Mar 26/10/2010 Brescia Oggi

Estratto da pag.  26

LA LEIONEA Economia l'approfondimento su tecnologia e imprese

Web 2.0,...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Bresciaoggi - 26 Ottobre 2010 - Web 2.0 "Strumento per tagliare i costi"

560 views
497 views

Published on

Articolo apparso sul Bresciaoggi

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
560
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bresciaoggi - 26 Ottobre 2010 - Web 2.0 "Strumento per tagliare i costi"

  1. 1. Mar 26/10/2010 Brescia Oggi Estratto da pag. 26 LA LEIONEA Economia l'approfondimento su tecnologia e imprese Web 2.0, «strumento per tagliare i costi» Martire: «La condivisione delle informazioni genera Vantaggi economici sull’ organizzazione» v’ Alberto Arrnnninî Iìinnovazione nella gestione delle informazioni delle azien- de è un risparmio e non un co- sto. Lo ha sostenuto nel 2009 un intervento delPEnterprise 2.0 Conference, la conferenza organizzata dal colosso dell’in- formation tecnology Idc. In quellbccasione fu sottolinea- to come investire nellbrganiz- zazìone del sapere all’interno delle aziende comporterebbe un risparmio di 5.7 milioni di dollari per mille persone ogni anno. La soluzione per abbat- tere il costo sarebbe quella di eliminare i canali tradizionali di circolazione delle inforrna- zioni all’intemo delle aziende. Via quindi «post-it», fax e bi- glietti scritti tra colleghi che rappresenterebbero la vera causa di dispersione delle co- noscenze e rallentamento del- la comunicazione. Il concetto è stato ribadito ie- ri cla Fabrizio Martire, respon- sabile di Enterprise 2.0 per la bresciana Project Group, in un seminario alla facoltà di Economia dell’ . La soluzio- ne ai problemi di comunicazio- ne delle aziende sarebbe ap- punto l’Enterprise 240. Ovvero unbrganizzazione della circo- lazione del sapere tra colleghi e superiori gestita dai princi- pali strumenti del web 2.0. So- cial network quindi, ma anche blog e Wiki. «Strumenti come le Wiki permettono di unire conoscenze che prima erano divise tra persone diverse al- 1’intern0 dell’azienda e rende- re possibile a tutti la fruizione della totalità dei contenuti». Questi sistemi permetterebbe- ro anche di sopperire al me- glio agli avvicendamenti trai manager. «Chi è da più anni in un’azienda ha conoscenza di un’alta percentuale di dati, in certi casi del cento per cento - prosegue —. Nel momento in cui però questo deve essere so- stuito una parte delle cono- scenze va inevitabilmente per- sa. Con questo nuovo tipo di in- tegrazione supportata dalla tecnologia il patrimonio di in- formazioni rimane invece in- tatto in ogni momento della vi- ta aziendale. E non servono nemmeno grossi sforzi tecno- logici perle aziende, che si pos- sono appoggiare a servizi eco- nomici ed efficenti. l dati si possono archiviare semplice- mente utilizzando le cloud, che si appoggiano ai grandi server come ad esempio Goo- gle e sono affidabili per pri- vacy e resistenza». Ma il web 2.0 potrebbe aiuta- re le aziende anche a migliora- re i propri servizi. E’ il caso ad esempio di colossi come Adi- das o Mulino Bianco, che tra- mite i socia] network ricevono ogni giorno idee fresche per nuovi prodotti, suggerite a co- sto zero dai propri clienti, ov- vero dal mercato stesso. o 15.4 La sde di Econmia in a Fstino, sede ellîncotro di ieri Argomento: Universita' degli studi di Brescia Pag.

×