Giovani che partecipanto: quando la politica moltiplica le chance

  • 449 views
Uploaded on

Primo report della ricerca sulla partecipazione giovanile nel programma Bollenti Spiriti condotta dal Dipartimento di Psicologia, Sezione di Sociologia dell'Università degli Studi di Bari.

Primo report della ricerca sulla partecipazione giovanile nel programma Bollenti Spiriti condotta dal Dipartimento di Psicologia, Sezione di Sociologia dell'Università degli Studi di Bari.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
449
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • Il campione intervistato è costituito da 432 giovani. Tuttavia i confronti che seguono sono riferiti esclusivamente al gruppo dei vincitori e dei non vincitori. In linea con gli obiettivi di questa presentazione, resta fuori dalle analisi il gruppo di coloro che sono iscritti ed attivi nella comunità a prescindere dal coinvolgimento diretto nel programma.
  • Questa domanda aveva lo scopo di esplorare se ed in che misura la partecipazione di vincitori e non vincitori avesse contribuito a sviluppare consapevolezza delle proprie risorse. Il confronto tra vincitori e non vincitori rivela interessanti risultati soprattutto per quanto riguarda i non vincitori che in perecntuali abbastanza alte (rispettivamente 40% e 43,20%) intendono continuare a perseguire l’obiettivo di realizzare il progetto in occasione di altri bandi e/ dando vita a varie forme di associazione contando sul network sviluppato in occasione di principi attivi.
  • Questa domanda ha inteso indagare il significato associato alla partecipazione alla comunità. Alte le percentuali per vincitori e non vincitori rispetto alla finalità di scambiare informazioni sul progetto e conoscere nuove opportunità del territorio, rivelando una funzione sostanzialmente strumentale.
  • L’efficacia percepita del programma è stata valutata attraverso gli indicatori di chiarezza nella comunicazione degli obiettivi, condivisibilità degli elementi di novità, trasparenza delle procedure ed adeguatezza dei tempi. Le percentuali presentate nei grafici riportano punteggi abbastanza alti sia per i vincitori che per i non vincitori sulla chiarezza degli obiettivi del programma.
  • Molto alto per i vincitori il carattere innovativo del programma. Abbastanza alti i punteggi per entrambi i gruppi di partecipanti intervistati, rispettivamente 50,70% e 56,50%.
  • Anche la trasparenza è giudicata abbastanza buona da entrambi i gruppi, più alta la percentuale per i vincitori sulla categoria “molto” la valutazione di efficacia.
  • Infine l’adeguatezza dei tempi è giudicata mediamente buona per entrambi. Più netta la differenza sulla categoria “molto”, rispettivamente 53,20% per i vincitori e 12,20% per i non vincitori.
  • Questa fase di analisi è ancora in progress e si pone l’obiettivo di esplorare e mettere a fuoco le dinamiche di partecipazione che caratterizzano le interazioni attive nella comunità BS.
  • Se nella fase iniziale, prima dell’uscita del bando, la maggior parte delle discussioni verte sulla richiesta dei requisiti e sui tempi del bando, nella fase intermedia, coincidente con l’uscita del bando, le discussioni sono prevalentemente di natura tecnica in quanto mirano ad ottenere o condividere informazioni specifiche rispetto al bando e alla compilazione del formulario; infine nella terza fase, che comprende l’uscita delle graduatorie e l’inizio delle attività, le discussioni mirano ad ottenere chiarimenti rispetto ad aspetti pratici e burocratici utili per l’inizio delle attività. La partecipazione esplorativa è abbastanza frequente solo nella prima fase dove rappresenta il tentativo di trovare partner per partecipare al bando; la partecipazione espressivo-sociale è poco rilevante in tutte le fasi, soprattutto nell’ultima, mentre nelle prime due fasi trova un senso nell’espressione delle aspettative, delle paure e delle emozioni legate alla partecipazione al bando.

Transcript

  • 1. Giovani che partecipano: quando la politica moltiplica le chance
    • Università degli Studi di Bari Sezione di Sociologia
    • Dipartimento di Psicologia Equipe di ricerca F. Scardigno, A. Manuti C. Balenzano, G. Castoro D. Morciano, V. Belladonna, M. Traetta L. Piscopo, M.T. Colavitto, M. Colosimo
    Bari, 6 Febbraio 2010 Bollenti Spiriti Camp
  • 2.
    • La Partecipazione dei Giovani
    • Disimpegno dei giovani? La partecipazione non si misura con l’iscrizione ad un partito;
    • Dipende dalle opportunità che offre il contesto - le chance;
    • Dipende dai meccanismi che offre lo strumento di partecipazione - i vincoli e legature sociali;
    • Si incrementa a patto che lo strumento partecipativo sia in grado di promuovere l’attivazione delle capacità individuali (identificazione);
    • Si attiva nella misura in cui è percepito come strumento efficace e trasparente (efficacia interna/esterna).
  • 3. Domande della ricerca
    • Il programma Bollenti Spiriti e nello specifico l’azione “Principi attivi”, è un reale strumento di partecipazione giovanile?
    • A quali condizioni si attiva la partecipazione?
  • 4. Conclusa Conclusa Conclusa Work in progress Conclusa Work in progress
  • 5. Rilevazione quantitativa sui processi di partecipazione
    • Giovani coinvolti
    • 432 giovani pugliesi, età 28,67
    • Donne 253; Uomini 179
    • 336 sono Principi Attivi
    • 205 vincitori, 131 non vincitori
    • 104 non sono PA ma sono iscritti alla comunità BS
    • Aree d’indagine
    • Le caratteristiche socioculturali
    • Il livello di partecipazione
    • Lo stile partecipativo
    • Efficacia percepita del programma
  • 6. Le caratteristiche dei giovani attivi
    • Il 62,5% dei rispondenti è firmatario di contratti etici con la Regione Puglia
    • Il 61,2% partecipa ad altre forme di associazione
    • Il 26% dichiara di aver già partecipato ad altri bandi
    Propensione alla attivazione e alla partecipazione sociale
  • 7. Evoluzione dell’idea progettuale
  • 8. La partecipazione alla comunità Bollenti Spiriti
  • 9. Efficacia percepita del programma: Giudizio sulla chiarezza degli obiettivi di Principi Attivi
  • 10. Efficacia percepita del programma: Giudizio sul carattere innovativo di Principi Attivi
  • 11. Efficacia percepita del programma: Trasparenza delle procedure operative
  • 12. Efficacia percepita del Programma: Adeguatezza dei tempi
  • 13. Il bilancio dell’esperienza: L’analisi qualitativa
    • NON VINCITORI (n. 10)
    • Approfondimento delle conoscenze e competenze acquisite durante il corso di studi;
    • capacità di negoziazione e autodeterminazione;
    • capacità di networking;
    • Sperimentazione di ruolo (wondering);
    • L a possibilità di tradurre in pratica quello che si è sempre studiato; gestire i tempi e negoziare; relazionarsi con gli altri; la cosa più bella è il lavoro in team;
    • VINCITORI (n. 10)
    • Capacità di lavorare in gruppo
    • Gestione dei tempi, budget e rendicontazione
    • Leadership e management
    • Conoscenza delle risorse personali
    • Lavorare in gruppo; gestire i tempi; voglia di andare avanti, la capacità di non abbattermi; parlare in pubblico; gestione di un gruppo
  • 14. Le condizioni per attivare la partecipazione
    • Cosa ti ha insegnato questa esperienza? ( identificazione )
    • Mi ha insegnato la tenacia, la voglia di andare avanti, la capacità di non abbattermi anche nel momento in cui qualcosa va storto, perché alla fine ho imparato che bisogna crederci sempre, anche quando ci abbiamo provato, insomma, con il bando, ci abbiamo creduto, poi siamo state premiate, quindi alla fine ho imparato a crederci di più in quello che faccio”
    • Da cosa dipenderà la partecipazione dei giovani nel prossimo futuro? (efficacia della politica )
    • … dal fatto di continuare a favorire le condizioni della famosa meritocrazia; perché per esempio non pensare a un microcredito per l’inizializzazione di nuove associazioni o di idee giovanili?
  • 15. La Social Network Analysis e la comunità Bollenti Spiriti
    • Che tipo di partecipazione si sviluppa nella community Bollenti Spiriti?
    • Ipotesi stili di partecipazione: Strumentale vs Esplorativa vs Espressivo-sociale
    • Gli spazi della Comunità sono in grado di incrementare la partecipazione? O piuttosto finiscono con lo “sprecare” le occasioni di partecipazione?
    • “ il mio messaggio ha lo scopo di generare sinergie, interazioni e contaminazioni tra le diverse realtà progettuali e imprenditoriali, nascenti in puglia in questo momento, grazie a questo bando”.
  • 16. Una prima esplorazione SPORTELLO partecipazione strumentale partecipazione esplorativa partecipazione sociale prima del bando 66,67% (N 16) 25% (N 6) 8,33% (N 2) 100% (N 24) uscita del bando 91,60% (N 360) 3,31% (N 13) 5,09% (N 20) 100% (N 393) graduatorie e inizio attività 96,69% (N 702) 2,07% (N 15) 1,24% (N 2) 100% (N 726) BACHECA partecipazione strumentale partecipazione esplorativa partecipazione sociale 22,76% (N 28) 69,92% (N 86) 7,32% (N 9) 100% (N 123)
  • 17. Per concludere… Perché questa politica moltiplica le chance dei giovani?
    • Perché non sostiene le loro debolezze e difficoltà ma piuttosto attiva le competenze e le capacità di cui sono portatori sani
    • Perché utilizza forme di partecipazione innovative: la comunità on line in primis – uso strumentale versus espressivo
    • Perché attiva un principio virale: esplorare risorse per moltiplicare relazioni sociali (scambi di esperienze)
    • Perchè è stato utilizzato come BENE DI RELAZIONE che valorizza le competenze anche informali dei giovani piuttosto che come BENE ECONOMICO di investimento in risorse materiali ed economiche