VIBS                                                                                                                      ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Creativi, folli e affamati - La sfida innovativa dei bresciani in rete

548

Published on

Corriere della sera, 28 Ottobre 2011

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
548
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Creativi, folli e affamati - La sfida innovativa dei bresciani in rete

  1. 1. VIBS Venerdì 28 Ottobre 2011 Corriere della SeraEconomia +5% 11 La crescita della produzione I miliardi di euro messi sul piatto delle aziende siderurgiche dalla cordata guidata da Camozzi bresciane attesa il 2011 per salvare le Fonderie Mora Focus Pane, salame e web Una due giorni a Castello Malvezzi per immaginare una Silicon Valley in Lombardia MORA, NUOVO SALVATAGGIO DEL CAVALIER CAMOZZI E quattro. Prima Berardi, di DARIO DI VICO poi in successione Marzoli e Innse. Ora Mora. Era nell’aria. L’avevamo anticipato qualche giorno fa. Ieri, I nomi dei loro studi e delle loro aziendine sono divertenti e suona- no come Uncle Pear, Viral Farm, Basili.co, Didoo, Borgocreativo e Zabi- per ufficializzare il bu. Levento clou che hanno organiz- salvataggio delle Fonderie zato a Castello Malvezzi in giugno si Mora di Gavardo da chiamava "Pane, web e salame" e mi- parte del gruppo schia quindi lessico nazionalpopolare Camozzi, è stata scelta la e innovazione, tovaglie a quadri e tec- sede della Prefettura. nologie sofisticate. Il lungo tavolo di noce del La cura dei rapporti umani è sicura- primo piano del Broletto mente elevata per cui un’infilata di sli- ha sancito il sudato lieto de è in genere bilanciata da stuzzichi- fine per un’azienda unica ni, un pirlo o una birra. Sono il volto nel suo genere. Le di una Brescia che non ti aspetti, una Fonderie Mora nascono città che si presenta lombardo-califor- con l’Italia repubblicana niana, giovane, innovativa, cultural- nel 1945. Dai paioli in mente affamata. Laddove la competi- alluminio degli albori fino zione e il business scoprono di avere agli attuali getti da 120 ancora una componente ludica. Il cuo- tonnellate - pezzi davvero re di questo movimento è web- unici, dove la manualità debs.org, la community che raggrup- delle maestranze ha pa un centinaio di under30 del mon- ancora una parte do del web, della comunicazione e del fondamentale - di strada marketing. Si trovano con buona fre- ne è stata fatta. E una quenza per parlare di software e lin- crisi al contempo guaggi di programmazione, tecnolo- Creativi, folli e affamati industriale e finanziaria gie web e comunicazione sui social giovanotti del web bresciano Milano ha rischiato di cancellare media. è la Grande Zia. Ci si rivolge a lei per i un bel capitolo di storia Alcuni di loro sono liberi professio- consigli che contano e si sa che in bresciana. nisti, altri sono nei ranghi di grandi e qualche maniera esiste un legame di La sfida innovativa Merito della sezione medie imprese, altri hanno avviato complicità culturale. Del resto se in commerciale del delle loro start up, altri ancora non Lombardia le imprese che vendono so- Tribunale di Brescia, hanno sviluppato le loro potenzialità lo on line sono localizzate in massima della pazienza dei ma sono lì anche loro e presto o tardi parte a Milano (700), dietro nel creditori e soprattutto di verrà il loro turno. Insieme costitui- ranking c’è proprio Brescia con 146 dei bresciani in Rete un imprenditore di razza scono una comunità il cui peso è anco- davanti a Varese e Monza-Brianza. come Attilio Camozzi se il ra difficile rintracciare nel Pil brescia- Con questa maturità e questi pre- peggio è stato evitato. no ma che promette di aprire una pa- supposti le novità si susseguono. So- Mettendo sul piatto gina nuova nella storia "industriale" no nati due nuovi spazi di insieme al socio Cersal di una delle roccaforti del manifattu- co-working, Uplab e Talent Garden e 11,5 milioni di euro, la multinazionale tascabile non solo salva l’azienda e riero italiano. Perché Brescia è avanti in questa mutazione e oggi nel ranking della dif- Competizione e business per le nuove imprese si punta a organizzare una conferenza Ted, il nuovo business degli speech vi- deoregistrati che sta spopolando sulla i suoi 163 dipendenti, ma fusione di cultura del web sopravanza rete. Ma si può andare avanti a colpi acquisisce un pezzo le altre medie città della Lombardia, organizzativo, è culturale e quindi più la spola e sono nati progetti che colle- puntata sul mercato svizzero e da piccolo genio o la fase della fioritu- strategico per sviluppare del Veneto e dellEmilia? La risposta profondo. Complimenti. Del movi- gano operativamente le due realtà, nord-europeo». Brescia del resto da ra inevitabilmente ne chiama un’altra le sue produzioni che arriva dai protagonisti è semplice, mento e della community ciò che fa alunni e maestri». sola «investe troppo poco per mante- che per comodità potremmo definire meccaniche pesanti. come Oltreoceano anche nel cuore del- più notizia sono le start up e quel lega- È chiaro che nella realtà di tutti i nere un mercato del web». della "conferma"? Il giudizio degli os- Della serie: cavalieri la Lombardia a fare la differenza sono me che in qualche maniera lega Bre- giorni il mercato delle nuove imprese Per capire meglio potenzialità e pro- servatori va in questa direzione. Dice bianchi, ma con interessi le università. Sono state loro a fertiliz- scia, non solo idealmente, alla vera Si- web bresciane è prevalentemente re- spettive dellinnovazione bresciana Ivana Pais, docente di sociologia al- annessi. zare lambiente e infatti alle riunioni licon Valley. «Il modello è farsi venire gionale. Ci si sviluppa aiutando la un’occasione sarà il prossimo Startup l’università di Brescia e studiosa dei E ci mancherebbe. di webdebs.org si ritrovano giovani un’idea a Brescia e se è possibile svi- transizione digitale dell’economia lo- Weekend che si terrà ancora una volta social network: «Si è parlato per il ter- Ora la Mora dovrà essere che hanno studiato ingegneria ed eco- lupparla in California. Si è creato così cale, poi magari ci si allarga a macchia a Castello Malvezzi da venerdì 28 a do- ritorio bresciano di una mutazione rilanciata. Dei 163 nomia a Brescia e qualcuno anche al in qualche caso-pilota - sostiene Mar- d’olio verso province e realtà limitro- menica 30. Vincerà chi porterà l’idea dal ferro al silicio e sicuramente i fer- dipendenti, 80 distaccamento di informatica che c’è tire - un flusso di persone che fanno fe ma «siamo capaci anche di qualche di business vincente (in gergo pitch) menti ci sono. Esistono anche delle ve- rientreranno subito al a Crema. Atenei, dunque, che non so- e saprà accettare la sfida di im- 54 lavoro. Poi, seguendo il lo hanno fatto il lavoro di costruire postare un’azienda in 54 ore. ritmo delle nuove professionalità per il presente ma han- I personaggi Oltre gli eventi e la loro ca- commesse, anche gli altri no prodotto qualcosa di più, hanno pacità di trascinare diventa pe- oggi in cassa integrazione posto le basi di una fioritura di talen- rò decisivo capire le relazioni La sfida è creare saranno reintegrati. ti. E scusate se è poco. che si stabiliscono con la piaz- un’azienda entro Un piano serio, sembra di Come racconta Fabrizio Martire di za di Milano, con la grande e non oltre 54 ore capire. Sostenuto da una Uncle Pear oltre alle università tutto piattaforma italiana del terzia- linea di investimento di lambiente si è mostrato lungimiran- rio moderno. I legami sono forti e psi- re aziende capaci di confrontarsi sul ulteriori 11 milioni in tre te. I ragazzi del web di Brescia spesso cologicamente non cè il condiziona- mercato. Ma a questo punto presto o anni. provengono da famiglie di imprendi- mento di complessi di inferiorità. Bre- tardi bisognerà interrogarsi sulle ri- Camozzi ci crede. tori classici o magari hanno iniziato a sciani e milanesi si invitano reciproca- sorse per crescere». E inevitabilmente Brescia ci crede. lavorare nelle aziende del terziario mente alle conferenze che organizza- un discorso sulle risorse finisce per Auguri, nuova Mora. più collaudate della città. Si è realizza- no ma i clienti più importanti del web chiamare in causa le banche. La loro M. Del Barba ta così unesperienza unica, una sorta di Brescia sono sotto il Duomo e «si cultura è cresciuta al punto da poter di staffetta tra lo spirito imprenditoria- va a Milano per tutta la parte commer- dialogare con i creativi del web? Que- bb (Uncle Pear) bb (Unibs) © RIPRODUZIONE RISERVATA le dei padri e quello dei figli nativi di- ciale». sta nuovissima generazione di im- gitali. In qualche caso le associazioni Perché la città dei Navigli è sicura- prenditori bresciani troverà interlocu- di rappresentanza sul territorio han- Martire Pais mente un mercato ma forse ancor di tori altrettanto animati dalla voglia di no agevolato il passaggio di testimo- Come in California Risorse per crescere più uno straordinario serbatoio di innovare? Parafrasando gli antichi in ne aprendo sportelli per linnovazione esperienze. Se volessimo usare un lin- questo caso diremmo spes prima dea. ma il legame con la tradizione non è guaggio familiare diremmo che per i twitter@dariodivico Bilanci Competitività Aziende siderurgiche in frenata Trw sperimenta lo stile Marchionne Un anno spaccato a metà. Caratterizzato da un primo Direttore nuovo. Nuova organizzazione del lavoro. È quello che semestre di volumi in crescita del 20% seguito poi da un aspetta i circa 400 dipendenti della Trw di Gardone Valtrompia progressivo rallentamento che porterà il 2011 a chiudere con che produce sterzi auto. «Malgrado i fatturati in crescita (62 un +5% rispetto al 2010. Questa la fotografia scattata ieri nel milioni previsti nel 2011, ndr) - spiega il neo direttore Paul corso di "Bilanci d’acciaio", l’annuale studio sui bilanci delle Parnham - la forte concorrenza nel settore automotive impone aziende siderurgiche curato dal portale Siderweb.com. «Nel un ulteriore sforzo di ottimizzazione della produttività». 2010 - ha spiegato il prorettore dell’università di Brescia, Previsti 2 milioni di investimenti a breve e l’introduzione nello Claudio Teodori - abbiamo assistito a un miglioramento della stabilimento dei processi ispirati al "World Class situazione rispetto al 2009, ma siamo ancora su valori molto Manufacturing" per migliorare l’efficienza globale. «Solo così - distanti rispetto ai livelli pre crisi». In particolare, le criticità ha concluso Parnham - riusciremo a mantenere l’occupazione del comparto, secondo Stefano Colpani di Ernst & Young, a Gardone». Non si sbilanciano per ora i sindacati, che sono da ricondursi «alla debolezza e all’instabilità della attendono di capire quali conseguenze reali sui lavoratori Fine anno in frenata per l’acciaio bresciano domanda e all’alto costo delle materie prime». Rivoluzione organizzativa per resistere sortiranno gli annunci à la Marchionne di Parnham.

×