Le metodologie best advance per le ricerche di mercato

  • 58 views
Uploaded on

 

More in: Marketing
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
58
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Le metodologie di Indagine di Mercato di BEST ADVANCE “Se devi costruire una nave, non radunare uomini per raccogliere legna e distribuire compiti. Ma insegna la nostalgia del mare infinito”. A. De Saint Exupery
  • 2. Chi siamo B est Advance è una Società di Consulenza specializzata nei servizi avanzati per le imprese, che opera con la Missione di “Osservare, valutare, agire al vostro fianco”.  B est Advance si avvale di un Team di professionisti specializzati per settore e area di intervento, fornendo soluzioni mirate alle esigenze dell’Imprenditore e ponendosi come partner per lo sviluppo.  2
  • 3. Il Valore Aggiunto di Best Advance Esperienza consolidata in ambito marketing strategico e operativo in diverse realtà aziendali, in particolare operanti nel Mass market e GDO (con competenze specifiche nel settore)  “Case histories” di successo nel supporto all’innovazione, sviluppo e lancio di nuovi prodotti  Sviluppo di metodologie proprietarie connotate da forte operatività e “interattività”  stimolando e supportando il lavoro di squadra!  3
  • 4. I benefici delle nostre Ricerche di Mercato Grazie alle metodologie sviluppate da Best Advance per le ricerche di mercato potrete ottenere i seguenti benefici:  Incrementare la soddisfazione e la fidelizzazione della clientela (sia finale che della distribuzione) in merito agli attuali prodotti/brand dell’Azienda  Stimolare l’innovazione di prodotto e di processo, indagando le esigenze inespresse della clientela e individuando nuovi spazi di mercato non presidiati 4
  • 5. I benefici delle nostre Ricerche di Mercato Definire il posizionamento ottimale dei propri brand/prodotti, coerentemente con la Mission aziendale  valorizzando gli elementi che ci rendono unici!  Individuare strategie di sviluppo all’interno dei canali selezionati  Comprendere gli elementi di Marketing del prodotto/servizio su cui fare leva per incrementare la “share of wallet” del cliente (es: etichetta, formati, visual merchandising…)  5
  • 6. Le metodologie BEST ADVANCE per le Ricerche di Mercato
  • 7. Le metodologie utilizzate Ricerche di mercato condotte in linea con gli standard più qualificati del mercato  Metodologie proprietarie di Best Advance e dei suoi Partner  Ampio coinvolgimento del Committente nell’ambito progettuale, tramite incontri di condivisione delle evidenze via via scaturite e sessioni di “brain storming” intermedie  7
  • 8. Le nostre metodologie di indagine di mercato Le ricerche di mercato sviluppate da Best Advance riguardano due ambiti: Indagini quantitative  Volte a “fotografare il presente” e dunque le attuali percezioni e atteggiamenti dei clienti/fruitori rispetto a un prodotto o servizio Indagini qualitative Finalizzate ad esplorare più in profondità le tendenze e i desideri “inespressi” in un determinato settore 8
  • 9. Le nostre metodologie di indagine di mercato Le principali metodologie di indagine nei rispettivi ambiti sono sotto riportate: Indagini quantitative  Analisi di rilevazione della “Customer Satisfaction” Analisi di “Consapevolezza del brand” Analisi di “Posizionamento del brand” Indagini qualitative Focus Group Panel di Sviluppo Analisi della Shopping experience 9
  • 10. Le indagini quantitative Analisi di rilevazione della Customer Satisfaction Indagine di verifica del livello di soddisfazione della clientela dell’azienda rispetto ai prodotti/servizi erogati  L’indagine viene svolta tramite sottomissione di un questionario, proposto telefonicamente o in formato cartaceo   L’obiettivo è individuare le attività chiave per incrementare il livello di soddisfazione dei clienti e stimolare innovazioni di prodotto, servizio od organizzative 10
  • 11. Esempio tratto da un’analisi di Customer Satisfaction DETTAGLIO: Riepilogo performance per fornitore 9,50 9,00 Soddisfazione liv ello di serv izio 8,50 Integrità dei prodotti 8,00 Completezza consegne 7,50 Rispetto dei tempi 7,00 Voto globale serv izio 6,50 6,00 11
  • 12. Le indagini quantitative Analisi di Consapevolezza del brand Indagine di verifica della consapevolezza del brand presso la clientela target e i valori ad esso associati (in relazione ai brand concorrenti)  L’indagine è condotta tramite sottomissione di un questionario telefonico o tramite indagini sul campo, in prossimità delle strutture distributive oggetto di interesse   L’obiettivo è delineare quelle strategie e attività per incrementare la consapevolezza del brand presso i target di riferimento 12
  • 13. Le indagini quantitative Analisi di Posizionamento del brand Verifica del posizionamento del brand presso la clientela target: come viene percepito rispetto ai brand concorrenti  Indagine telefonica sui destinatari finali (potenziali/prospect) dell’offerta, per verificare l’attuale posizionamento del brand e le aspettative/percezioni che i fruitori di differenti classi di età/profili socio/professionali hanno dell’attuale Proposta di Valore   L’obiettivo è individuare le azioni per riallineare il posizionamento attuale del brand con quello atteso 13
  • 14. Esempio di MAPPA MPE ™ (Marketing Positioning Evaluation) 14
  • 15. Le indagini qualitative Focus Group Indagine qualitativa per sondare le percezioni e gli atteggiamenti di un gruppo di clienti in relazione ad uno specifico soggetto (es: un concept, un nuovo prodotto, un messaggio promozionale)  Tecnica basata su una sessione strutturata di lavoro di gruppo, coinvolgendo alcuni potenziali clienti selezionati   L’obiettivo è acquisire “feedback” qualificati rispetto agli elementi di marketing (prodotto, prezzo, packaging, elementi distributivi, ecc.) di un determinato prodotto/servizio 15
  • 16. Le indagini qualitative Panel di Sviluppo Coinvolgimento di un gruppo di potenziali clienti attorno ad un progetto di sviluppo innovativo per un nuovo prodotto/servizio  Il panel consente di trarre nuovi spunti di innovazione grazie ad un lavoro di gruppo strutturato che vede protagonisti i destinatari finali di un prodotto/servizio   L’obiettivo è sviluppare un nuovo prodotto o servizio incorporando i desideri e le aspettative dei destinatari finali 16
  • 17. Le indagini qualitative Shopping Experience Metodologia che consente di analizzare il modo in cui i consumatori si comportano in fase di scelta tra varie alternative di offerta, valutandone gli atteggiamenti rispetto all’acquisto, direttamene nei punti vendita  L’analisi viene realizzata tramite rilevazioni dirette sui punti vendita di interesse da parte di analisti esperti che si atteggiano a normali acquirenti e, nel frattempo, osservano e registrano i comportamenti precedenti la scelta d’acquisto dei clienti finali   L’obiettivo è individuare percorsi di miglioramento nella proposta di valore osservando il comportamento d’acquisto dei consumatori direttamente presso i punti vendita 17
  • 18. Esempi tratti da un’analisi di Shopping Experience Tipologia di consumatore 19 20 15 12 10 6 7 Meno di 30 30-50 8 Oltre 50 5 0 Comportamento d'acquisto Maschio Femmina 100% 80% 10 16 60% 40% Titubante 18 8 20% 0% Acquisto programmato Acquisto razionale o paragonato 18 Deciso
  • 19. Le Analisi di Benchmark
  • 20. Che cos’è il Benchmarking Il “Benchmarking” è un’attività progettuale volta a migliorare i prodotti/processi di un’azienda grazie ad una analisi comparativa tra due o più suoi concorrenti  L’obiettivo del Benchmarking è quello di analizzare le “migliori pratiche” dei concorrenti per stimolare un miglioramento dei propri prodotti/processi sulla base di quanto analizzato  20
  • 21. Il Benchmarking: scelta dei concorrenti L’analisi di Benchmark può essere condotta su differenti tipologie di concorrenti, in funzione di differenti esigenze analitiche:  Concorrenti che operano nello stesso segmento di mercato e con lo stesso modello di business Concorrenti che operano nello stesso segmento di mercato ma con un differente modello di business Concorrenti che operano in un segmento di mercato differente ma con un modello di business similare (es: punto vendita alimentare) Concorrenti che operano in un segmento di mercato differente e con un modello di business differente (es: cinema) 21
  • 22. Il Benchmarking: temi dell’indagine Il Benchmarking può prendere in esame differenti caratteristiche della concorrenza. Tra queste abbiamo ad esempio:  La gamma dei prodotti I processi organizzativi La comunicazione interna ed esterna al punto vendita Il personale di vendita L’atmosfera del punto vendita La struttura dei prezzi I brand trattati Le modalità di servizio Le modalità espositive Gli eventi e le attività promozionali 22
  • 23. Il Benchmarking: metodologie utilizzate Le analisi di Benchmark condotte da Best Advance si avvalgono delle seguenti metodologie/strumenti: Analisi di “Shopping Experience” – come il cliente vive l’esperienza di acquisto nel punto vendita Analisi del punto vendita Analisi del materiale di comunicazione dei concorrenti Indagini quantitative sui clienti finali Indagini qualitative basate sulla creazione di “panel”/”focus group” di clienti rappresentativi Interviste ad esperti del settore Consultazione di dossier settoriali Ricerche su riviste di settore Analisi dei siti web dei concorrenti 23
  • 24. Il Benchmarking: tabella di riepilogo TIPOLOGIA DI CONCORRENTI OBIETTIVO DELL’ANALISI In questo caso l’analisi comparativa si focalizza Concorrenti che operano nello stesso segmento prevalentemente sulle procedure organizzative di mercato e con lo stesso modello di business dei concorrenti Obiettivo è principalmente quello di valutare la Concorrenti che operano nello stesso segmento “proposta di valore” dei concorrenti (gamma di di mercato ma con un differente modello di prodotti offerti, struttura e “atmosfera” del punto business vendita, ruolo del personale di vendita, ecc.) In tal caso l’interesse del benchmark è quello di Concorrenti che operano in un segmento di adottare pratiche organizzative/ gestionali mercato differente ma con un modello di tipiche di altri settori di mercato ma adattabili, business similare con le dovute specificità, al proprio settore E’ l’ambito più “estremo” di applicazione del Concorrenti che operano in un segmento di Benchmarking, ma è anche quello che può mercato differente e con un modello di business offrire i risultati più sorprendenti, “importando” pratiche organizzative e modelli di business differente appartenenti ad altri settori 24
  • 25. bestAdvance SERVIZI AVANZATI PER L'IMPRESA Via Covignano, 51 47923 Rimini Tel. 0541 791155 www.bestadvance.it progetti@bestadvance