Complice

620
-1

Published on

Una presentazione di Angela Iussig, Francesco Raucci, Giacomo Lamperti, giorgio merigo, Elena Cecchini.

Per il corso di WebMarketing Avanzato - Accademia Santa Giulia Brescia

more info on:

http://www.virtualeco.org/2009/12/re-nuovi-media-nuove-persone-il-dolce-di-lusso-b2c/

Published in: Business, News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
620
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Complice

  1. 1. …and lifestyle
  2. 2. ANALISI DELLA SITUAZIONE A UALE Il prodotto costoso unico come un pezzo d’arte naturale e fatto con ottimi ingredienti conosciuto offline venduto in tutto il mondo
  3. 3. ANALISI DELLA SITUAZIONE A UALE La concorrenza Possibili concorrenti: cioccolaterie di lusso (Guido Gobino) grandi marchi di moda che sono entrati nel mercato dei dolci (Armani) marchi legati al territorio (il famoso cioccolato di Modica) e-commerce del settore dolciario
  4. 4. ANALISI DELLA SITUAZIONE A UALE Il mercato target GIOVANI ADULTI ATTRATTI DAL MONDO DEL LUSSO E CON INTERESSI NELL’AMBITO DELL’ARTE, DEL DESIGN E DEL BELLO
  5. 5. ST TEGIA DI MARKETING L’idea di progetto e l’obiettivo OBIETTIVO: Posizionamento del prodotto di punta come il migliore della rete partendo da una situazione off-line già in essere. PROGETTO: organizzazione online di concorso internazionale sulla moda o sul design, ove il cliente può presentare la sua creazione artistica, in grado di conciliare arte culinaria e moda. STRUMENTI: inserimento sul packaging di un richiamo/invito ad andare online sul blog appositamente creato BLOG  viral/social media marketing  CODICE  APPLICATION FORM
  6. 6. ST TEGIA DI MARKETING L’idea grafica
  7. 7. ST TEGIA DI MARKETING Web marketing plan BLOG – è stato creato un blog in cui postare tutte le novità relative al concorso ed alla iniziativa, ma soprattutto per postare i video viral diffusi sulla rete. Il web marketing plan si suddivide in 2 fasi: 1) Più video viral vengono diffusi in rete attraverso il blog e tutti i canali possibili senza specificare nulla ed al fine di creare curiosità. 2) nei video e nel blog verranno inseriti elementi di riferimento e link sempre più evidenti al sito di Complìce e al codice da individuare. L'obiettivo è che tutti confluiscano sulla pagina del sito in cui vengono richiesti nome, email e "CODICE CHE HAI VISTO NEL VIDEO“. Solo chi inserisce il giusto codice può scaricare l’application form da utilizzare per il concorso.
  8. 8. ST TEGIA DI MARKETING Web marketing plan SEO KEYWORD ADVERTISING MAILING - NEWSLETTER
  9. 9. ST TEGIA DI MARKETING Social Media Marketing Nella prima fase viene creato l’account FACEBOOK “Il dolce complice” volutamente ambiguo e senza elementi di riferimento al prodotto. Nel corso dei giorni aumentano gli indizi e gli elementi di attesa per scoprire di cosa si tratta.
  10. 10. ST TEGIA DI MARKETING Viral e BuzzMarketing Vengono realizzati appositamente dei video da diffondere in rete per aggredire il mercato, in grado di creare un' aspettativa e in un certo senso anche di attirare l'attenzione. All’interno del video, realizzato secondo i principi del viral marketing, si ritroveranno una serie di indizi e richiami (più o meno evidenti) al prodotto, all’indirizzo del blog ed al concorso. I video vengono postati su sul blog del prodotto, su YouTube, Facebook e tutti i principali social network
  11. 11. COSTI E RISULTATI Costi vivi e risultati attesi

×