, carattere "contrattuale". La Legge Regionale del 03 Marzo 2003, n. 4 si basa sull’"Approccio per processi alla gestione delle strutture sanitarie”, che consiste nella capacità di gestire le attività di organizzazione attraverso lidentificazione, l’interazione ed il controllo dei relativi processi in modo sistematico ed organico. 4
  4. 4. La Legge Regionale I Requisiti.. La Legge Regionale del 03 Marzo 2003, n. 4 identifica puntualmente i requisiti della gestione nel quadro dellapproccio per processi e precisamente: • Requisiti Strutturali • Requisiti Organizzativi • Requisiti Tecnologici Tali requisiti sono declinati per tutte le sottostrutture ospedaliere che possono essere incluse in una macrostruttura ospedaliera e sono inclusi in un più ampio sistema di gestione suggerito dagli ulteriori requisiti necessari per l’accreditamento. 5
  5. 5. Gli Obiettivi della Legge Regionale La standardizzazione e l’ottimizzazione dei processi sanitari aziendaliIl Monitoraggio delle attività sanitarie aziendali tramite la misurazione e il controllo di parametri di efficacia e efficienza affiancati ad ogni singolo processo.L’individuazione degli obiettivi sanitari aziendali e la loro declinazione in valori obiettivo dei singoli parametri di efficacia efficienza affiancati ai singoli processi. Il continuo miglioramento delle prestazioni sanitarie aziendali. La soddisfazione del cliente e del paziente. 6
  6. 6. La metodologia tipica del progetto di Business Value 1/2 1. Analisi Preliminare 2. Progettazione SGQA 3. Formazione• Definizione redazione ed • Definizione ed ufficializzazione Formazione del personale interno implementazione di una della Struttura Organizzativa all’organizzazione per l’acquisizione Politica della Qualità • Definizione redazione e emissione delle nuove o perfezionate modalità del Manuale Qualità operative e delle motivazioni che• Definizione dellambito di • Redazione emissione ed giustificano il perseguire una Politica utilizzo del Sistema di Gestione Implementazione delle procedure per la Qualità. La fase formativa avrà Qualità e istruzioni operative del Sistema come contenuti cardine: di Gestione Qualità Aziendale • Introduzione alla qualità• Definizione delle mansioni e (SGQA) • Panoramica sulla UNI EN ISO delle Responsabilità • Definizione ed individuazione dei 9001:2008 parametri di efficacia/efficienza dei • Come definire una Politica per la processi aziendali qualità • Come definire Politica ed obiettivi per la qualità • Come e perchè definire i parametri di efficacia/efficienza • Cosa s’intende per Miglioramento continuo • Formazione specifica sulle nuove/ aggiornate modalità operative in seguito all’intervento previsto dalla fase precedente di progettazione. 7
  7. 7. La metodologia tipica del progetto di Business Value 2/2 6. Assistenza alla certificazione 4. Follow up di Sistema 5. Verifiche ispettive interne UNI EN ISO 9001:2008/ AccreditamentoI nostri consulenti assisteranno Durante la fase di esercizio • Assistenza nelle fasi di verifica,l’organizzazione nella concreta effettiva, sarà effettuata una sia documentale che in campo, daattivazione ed applicazione del SGQA. In Verifica Ispettiva interna per parte dell’organismo diparticolare l’assistenza verterà sui valutare l’efficacia del sistema di certificazione;seguenti temi: gestione qualità implementato, la • Assistenza nella chiusura delle• Monitoraggio sulla corretta conformità delle operazioni ai non conformità eventualmente applicazione del sistema requisiti posti con il sistema di rilevate dall’organismo di• Monitoraggio sulla corretta gestione qualità, e la necessità di certificazione/accreditamento delle attività aggiornamenti al sistema stesso.• Monitoraggio sull’efficacia dei sistemi di controllo predisposti• Eventuali correzioni e modifiche alle procedure• Gestione dei rapporti con l’organismo di certificazione 8
  8. 8. Il nostro TeamBruno Di Gioacchino (Associato) : Laurea in Ingegneria Elettronica ad Indirizzo Automatico Gestionale, Lead Auditor Sistemi diGestione della Sicurezza dei sistemi informativi, Master in Europrogettazione presso la Venice International University, Iscrittoall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, Abilitazione all’esercizio della Professione di Ingegnere conseguita pressol’Università degli Studi di Roma si occupa principalmente di progettazione implementazione e assistenza all’audit dei Sistemi diGestione di Qualità Aziendale in ambito Biotecnologico e Ospedaliero. Ha curato in tale ambito le certificazioni di Biotecnica S.p.A,Innovative Biotech, Analisi Cliniche Cività del Lavoro, è consulente per l’accreditamento presso la Regione Lazio per l’OspedaleIsraelitico di Roma.Massimo Bonetti (Associato): Laurea con lode in Economia e Commercio conseguita presso la LUISS di Roma ,e Master inpianificazione strategica presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi Esperto di sviluppo organizzativo, riskassessment, risorse umane, customer relationship management e gestione di processi di cambiamento. Responsabile di diversiprogetti di “Sistemi di Gestione Aziendale Integrata” (Qualità, Responsabilità Sociale/231, Sicurezza del lavoro,..) ed in particolarenel settore sanitario ha realizzato l’analisi e la riprogettazione dei processi organizzativi e gestionali delle attività ambulatoriali delCENTRO VACLAV VOJTA. In precedenza ha lavorato per Saipem S.p.A. (Gruppo Eni) ed EDS Italia. Barbara Sperelli (Manager): Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l’Università “La Sapienza” di Roma in materia diOrganizzazione Aziendale. Consulente di Direzione nell’area Organizzazione e Controllo di Gestione con esperienze di progetti inaziende del settore sanitario come la Asl di Viterbo, Asl Tivoli, Villa Stuart , Aziende pubbliche e private, di medie e grandidimensioni. Responsabile del Sistema di Gestione Qualità con funzione di analisi dei processi, definizione delle procedure, redazionedel manuale di gestione della qualità, conduzione delle verifiche ispettive interne e rappresentante della direzione in fase dellaverifica dell’ente di certificazione.Massimiliano Del Monte (Senior): Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l’Università “La Sapienza” di Roma conindirizzo Aziendale. Consulente di Direzione nell’area Organizzazione e Controllo di Gestione con esperienze di progetti in aziendepubbliche, private, di medie e grandi dimensioni. Aziende Sanitarie Policlinico Casilino Progettazione e assistenza allaimplementazione dei sistemi di monitoraggio e controllo, definizione degli SLA/KPY e delle modalità di rilevazione econtrollo disegno del sistema di reportingValentina Vittucci (Senior): Laurea di Economia e Aziendale, Università degli Studi Roma Tre, Corso di Perfezionamento “Qualitànella P.A.”, Dottorato di ricerca in Scienze Merceologiche presso l’Università La Sapienza. Consulente di Direzione nell’areaorganizzazione: analisi organizzativa, mappatura e riprogettazione dei processi aziendali, predisposizione di procedure gestionali eoperative, definizione di ruoli organizzativi, sistemi di rilevazione della customer satisfaction, risk assessment, progettazione diinterventi formativi, progettazione e implementazione sistemi di gestione, in particolare, nel settore sanitario ha seguito ASP Lazioper sistema integrato ISO 9001 e ISO 27001. 9
  9. 9. La Società Business Value  Fondata a Roma nel 1991 Organizz.ne  5 soci e 30 consulenti Controllo di Gestione e R.U. Respons.tà Sociale Sistemi  Alcuni settori di specializzazione Amministr.vi Sistemi • Financial institutions Marketing Informativi • Sanità Formazione Assistenza • Pubblica amministrazione Strategie Tecnica • Trasporti e logistica Corporate finance • Turismo e alberghiero Business Planning • Immobiliare e costruzioni Qualità Sanità  Certificata UNI EN ISO 9001 nel ‘02 : 10
  10. 10. Esperienze dei professionisti di Business Value in strutture sanitarie 11
  11. 11. BUSINESS VALUEVia di Panico, 5400186 RomaTelefono: +39 06 686 1458 (r.a.)Fax: +39 06 686 1592Sito : www.businessvalue.itContatti: bonetti@businessvalue.it sperelli@businessvalue.it delmonte@businessvalue.it vittucci@businessvalue.it 12
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×