Your SlideShare is downloading. ×
Travel log from down under.pps
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Travel log from down under.pps

148

Published on

This is a sort of travel log about my journey to Singapore and Eastern Australia in 2005

This is a sort of travel log about my journey to Singapore and Eastern Australia in 2005

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
148
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Going Downunder…. July – August 2005 Z embla, Zena, Xanadu: A ll our dream-worlds may come true F airy lands are fearsome too. A s I wander far from view R ead, and bring me home to you
  • 2. Leaving Hamburg Airport 17th July 2005 Partire non è solo muoversi, è fatto di lunghe attese nei corridoi e di silenzi carichi di sogni
  • 3. La prima cosa che abbiamo visto del nostro albergo erano questi ascensori incredibili ..peccato tu non abbia visto Blade runner..  Hotel Singapore, 18 th July 2005
  • 4. Questo è quello che vedevo dalla finestra del mio albergo, quelle cose tonde in basso sono tutte punte in alluminio e li chiamano i durian ( è un frutto disgustoso con tutte punte sulla scorza) in basso a sx c’è il quartiere coloniale inglese e c’è la baia..bellissima
  • 5. Quartiere indiano e arabo ( un lato della strada è arabo e l’altro indiano..bell’esempio di tolleranza religiosa ..) 19 th July Singa
  • 6. tempio indiano..Credo che nella loro cultura valga il principio della stratificazione, dell’accumulo,ma riescono a liberarsi dal peso e a protendersi verso l’alto quasi ineffabilmente
  • 7. Un altro tempo indiano …. È incredibile che in mezzo a questa metropoli ci siano palme alte 30 mt , orchidee rarissime che crescono ai bordi della strada, miseria abissale e ricchezza sfacciata.
  • 8. Le allegre comari di Windsor…versione Indù…questi templi sono incredibili, ti sembra di stare a Disneyland, e poi fiori e cibo dappertutto….l’effetto è sconvolgente .ma vitale
  • 9. Dio Shiva…….. non trovi cha assomigli un po’ a dracula ? Sono uno spasso qs dei indù
  • 10. Per la par condicio ..questo è un tempio cinese…un posto fuori del tempo, ci sono monaci e la famiglia del custode che ti parla a gesti . c’è pure una cucina dove preparano zuppe calde per chi ne avesse bisogno..una ciotola ai viandanti non si nega mai
  • 11. Offerte votive agli dei cinesi..sono volute di incenso, si bruciano e si guarda il fumo salire e quando lo fai ti sembra quasi possibile che le tue angosce si disperdano anche esse nel fumo.
  • 12. Prova ad immaginare, guardi fuori della finestra della tua camera e vedi grattacieli e luci multicolori, ti sembra di vivere in un sogno e di essere lontanissimo da tutto ciò che hai conosciuto. L’unica cosa che vuoi veramente è uscire di corsa e gettarti in quelle luci. L’abbiamo fatto ..e ci siamo trovati nel cuore di una vecchia europa di 100 anni fa e nei sogni dell’oriente del prossimo millennio 19 th July 2005 Singa
  • 13. Questo è l’unico edificio degno di nota di tutta Adelaide…non ci sembra di essere arrivati nella mitica Australia, sarà per lo sballo dei fusi orari, per il freddo ma abbiamo fatto fatica a guardare questo mondo con le balconate di 150 anni fa..
  • 14. Gli unici dwellers di Adelaide dopo le 19.30 ….devono essere dei gran bei tipi gli Adeiladesi ….dedicare delle statue ai maiali….
  • 15. Qui è incominciato davvero il nostro viaggio, sveglia alle 6.00 e dall’alto abbiamo visto cos’è il red center..Qs è l’aereoporto di Alice spring ..tutto intorno km e km di nulla
  • 16. Ci vuole un bel coraggio a definire qs un terminal…..
  • 17. Sarà per l’agitazione, la guida a dx, qs paesaggio alienante, ma abbiamo voluto immortalare il nostro primo km fuori da alice Spring direzione Uluru, ovvero Ayers Rock
  • 18. Qs foto sfocata e traballante presa in movimento da G. che è miope quasi quanto me, ha però in sé tutti colori e la bellezza di quella terra. Rossi arancioni e il nero cupo che sale dalla terra per portarti nei sentieri del sogno
  • 19. Questa è Ayers Rock, ma da adesso in poi la chiamerò col suo nome che è ULURU, è il centro dell’australia, l suo cuore pulsante.Siamo nella riserva degli Ananku e qui le strade che potrebbero essere tracciate con dei righelli seguono percorsi ondulati , secondo le loro songlines…quelli che si vedono qui e lì sono gli Spinifex,
  • 20. Uluru cambia colore rapidissimamente, qui siamo alle 7.00 a.m , faceva freddissimo e se noti il viola cede il passo al rosso
  • 21. Franci ed io in comune abbiamo il fatto che non siamo fotogeniche…Dietro Uluru ha già cambiato completamente colore
  • 22. Quest è il costone sud ovest di Uluru, quelle ondulazioni che vedi secondo gli Ananku sono il percorso dei due serpenti del bene e del male dalla cui lotta sarebbe poi scaturito il mondo. Tutta la mitologia ananku è ancora un mistero per noi bianchi.
  • 23. Questo enorme monolite, ferroso e pieno di uranio, non è compatto , ha persino delle piccole faglie. Per gli Ananku è un altare sacro. Per questo noi abbiamo deciso di rispettare la loro religione e non ci siamo saliti sopra
  • 24. Questa è forse la sezione più inquietante di tutta ULURU, questa faglia nella roccia sembra la bocca enorme di una balena, per loro è l’altare della madre hare, la lepre, è da lì che sono nati gli uomini.
  • 25. Queste ’cicatrici’ sui lati di Uluru sono come dei tribali, dei tatuaggi bellissimi
  • 26.  
  • 27.  
  • 28.  
  • 29. Questo è quello che succede quando cammini per km con un paio di scarponi che pesano più delle tue gambe…
  • 30. LA mitica Larapinta DRIVE …400 km di paura e delirio!!!! La strada ha sempre un suo fascino, è stata la grande protagonista di tutto il viaggio e ci è sembrato giusto dedicargli il nostro sguardo
  • 31. Queste sono le Heads di kings Canyon circa 300 km a nord est da Uluru , è una valle primordiale, dove resiste la flora delle prima vegetazione apparsa sulla terra 400.000.000 di anni fa. Il canyon è lungo 14 km ed è uno dei posti più suggestivi che abbia mai respirato.
  • 32. Non hai idea di cosa si possa provare guardando dall’alto una gola
  • 33. Non so se ti è mai venuto da ridere quando sei così stravolyo che non ce la fai più a fare un solo passo…ma non ti resta altra soluzione che rimetterti in marcia
  • 34. Queste sono le Domes dei Kings Canyon, tutto il percorso del canyon richiederebbe 5 giorni di cammino e le forma arrotondate sono state erose da piogge e fiumi che ormai non esistono più
  • 35. Questa è la faglia del canyon dall’altro lato….
  • 36. La mitica Stuart highway …affollata come sempre
  • 37. Questa è la PalM Valley, non hai idea di dove sono passata e che rischi ho corso con la 4WD per arrivare fin lì… E’ qui che ci siamo persi Franci…
  • 38. Questo è lo Stanley Chasm è una gola strettissima dove ho fatto fatica io ad infilarmi!!! C’erano moltissimi turisti asiatici che per passare rotolavano sulle pietre..non ho avuto il coraggio di fotografarli ma erano incredibili!!!!
  • 39. Il mitico Burrows Creek Pub, ..affollatissimo, dentro c’erano tutte banconote di ogni world corner, stetsons ( i cappelli da cowboy), e una barista che mi aperto la bottiglia di birra ..con le mani ..MITICA!!
  • 40. Tanto per ribadire il concetto di affollatissimo …
  • 41. Questa è la pic che abbiamo amato di più…..
  • 42. Questo è il celeberrimo Daily Waters Pub …il più antico di tutta l’Australia, dentro è disseminato di capi intimi (mutandoni, reggiseni e guepiere più o meno improbabili) di migliaia di persone …abbiamo solo una foto rubata con il cell di Franci ma che non riusciamo a scaricare
  • 43. Questo è il distributore di benzina di fronte il pub ..
  • 44. Questa è la capanna di un tramp che fa stranissimi cartelli in legno per i turisti che però per lo più fanno come me..li fotografano e se ne vanno via
  • 45. Questi sono i cartelli ..nota la grammatica perfetta ..grog è l’alcool
  • 46. Esempio di filosofia dell’outback ….io ci ho provato ad aspettare che tornasse ma non s’è visto
  • 47. Ritmi di altri tempi
  • 48. Questo è il bush più verde …..
  • 49. Non so se hai idea di cos’è un termitaio……. questo è enorme, credo che abbia più di 100 anni
  • 50. Il bush è disseminato di termitai, del resto per questo ci sono tanti didgeridoo :sono ricavati dai rami vuoti divorati dalle termiti …
  • 51. Tropico del Capricorno……..Grande emozione cartografica
  • 52. Questa simpatica canaglia di uccello con il pennacchio, si è fregato tutta la nostra lauta colazione , incredibile per quanto sia piccolo immaginare la sua voracità
  • 53.  
  • 54.  
  • 55. Questi di Wycliffe hanno una fantasia molto fertile…
  • 56.  
  • 57.  
  • 58.  
  • 59.  
  • 60. Mentre ti scrivevo una mail il resto della comitiva si è infilata in qs mini museo dell’assurdo…..really out of mind
  • 61. Questi sono wallabies, i canguri comuni, sono allo stato brado. Questa è l’area intorno Mataranka, è famoso per le terme, cioè due pozze con l’acqua calda dolce c’erano un migliaio di persone in abluzione ..io non sono riuscita ad entrarci. In compenso le bestioline di notte hanno provato ad entrare in tutti modi nel bushcamper .
  • 62. Questo è Katharine Gorge, quando ho avuto l’incidente ero diretta qui è una gola a tre livelli, puoi procedere da un livello all’altro portandoti dietro la canoa Non hai idea di quello che abbiamo visto e di quanto abbiamo riso rischiando di capovolgerci. Ci sono coccodrilli crocos ovunque …
  • 63. Tipo questo che proprio non avevo visto ….. Spotting the croco
  • 64. Questo è l’Adelaide River è nel kakadu park: è il paradiso dei salt water crocs. Siamo a soli 50 km dalla costa nord dell’australia
  • 65. Questo è quello che ci trovi dentro …sono enormi, sono immutati da 3000 anni, mangiano una volta al mese, se mi azzannassero mi taglierebbero a metà con un colpo solo
  • 66. Queste bestioline sono terrificanti
  • 67. Questa foto l’ho fatta nel kakadu park alle 6.30 del mattino.E’ stato uno dei momenti più belli, c’era questa luce così tersa, un silenzio assoluto e mi sono sentita davvero in pace, in totale armonia con le sfere celesti. Qui vivono le principali specie di uccelli di tutta l’australia, tipo i krakatoa
  • 68. Darwin è il paradiso dei coccodrilli, ci sono allevamenti incredibili, esportano carne e pelle in tutto il mondo. Abbiamo visto il coccodrillo bianco lungo 7 mt, orribile e perfino quello che ha girato il film di crocodile dundee. Perché le bestiole sono longeve, arrivano ad una media di almeno 85 anni.
  • 69. Questo è un altro esempio di Humour aussie, Giorgio pensava che si trattasse di altri animali che spuntassero dalle toilets… 
  • 70. Qui siamo sulla Coral Reef, abbiamo lasciato il bush camper, e anche il caldo. Questo è Cape Tribulation, è 150 km a nord di Cairns, è un lungo promontorio dove arrivi traghettandoti con una zattera. Credo che con il sole debba essere magnifico.
  • 71. Io adoro camminare sulla spiaggia quando piove, e correre con l’acqua che ti bagna le caviglie. Peccato per il tempo e per i colori perché la foresta pluviale tutto in torno è splendida. Ma noi ci siamo divertiti come dei matti a giocare a rincorrerci.
  • 72. I vermi di sabbia (sand worms ) quando c’è bassa marea e piove fanno queste meraviglie sulla sabbia
  • 73. Questi sono i pipistrelli famosi che volevo andare a vederea Cutta cutta cave, ma ho avuto l’incidente proprio sull’angolo. Beh li ho visti qui, sono enormi, hanno il viso rosa e peli pianchi some barba..sono inquietanti
  • 74. Questo è il trenino che porta a Kuranda, nella foresta pluviale che circonda Cairns,è una ferrovia che ha quasi 150 anni
  • 75. Questa è la coral reef sullo sfondo dove vedi il bianco ci sono le onde che si infrangono dopo c’è solo l’oceano
  • 76. Questa l’ho presa con una camera normale, non si vedono i colori perché il blu è dominante, sono tonni yellow fin e orate,
  • 77. Quando scendo nei fondali io trovo la mia pace interiore, un momento fugace di bliss, di eternità.
  • 78. Questa l’ho presa con una macchina usa e getta ma specifica. Sono i clown fish, e quelli sono gli anemoni di mare. Sembra di stare dentro un acquario.
  • 79. Qui siamo già 800 km a sud di Cairns, dopo un paio di Coaches, e un paio di notti in bianco. Siamo a bordo della ENID un magnifico cutter in legno da race.E’ stata costruita a Sidney su un modello USA. Grande scafo e albero di tutto rispetto
  • 80. La Enid in rada
  • 81. Skipping the reading
  • 82. Questa è la spiaggia di Whitsunday, è solo la parte centrale. E’ composta da 98% di silicio e pure dream, ho impiegato 2 ore a camminare sul bordo esterno, nuotare era impossibile, mai vista una corrente del genere
  • 83. Forse ci aspettavamo tutti di trovare sole, caldo, acque caraibiche, invece mare forza 6, a parte il freddo però ..really super
  • 84. Lezione di Scuba diving ….
  • 85. Tornando a Airlie beach i vari skipper si sfidano in duelli silenziosi all’inizio poi dovresti vedere il tifo che si fa….abbiamo tirato le vele facendole avanzare e ci siamo buttati tutti sottovento per inclinare di più lo scafo. E’ stato un sentirsi tutt ’uno con il mare, la barca e il cielo
  • 86. Qui siamo a Brissie, Brisbane, nel Koala Sanctuary park siamo alla fine della barriera corallina
  • 87. I koala a parte che dormono in continuazione sono proprio buffi ma guarda che orecchie !!!
  • 88. Un’altra cosa che non mi và dei koala è che vivono poco, 12 anni in media, e quando incominciano a invecchiare emettono un odore di olio rancido…
  • 89. This is my favourite one: The tasman Devil, non è cute??? Ok da solo qs cosino può ammazzare una cow, e devi vedere che versi che fa ..ma guarda l’occhietto vispo….really charming
  • 90. Dopo tanti canguri morti per la strada e quelli predatori che mi rubavano il cibo, finalmente ne tocco uno, perlomeno è carino aveva una paura che non ti dico, tremava tutto.
  • 91. Finalmente a Sidney : prima di metterci piede la immaginavo proprio così …la Opera House con le sue spiky domes, il mare e the harbour ..
  • 92. Il Bridge è imponente, collega le due sponde di questa baia sconfinata
  • 93. Questo è la main hall delle Victorian Galleries, una specie di Harrods degli antipodi.. Grande quanto un intero isolato …l’orologio è spetttacolare, aveva tutta la storia dell’australia dagli aborigeni a capt. Cook….
  • 94. Darling Harbour, è un progetto che ha recuperato una zona malfamata di Sidney. C’è un cinema Imax, delle fontane lunghe km, un giardino cinese creato dalla comunità cinese, km di locali dove puoi sederti vedere il maree sentire i gabbiani
  • 95. Hard Rock Cafè Sidney
  • 96. HRC …no comment
  • 97. Kurt in the Sky come una Cheer leaders….Gorgeous Cool
  • 98. HRC.. U should know them ..
  • 99. HRC..Questi Phantom non li conoscevo, e nemmeno ora a dire il vero …ma mi ha incuriosito il jump pazzesco del drummer nella foto che vedi sullo sfondo ….notevole
  • 100. Bondi Beach : la casa degli Aussie Surfers …e una delle spiagge MUST per i surfisti di tutto il mondo …non c’erano delle onde spettacolari ma avrei potuto stare delle ore seduta a guardarli..la barca che si vede sullo sfondo è una delle cose + cool che ho mai visto fare…si và al largo solo con la forza dei remi poi si aspetta la 7 onda e si alzano gli oars e si parte come degli shuttle …. 
  • 101. Questo è il punto più estremo della Baia di Sidney ..oltre c’è il Pacifico del Sud Antartico…qui si andava a Mandi Beach, altro Surf Sanctuary .
  • 102. The last hop…bisogna sempre immortalare l’ultima cosa che si vede prima di lasciare un luogo …una coda rossa con il wallaby .

×